Creato da rav.erika il 28/01/2008

Pensieri & Creazioni

La Bottega di Artemilla - http://artemillacrea.blogspot.com

 

 

Polpette di merluzzo e gamberetti

Post n°432 pubblicato il 18 Settembre 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

Ingredienti:

-350gr di filetti di merluzzo (surgelati)
-150gr di gamberetti sgusciati (surgelati)
-1/4 di cipolla
-1 uovo medio
-2 agli
-1 cucchiaino di prezzemolo
-2 foglie di alloro
-1/2 cipolla (per la salsa)
-1 cucchiaino di paprika (oppure zafferano)
-1 cucchiaino di maizena
-80ml di vino bianco
-250ml di brodo di pesce

Preparazione:

In una pentola mettiamo acqua a scaldare insieme al 1/4 di cipolla e le foglie di alloro.Lasciare bollire 10 minuti, aggiungere il merluzzo scongelato e lasciare 2 minuti, scolare e lasciar raffreddare.
Scongelare i gamberetti e tagliare a pezzetini piccoli.
Schiacciare l'aglio insieme al prezzemolo, aggiungere l'uovo sbattuto e il merluzzo sbricciolato togliendo bene le spine se ci sono, e aggiungere i gamberetti tagliati precedentemente. sara' piu' facile fare le polpette se usiamo il tritatutto per fare diventare la miscella piu' omogenea.

Formare polpette piu' o meno grandi come una noce, mettere carta da forno nella teglia, polverizzare un po' d'olio di oliva e collocare le polpette, infornare 10 minuti a 200º.Intanto...

In una padella a fuoco medio rosolare la 1/2 cipolla tagliata finamente con un cucchiaio d'olio di oliva durante 7 minuti, aggiungere il paprika, la maizena e mescolare bene, poi aggiungere il vino e lasciare evaporare l'alcool, una volta evaporato aggiungere il brodo di pesce e le polpette gia' infornate, lasciare cuocere per 15 minuti.
*Senza la maizena e il vino questa ricetta si puo' fare anche in fase d'attacco.

 
 
 

Cannelloni di Broccoli

Post n°431 pubblicato il 20 Luglio 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

Premessa: non mi piacciono i broccoli e li ho sostituiti con altre verdure!!

Ingredienti:

-500 gr di broccoli
-10 fette di fesa di tacchino
-5 sottilette light (opzionale)
-1 cucchiaio di maizena
-300ml di latte scremato
-Noci moscate e sale

Preparazione:

Lavare il broccoli e tagliare in "alberi", cuocere in acqua bollente con un po di sale per 12-15 minuti.
Prendere le fette di fesa e collocare sopra mezza sottiletta, un po di broccoli gia' cotto e noci moscate (grattugiate). Arrotolare e collocare sopra la teglia da forno, fare lo stesso con le altre fette.

Fare la besciamella (nella sezione salse trovate la ricetta) e coprire i cannelloni, infornare a 210º durante 15 minuti. Un'altra opzione sarebbe fare tipo lasagne.

 
 
 

Borsa con cuori

Post n°430 pubblicato il 20 Maggio 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

Vien la crisi depressiva!!! Ma che brutto tempo è!!??!! Freddo, pioggia... sembra autunno... Primavera dove sei?? Intanto ho cucito qualche borsina un po' colorata giusto per tenermi di buon umore... Vi piacciono?? Son molto semplici da fare e con qualche applicazione fuori si personalizzano.

 
 
 

Torta di asparagi e gamberetti

Post n°429 pubblicato il 16 Maggio 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

Ingredienti:

-250 gr di asparagi verdi
-150 gr di gamberetti sgusciati
-1 cipolla media
-2 uova
-150 ml di latte scremato
-Sale e pepe

Preparazione:

Tagliare la cipolla a cubetti, e rosolare in padella.
Lavare e tagliare gli asparagi, aggiungere alla cipolla quando questa sia quasi pronta. Battere le uova con il sale e il pepe, aggiungere il latte, i gamberetti, e la cipolla e gli asparagi precedentemente saltati in padella, versare in uno stampo di silicone, ed infornare col forno preriscaldato a 180º durante 30 minuti (se lo stampo e' tipo plum-cake, se piu' basso e largo allora bisogna meno tempo di cottura)

 
 
 

Biscotti Finalmente!!!

