Imprese, sono giorni da incubo sul fronte delle tasse

Per le imprese questa settimana è iniziata con un salasso notevole. Secondo i calcoli della CGIA dalle casse sono usciti (o sarebbero dovuti uscire) circa 27 miliardi di euro, in direzione dell’Erario.

Per dare l’idea di quanto sia alta questa somma, basta pensare che la dimensione economica della prossima manovra di bilancio dovrebbe essere appena più alta, circa 30 miliardi.

Salasso fiscale per le imprese

cropped-euro-2.jpgNonostante il fatto che la pressione fiscale nel 2021 si scesa dal 42,8% quasi un punto, attestandosi al 41,9%, quest’anno lo Stato incasserà 47 miliardi in più. Tutto ciò dipende chiaramente dal fatto che l’economia si è ripresa rispetto ai drammi del 2020.

Eppure, non c’è dubbio che questo sia il periodo più caldo per le imprese italiane. Tra acconti Ires, Irap, Irpef e imposta sostitutiva in capo alle attività in regime forfettario (ai quali si aggiungono i contribuiti previdenziali all’Inps per artigiani, commercianti e autonomi), le imprese hanno dovuto fronteggiare uscite pesanti. Il tutto mentre non siamo certo usciti ancora dalla crisi pandemica.

Liquidità sotto pressione

Per questo motivo si teme che saranno moltissime le imprese che non riusciranno ad onorare i propri impegni con il fisco, dal momento che la mancanza di liquidità è tornato un problema pressante, specialmente per le aziende di piccole e micro dimensioni.

Anche dicembre è critico

E lo scenario prossimo non è che sia molto migliore. Infatti anche il mese di dicembre si prospetta molto impegnativo sul fronte fiscale per tante imprese.
Entro il 16 dicembre, infatti, le aziende dovranno versare i contributi previdenziali e assistenziali e le ritenute Irpef dei propri dipendenti e collaboratori. A queste scadenze si aggiungono anche quelle relative all’acconto dell’imposta sostitutiva sui redditi da rivalutazione del Tfr, il saldo dell’Imu su capannoni, uffici, negozi e l’Iva del mese di novembre, sempreché si tratti di contribuenti mensili.
E poi le tredicesime ai dipendenti. Se i soldi basteranno.

Imprese, sono giorni da incubo sul fronte delle tasseultima modifica: 2021-11-30T23:53:59+01:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.