Creato da DevaLou il 14/11/2006

DILOGIE & OMBRE

A LUCI [QUASI] SPENTE

 

 

UNA SERA D'APRILE QUALCUNO VENNE A TROVARMI E PER GIOCO MI CHIESE...

Post n°119 pubblicato il 14 Marzo 2010 da DevaLou
 

Quando hai pianto l'ultima volta?

Ieri notte.

Quando è stata l'ultima volta che hai pensato di non aver fatto la scelta giusta?

Tre giorni fa è morta una paziente di 40 anni che avevo addormentato io , forse si poteva evitare...o forse no...non lo saprò mai ma mi turba il fatto di non esserne sicuro.

Che hai votato?

Non ho votato.

Fai degli incubi?

Capita si.

Tra le cose folli che hai fatto qual'è la più folle delle folli?

Prendermi sul serio quando dicevo che mi volevo sposare (forse).

La scopata più brutta della tua vita?

Quando la tipa di allora mi ha chiesto di farlo sotto il quadro della madonna con bambino....

Quanti uomini hai avuto?

MILLE!

Dov'è il tuo cuore adesso?

Gran parte dalle parti della provincia di Bergamo, ed una purtroppo ancora forte parte in Giappone ed in Toscana.

(il tuo cuore è un po' a pezzetti)

Ma che vuoi fare da grande te?

La fotografa e la scrittrice.

Con che mano scrivi?

Destra.

Con che mano mandi affanculo qualcuno?

Sinistra.

Sai aspettare?

No, tutto e subito solitamente. Gran difetto.

Hai mai visto qualcuno morire?

No, ho sempre visto qualcuno già morto.

Come superi i sensi di colpa che ti invadono la testa?

Non ho sensi di colpa.

Hai mai fatto coscientemente del male a qualcuno?

Sì,ma riesco sempre a farmi perdonare.

Credi che tutto abbia un senso?

Mi piace pensarlo.

Perchè hai pianto ieri notte?

Perchè i Modena (City Ramblers nrd) mi fanno tornare indietro ad un passato che sto cercando faticosamente di tenere sopito in fondo.

Cos'è per te il dolore?

Mettere il tuo dolore davanti a quello di qualunque altra persona, non riuscire a trovare più motivi per andare avanti.

Se potessi cancellare un periodo del tuo passato lo faresti?

Sì.

Hai mai detto "ti odio" a qualcuno?

No,non riesco ad odiare.

L'hai mai fatto con due uomini?

No.

C'è qualcosa che adori e tieni come una reliquia?

L'avevo, l'ho donato alla persona sbagliata, me l'ha ridato, ora non riesco più a portarlo.

A chi è riferito il commento che hai scritto sotto il nome' '' tu mi onori....ecc.?

A Marco, un mio amico.

Sei sempre sincero con te stesso?

Ci provo, il giorno che ho aperto il blog ho scoperto un altro me, un lato oscuro che non pensavo di avere e che ancora mi risulta difficile capire o nascondere.

C'è qualcosa di te che nascondi a tutti e non sa nessuno?

No. Ho il pessimo vizio di parlare di me sempre.

Hai mai desiderato anche solo per un attimo di essere donna?

No mai.

Perchè scrivi?

Per non impazzire.

Sei credente?

Agnostico...comunque ho ricevuto tutti i sacramenti.

Qual'è la tua paura più grande?

Essere sepolta viva.

Hai mai chiesto perdono in ginocchio?

No, ma l'ho chiesto piangendo.

Hai fiducia?

Sto imparando a dubitare di tutto e tutti.

Hai mai assaggiato il tuo sangue?

Si.

Hai mai rischiato di morire?

Sì, per mano mia però.

Una cosa che ti ha fatto cambiare idea?

La stima per la persona che mi diceva che stavo sbagliando.

Ti ci vedi con il pancione?

Sì, ma non so se avrò mai figli.

Vorresti vedere con gli occhi di qualcuno in particolare?

