IL MONDO DI LAURA

ANIMALI & CO.

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 33
 

I MIEI BLOG AMICI

- PIANETA ANIMALE
- alisya
- sono io
- Bodybag Blog
- Blog veterinario
- RiGiTaN's.bLog
- feeling pink
- tigre.grintosa
- Boycott ©®
- GIORNALE ALTERNATIVO
- Vita di un IO
- CastoreBT
- Mondo di Alice
- Il mondo di daniele
- InostriAmiciAnimali
- ¤ANIMAL¤ LIBERATION¤
- quattro zampe
- ME, MYSELF AND I
- VETRINE AI MACELLI
- LA VOCE ITALIANA
- NOI UOMINI DURI
- Mr. President
- TARTARUGHE
- UnMondoDaSalvare
- Berlusconi fuck!
- BERLUSCONI?NO,GRAZIE
- pensiero libero
- La Toga Strappata®
- BaStArDaMeNtE_!mW@
- LE PAGINE DI GATTONA
- MONDO CANE
- Adotta un amico...
- pEaCe!!!
- Ecoikos
- vivazapatero
- Trascrivendoemozioni
- GATTO NERO RANDAGIO
- UNA PARTE DI ME
- (¯`.•*AnGeL* •.´¯)
- PoLdO CoMbInA GuAi!
- BatblackongaVSTutti
- MARCO PICCOLO
- I'm No AnGeL
- chi sono gli uomini?
- pensieri omeopatici
- storia-mito
- giovannimaiolo
- Deliri (?!?)
- La nebbia gialla
- blogsi
- scorpione 05
- principessabionda
- CARPE DIEM
- PRATICANTE AVVOCATO
- OrganizzaTu
- wolf72
- Un Onesto Blog - Onesto piromane
- SPETTA CHE ARRIVO
- Sdoppiamo Cupido
- doctorvet
- Nopadopia
- 2faces
- lucignolo fumante
- AIDS E DINTORNI
- Ladybaby23
- shadday
- PETIZIONI ONLINE
- thoeni - Il mio mondo
- brujita paola
- A.L.F.66
- svampy2
- confettino2
- L'ALLEGRA FAMIGLIA Lu2
- Cucci's blog/ cucciolosa
- twigghy
- HO PERSO LA DENTIERA
- BLOG PENNA CALAMAIO
- ciemme
- RE DEL CONSUMISMO
- PAPERE E PANNOCCHIE rimescolare il volga
- SATANA
- GRILLO PARLANTE/doriano bello
- ANIMAL WELLNESS
- Cani & Ga./caniega
- Aiutiamo gli animali/rosario
- ARM/animalarm
- SATANA/SARTANA
- ciemmetre/LE PAROLE SON PIETRE
- iononsonoio/musica e altro
- POR LA CARRETTERA
- ¤Gabbie¤Vuote¤/Adotta.Un.Angelo/alisya
- Adotta un Cane ... ciessea
- Un pò di tutto/innamoratopazzodite
- IL_RAMO_RUBATO
- IO UGUALE IO/rinozero
- C'EST LA VIE clarkenty
- LE BESTIE SIAMO NOI
- NO ALLE GABBIE
 

ULTIME VISITE AL BLOG

strong_passionciemmetrecassetta2lo_snorkimonchery10psicologiaforenseopposti_incongruentidoublelleA.L.F.66MephistoXabraxvenezia330alice8094WIDE_REDalexcifurino3
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

ULTIMI COMMENTI

FELICE DOMENICA !
Inviato da: rosylagana
il 20/07/2008 alle 12:29
 
Ciao carissima, zia. Anche se non stai più usando il blog,...
Inviato da: confettino2
il 17/06/2008 alle 18:23
 
festival cortisonici desidera contatto rettiliano bianchi. ...
Inviato da: loris.magenta
il 14/03/2008 alle 01:43
 
buon delurking day...
Inviato da: cassetta2
il 09/01/2008 alle 18:06
 
Quando impareremo a rispettare gli animali?Buona giornata!...
Inviato da: lauretta85LI
il 15/11/2007 alle 12:23
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Post N° 136

Post n°136 pubblicato il 23 Marzo 2007 da elviralilla
 
Tag: cani

Tratto dall'IOPA

Heineken Jamming festival al canile di San Giuliano (VE)