Post n°427 pubblicato il 30 Aprile 2012 da rav.erika
 

Finalmente ho placato la mia voglia irrefrenabile di biscotti e ho trovato una ricettina niente male che proprio vi consiglio:

3 cucchiai di crusca di aven (oppure 1 di grano e 2 di avena)
2 quadratini di ciocolato amaro
1 uovo
1 cucchiaio di maizena
1 ucchiaio di dolcificante liquido
1 cucchiaio di latte scremato
1 cucchiaino di lievito per dolci

tritate finemente i pezzetti di cioccolata, in una terrina mescolate tutti gli ingredienti. Preriscaldate un po il forno. In una teglia con carta da forno fare con un cucchiaio dei mucchiettini un po distanti, infornate a 160° x 15'.

 
 
 

Dieta Dukan

Post n°426 pubblicato il 22 Aprile 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

E sì...anche io son caduta nella rete della dieta Dukan!! poco convinta ma tanto motivata dalle mie amiche (che hanno raggiunto ottimi risultati!!) ho cominciato da un mese questa dieta... ora...la mia bilancia è scesa di appena 3 kg ma devo dire una cosa a favore di questa dieta: non soffro la fame tra un pasto e l'altro (anzi,arrivo a cena che nn ho fame) e devo dire che mi sento meglio, meno gonfia, con una bella pelle... certo che da un po di stitichezza...
Ma torniamo a noi... Vi consiglio di leggere il libro per avere una bella idea completa sulla dieta ma qui riporto qualche linea guida.

Funzionamento della dieta e le sue 4 fasi:
FASE 1 - ATTACCO (PP)

In questo periodo, la cui durata puo' variare da uno a dieci giorni, avrete diritto di nutrirvi con le otto categorie dei seguenti alimenti. (Se dovete perdere meno di 10kg si consiglia di fare 3gg di attacco, se dovete perdere tra 10 e 20 kg si devono fare 5gg e de sono piu' di 20kg si devono fare 7gg)

Di queste otto categorie potrete consumare quanti alimenti desiderate e vi sembra opportuno, senza alcuna limitazione, a qualsiasi ora.
Avrete anche la liberta' di mescolare gli alimenti tra di loro.
La parola d'ordine e' semplice e indiscutibile: cio' che non e' menzionato nel'elenco non e' per voi, dimenticatevelo per il momento, sapendo che in un futuro prossimo tutti gli alimenti ritorneranno.

ALIMENTI CONSENTITI:
CARNI MAGRE: vitello, manzo (tranne costata e lombata che sono troppo grasse), cavallo (tutto tranne il petto), alla griglia, arrosto e senza grassi aggiunti.
FRATTAGLIE: fegato di vitello, di manzo e di pollame e lingua di vitello, di agnello e di manzo (la punta),
TUTTI I PESCI: grassi, magri, bianchi, azzurri, crudi e cotti
TUTTI FRUTTI DI MARE: molluschi e crostacei
TUTTO IL POLLAME SENZA PELLE, tranne l'oca e l'anatra
PROSCIUTTI LIGHT (non oltre il 2-4% di grasso), FETTE DI TACCHINO, POLLO E MAIALE MAGRI
UOVA
LATTICINI MAGRI (lo yogurt magro alla frutta e' consentito, nella misura di due massimo al giorno, solo dopo la fase 1)
UN LITRO E MEZZO DI ACQUA OBBLIGATORIO E 1,5 CUCCHIAI DI CRUSCA DI AVENA OBBLIGATORIO AL GIORNO
COMPLEMENTI: the, caffe', tisane, aceto, aromi, erbe, specie, cetriolini sottaceto, limone (non come bevanda), sale e senape (con moderazione).
Le carni non devono avere una percentuale di grasso superiore al 10 per cento.

Al di fuori di questi complementi e delle otto grandi categorie descritte in precedenza: NULL'ALTRO.
Tutto il resto, tutto cio' che non e' espressamente citato nell'elenco, e' vietato per il periodo relativamente breve del regime di attacco.
Concentratevi su tutto cio' che e' permesso e dimenticate il resto. Tentate di variare la vostra alimentazione, attingete a questi cibi a volonta' in modo ordinato o disordinato, e non dimenticate mai che gli alimenti presenti nell'elenco sono totalmente a vostra disposizione.