Vorrei provare la paura di mio nonno quando lo presero i nazisti.

Hai un bel ricordo della tua prima volta?

No.

Che rapporto hai con tua madre?

Se le sparassero mi metterei davanti.

Quant'è che non sei felice?

Una vita.

Parli nel sonno?

Capita si un tempo ricordo mia mamma pensava stessi studiando invece ripetevo nel sonno, altre volte mi incazzo...cose strane

Hai delle perversioni?

Non sono pedofila.

Ti senti fragile spesso?

No.

Hai mai incontrato qualcuno conosciuto via web?

Sì.

Hai paura di invecchiare?

No.

Se abitassi al piano sotto di me e ti invitassi per un sorso di vino e quattro chiacchiere ci verresti?

Volentieri.

Se mi vedessi per strada che faresti?

Inchiodo a rischio di farmi tamponare da dietro.

La cosa più bella che tu abbia mai visto?

Il mio mare.

Credi ci possano essere altri esseri viventi in qualche mondo sperduto?

Certo, credo sia idiota pensare il contrario.

Dopo la morte cosa c'è?

L'illusione di un'altra possibilità.

Pensi che sia giusto che la regina sia più forte del re?

La volta che ho avuto una regina più forte di me questa mi ha distrutto, la forza credo risieda nell'amare meno, e non lo decidiamo noi, l'equilibrio è un tranquillo traguardo.

Quali parti del corpo di un uomo di piacciono di più?

Le gambe e il collo.

La stupidità ti irrita?

Terribilmente...non do seconde chance alla stupidità.

Hai mai saltato sul letto felice come una pasqua?

Tante volte, l'ultima tre settimane fa.

(tre settimane fa era praticamente pasqua)

(esatto)

Una delle cose che ti ha impressionato di più?

L'ho scritto nel blog...in un post che s’intitolava “la prima volta che ho visto la morte”. Ma tante altre...non ho una vita comune.

 Ti piaci?

Mi piaccio molto.

Qualcosa, se c'è, che cambieresti di te

Niente. Son un po' narciso...ma non dirlo in giro!

Cos'è che hai tu che gli altri non hanno?

La mia testa, praticamente unica.

Strada dritta o stradina scoscesa di campagna?

Fottutamente scoscesa...

Quando ti masturbi pensi a fatti accaduti o giochi di fantasia?

Entrambi. Ultimamente le situazioni me le creo io.

L'ultima volta che ti sei sentito uno stupido

Non ricordo di essermi sentito stupido...forse mi dispiace il non esser capace di rispondere a tono quando i miei superiori in qualche modo mi attaccano. Anzi mi dispiace parecchio.

Preghi?

Prego sempre me stessa di non fare qualche cazzata di cui mi potrei pentire amaramente.

Cos'è l'arte per te?

Saper sorprendere.

Cos'è il sesso per te?

Un'affare del cazzo! ^_^

E per te?

Una...figata. (Hihihihihi!)

Sai ballare?

Sì.

Estetica. A cosa ti fa pensare questo termine?

Ad una specializzazione elegante della medicina, gente che non si sporca le mani e fa un sacco di soldi con l'acqua fresca.

Bagno nuda nel mare?

No, mai. è una cosa che mi manca...una delle tante.

Carnivoro?

Parecchio.

Difetti fisici?

I miei piedi.

(hai undici dita?)

(dodici!)

(chissà che piedino che fai te...roba da urlo)

(37 per la precisione)

(poi il genere di urlo è tutto da vedere..)

Hai mai dato uno schiaffo ad una donna?

Mai e mai lo darò.

Hai mai guardato un film porno?

Sì.

Possiedi armi in casa?

No...quando avevo 14 anni mi ero preso una beretta a gas ma non o se vale…

 Ti irritano gli errori di ortografia?

Sbagliare è umano, io ne faccio. Non sopporto chi non sa scrivere in italiano, chi scrive “ki” o “nn” e cose di questo genere.