Ancora una volta siamo ad appoggiare una protesta per tutelare gli animali di Venezia... dopo la protesta contro lo spostamento del canile, quella contro la chiusura ai volontari che sfamano e curano i gatti a Forte Marghera, quella in difesa dei conigli di Murano (trovate tutto nel nostro sito, link alla pagina su Venezia presente in alto alla nostra home page), vi comunichiamo che i 600 cani di San Giuliano quest'estate abbaieranno a tempo di rock!
Dal 14 al 17 giugno farà molto caldo a Mestre e non serve essere metereologi per prevederlo. In quei giorni, infatti, la città sarà presa d'assalto da centinaia di migliaia di persone per una kermesse musicale: l'Heineken Jammin Festival che da Imola, suo storico sito, sbarcherà in laguna e precisamente... al Parco di San Giuliano (VE).
Nulla in contrario rispetto alla manifestazione musicale ma sulla logistica e sull'opportunità di aggiudicarsi per i prossimi cinque anni questo evento, che ha assunto ormai dimensioni di importanza europea, sì. In primo luogo, il Parco di San Giuliano, oltre a tutte le problematiche che lo hanno accompagnato fin da quando era solo un progetto sulla carta (veramente troppe), è un parco "giovane" che resterà ferito a morte dopo la "quattro giorni del rock". Come saranno ridotte l'area verde e le specie botaniche non ancora completamente sviluppate, i 300 alberi, i 10.000 cespugli, le 15.000 piante erbacee dopo l'invasione di una moltitudine di persone?
Il parco di San Giuliano è stato consegnato ai cittadini di Venezia e Mestre come il polmone verde della città, come l'elemento naturale di raccordo tra laguna e terraferma, come un'oasi dove recarsi lontano da macchine e inquinamento. Di tutto ciò, al termine dell'evento musicale, non resterà più nulla. E il canile al suo interno? Nonostante gli amministratori locali, che abbiamo visto essere insensibili quando si parla di animali e ambiente, stiano progettando lo spostamento dello stesso a Ca' Solaro, al tempo della kermesse i cani saranno ancora lì. Ospiti di una struttura ormai fatiscente, tettoie insufficienti in eternit, recinti sovraffollati, pavimentazione perlopiù in cemento e pochi alberi a portare un minimo di refrigerio dalla calura estiva, con l'aggiunta di confusione e musica sparata a palla, i poveri cani di San Giuliano saranno protagonisti, per quattro lunghe giornate, di una scena da girone dantesco, ma senza essere colpevoli. A questa situazione già critica si potrebbe aggiungere il pericolo di atti vandalici nei loro confronti perpetrati da persone "disturbate" dai loro latrati!
Già, perché alla fine sono i cani che disturbano, come si legge in un articolo pubblicato nelle pagine dedicate a Venezia nel nostro sito,
www.dogwelcome.it
Non solo i cani saranno costretti a subire i danni e gli effetti causati da una bolgia umana ma anche le specie che sono state introdotte nel parco e che lì hanno costruito il loro habitat: fagiani e specie selvatiche tipiche dell'ambiente lagunare. Senza pensare a quali smisurati problemi la città di Mestre andrà incontro in quelle "eterne" giornate. Problemi vecchi di anni che fino ad oggi non hanno ancora trovato una soluzione e che, improvvisamente, l'Amministrazione locale è in grado non solo di gestire ma di risolvere, pur se amplificati, dall'arrivo di una marea umana: traffico congestionato, mancanza di strade, di parcheggi, servizio pubblico di bus inadeguato e chi più ne ha più ne metta.
Si invitano, pertanto, tutte le persone che amano la natura e gli animali o che quantomeno li rispettano, ad inviare la lettera di protesta.

Annalaura

www.dogwelcome.it 


INVIA LA LETTERA DI PROTESTA!

