Community
 
mariannlibe...
   
 
Creato da mariannliberamente00 il 11/01/2010

Poesiando

Pensieri in versi, versi in pensieri- parole nel vento della vita- parole pronunciate quotidianamente dalla natura-emozioni e sentimenti relativi al viere quotidiano con le sue meraviglie e con i suoi respiri foschi-

 

 

Alla distanza di un pensiero

Post n°98 pubblicato il 12 Agosto 2011 da mariannliberamente00
 

 

 

 

 

Eri lì proprio lì sullo scoglio

ove l'onda sonnolenta lambiva le caviglie

penzoloni a inebriarsi di sale e di sole


La pelle scura cotta al riverbero

le zampe di gallina attorno agli occhi

di sorriso complice e paterno


Ed io fingevo di leggere

sotto gli occhiali scuri

e mi chiedevo se veramente

quel paradiso appartenesse a me


Eri lì proprio lì in quella penombra

abbandonato il corpo al vento

che urlava tra le foglie stanche


E lo sguardo vigile parlava

la lingua criptata dell'amore

che sa graffiare poemi nell'aria

satura di passato e fragile futuro


Ed io ti baciavo sulla bocca

e sussurravo un flebile t'amo

bagnato di salsedine e tuono


Ed ora che gli uccellini gorgheggiano

sulla soglia della nostra casa

tu sei lì proprio lì

-lontano e vicino-

alla distanza di un pensiero

e voglio immaginarti con lo stesso sorriso

e gli occhi affogati nell'amore


26/05/11


 

 
 
 

Cin cin, amici!

Post n°97 pubblicato il 13 Giugno 2011 da mariannliberamente00
 

 

Giornata di speranza!

Bisogna festeggiare e rallegrarsi perchè sembra che oggi il Popolo Iitaliano si sia svegliato  e abbia deciso di decidere sul suo futuro, nonostante le pressioni di coloro che si credono i padroni della nostra bella Italia!

Bisogna continuare a lottare perchè la politica torni ad essere di tutti e soprattutto dei giovani che possono portare nuova linfa per un progetto di futuro e di speranza!

Mi congratulo con tutti voi, amici miei, che avete fatto la vostra parte nell'affermare che in Democrazia è il popolo il vero artefice del proprio destino!

Cin cin!!!

 
 
 

Abbiamo bisogno di voci autorevoli

Post n°96 pubblicato il 06 Aprile 2011 da mariannliberamente00
 

 

 

Lampedusa

All'imbocco dell'Europa, tra grida di gabbiani e cormorani, in una visione di eden sul pianeta, una popolazione pacifica e felice, accogliente e generosa, è sconvolta da cambiamenti epocali imposti dalla storia; sbalordita e spaventata, rischia di perdere il suo naturale altruismo e la capacità di accoglienza perché sovrastata da una catastrofe umanitaria subita e imposta dall'indifferenza, dall'egoismo, dalla faciloneria di parole sparse al vento, per quel consolidato costume di parlare e non agire, recitare slogan e guardare soltanto al proprio orticello, volgendo lontano lo sguardo da ciò che non è piacevole ne' remunerativo.

Abbiamo bisogno di voci autorevoli che facciano coraggio e chiarezza, che ci indichino la strada e non ci facciano dimenticare la bellezza dell'umanità, di tutta l'umanità, anche di quella che, come ressa di mosche sul miele, sembra darci fastidio!

Abbiamo bisogno di chi ci spieghi che non si può sfuggire all'evolversi della Storia e che bisogna focalizzare gli aspetti meravigliosi di eventi che sono sotto gli occhi di tutti, come la richiesta di libertà e democrazia, se si vuole guardare al futuro con lungimiranza, senza la miopia dell'egoismo che ci fa chiudere gli occhi ed eliminare il problema con risoluzione spicciole che servono soltanto ad esasperare le questioni.
Se vogliamo investire sul futuro dobbiamo tornare, con razionalità e cuore, a parlare di fratellanza e uguale dignità per tutti, anche per coloro che sono stati rapinati e adesso cercano il loro riscatto.
Abbiamo bisogno di guardare oltre la nostra vita per capire che le nuove generazioni, quelle che verranno, hanno diritto ad un mondo più equo e scevro da pregiudizi e condizionamenti se vogliamo che la nostra esistenza non sia stata spesa invano, non sia stata soltanto un' irresponsabile avventura, piacevole finché si vuole, ma solamente tempo sterile e di maledizione per i popoli futuri.