 Trovi o cerchi?

Trovo.

 Seduci o sei sedotta?

Seduco rimanendo sedotta.

Sai contare fino a cento senza riprendere fiato?

Arrivo a ottantaquattro.

Domanda classica...il posto più strano dove l'hai fatto?

Il letto!

Cioccolato al latte o fondente?

Al latte.

 Vino o birra?

Vino.

 Mare o montagna?

Mare.

Clitorideo o vaginale?

Clitorideo.

Dolce o salato?

Dolce.

Doccia o bagno? Ed in due?

Doccia, da sola.

Freddo o caldo?

Freddo.

Mamma o papà?

Mamma e papà

Prosa o rima?

Rima.

Africa o America?

Africa.

Sole o luna?

Luna.

Libro o tv?

Libro.

Bianco e nero o colori?

Nero lucido.

Bende o corde?

Bende, decisamente più introspettive.

Chi è Deva Lou per Vitaemorte?

Un pianeta lontano con vita sopra.

Chi è Vitaemorte per Deva Lou?

Un adorabile lenzuolo giallo sporco di sangue.

Ultima domanda: ti piaci di più quando agisci d'impulso o quando ci pensi su?

(a questa puoi anche non rispondere però magari ci trovi la risposta in quel che vuoi fare)

Mi piaccio di più quando sono solo istinto perchè non sbaglio mai.

 

 (Buon Compleanno!)

 
 
 

Solitudini

Post n°118 pubblicato il 04 Gennaio 2010 da DevaLou
 

 

Ancora solitudini e silenzi, attese e paure.

In pendenza, scivolo.

Il mio "me stessa" troppo assordante.

Solitudini e pochi silenzi, i miei, i vostri...pendenza...ancora in bilico non cado...

 

 

 

 

 
 
 

Autoritratto

Post n°117 pubblicato il 03 Maggio 2009 da DevaLou
 

A dieci anni pensavo di morire di vergogna, in mezzo a gente che sentivo completamente diversa ed estranea da me e che in fondo detestavo. A sedici pensavo ad un suicidio indefinito, persa nelle mie ombre e nella mia insofferenza di vivere; a diciotto non avevo paura della dipartita e dicevo che non sarei mai diventata vecchia; a venti mi si è spento il sole e a venticinque ho deciso di farla finita.

Ho pensato alla morte tutta la vita e invece sono ancora qui, a testa in giù.

.

.

 

 

 
 
 

Post n°116 pubblicato il 16 Gennaio 2009 da DevaLou
 

CHILDHOOD (SALUTO A UNA LUNA ARTIFICIALE)
.
Dalla finestra stanotte non vedo la luna.
Ma oggi ce n'è una per me, tutta per me, mia e solo mia.
Baby Puk se n'è andato. Ha raccolto le sue cose e ha chiuso la porta dietro di sè dandomi un bacio sulla fronte. "Fai la brava." mi ha detto.
Sono brava io, e ho fatto una smorfia, odio le raccomandazioni.
Poi mi sono ricordata che avevo un ultimo regalo da scartare, l'ultimo regalo di questo Natale per me 
finito troppo presto. Amo scartare i regali, amo il non sapere cosa sia, l'immaginare il contenuto, ma dura poco, l'attimo solo di aprire con cura la carta colorata e poi tutto ritorna normalità e ovvietà. Sì, sono davvero poco entusiasta, sono una creatura di difficile entusiasmo o di facile entusiasmo che si esaurisce in un respiro.
Sono ancora una bambina, lo so. I bambini amano giocare e sognare un mondo
che non esiste ed è tutto loro, i bambini sono perversi e spietati, i bambini si annoiano subito e non fanno complimenti. 
I bambini vogliono la luna alle volte e anche io la voglio, ecco perchè stanotte ne ho una mia, tutta artificiale.

 



.