FASE 2 - FASE DI CROCIERA (PP+PV)

Mantenere tutti gli alimenti permessi nel regime di attacco e aggiungere verdure, crude o cotte, senza limiti di quantita', di orario e di abbinamenti: pomodori, cetrioli, radicchoi, spinaci, asparagi, porri, fagiolini, cavoli, funghi, sedano, finocchi, tutte le insalate compresa l'indivia belga, bietole, melanzane, zucchine, peperoni ed anche carote e barbabietole, ma acondizione di non consumarle a tutti i pasti.
Nel corso di questa fase di crociera, alternare periodi di proteine con verdure a periodi di proteine senza verdure fino al raggiungimento del peso stabilito. La alternanza consigliata sarebbe 1 giorno di proteine pure e 1 giorni di proteine e verdure



OBBLIGATORIO: 2 LITRI DI ACQUA AL GIORNO E 2 CUCCHIAI DI CRUSCA DI AVENA

FASE 3 - CONSOLIDAMENTO

La durata del regime di transizione va calcolata in funzione del peso perso e in ragione di 10 giorni della nuova dieta per ogni chilo perso.
Se avete appena perso 20 chili dovrete quindi seguirlo 20 volte per 10 giorni, cioe' 200 giorni, cioe' 6 mesi e 20 giorni; per 10 chili serviranno 100 giorni.
Su questa base ognuno potra' facilmente calcolare il tempo esatto che lo separa dalla stabilizzazione definitiva

Se per essempio avete perso 20 chili e quindi fare 200 gg di consolidamento, il periodo si deve dividere in due: Per il primi cento giorni di consolidamento del perso, dovrete portare avanti il piu' fedelmente possibile il seguente regime con i relativi cibi permessi:.

- gli alimenti proteici del regime di attacco;
- le verdure del regime di crociera;
- 1 porzioni di frutta al giornio, tranne banana, uva e ciliegie;
- 2 fette di pane integrale al giorno;
- 40 grammi di formaggio stagionato al giorno (formaggi a pasta cotta e non fermentati)
- 1 porzione di amidi la settimana (una porzione equivale ad una delle seguenti scelte: 80 gr. di pasta cruda; 200 gr. di cuscus, polenta, bulghur pesati cotti; 150 gr. di lenticchie o altre leguminose; 125 gr. pesato cotto di riso)
- cosciotto d'agnello e arrosto di maiale (filetto).

E per coronare il tutto:
- 1 pasto della festa la settimana.

(una volta la settimana avrete la possibilita' di fare un buon pasto, come lo decidete voi, in assoluta liberta'. Il pasto della festa avvengono, in pratica, durante uno qualsiasi dei tre pasti principali della giornata, ma il mio consiglio e' di scegliere la cena, per avere il tempo di gustarli.
In occasione di questo pasto avrete la possibilita' di consumare qualunque tipo di alimento e soprattutto quelli che vi sono mancati maggiormente nel lungo periodo di dimagrimento.
Vi sono tuttavia due condizioni importanti: non servitevi mai due volte di una stessa portata e non consumate mai due pasti della festa successivi. Tutto e' concesso, ma una sola volta: un antipasto, un piatto principale, un dessert o un formaggio, un aperitivo, un bicchiere di vino, il tutto in buona quantita', ma una sola volta.
Distanziate anche questi pasto. Concedete al corpo il tempo di riprendersi. Se per esempio avete scelto la domenica a cena come pasto di festa, evitate di rifarlo il lunedi a mezzogiorno. Lasciate almeno un giorno o due fra questi  bei momenti e scegliete preferibilmente i giorni del fine settimana e gli inviti a cena.)

Ma come regola imperativa:
- 1 giorno di proteine pure (regime d'attacco) la settimana, non intercambiabile e non discutibile.


Dopo questi primi 100 giorni del nostro essempio, Nei 100 giorni successivi dovete continuare con gli stessi alimenti, e potete mangiare 2 porzioni di amidi alla settimana e 2 pasti della festa alla settimana.