Randagismo i  cani di Burgos (Spagna)

Nel rifugio della Sociedad Protectora de Animales y Plantas de Burgos in Spagna succedono cose terribili. Vicino al rifugio vive un gruppo di gitanos che ruba i cani, li torturano e li usano per i combattimenti.
I volontari del rifugio sono pochi e non c'è nessuno che vigili di notte perché non abbiamo i soldi per pagare la vigilanza. Abbiamo denunciato più volte i gitanos, personalmente ho visto che hanno una dobermann adulta molto magra, del peso apparente di circa 6 chili. La polizia gliel'ha sequestrata ma la poverina non ce l'ha fatta, è morta di fame, sete e freddo. Sono riuscita a portare via una pit-bull alla quale stavano riservando lo stesso trattamento. Spesso troviamo cadaveri di cani con evidenti segni di lotta.
Abbiamo informato i media per far sì che la gente si interessasse al problema, ma è necessario fare pressione presso il Comune perché ci venga  assegnato un altro posto per il rifugio. Una notte eravamo al rifugio e abbiamo visto i gitanos che tentavano di entrare. Li abbiamo denunciati. La polizia ha notato che sulle auto avevano targhe false, quindi a maggior ragione sarebbero perseguibili. Il Comune vorrebbe far sgomberare queste persone ma non è facile.
I furti normalmente accadono di notte, quando i gitanos fanno buchi nelle pareti per salire sui muri ed entrare dall'alto. Alzare i muri é difficile perché la struttura é vecchia e inadeguata e potrebbero cedere. A volte buttano del veleno solamente per fare del male ai nostri cani. Alcuni di essi sono stati uccisi a sassate. Non ce la facciamo più.
Gli animali che soffrono a causa di queste persone non sono solamente cani. Una volta hanno buttato i nostri gatti ai cani per farli uccidere, e abbiamo visto che hanno un cavallo magrissimo. Il problema è che siamo soli, senza soldi né solidarietà. Questa è la situazione.
Io sono solo una delle tante persone che dopo aver ascoltato queste vicende ho ritenuto giusto fare la mia parte.
Abbiamo bisogno che ci diate appoggio con una campagna di pressione al Comune di Burgos (Spagna) per riuscire ad avere un altro posto per il rifugio.
Questo  nuovo rifugio permetterebbe di eliminare il canile municipale, una “struttura inferno” dove migliaia di cani vengono uccisi al loro ingresso dopo tre settimane.
Ma prima di tutto abbiamo bisogno di solidarietà e appoggio.
Sul nostro sito
www.canidiburgos.net abbiamo inserito una petizione per il sindaco.
Aiutateci! Firmate la petizione alla pagina
http://www.canidiburgos.net/petizione.asp 

Claudia

info@canidiburgos.net

 
 
 

Post N° 135

Post n°135 pubblicato il 22 Marzo 2007 da elviralilla
 
Tag: animali

Tratto da Agire Ora

Segnalazione di Minny - iccunid@libero.it

Il 19 marzo sul TG2 "Costume e societa'" e' andato in onda un servizio sulla moda dell'inverno 2008. Borse di coccodrillo, pelle, cavallino, volpe... sfoggiate come articoli di gran lusso senza il benchè minimo cenno agli animali morti...

Scriviamo due parole al direttore su quello che pensiamo di questo bel servizio e sul fatto che dovrebbero fare vedere anche l'altra faccia della "produzione" di questi begli oggettini...

Per scrivere al direttore:

http://www.tg2.rai.it/gestione_rubriche/rubrica.asp?id_categoria=2

In basso a sinistra cliccare su "Scrivi al direttore" e compilare il modulo inserendo il proprio messaggio. 

___________________________________________________________________

Vi ricordate della sig.a Assuntina e dei suoi cani a Porto Empedocle? Bene, eccola qua... purtroppo non ci sono buone nuove....

Riceviamo e giriamo:

GRUPPO DI COORDINAMENTO PORTO EMPEDOCLE

*************************************

Aggiornamento 20 marzo 2007

Oggi la trasmissione Forum ha riparlato del rifugio di Porto Empedocle: nonostante questo la situazione non cambia di una virgola. Ieri ha avuto luogo la gara per l'acquisto dell'ex area industriale Montedison, la quale si è svolta a porte chiuse, quindi non sono stati ammessi gli attivisti presenti.

Tra 15 gg si saprà il nome dell'impresa che ha vinto la gara, e la lancetta corre...

Ad oggi i cani trasferiti risultano essere 37 ed abbiamo ricevuto richiesta per trasferire altri 69 cani.