 
 
 

Desaturazioni

Post n°115 pubblicato il 18 Novembre 2008 da DevaLou
 

.

Forse sta cambiando il vento

 
 
 

MASTURBAZIONE MENTALE

Post n°114 pubblicato il 07 Ottobre 2008 da DevaLou
 

.

Oggi nessun orgasmo, solo un gran mal di testa...

 
 
 

_

Post n°113 pubblicato il 13 Settembre 2008 da DevaLou
 

Non sono credibile.

Ma lo sapevi.

 

Mille volte…mille volte (forse) perdono

Ma non sono credibile e troppo instabile

 

Ti stancherai, e che questo accada presto, che accada in fretta per te.

 

Non sono credibile, lo so, neanche quando ti dico di essere malata,

ma lo sono davvero…e va bene così…e mi piace così, come dici tu.

 

Ti stancherai, e che questo accada presto, che accada in fretta per te.

 

Non parlerò più delle mie ombre, che senso avrebbe?

Un’altra bugia per nascondere la verità…a me stessa…

 

Voglio che ti stanchi di me, voglio che questo accada al più presto, che accada in fretta per te.

 

Ho disimparato ad amare, per sempre.

.

 
 
 

?

Post n°112 pubblicato il 07 Settembre 2008 da DevaLou
 

Se non stringi scivolo come un’anguilla, io mi aggrappo stretta stretta ma tienimi, tienimi forte…Scappo sotto di te attraversandoti il corpo altrimenti, perchè sono troppo deboli le mie gambe, non fanno attrito e la terra mi risucchia…mi aggrappo forte, ma stringimi, avvolgi con forza le tue braccia su di me, io farò altrettanto…  

Mio Dio! Scivolo!

Sono un’anguilla te l’avevo detto…non ti rimarrà di me che il mio viscidume…ti guarderò un’ultima volta strisciandoti accanto…

.

.

Ma sei anche tu un'anguilla?

 
 
 

Post N° 111

Post n°111 pubblicato il 17 Agosto 2008 da DevaLou
 

 
 
 

Post N° 110

Post n°110 pubblicato il 23 Luglio 2008 da DevaLou
 

Sono molto stanca, Signori.

Sono stanca anche di "usarmi".

.

 
 
 

Twenty-eight

Post n°109 pubblicato il 03 Luglio 2008 da DevaLou
 

"Levati il lutto dal braccio e torna a vivere"

.

.

Aspetto che un angelo venga a svegliarmi

 
 
 

Danza delle Ninfe

Post n°108 pubblicato il 18 Giugno 2008 da DevaLou
 

Quando

anche l’ultima

fiamma

si è spenta

nell’assoluto

silenzio

 

le Ninfe

danzano leggere,

popolano i boschi.

Dolce è il loro canto

candide le vesti…

 

Quando

anche i respiri

dei bimbi

si confondono

nell’assoluto

silenzio

 

le Ninfe ridono,

lieve la brezza

della notte

le saluta.

 

Sono candide le

loro vesti e

soavi le voci.

Gioia dei grandi alberi

sono.

.

 
 
 

SOTTOPELLE

Post n°107 pubblicato il 10 Giugno 2008 da DevaLou
 

.

.

.

Perché si vede appena. Perché non è profondo, ma neanche in superficie, e nessuno osa scavare.

 

Sotto(la mia)pelle ti espandi e ci rimani, indelebile.

.

Parte di me.

 
 
 

Post n°106 pubblicato il 03 Giugno 2008 da DevaLou
 

SILENZIO STAMPA

.

 
 
 

Post N° 105

Post n°105 pubblicato il 15 Maggio 2008 da DevaLou
 

I CIPRESSI SEMPREVERDI INVECCHIANO OSSERVANDO IL MONDO CAMBIARE I SUOI ATTORI

 

Sei arrivato su un fiocco di neve, in una fredda mattina d’inverno, nel silenzio che gela e copre la vita stessa.