OBBLIGATORIO: 2 LITRI DI ACQUA E 3 CUCCHIAI DI CUSCA DI AVENA AL GIORNO.


FASE 4 - STABILIZZAZIONE DEFINITIVA

Ritornare a un'alimentazione normale 6 giorni su 7, mantenendo i positivi risultati acquistati nel periodo della dieta, ma osservare tutti i giovedi' o, in caso di impossibilita', il mercoledi' o il venerdi', un intero giorno di proteine pure (regime d'attacco), con regolarita', scrupolo e per il resto della vita.
Assumete inoltre i 3 cucchiai al giorno di crusca di avena
Trascurare queste due misure, che costituiscono uno dei pilastri del programma Protal, equivale ad essere sicuri di recuperare, a medio termine, TUTTI I CHILI PERSI.

Nella fase di attaco della dieta dukan c'e un elenco di alimenti che si possono mangiare, e il resto sono assolutamente vietati, ma nella fase di crociera questo cambia, adesso si aggiunge una lista di alimenti tollerati, i quali possiamo mangiare due al giorno nelle quantita' indicate a continuazione:

-Olio di oliva: 3 goccie al giorno
-Actimel 0%: 1 al giorno
-Bacche di goji: 1 cucchiaio in attacco, 2 cucchiai in crociera, 3 cucchiai in consolidamento
-Cacao in polvere senza grazzi ne zuccheri: 2 cucchiaini al giorno
-Chewingum senza zucchero: Massimo 8 al giorno
-Farina di soia: 1 cucchiaio al giorno
-Prosciutto crudo: 3 fette al giorno (togliendo il grasso)
-Latte di cocco: 10cl alla settimana
-Latte di soia: 1 bicchiere al giorno
-Lievito di birra in fiochi: 1 cucchaio al giorno
-Maizena: 30gr al giorno (1 cucchiaio raso)
-Panna light (3% di grassi): 2 cucchiai al giorno
-Proteine di soia: 50gr alla settimana
-Salsa di soia: 2 cucchiai al giorno
-Salsa Teriyaki: 4 cucchiai al giorno
-Vino per cucinare: 3 cucchiai (lasciando evaporare l'alcol durante la cottura)
-Yogurt 0% con pezzi di frutta: Massimo 2 al giorno
-Yogurt 0% di soia: 1 al giorno
-Yogurt alla cioccolata vitasnella 0,9%: 2 alla settimana
- Salsiccia di pollo: 4 al giorno (cuocere accuratamente per far sciogliere il grasso che va eliminato con carta assorbente)
-Cioccolato fondente al 70% con il 2% di zuccheri: 1-2 quadrattini alla settimana



Importante!:

-Lo yogurt non dovrebbe mai avere piu' di 6 gr di carboidrati per ogni 100gr di prodotto. Questo per tutti i tipi, con frutta o senza.
-Non si deve abusare dei latticini, e' consigliato 800 gr al giorno.
-Il latte deve essere sempre scremato, se usiamo latte in polvere non e' consigliato mangiare piu' di 3 cucchiai al giorno, comunque non si considera un alimento tollerato quindi se ogni tanto si usa di piu' non e' un problema, ma non farlo sempre.

Regole:

Ricordare sempre questa regola quando si legge l'informazione d'un alimento prima di comprarlo:

PROTEINE > CARBOIDRATI + GRASSI

Questa regola vale per tutti gli alimenti permessi nella dieta. Per quelli tollerati guardare l'elenco di sopra.

Fare attenzione ai prodotti che contengono fruttosio, glucosio, destrosio, maltosio e in generale -osio , sono zuccheri, anche a quelli che contengono fecola e maltodestrina, sono carboidrati e quindi non graditi nella dieta!
E' preferibile sciegliere prodotti piu' semplici e naturali come uno semplice yogurt 0%. Piu' elaborato e' un prodotto, piu' possibilita' di trovare queste sostanze non permesse.
La Coca Zero, Coca Light e la gelatina neutra sono 100% permessi nella dieta, quindi si possono mangiare a volonta'.

