Creato da mariannliberamente00 il 11/01/2010

Poesiando

Pensieri in versi, versi in pensieri- parole nel vento della vita- parole pronunciate quotidianamente dalla natura-emozioni e sentimenti relativi al viere quotidiano con le sue meraviglie e con i suoi respiri foschi-

 

 

La Madre

Post n°100 pubblicato il 29 Ottobre 2011 da mariannliberamente00
 

 


Dal grembo generoso sgusciano fili d'erba, piante e fiori, frutti e fuoco, acqua e nettare che allegra la tavola, dal seno antico lievitano tracce che millenni hanno custodito gelosamente e che parlano ancora, descrivono e insegnano.

Dagli abissi risalgono vita e morte, gioia e dolore, luci e ombre ma la madre  è infinita creatura che si rinnova e si ricicla, vomita e assorbe, sorride e sghignazza , madre e giustiziera inflessibile sopporta le formiche sul suo ventre che corrodono, succhiano linfa, deturpano e con uno scrollone fa pulizia e ristabilisce equilibri.

La madre è montagna che partorisce altre madri, è una piramide che custodisce segreti e continua ad essere decifrata ma mai del tutto compresa, è una fornace che cuoce rocce grezze per trarne fuori oro e pietre preziose, è fragile foglia che vibra nel vento autunnale e s'aggrappa al ramo per non essere spazzata via, è radice che affonda nell'humus della vita e lo trasferisce ad altre radici perché possano tener salde altre piante ed altri frutti.

La madre è un grande piede che lascia la sua orma; come può un piede guardare la sua impronta e non sorridere anche se non è  uguale per forma, come può non provare tenerezza?

E come può l'onda guardare la sua scia e non ubriacarsi di gioia anche se il maestrale la plasma a suo piacimento e la trasforma rendendola diversa da come era stata cesellata?

Come può la notte guardare l'ultima stella del mattino fondersi con la luce e non struggersi di commozione nel lasciarla andar via verso il suo destino?

Come può il sole non ardere di trepidazione e di gioia contemplando un suo raggio scindersi, attraverso una piccola goccia d'acqua, in colori così diversi tra di loro che s'arrampicano lungo la volta a formare un arco le cui frecce sono bellezza ed armonia che vibra e stupisce, cattura e intimorisce lo sguardo che dalla terra si leva verso il cielo?

Come può il manto nero della notte, gravido di pianto, non piegarsi con compassione su schegge calpestate e derise, sfruttate e incomprese, inferme e sfortunate, come può non avvolgerle nell'abbraccio morbido del suo amore?  


 

 
 
 

Attimi di stupore

Post n°99 pubblicato il 01 Settembre 2011 da mariannliberamente00
 

 

v

 

Cerulea  blandisce lo scoglio

di  candidi  schizzi accende iI ferrigno

e stelle di spuma solleva

in preghiera protesa verso il cielo


Vele si flettono sotto l'ala del vento

che  nenie salmodia nel delirio


inquietudini e arsura di pace

plasmate da morbidi umori

riposano in attimi di stupore


 

 
 
 

Alla distanza di un pensiero

Post n°98 pubblicato il 12 Agosto 2011 da mariannliberamente00
 

 

 

 

 

Eri lì proprio lì sullo scoglio

ove l'onda sonnolenta lambiva le caviglie

penzoloni a inebriarsi di sale e di sole


La pelle scura cotta al riverbero

le zampe di gallina attorno agli occhi

di sorriso complice e paterno


Ed io fingevo di leggere

sotto gli occhiali scuri

e mi chiedevo se veramente

quel paradiso appartenesse a me


Eri lì proprio lì in quella penombra

abbandonato il corpo al vento

che urlava tra le foglie stanche


E lo sguardo vigile parlava

la lingua criptata dell'amore

che sa graffiare poemi nell'aria

satura di passato e fragile futuro


Ed io ti baciavo sulla bocca

e sussurravo un flebile t'amo

bagnato di salsedine e tuono


Ed ora che gli uccellini gorgheggiano

sulla soglia della nostra casa

tu sei lì proprio lì

-lontano e vicino-

alla distanza di un pensiero

e voglio immaginarti con lo stesso sorriso

e gli occhi affogati nell'amore


26/05/11


 

 
 
 

Cin cin, amici!