Mi ha portato il caldo soffocante di un pomeriggio di giugno, il mare calmo e l’acqua fresca di un’estate appena iniziata.

Ci siamo incontrati in un giorno anonimo di primavera e per ben cinque volte abbiamo contato tutte e quattro le stagioni circondandoci di sogni.

Quando anche i miei pianti soffocati, dimenticati, dispersi, sotterrati, annaspavano una felicità reale di fittizia calma, il mio pensiero era anche tuo. E non esistevano bugie che non fossero le promesse più vere, recitate in silenzio o cantate a squarciagola, noi, piccoli incoscienti, che giocavamo a fare i grandi, costruivamo un amore e amore usciva dalle nostre bocche, carnose e languide, e amore riempiva i nostri occhi e il nostro letto.

Ma qualcuno ha deciso per noi. Ed è stato fatale.

Io, che mai sarei cambiata, trasformavo il mio di mondo in un quadro da appendere su di una parete e dimenticare, mentre tu dipingevi il tuo di quadro nel quale saresti entrato, facendone parte, da protagonista.

Mi avresti dovuto maltrattare, tradire, esasperare, perlomeno il ricordo di te sarebbe stato marcio e deforme, così ti avrei odiato fino al midollo, sputando veleno sul mio passato con te. Avresti semplicemente dovuto rovinare tutto, anche la fine, soprattutto la fine, in modo tale che il solo pensiero del tempo perso a rincorrere stupide follie, a disegnare gli attimi in cui saremmo stati insieme mi avrebbe fatto rabbrividire.  Solo così ti avrei potuto odiare, fino in fondo.

Invece mi hai avvolto nella candida bambagia e viziata come una bambina, io, gioiello dentro una campana di vetro, vivevo nei tuoi respiri e nel mondo, quello vero, che non mi appartiene e che mi hai fatto conoscere e un poco amare.

Ma qualcuno ha deciso per noi. E lo ha fatto per sempre.

Sono salita sull’ultimo treno con le mani ancora sporche e il vestito sgualcito, con il viso tumefatto da un dolore che mi aveva divorato lo stomaco. E ho mangiato quelle parole che ti avevo scritto, ad una ad una, masticando frenetica quel foglio bianco fatto a pezzi.

Ricordo tutto e non dimentico.

Sono scesa dal primo treno bambina, vestita a festa, pulita e rassettata, libera e nuova. Che ne avrei fatto ora di te? Eri troppo piccolo e tremendamente fastidioso, eri ormai troppo diverso da me. Mi inseguivi ancora, come si segue una piccola padrona, con occhi supplichevoli e muti, ma non ci capivamo più, io non ti capivo più. Mi sei saltato addosso, volevi giocare e invece mi hai spaventata. Con un calcio ti ho allontanato da me, scaraventandoti a terra, è stato un attimo. Sono corsa all’impazzata verso casa, coprendomi il viso smostrato, mentre tu inerme ti spegnevi lentamente nel mio campo di papaveri.  

.

IL TESTO PARTECIPA AL CONCORSO NARRATIVO "STORIA D'AMORE" CREATO DA WRITER

 
 
 

ISTANTANEA DI UN'ATTESA

Post n°104 pubblicato il 06 Maggio 2008 da DevaLou
 

Non ho voce in capitolo questa sera

Nulla che mi appartenga davvero

Non ho note o respiri

Desideri o speranze

 

Non ho voce in capitolo

Per cantare o sfuggire

Né paura o coraggio nel riprendere la salita

 

Il travaglio interrotto

Da un tempo crudele

Il mio travaglio di creatura mostruosa non-nata

Che mi porto in grembo

 

Non ho voce in capitolo

E mai ne avrò

Anche quando a denti stretti

Urlando strapperò dal mio ventre

Gli ultimi nove mesi di me

.

 
 
 

SENZA TITOLO (per oggi)

Post n°103 pubblicato il 24 Aprile 2008 da DevaLou
 

Principessa principiante su una buccia d’acqua di una luce al neon.