 

 
 
 

dessert pasquale

Post n°425 pubblicato il 15 Aprile 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

eccomi come sempre con un po di ritardo a postare qualcosa... i miei dolcetti di pasqua light!!! rotto un ovetto di cioccolato, ho preparato con dei dessert istantanei della linea Stainer (senza zucchero!!!) una bavarese ai frutti di bosco; farcito e decorato l'ovetto!!!

Non son stata però con le mani in mano e ho cucito anche dei deliziosi coniglietti pasquali che spero presto di mostrarvi.

 
 
 

Madeleines

Post n°423 pubblicato il 27 Febbraio 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

Mi son cimentata con questa ricetta di dolcetti francesi: le madeleines.

INGREDIENTI PER “MADELEINES” 100 gr di burro; 70 gr di miele; 2 uova; 30 gr di zucchero; 120 gr di farina; 1 cucchiaio di lievito per dolci

Con lo stampo piccolo mi son venute 5 belle infornate, devo dire che come ricetta vale la pena provarla, la prossima volta però provo ad aggiungere le scagliette di cocco perchè così non son molto dolci... Sperimenterò!!!

Se avete suggerimenti o altre ricette da provare provvedete a scrivere!!!

 
 
 

Tovagliette San Valentino

Post n°422 pubblicato il 22 Febbraio 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

E con un po' di ritardo posto le mie tovagliette rigorosamente stampate a mano per San Valentino. Il disegno dello stencil è stata opera mia, un saggio mixato di altri disegni poi riportato su quelle cartelline da raccoglitore e pazientemente intagliato. Non c'è niente di più creativo e personalizzato di crearsi da soli gli stencil!! Con i colori per stoffa e il pennello a tampone o dipinto e sfumato la tovaglietta ed ecco il risultato!!! Che ve ne pare??

 
 
 

giapponesina kokeshi tutorial fimo

Post n°421 pubblicato il 09 Febbraio 2012 da rav.erika
 

Questo è un bellissimo tutorial di una giapponesina fatta con pasta fimo

Ve ne siete innamorate ma non sapete da che parte cominciare??
Lustratevi gli occhi qui http://momobijoux.blogspot.com/2009/05/aiutoooolinvasione-delle-kokeshi.html dalla bravissima Countrymomo bijioux!!! (vi ho postato solo il link relativo alle kokeschi ma spulciate oltre, è tutto un amore!!!)

 
 
 

dolcetti fimo 2

Post n°420 pubblicato il 04 Febbraio 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

Tutorial panettone

 

Questo fimo mi sta davvero prendendo... posseduta da una voglia immane di ricreare in miniatura dolcetti non commestibili sto passando ore e ore a cercare tutorial che possano insegnarmi segreti, trucchi e astuzie... ma quanto è bello questo panettone??!! Favoloso... via... vado a creare altri dolcetti!!

 
 
 

Dolcetti in fimo

Post n°419 pubblicato il 01 Febbraio 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

Ecco la prima sfornata di dolcetti in fimo di questi giorni!! Che ve ne pare?? Dato che mi son messa in testa di produrne una serie mi son decisa a cercare cercare cercare tra siti e blog che vendeva gli stampini in silicone ed ecco cosa ho trovato!! 

L'angolo di Azzurra 
http://www.facebook.com/profile.php?id=1305361762&ref=profile#!/pages
/Angolo-Di-Azzurra-bijoux-fimo-stampi/159247010784921

Nello specifico questo è l'album con le foto degli stampini:
http://www.facebook.com/media/set/?set=a.159253670784255.28840.159247010784921&type=3

Devo dire che tra quelli che si trovano è quella che ha dei prezzi onesti, molta varietà di stampini e spese di spedizione non care e quindi... eccomi a spulciare tra le immagini, selezionare qualche stampino, farle l'ordine (è davvero troppo gentile e paziente) e ieri un simpatico corriere ha recapitato tutti i miei stampini... E' ora di mettersi all'opera e velocizzare le creazioni!!

A presto

 
 
 

Orecchini natalizi con pasta fimo

Post n°418 pubblicato il 30 Gennaio 2012 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

Eccomi con qualche ora di calma a riaggiornare il mio blog! Avevo promesso di essere un po' più costante nel farlo e invece mi si sono accumulate tante foto da sistemare; la cosa bella però è che ho ritovato il tempo per creare un po', per divertirmi a girare per gli altri blog e rimanere a bocca aperta per le meravigliose creazioni che vedo.

