Community
 
FerminaD4z4
Sito
Foto
   
 
Creato da FerminaD4z4 il 15/11/2006

LeFavoleNnEsistono

Pensieri di una ragazza qualsiasi

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: FerminaD4z4
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 30
Prov: ME
 

AREA PERSONALE

 

IL LIBRO SUL COMÒ!!

immagineimmagineimmagineimmagineimmagine

 

***SYLVIA PLATH****

immagine

Io sono verticale

Ma preferirei essere orizzontale.
Non sono un albero con radici nel suolo
succhiante minerali e amore materno
così da poter brillare di foglie a ogni marzo,
né sono la beltà di un'aiuola
ultradipinta che susciti grida di meraviglia,
senza sapere che presto dovrò perdere i miei petali.
Confronto a me, un albero è immortale
e la cima di un fiore, non alta, ma più clamorosa:
dell'uno la lunga vita, dell'altra mi manca l'audacia.

Stasera, all'infinitesimo lume delle stelle,
alberi e fiori hanno sparso i loro freddi profumi.
Ci passo in mezzo ma nessuno di loro ne fa caso.
A volte io penso che mentre dormo
forse assomiglio a loro nel modo più perfetto -
con i miei pensieri andati in nebbia.
Stare sdraiata è per me più naturale.
Allora il cielo ed io siamo in aperto colloquio,
e sarò utile il giorno che resto sdraiata per sempre:
finalmente gli alberi mi toccheranno, i fiori avranno tempo per me.


 
immagine
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 

MODIGLIANI .. CHE PASSIONE!!

immagine
 

 

Cambiamenti - parte I

Post n°211 pubblicato il 06 Ottobre 2009 da FerminaD4z4

Quanto sono cambiata da quando ho inziato a scrivere fra queste pagine ... tanto, forse, troppo. 

Non è stato un processo di cui sono stata consapevole ma che inesorabilmente si è abbattuto su di me.

Sono rimasta a guardare senza dire o fare nulla.

Quanto mi manca la ragazza che ero.

E che forse ancora sono. 

Sono io eppure non mi sento me.

La vita mi ha fatta sua.

ma come un amante egoista non si lascia andare, vuole porre ritmi e condizioni,

che io posso solamente subire.

"All'improvviso l'avvenire esisteva, mi avrebbe cambiata in un'altra che avrebbe detto io, ma non sarebbe più stata me."

Simone De Beauvoir

 

 

 
 
 

a

Post n°210 pubblicato il 16 Luglio 2009 da FerminaD4z4

Per me il presente è l'eternità, è l'eternità è sempre in movimento, scorre si dissolve. Questo attimo è vita. E quando passa, muore. Ma non si può ricominciare ad ogni nuovo attimo, ci si deve badare su quelli già morti. E' un pò come le sabbie mobili ... senza scampo fin dall'inizio. Un racconto, un quadro, possono far rivivere un poco la sensazione , ma mai abbastanza.

Niente è reale, eccetto il presente e io mi sento già soffocare sotto il peso dei secoli. Un centinaio di anni fa, una ragazza ha vissuto come vivo io. Poi è morta.

Io sono il presente , ma so che anch'io me ne andrò.

L'istante sublime , la fiamma che consuma arriva  e subito scompare: sabbie mobili sempre.

Ed io non voglio morire

Sylvia Plath "I diari"

 

 
 
 

Facebook

Post n°209 pubblicato il 08 Luglio 2009 da FerminaD4z4

E' proprio il caso di dirlo il mondo è piccolo!

.....o perlomeno lo è facebok

 
 
 

A proposito di me

Post n°208 pubblicato il 07 Luglio 2009 da FerminaD4z4

E' proprio il caso di dirlo, a volte ritornano.

Eccomi qui più fragile e insicura di quando ci siamo lasciati .. si può?Quando si tratta di me tutto è possibile.

Mi è mancato parlare di me, raccontarmi e raccontare quello che mi succede, confrontarmi con tante persone differenti, sfogarmi ed essere completamente sincera.

Non mi piace la persona che sto diventando.

Acida, cattiva, nervosa, questo periodo sta tirando fuori il peggio di me, e voglio tornare me stessa.

La meravigliosa creatura che sono!!!

 
 
 

Depression

Post n°207 pubblicato il 17 Aprile 2009 da FerminaD4z4

Perchè sono così maledettamente stupida?!?!

 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

loprestistudiolegaleavv.pertileadrianamariomancino.mnazza.70caterinadonatiHanen1DORIAN_GRAY1FerminaD4z4Kastaniaspagnolosanmar05luce776belerystrong_passionpausellapazza
 

ULTIMI COMMENTI

Un bacio Kastania e grazie per la tua visita .... ;)
Inviato da: FerminaD4z4
il 15/04/2012 alle 15:39
 
Sono mancata a lungo, e ho pensato di passare a ...
Inviato da: Kastania
il 12/03/2012 alle 16:17
 
E' partita la top30 Ti aspettiamo. Lo staff top30
Inviato da: luce776
il 26/01/2012 alle 16:10
 
Io lo adoro questo film!
Inviato da: spiekeroog
il 09/12/2010 alle 14:39
 
si...le favole sono solo tali...niente sogni...niente...
Inviato da: iceberg1959
il 13/07/2010 alle 02:02
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

"SONO CENT'ANNI..." NAZIM HIKMET

Sono cent'anni che non ho visto il suo viso
che non ho passato il braccio
attorno alla sua vita
che non mi son fermato nei suoi occhi
che non ho interrogato
la chiarità del suo pensiero
che non ho toccato il suo ventre

eravamo sullo stesso ramo insieme
   eravamo sullo stesso ramo
caduti dallo stesso ramo ci siamo separati
e tra noi il tempo è di cent'anni
   di cent'anni la strada
e da cent'anni nella penombra
   corro dietro a te.

 

"Sii paziente verso tutto ciò che è irrisolto nel tuo cuore e ... 
cerca di amare le domande, che sono simili a
stanze chiuse a chiave e a libri scritti in una lingua straniera. 
Non cercare ora le risposte che non possono esserti date
poiché non saresti capace di convivere con esse
E il punto è vivere ogni cosa. Vivi le domande ora.
Forse ti sarà dato, senza che tu te ne accorga, di vivere fino al lontano
giorno in cui avrai la risposta."
Renoir Maria Rilke

 

Il senso della vita non è qualcosa di nascosto che possiamo trovare o scoprire, bensì qualcosa che noi stessi possiamo conferire alla vita stessa.
Possiamo conferire un senso alla nostra esistenza mediante il nostro fare e il nostro lasciar fare, il nostro lavoro e il nostro agire, con la nostra posizione rispetto alla vita, agli altri uomini e al mondo.
La vita ha, in ogni caso, un valore di rarità: è preziosa. Siamo inclini a dimenticarlo e a disprezzare la vita, forse per leggerezza, o forse perché la nostra bella terra e un po’ sovraffollata.
Con i miei ottantatré anni, sono oggi l’uomo più felice che conosca. Trovo la vita indescrivibilmente meravigliosa. Essa è sicuramente pure terribile...e, benché non di rado abbia attraversato momenti di disperazione e anche oggi abbia preoccupazioni più che pesanti, mi è capitato di essere "felice sino al cielo, triste sino alla morte" e sono felice.

Karl Popper