Mercato immobiliare, piccola ripresa: aumentano i mutui, prezzi delle case stabili

Il mercato immobiliare sta provando a venire fuori dal brusco contraccolpo subito a causa del Covid 19. Emergono alcuni dati interessanti riguardo all’ultimo periodo, circa i mutui e i prezzi delle abitazioni, nuove o già esistenti.

L’indagine sul mercato immobiliare

mercato immobiliareDalla indagine analitica fatta in Bussola Mutui del broker on line Mutuisupermarket.it e della centrale rischi Crif, emerge senza dubbio una ripresa della richiesta di mutui. Dopo il brusco calo della domanda di credito durante il periodo del lockdown, il mercato immobiliare ha vissuto una decisa ripresa dei mutui. Soprattutto giugno si segnala come un vero e proprio ritorno all’investimento nel mattone, con un aumento del 13,3% rispetto allo stesso mese del 2019.

Mutui in ripresa, surroga sempre più richiesta

Riguardo al mercato dei mutui, va sottolineata la forte attenzione alla surroga (due terzi delle operazioni concluse on line), per lo più (90%) a tasso fisso. Sono anche gli istituti di credito a incentivare la scelta del fisso, al punto che per una operazione di mutuo ventennale di 140.000 per un immobile da 220 mila, i migliori spread per mutui a tasso variabile si assestano attorno a una media dello 0,8% mentre a tasso fisso si scende allo 0,3%.

Forse può interessare: Redditi e coronavirus, lo squilibrio distributivo in Italia cresce.

Prezzi delle case stabili

Se da un lato c’è stata una forte ripresa d’interesse verso i mutui, dall’altro i prezzi delle case che non sembrano però aver risentito della crisi. Infatti il mercato immobiliare evidenzia una certa stabilità dei prezzi delle case. Ciò si può ricavare dai valori degli immobili residenziali ipotecati. Ebbene, nella secondo trimestre – caratterizzato in gran parte dal lockdown – questi sono cresciuti del 6%, dopo il +1,9% del periodo gennaio marzo. Questo accade perché molte trattative di compravendita erano già in dirittura d’arrivo prima che scattassero le misure restrittive, e subito dopo sarebbe stato giuridicamente complesso ridiscuterne i termini. Peraltro all’inizio del 2020 i prezzi si collocavano già sui minimi del decennio, quindi erano poco suscettibili di ulteriori discese. E’ interessante osservare però un altro dato riguardo il mercato immobiliare. Il prezzi delle nuove abitazioni sono saliti meno (3.7%) di quelle esistenti (4.3%) nel confronto anno su anno.

Per quanto riguarda gli affari conclusi, le compravendite registrate sul mercato immobiliare nel 2020 nel primo trimestre dell’anno sono calate del 15,5%, mentre il calo stimato a fine anno dovrebbe essere del 20% circa.

Mercato immobiliare, piccola ripresa: aumentano i mutui, prezzi delle case stabiliultima modifica: 2020-07-21T08:33:07+02:00da nonsparei

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.