Sul pomeriggio accarezzato da un timido sole lasciavo sciogliere i miei ghiacci nello stomaco che come piccole stalattiti gocciolavano silenziosi su una terra troppo asciutta.

Principiante io, di sogni irrealizzati e utopie consumate, nella mente troppo piccola e satura, stanca e un po’ vuota, mi sporcavo le mani a scavare in un lago. Principiante sì, un po’ in tutto, spavalda e timorosa nel mio fare.

Principessa ci sono diventata, dormendo cento anni.

Per chi segue i miei colori e i miei infantili giochi di luci e ombre. Per chi mi ama per quello che non sono. Per chi mi adora nel suo male. Per chi mi osserva in silenzio. Per chi crede che un giorno il mio sonno si dissolva come una nuvola. Per chi mi dona ogni sera un raggio di Sole. 

.

                                                                                                                                                             Selfportrait

                                                                                                             Da "STATI EMOZIONALI EMPATICI"

 
 
 
 
 

Post N° 101

Post n°101 pubblicato il 10 Aprile 2008 da DevaLou
 

Liberazione dal niente che incombe

(Sguardo sotterraneo in una superficie trasparente)

.

.

Sono terribilmente egocentrica che mi strapperei la faccia a morsi per non guardare più davanti allo specchio quello che non esiste e mi uccide soffocandomi come cellophane sul viso.

.

.

 
 
 

Post N° 100

Post n°100 pubblicato il 05 Aprile 2008 da DevaLou
 

Vocali impudiche sui vetri rotti di questa stanza parlano di te,

ciò che pensi e cancelli

senza rancore

senza rumore

senza colore

 

Bianco come il suo vestito

 

rubato al mio naufragare

come un fiore di mandorlo mangiato dal verme

come un vecchio stanco

come un sussulto malato curato all’improvviso.

 

Rosso come il mio vestito

 

accartocciato in un cassetto

come la fine dell’incesto consumato per tempo

senza lenzuola

senza tetto

senza stelle

 

Consonanti mozze di un discorso interrotto

di nozze avvenute

promesse infrante,

questa è l’ora, la mia ora

un’ultima volta

racconterò di te…

.

.

.

Raccontami una storia nonna

Da "FRAMMENTI DEL MIO IO DISTURBATO"

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

immagine

- DIRITTI D'AUTORE

Ogni fotografia e scritto riportato su questo blog, è protetto in base alla legge italiana sul diritto d'autore (Legge 22/4/1941, n. 633); tali opere appartengono al repertorio delle arti visive affidato alla tutela della SIAE oltre che al suo legittimo autore. Si avvisa che l'utilizzazione, anche parziale, di un'opera costituisce lesione del diritto morale dell'autore e che la riproduzione non autorizzata delle opere in questione lede gli esclusivi diritti patrimoniali che la legge riconosce agli stessi. E' dunque vietato qualsiasi utilizzo delle opere su altri siti web o pubblicazioni tradizionali. 

 


 

 

FACEBOOK

 
 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

ULTIME VISITE AL BLOG

pantaleoefrancag1000kerkleocoppersmithDevaLouLola76umamau0StivMcQueenpoeta83xgemellig66bagninosalinaromrsscoolelia020baupsantotibagiuliio
 

ULTIMI COMMENTI

IL LORO MONDO...