Purtroppo non ci sono i fondi per poter provvedere al trasferimento di questi 69 cani che avrebbero trovato una collocazione alternativa.

La copertura alimentare fino ai primi di aprile, per i cani che resteranno, in questo momento è garantita (V. la pagina web della "Baupiramide di Crocchette")

- Cerchiamo volontari disposti a trasportare cani via aerea, via mare da Palermo, o via auto, con destinazione FIRENZE / MILANO / TORINO / GENOVA ;

- Cerchiamo trasportini di dimensioni medio - grande da spedire all'ass.ne EMPEDOCLINA PROTEZIONE CANI RANDAGI ONLUS - VIA DELLE ACACIE 12 - 92014 PORTO EMPEDOCLE (AG)

- Invitiamo a divulgare le foto dei cani affinchè possano trovare strutture che li accolgano (cliccate il link qui sotto per vedere le fotografie dei cani)

- Chiediamo un ulteriore ma importantissimo sforzo per sostenere le spese di trasferimento degli animali ovvero per garantirne la salvezza - anche 5 euro sono preziosi: BANCO DI SICILIA c/c 248754 abi 1020 cab 83041 intestato a:

http://it.pg.photos.yahoo.com/ph/greenminz/album?.dir=/6b83re2

Assunta Dani Rametta - Associazione Empedoclina Protezione Cani Randagi - Onlus

oppure

tramite CONTO CORRENTE POSTALE, intestato a: "Associazione Animalista Protezione Cani Randagi Onlus" Via delle Acacie 12, porto Empedocle, Agrigento - n. 47809983 abi 7601 cab 16600

Riferimenti:

http://www.dogwelcome.it (per "Baupiramide di crocchette")

Grazie a tutti per l'aiuto che vorrete dare! Marzia - tisifone.ldf@gmail.com [per adozioni e rasferimento cani/filo diretto Porto Empedocle] - cell. 340 3356512 Milena - milena.piazzalunga@tiscali.it [per adozioni e trasferimento cani nord e centro Italia] - cell. 349 3154238 - 392 7023767 Annalaura - info@dogwelcome.it [per Baupiramide di crocchette" (raccolta cibo)] - cell. 339 1344014 Giovanni [per adozioni e trasferimento cani/filo diretto Porto Empedocle] - cell. 320 7281871 Giancarlo [membro coordinamento e raccolta farmaci, Genova] - cell. 338 8147705 Laura (membro coordinamento e trasferimento cani, Genova) cell. 347 3323008

http://www.canileportoempedocle.com 

 
 
 

Post N° 134

Post n°134 pubblicato il 21 Marzo 2007 da elviralilla
 
Tag: animali

VENDITA DI ANIMALI A ROMA: PROTESTIAMO

Tratto da Agire Ora

Segnalazione di Alan - austinmini88@gmail.com

Dalla fine di agosto 2006 mi sto battendo per fare in modo che venga rispettato il regolamento comunale del comune di Roma, che prevede (art. 20 comma 4) che non possano essere venduti animali nei mercati occasionali; in poche parole non si possono vendere animali nei mercati rionali, nelle feste, ed in tutti i luoghi all'aperto (gli animali possono essere venduti solo nei negozi).

A Roma però, ogni domenica, si svolge un mercato che si chiama Porta Portese; in questo mercato ci sono due banchi che vendono animali, principalmente uccelli. Personalmente ho anche visto tartarughe, scoiattolini ed altri poveri animaletti e qualcuno mi ha anche parlato di cuccioli di cane.

Fin dagli ultimi giorni di agosto, tutto è stato documentato con foto, video e registrazioni audio e tutto è stato mandato all'ufficio diritti animali.

Sono riuscito ad ottenere, dopo 8 mesi di fax, email e telefonate, una paio di sopralluoghi che non hanno però risolto la questione. Infatti, ad oggi, nonostante gli avvertimenti dati ai due venditori (di cui uno tra l'altro pare essere completamente abusivo), le minacce di sequestro non hanno scoraggiato i due ambulanti.

Chiedo a tutti di darmi una mano scrivendo un messaggio (via mail o fax) che "incoraggi" l'ufficio diritti animali a non mollare a questione e a vincere le reticenze degli stessi vigili urbani.

Grazie!