Post n°97 pubblicato il 13 Giugno 2011 da mariannliberamente00
 

 

Giornata di speranza!

Bisogna festeggiare e rallegrarsi perchè sembra che oggi il Popolo Iitaliano si sia svegliato  e abbia deciso di decidere sul suo futuro, nonostante le pressioni di coloro che si credono i padroni della nostra bella Italia!

Bisogna continuare a lottare perchè la politica torni ad essere di tutti e soprattutto dei giovani che possono portare nuova linfa per un progetto di futuro e di speranza!

Mi congratulo con tutti voi, amici miei, che avete fatto la vostra parte nell'affermare che in Democrazia è il popolo il vero artefice del proprio destino!

Cin cin!!!

 
 
 

Abbiamo bisogno di voci autorevoli

Post n°96 pubblicato il 06 Aprile 2011 da mariannliberamente00
 

 

 

Lampedusa

All'imbocco dell'Europa, tra grida di gabbiani e cormorani, in una visione di eden sul pianeta, una popolazione pacifica e felice, accogliente e generosa, è sconvolta da cambiamenti epocali imposti dalla storia; sbalordita e spaventata, rischia di perdere il suo naturale altruismo e la capacità di accoglienza perché sovrastata da una catastrofe umanitaria subita e imposta dall'indifferenza, dall'egoismo, dalla faciloneria di parole sparse al vento, per quel consolidato costume di parlare e non agire, recitare slogan e guardare soltanto al proprio orticello, volgendo lontano lo sguardo da ciò che non è piacevole ne' remunerativo.

Abbiamo bisogno di voci autorevoli che facciano coraggio e chiarezza, che ci indichino la strada e non ci facciano dimenticare la bellezza dell'umanità, di tutta l'umanità, anche di quella che, come ressa di mosche sul miele, sembra darci fastidio!

Abbiamo bisogno di chi ci spieghi che non si può sfuggire all'evolversi della Storia e che bisogna focalizzare gli aspetti meravigliosi di eventi che sono sotto gli occhi di tutti, come la richiesta di libertà e democrazia, se si vuole guardare al futuro con lungimiranza, senza la miopia dell'egoismo che ci fa chiudere gli occhi ed eliminare il problema con risoluzione spicciole che servono soltanto ad esasperare le questioni.
Se vogliamo investire sul futuro dobbiamo tornare, con razionalità e cuore, a parlare di fratellanza e uguale dignità per tutti, anche per coloro che sono stati rapinati e adesso cercano il loro riscatto.
Abbiamo bisogno di guardare oltre la nostra vita per capire che le nuove generazioni, quelle che verranno, hanno diritto ad un mondo più equo e scevro da pregiudizi e condizionamenti se vogliamo che la nostra esistenza non sia stata spesa invano, non sia stata soltanto un' irresponsabile avventura, piacevole finché si vuole, ma solamente tempo sterile e di maledizione per i popoli futuri.

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariannliberamente00saturno.159sinaicojean29annucciamiaer.dellorolab79VMETODOSCOMMESSEsybilla_criverbero_blucloti_2zeronuvolettaleggenda2009Jakelyn
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Parte del materiale pubblicato può essere stato prelevato da Internet, quindi valutato di pubblico dominio. Qualora i soggetti interessati o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al gestore del blog che provvederà prontamente alla rimozione dei testi e delle immagini utilizzate. Si sottolinea inoltre che ciò che è pubblicato sul blog è a scopo di discussione, approfondimento, studio e comunque non di lucro.