Fatta questa piccola premessa ecco a voi i miei orecchini natalizi fatti con la pasta fimo e ben sfoggiati gli ultimi giorni di lavoro e per le feste tra amici e parenti. Devo dire che hanno riscosso un notevole successo e ne vado orgogliosa anche se noto che non son proprio dei capolavori!! però son fatti con amore e tantooo impegno!!!

Voi cosa ne dite, son stata brava?? A Presto...

 
 
 
 
 

FITOTERAPIA

Post n°416 pubblicato il 07 Novembre 2011 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

Menta (Mentha piperita)
La Menta piperita è una pianta erbacea perenne; si riproduce facilmente per via vegetativa tramite gli stoloni, poiché raramente produce semi. La parte interessante dal punto di vista dei principi attivi è la parte aerea, cioè le foglie e le sommità fiorite, che contengono diversi oli essenziali, fra i quali il più noto è il mentolo, che conferiscono a questa pianta il profumo caratteristico, il sapore e soprattutto le proprietà officinali.
La sinergia del fitocomplesso conferisce alla Menta proprietà rilassanti sulla muscolatura liscia, principalmente a livello di stomaco e intestino: infatti è da sempre conosciuta e utilizzata come rimedio per i disturbi dell'apparato gastrointestinale, per le sue proprietà antispasmodiche, carminative, coleretiche, eupeptiche e stomachiche. La Menta ha anche un'azione tonificante e corroborante sul sistema nervoso centrale, che ne fa anche un buon tonico e stimolante contro l'affaticamento fisico.
La Menta piperita è quindi utilizzata in caso di atonia digestiva, specie se è associata ad altre piante dalle proprietà simili, come la Melissa o il Finocchio. E' utile anche per combattere la nausea causata dalla cattiva digestione, specie se dipendente dall'alterata motilità delle vie di escrezione della bile (discinesie biliari), oppure quella causata dalla gravidanza. L'olio essenziale di Menta piperita è utilizzato anche come antinfiammatorio delle vie aeree superiori; infatti è possibile adoperarlo per suffumigi in caso di raffreddore e sinusite, ed essendo anche un buon antisettico bronchiale può risultare utile in caso di tosse.
Applicato localmente sulla pelle, produce una sensazione di freddo, determinando un'azione anestetica che può essere sfruttata in quelle affezioni della pelle che causano prurito o bruciore, sotto forma di talco mentolato, oppure di linimenti o unguenti emollienti.
Le controindicazioni della Menta riguardano la sua capacità di rilassare il cardias (sfintere che separa lo stomaco dall'esofago), per cui la Menta piperita è sconsigliata in caso di ernia iatale, poiché favorisce le eruttazioni; è controindicata anche in presenza di ulcera gastro-duodenale, perché stimola la secrezione gastrica; inoltre la sua azione coleretica ne sconsiglia l'uso in caso di calcoli biliari, che potrebbero essere mobilizzati provocando una colica.
L'uso prolungato può provocare insonnia per l'azione stimolante sul sistema nervoso centrale, per cui è da evitare l'uso come aromatizzante nelle tisane contro l'insonnia.
L'uso di prodotti al mentolo deve essere evitato in età pediatrica, poiché può provocare spasmi della glottide, con blocco del respiro nei casi più gravi.

 
 
 

Cartamodello muccoso

Post n°415 pubblicato il 02 Novembre 2011 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

E' passato Halloween da poco così come la fiera della creatività che si è tenuta qui a Forlì... Non riesco ben a dire se mi sia piaciuta o meno... le fiere mi piacciono sempre ma non ho trovato idee nuove, cartamodelli da rimanere a bocca aperta o progetti imperdibili...sarà magari sempre questo mio periodo di insoddisfazione... comunque, a mani vuote non si esce!! Ho comprato metri e metri di nastri con scritte natalizie, un cuore intrecciato di legno, un cartamodellino e... ecco la novità: kit x fare collane con tubolari di seta! l'ispirazione l'ho avuta spulciando i post del blog "Ste creazioni", ne fa di molto belle!!!

http://youtu.be/nkhQaVWk6v8

 
 
 

52000 visite!!