Recapiti dell'Ufficio Diritti Animali di Roma:

email: animaliroma@easypet.com

telefoni: 063217951-0632650570

fax: 0632650568

Messaggio-tipo, da personalizzare:

------------------------

Spett.le Ufficio Diritti Animali del Comune di Roma, ho saputo della situazione di illegalità ancora presente al mercato di Porta Portese per quel che concerne la vendita di animali e mi unisco alla protesta per chiedere che le forze dell'ordine facciano il proprio dovere.

So che il regolamento comunale vieta espressamente la vendita ambulante di animali e che siete a conoscenza del problema già dalla fine di agosto 2006.

So che, seppure con un certo ritardo e sotto le pressioni di chi ha sollevato la questione, siete intervenuti per risolvere la situazione, ma ad oggi nulla è cambiato.

Domenica 18 marzo infatti i due ambulanti erano ancora lì a vendere animali, come se nulla fosse. Anche in questa circostanza erano presenti le solite forze dell'ordine, vigili urbani compresi, preposti a vigilare su certe situazioni di illegalità.

So che è stato raccolto materiale audio/video che testimonia inequivocabilmente questa situazione.

Vi chiedo di mettere in moto tutti quei meccanismi atti a ripristinare la legalità e, come animalista, di vigilare affinché venga rispettato un regolamento comunale sicuramente utile.

In una città dove ancora è consentito schiavizzare un cavallo per scopi turistici, non tanto diversamente da come fanno i circhi, il rispetto di quell'articolo 20 del regolamento comunale sembra un buon punto di partenza per sistemare un po' le cose.

Distinti saluti,

.. nome cognome ...

----------------------------

 
 
 

Post N° 133

Post n°133 pubblicato il 20 Marzo 2007 da elviralilla
Foto di elviralilla

tratto da OIPA

RANDAGISMO IN SARDEGNA: PER NON DIMENTICARE KIRA

Segnalazione dell’ANTA Onlus

Una delle più belle Regioni d’Italia non può essere anche la più arretrata nella tutela animale. L’ANTA ha chiesto al Governatore della Sardegna Soru di farsi carico e promotore di iniziative a tutela degli animali, dei randagi in particolare, da troppo tempo abbandonati a se stessi, dalla gente e dalle Istituzioni.

Questo è un cane abbandonato, come ci dicono le mail arrivate, il cane è stato lasciato in queste condizioni alle porte di Sassari e precisamente presso l'Associazione Amico Cane a Sassari.
Quanti di questi cani, abbandonati, torturati, bruciati e affamati dobbiamo ancora vedere, recuperare e salvare dalle mani di delinquenti assassini prima che la Regione attivi un vero piano di lotta al randagismo?
L’ANTA onlus ha scritto all’Assessore alla Sanità senza aver mai ricevuto alcuna risposta e lo farà ancora, soprattutto ora che risulta si stia preparando una modifica alle leggi e regolamenti Regionali tra cui la 21/ 94, e la  35/96, senza nemmeno consultare le Associazioni presenti in Sardegna, di cui alcune di grande respiro nazionale  e molto apprezzate, purtroppo non in Sardegna.
La commissione, nominata in gran segreto, convocata per riscrivere le norme regionali sul randagismo, risulta essere composta  anche da Veterinari che svolgono attività privata,  questo ci impone una preoccupante riflessione, anche alla luce del fatto che le Associazioni di volontariato e animaliste da sempre impegnate sul territorio, per sopperire alle carenze delle istituzioni,  sono state indegnamente escluse. Se non ci fossero state loro oggi la Sardegna sarebbe di gran lunga la peggiore delle Regioni per arretratezza nel rapporto con gli animali da affezione. 
L’unico Assessore Regionale alla sanità che ha messo mano a questo annoso problema, di cui l’attuale  Consiglio Regionale non riesce a rendersi conto, è stato l’On. G. Fadda nel lontano 1998-9. Da allora nulla si è mosso e quanto fatto in quel periodo è stato letteralmente vanificato nel tempo, anagrafe canina, sterilizzazioni ecc.
Intendiamo chiedere al Governatore On. R. Soru, sperando che ci legga, di convocare le Associazioni Animaliste che operano in Sardegna, affinché senta anche le  voci di chi, in tutto il territorio regionale, si muove da anni a tutela degli animali e alle volte anche contro le stesse istituzioni locali, quali Comuni e ASL.
Questo ultimo atto di crudeltà, gratuito e infame,  ha superato ogni limite di tolleranza e se nulla verrà fatto di quanto si chiede, ne prenderemo atto ma non staremo in silenzio. Non staremo ad aspettare che altre situazioni mettano la Sardegna tra le peggiori Regioni con il primato di inerzia contro il maltrattamento animale.