 
 
 

Flash di memoria

Post n°91 pubblicato il 16 Febbraio 2011 da mariannliberamente00
 

L'aria è colma di odori, il cuore si apre ad un più ampio respiro, si dilata alla ricerca di bellezze sublimi, di cieli tersi, di prati verdeggianti, di acque limpide.

Basta fare poche decine di metri, quel paradiso è lì a portata di mano! L'uliveto vicino la chiesa "grande" è una miniera di tesori e di sogni; basta cercare sotto gli alberi, tra i fili d'erba appena nati, si scoprono cocci di vasi, di piatti, pezzi di vetro che nelle mani dei bambini  diventano autentici gioielli.

 L'aria è così profumata, l'azzurro s'intravede tra i rami argentati degli ulivi, il sole filtra dividendosi in fasci di luce, i passerotti saltellano da un ramo all'altro e poco si curano dello sguardo eccitato dei bimbi, sono abituati alle voci cristalline e ai garruli sussurri dei giovani innamorati che, nelle giornate di primavera, si rifugiano in quel luogo poco discosto dal centro abitato, per tessere trame innocenti d'amore, al riparo da maligni sguardi, capaci di sciupare tutta la bellezza di un rapporto sgorgato spontaneo da anime intatte che, come chiamati dalla voce della vita, si sentono invitati ad attraversare le vibrazioni più tenere e più profonde, più leggiadre e più cristalline che mai sorgente sulla terra abbia potuto emettere. L'amore giovane, amore per sua natura intatto e vergine di delusione e dolori, scende direttamente dal cielo, da quel sito di felicità e di gioia intima che si chiama Paradiso!

Come si sta bene! Cosa si può desiderare di più?




 

 
 
 

Buongiorno sole!

Post n°90 pubblicato il 14 Gennaio 2011 da mariannliberamente00
 

 

 

Gioca a rimpiattino nella mia cucina, nei continui andirivieni  mi colpisce il volto, abbaglia gli occhi dietro le lenti da miope, dona un senso di allegria, d'energia, di pace!

Una musica dolce si leva nell'aria ebbra di luce e le mani spasmodicamente cercano una penna e un foglio su cui fissare questi semplici attimi di grazia.

Sembra miracolo come, in pieno inverno, il cielo possa mostrarsi così terso ed il sole così robusto, in una terra generosa e "disgraziata", come la chiamava Paolo Borsellino, amata alla follia e contesa, sognata nelle notti di malinconia dai suoi figli lontani costretti ad abbandonarla per cercare nuovi approdi alla sopravvivenza, e meta, nei pensieri, di ritorni alla linfa vitale intessuta di mare, sole, colori, calore.

Riflessioni migrano come rondini nella mia mente mentre raggi , quali riflettori illuminano il bianco della pagina su cui veloce corre la mano inconsapevole da dove provengano gli impulsi che le fanno vergare parole estratte da contenitori misteriosi dove vanno a rincantucciarsi, come scie, le tracce della quotidianità, segni che si affastellano tessendo le trame del sentire che, a sua volta, determina prospettive e visuali da cui affacciarsi per contemplare questo immenso, affascinante, arcano, avventuroso mare che si chiama vita.



 

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

ULTIME VISITE AL BLOG

rosaria_longopoeta.72annucciamiamaresogno67cicci91gesu_risortoannunz1chianesegiovanniITALIANOinATTESAeldyablo1960WIDE_REDsandrosantarellimariannliberamente00senigalliesimax_6_66billy.ger1940
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Parte del materiale pubblicato può essere stato prelevato da Internet, quindi valutato di pubblico dominio. Qualora i soggetti interessati o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al gestore del blog che provvederà prontamente alla rimozione dei testi e delle immagini utilizzate. Si sottolinea inoltre che ciò che è pubblicato sul blog è a scopo di discussione, approfondimento, studio e comunque non di lucro.