Post n°414 pubblicato il 27 Ottobre 2011 da rav.erika
 

Per festeggiare 52000 visite ho aperto su facebook (chi ormai non ha un profilo lì??!!) La bottega di Artemilla, con foto delle mie creazioni e presto pubblicherò anche qualche sorpresa...

Sono in fermento perchè domani andrò alla fiera di Forlì (Passatempi e Passioni) per fare incetta di non so nemmeno io cosa, ma da comprare si trova sempre... Non vedo l'ora di tornare a casa con un bel bottino!!! In questi giorni ho terminato finalmente le mie decorazioni dell'albero di quest'anno, poi ne riciclerò un po degli anni passati ma era mia intenzione farlo "pannoso" (capirete perchè...) e appena avrò un minuto pubblico le prime foto delle mie creazioni.

 
 
 

Risotto Taleggio&Radicchio

Post n°413 pubblicato il 26 Ottobre 2011 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

INGREDIENTI
1 piccolo cespo di radicchio rosso
60 g di Taleggio
1 litro di brodo vegetale
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 scalogno
160 g di riso
2 dita di vino bianco
pepe
sale fino

 
Pulire il radicchio scartando le foglie più esterne e affettarlo grossolanamente. Lavarlo e asciugarlo con uno strofinaccio pulito o con la centrifuga da insalata. Tritarlo grossolanamente con un grande coltello su un tagliere. Togliere la crosta dal Taleggio e ridurlo a piccoli pezzettini. Scaldare il brodo. In una pentola da minestra mettere l'olio e tritare lo scalogno molto finemente. Portare la pentola sul fuoco e far soffriggere a fiamma bassa. Quando lo scalogno sarà ben dorato, alzare la fiamma, unire il riso e farlo tostare per un minuto. Bagnare con il vino e lasciarlo evaporare completamente. Unire 4-5 mestoli di brodo bollente e impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti). Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo. 5 minuti prima della fine del tempo di cottura del riso, unire il radicchio, tenendone da parte qualche foglia per decorare. Mescolare continuamente fino a fine cottura. Mantecare con il Taleggio a pezzi, una grattugiata di pepe, un mestolo di brodo. Regolare di sale. Spegnere il fuoco e tenere coperto per un paio di minuti. Servire decorando con qualche foglia di radicchio fresco
.

 
 
 

L'albero degli amici

Post n°412 pubblicato il 23 Agosto 2011 da rav.erika
 

 

Esistono persone nelle nostre vite che ci rendono felici

per il  semplice caso di avere incrociato il nostro cammino.

Alcuni percorrono il cammino al nostro fianco,

vedendo molte lune passare,

gli altri li vediamo appena tra un passo e l'altro.

Tutti li chiamiamo amici e ce sono di molti tipi.

Talvolta ciascuna foglia di un albero rappresenta uno

dei nostri amici.

 

Il primo che nasce è il nostro amico Papà e la nostra

amica Mamma,

che ci mostrano cosa è la vita.

Dopo vengono gli amici Fratelli, con i quali dividiamo il

nostro spazio affinché possano fiorire come noi.

Conosciamo tutta la famiglia delle foglie che

rispettiamo e a cui auguriamo ogni bene.

Ma il destino ci presenta ad altri amici che non

sapevamo avrebbero incrociato il nostro cammino. Molti di loro

li chiamiamo amici dell'anima, del cuore.

Sono sinceri, sono veri. Sanno quando non stiamo bene,

sanno cosa ci fa felici. E alle volte uno di questi amici dell'anima

si infila nel nostro cuore e allora lo chiamiamo innamorato.

Egli da luce ai nostri occhi, musica alle nostre labbra,

 salti ai nostri piedi.

Ma ci sono anche quegli amici di passaggio, talvolta una

vacanza o un giorno o un'ora. Essi collocano un

sorriso nel nostro viso per tutto il tempo che stiamo con loro.

Non possiamo dimenticare gli amici distanti, quelli

che stanno nelle punte dei rami e che quando il vento

soffia appaiono sempre tra una foglia e l'altra.

Il tempo passa, l'estate se ne va, l'autunno si

avvicina e perdiamo alcune delle nostre foglie, alcune nascono

l'estate dopo, e altre permangono per molte stagioni.