Mei Tomasi Bruno
Presidente ANTA.onlus
www.antaonlus.org 


INVIA LA LETTERA DI PROTESTA!

 
 
 

Post N° 132

Post n°132 pubblicato il 15 Marzo 2007 da elviralilla
 
Tag: cani

AIUTIAMO REMO E MILU'

CLICCA QUA SOTTO

http://blog.libero.it/Cagnolini/2257288.html

Vi ricordate dello sciopero della fame che stavano facendo a Rimini (è nel post  precedente)? Bene, ci sono notizie in merito tratte da Agire Ora

Notizie dagli attivisti che stanno facendo lo sciopero della fame a Rimini. Ricordiamo che per per partecipare ai presidi davanti alla Provincia e avere altre informazioni occorre telefonare al numero 3386606923

Grazie a tutti quelli che hanno finora partecipato, e' stato dato ampio risalto alla protesta via mail sui giornali, ma bisogna continuare!

Ecco il messaggio degli attivisti di Rimini:

---------------------------------

Alla vigilia del settimo giorno di digiuno, grazie alla marea di mail arrivate da tutta Italia, Provincia e Ausl si dissociano dalla deportazione dei cani a San Secondo Parmense, pero' tacciono e restano latitanti i sindaci dei 4 comuni. Continuate a sostenerci inviando

SUBITO l'appello seguente agli indirizzi sottostanti:

MESSAGGIO-TIPO DA INVIARE (da personalizzare la parte iniziale e finale) - inviatelo SUBITO, e' molto urgente! -

------------------

Ai Sindaci dei Comuni coinvolti nella deportazione dei cani e, p.c., agli organi di stampa

Mi unisco alla protesta di tanti cittadini da tutta Italia per la deportazione dei cani di Rimini verso Parma. So che le associazioni animaliste della provincia di Rimini stanno valutando le responsabilita' di carattere amministrativo e penale dei sindaci dei Comuni di Bellaria, Verucchio, Misano e Santarcangelo per violazione della Legge regionale ER 27/2000, "Tutela della popolazione canina e felina", violazione della Legge quadro nazionale 281/91 "Norme di tutela degli animali d'affezione", Legge 189/2004 CP "Maltrattamento degli animali", DPR 31/3/1979 "Trasferimento ai sindaci delle funzioni di tutela degli animali dall'Ente Nazionale Protezione animali", Circolare Regionale ER 1999 (Capienza Canili) e gli estremi per il ricorso al TAR Emilia Romagna in relazione a - capienza canile San Secondo Parmense superiore massimo previsto Regione Emilia Romagna.

- struttura bunker che ostacola le adozioni, inaccessibile a volontari e visitatori.

- Per modalita' di carico e viaggio dei 28 cani senza esplicita e formale autorizzazione dell'Ausl.

Seguo con attenzione la vicenda e sollecito i sindaci affinche' facciano il proprio dovere, che e' quello di prendersi cura degli animali, non deportarli.

Distinti saluti,

... nome cognome ...

------------------

Da inviare a:

mauro.morri@provincia.rimini.it,

sindaco@comune.misano-adriatico.rn.it,

sindaco@comune.bellaria-igea-marina.rn.it,

comune.verucchio@provincia.rimini.it,

sindaco@comune.santarcangelo.rn.it,

 rimini@corriereromagna.it,

lavoce@lavocediromagna.com,

oppure:

mauro.morri@provincia.rimini.it;

sindaco@comune.misano-adriatico.rn.it;

sindaco@comune.bellaria-igea-marina.rn.it;

comune.verucchio@provincia.rimini.it;

sindaco@comune.santarcangelo.rn.it;

rimini@corriereromagna.it;

lavoce@lavocediromagna.com;

GRAZIE!!!!

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: elviralilla
Data di creazione: 20/05/2006
 
immagine