- "Raschio le tue dita d'agocannula Fuschia..." (The Drowning Man)
- "Cinque piani mi separano dal mondo..." (Pik)
- "Ho comprato un bastone da passeggio di legno scuro con la punta affilata..."(C)
- "E mangio la terra. La mia terra..."
- "Sono l'Ombra di qualcuno. Qualcuno che è in mezzo a voi."
- "Non t'amo perchè t'amo." (Bertrand)
- "...infilo le mie dita nel tuo stomaco per sentirti più vera." (Milord)
- "Scrivo per non farmi scivolare via il mondo." (Ser)
- "Siamo musica, io e te." (Rosa Pequena)
- "...Perchè Gozeriano? Perchè si gozerizza..." (GoZ)
- "Così riprendo a scrivere..." (Pierre Roche)
- "Se nasco vivo..se vivo muoio..se muoio..nasco..." (Lolyta)
- "A volte una canzone raggiunge un punto particolarmente sensibile..." (aMeDeO)
- "IO che non sono nè razionalità nè pazienza..IO che sono plasmata d'istinto..."
- "Frame by Frame.Vita in pillola..." (Lola)
- "Cerco dentro me Ricordi. Cerco dento me Una storia..." (DonnaDiStrada)
- Dady's Pictures
- "Mi sdraio sul letto e invoco la morte.Il campanello suona.Sarà lei?" (Poly)
- "Sii regista e protagonista della tua vita e non una comparsa" (Baby Puck)
- "Ho iniziato a conoscere il mondo dei blog dopo che una mia amica..." (Marlene)
- "Sono avversa alle leggi dell'imitazione. Ho deciso di pensare" (Mary Read)
- "Vi siete mai chiesti perchè i neonati piangono così tanto?" (Lanci)
- E' solo un palcoscenico...forse... (Nolavola)
- "Suono la chitarra,so cantare,scrivo,ho un blog.Ecco.Qualcosa di me."(Ultimavez)
- "Io sul Silenzio non ho molto da dire" (Eggy's Psichedelic Breakfast )
 

immagine

Alla gente non riguarda sapere se io sia intelligente o stupida, o totalmente demente.

immagine

 

immagine

"Date alle Donne occasioni adeguate ed esse possono far tutto."

Oscar Wilde  AFORISMI

immagine

"Cosa intendete per una donna perversa? Oh! Quel tipo di donna della quale un uomo non si stanca mai." Oscar Wilde  AFORISMI

immagine

"Le donne sono un sesso affascinante e caparbio. Ogni donna è una ribelle; di solito insorge violentemente contro se stessa." Oscar Wilde AFORISMI

 

Sorgerà l'Alba

e sarà di sospiri e sbadigli

questa notte...

immaginewidth:200px;

“ Sono nata il ventuno a primavera

ma non sapevo che nascere folle,

aprire le zolle

 

immaginewidth:200px;

potesse scatenar tempesta.

Così Proserpina lieve

immaginewidth:200px;

 

vede piovere sulle erbe,

sui grossi frumenti gentili

 

 

immaginewidth:200px;

e piange sempre la sera.

Forse è la sua preghiera.”

ALDA MERINI

 


 

immaginewidth:200px;

 

immagine

 

immagine

Voi mie Muse,

Essenze ed Assenze,

 

mute immagini fluide

di bianco e nero,

pelle di seta e velluto

 

 

 

per la mia luce artificiale,

disegnate origami con la vostra carne,

 

 

assopite e risvegliate i miei sensi,

fantasie nascoste si agitano nel ricamo

dei vostri occhi...

 

 

 

 

 

 

 

immagine 

Muse, Muse mie,

quando la mia mano

chiederà di voi

immagine

non potrà il vostro corpo rifiutarsi ai miei

desideri.

Voi che siete il mio desiderio

immagine

Voi che riempite e accarezzate

le ombre del mio mondo

immagine

Voi che siete

per mio volere quelle stesse

ombre...

immagine

                Dancing...

...Alle porte della mia Primavera è sbocciata la mia follia...

...poi lentamente ha chiuso gli occhi...

...addormentandosi nel mio ventre...

 

 

 

Oggi sono una bambina capricciosa...e me ne vanto

una giovane donna distratta e pensierosa

che ama giocare...

 

 

Adoro raccontarmi e raccontare...di mondi lontani...del mio mondo...

 


...quando ancora ero una ribelle...

In fondo sono ancora una ribelle.

 

Ma non me ne curo.