Ma quello che ci lascia felici è che le foglie che

sono cadute continuano a vivere con noi, alimentando le nostre

radici con allegria.

Sono ricordi di momenti meravigliosi di quando

incrociarono il  nostro cammino.

 Ti auguro, foglia del mio albero, pace

amore,  fortuna e prosperità.

Oggi e sempre........ semplicemente perché ogni persona che

passa nella nostra vita è unica.

Sempre lascia un poco di se e prende un poco di noi.

Ci saranno quelli che prendono molto,

ma non ci sarà chi non lascia niente.

Questa è la maggior responsabilità della nostra vita e

la prova evidente che due anime non si incontrano per caso.

 

La carta viene dal Venezuela è stata scritta da Paul Montes, un missionario sud-americano.

 

 

 
 
 

Insalata di Farro e Tonno

Post n°411 pubblicato il 18 Luglio 2011 da rav.erika
 
Foto di rav.erika

Ingredienti
250 grammi di farro
3 pomodori abbastanza maturi
250 grammi di tonno al naturale
1 cipolla rossa
olio extra vergine d'oliva
pepe
sale

Procedimento
Cuocere il farro in abbondante acqua salata: per il tempo di cottura attenersi alla indicazioni riportate sulla confezione.
Ultimata la cottura far raffreddare il farro e metterlo in una terrina assieme ai pomodori tagliati a dadini, la cipolla tritata ed il tonno.
Condire con olio, sale e pepe e mescolare bene.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
 

TAG

 

FOTO

Per vedere foto più grandi di queste basta cliccare sopra a quella che vi interessa, viene ingrandita e si vede molto meglio!
 

PER CONTATTARMI

Lascia un commento (basta cliccare su commenti) o chiedimi consigli con un messaggio nel blog e io (appena potrò) ti risponderò.  Ciao!!
 

ULTIMI COMMENTI

articolo veramente ben scritto. I miei complimenti da lumaca
Inviato da: diletta.castelli
il 23/10/2016 alle 12:19
 
Che carine che sono! Ma che materiali hai utilizzato?...
Inviato da: Simona
il 17/02/2016 alle 16:02
 
sì,mi trovi anche su fb!!!
Inviato da: rav.erika
il 18/09/2012 alle 22:58
 
provali perchè son davvero buoni!!!
Inviato da: rav.erika
il 20/07/2012 alle 21:45
 
Ma sei anche su Facebook?
Inviato da: Diletta Canuti
il 14/06/2012 alle 12:40
 
 

PREMI

     
 

INFOLINE ENDOMETRIOSI

Associazione Italiana Endometriosi Onlus
www.endoassoc.it

Apre INFOLINE
Il numero verde dell'Associazione Italiana Endometriosi Onlus

Per essere ancora più vicini alle esigenze di tutti coloro che desiderano informazioni sulle nostre attività, sui benefici di essere socie AIE e per chiarire ogni vostro dubbio, l'Associazione Italiana Endometriosi Onlus ha aperto un numero verde gratuito.
Chiamando l' 800 031977 una nostra operatrice sarà a vostra disposizione nei seguenti orari:
lunedì, martedì, venerdì dalle 17.00 alle 20.00.
Sono abilitate le telefonate da rete fissa.


Associazione Italiana Endometriosi Onlus
Casella Postale 114 - 20014 Nerviano (MI)
infoline: 800 031977 lu,ma,ve 17-20 da rete fissa
fax: (+39) 0331-589800
e-mail: info@endoassoc.it
sito: http://www.endoassoc.it

 

COMUNICAZIONI ENDOMETRIOSI

Spendiamo tempo in cose futili, spendiamo soldi in oggetti superflui...vale la pena di spendere un minuto e guardare qui...e due minuti per riflettere.

http://www.endometriosimalattiasociale.it/blog.html

http://www.erikaferraresi.blogspot.com/

http://blog.libero.it/librodade/view.php?nocache=1227533828

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

lelladecoperinziadiletta.castellisugunnamariolina.1947l974giadagiuly9dglsoloononsolofritz1979ddhartyanida97rosa.labellagianna.gianninimaryp7piero.dicampli