Creato da adel1961 il 03/09/2007

la cucchiarella

blog di cucina

 

 

Schiacciata fiorentina

Post n°669 pubblicato il 19 Febbraio 2017 da adel1961
 

Avevo già postato tantissimo tempo fa la ricetta di questa torta della tradizione fiorentina ma purtroppo non si vedono più le foto.... e visto che è una torta, si molto semplice, ma buonissima, oggi ho voluto ripostarla nuovamente sul blog con una foto degna.

220 gr. di farina
130 gr. di zucchero
50 ml di latte
50 ml di olio
2 uova intere
1 bustina di lievito
1 arancia (succo e buccia grattugiata)
un pizzico di sale

Ho montato leggermente le uova con lo zucchero con le fruste, ho poi unito il resto degli ingredienti ed amalgamato il tutto per bene. Ho quindi versato il composto ottenuto in una teglia (22x26 circa) rettangolare coperta con carta forno ed ho infornato a 180° per circa 25-30 minuti. Risulta una torta molto profumata e soffice.

 
 
 

Torta di mele e yogurt

Post n°668 pubblicato il 19 Febbraio 2017 da adel1961
 

Ormai penso si sia capito che nel mio blog si possono trovare ricette semplici, da replicare tranquillamente nella vostra cucina di tutti i giorni, senza ingredienti strani o introvabili. E questa ricetta ne è l'esempio: una semplicissima torta allo yogurt e mele, da fare e rifare all'infinito per quanto è veloce e buona. Oggi la taglierò a quadrotti e la mangeremo insieme ad un thè caldo.

300 gr. di farina
150 gr. di zucchero
2 uova intere
1 vasetto di yogurt (gusto a piacere: io magro)
100 ml di olio di semi
1 bustina di lievito
vanillina
un goccino di latte
4 mele rosse

Ho affettato le mele sottilmente e con tutta la buccia. Ho montato leggermente le uova con lo zucchero ed ho unito poi il resto degli ingredienti. Ho unito al composto 3/4 delle mele affettate ed ho versato l'impasto in una teglia rettangolare foderata di cartaforno. Sulla superficie ho affondato le fettine di mela rimaste. In forno a 180° per circa 45 minuti.

 
 
 

Granola home-made

Post n°667 pubblicato il 19 Febbraio 2017 da adel1961
 

Se come me amate fare una colazione sana ma energetica, che non appesantisca ma che dia tanta carica per la giornata che ci aspetta allora questa è la ricetta che fa per voi. Per me è diventata una droga!!  La si può aggiungere al latte, allo yogurt oppure semplicemente come snack da sgranocchiare quando ci viene quel senso di fame (che conosco bene...). Questi gli ingredienti che ho utilizzato ma si possono tranquillamente variare a piacere:

175 gr. di fiocchi di avena
125 gr. di frutta secca (io ho messo mandorle e noci a pezzetti)
60 gr. di uvetta e cramberries
50 gr. di miele (io ho utilizzato due tipi: il Mielbio della Rigoni di Asiago Millefiori e quello di Castagno che dona certamente un gusto in più che io adoro)
50 gr. di acqua
25 gr. di olio si semi
1 cucchiaio scarso di zucchero di canna

Scaldare leggermente il miele con lo zucchero di canna, aggiungere quindi l'acqua e l'olio. Unire i fiocchi di avena con la frutta secca e l'uvetta e amalgamare il tutto con un cucchiaio. Stendere poi il composto ottenuto in una teglia grande coperta di cartaforno e infornare a 160° per circa 40 minuti. Unica accortezza: ogni 10 minuti rimestare il tutto con il cucchiaio in modo da non farla attaccare. Una volta tostata per bene farla raffreddare perfettamente e conservare in un barattolo. Rimane croccantissima. Una bontà!

 
 
 

Apple Pie

Post n°666 pubblicato il 11 Febbraio 2017 da adel1961
 

Adoro i dolci con le mele! E non avevo mai ancora fatto la mitica Apple-Pie, la tipica torta americana con guscio di frulla e ripiena di mele spadellate ed aromatizzate con la cannella e la scorza profumata del limone. Io la farcia l'ho arricchita con delle grosse manciate di cranberries che con la loro acidità ben si sposano con la dolcezza delle mele. La folla l'ho deliberatamente preparata con della farina integrale, che certamente dona una "rusticità" in più al dolce. Le dosi della frolla sono quelle del grande Montersino: una frolla vegana senza burro e senza uovo.

250 gr. di farina (di cui la metà integrale)
125 gr. di zucchero di canna
65 gr. di acqua
35 gr. di olio di semi
35 gr. di olio extravergine
1/2 bustina di lievito
un pizzico di sale

Per la farcia:

4 grandi mele
zucchero di canna
un limone (succo e buccia)
cramberries
pizzico di cannella
marmellata Fiordifrutta Rigoni di Asiago (io ho usato quella al pompelmo rosa)


Ho scaldato leggermente l'acqua e vi ho sciolto lo zucchero di canna. Ho messo poi tutti gli ingredienti nel Bimby (ma va benissimo anche un semplice mixer o una ciotola e le mani): 20 secondi a velocità 5. Ho messo il composto ottenuto in frigo per un paio di ore.
Nel frattempo ho preparato la farcia: ho tagliato le mele a fettine e le ho spadellate con il succo di limone, la buccia grattugiata, un cucchiaio di zucchero di canna fino a che sono tenere. Una volta fredde ho messo un pochino di cannella e i cramberries.
Con metà della frolla ho preparato la base della torta e l'ho adagiata sul fondo della tortiera imburrata. Con i rebbi di una forchetta ho bucherellato tutta la superficie e vi ho steso un bel velo di marmellata per rendere la frolla impermeabile alla umidità delle mele. Ho quindi farcito con il composto di mele e ricoperto il tutto con il resto della frolla. Ho praticato dei fori per far "sfiatare" il vapore ed ho infornato a 180° fino a che la superficie non è risultata ben dorata. Buonissima!

 
 
 

Chiffon

Post n°665 pubblicato il 29 Gennaio 2017 da adel1961
 

Il tormentone sul web e nei blog di cucina quest'anno è la Chiffon cake, ovvero una torta sofficissima che andrebbe cotta in uno stampo apposito, a ciambella, che è fornita di piedini che le permettono di raffreddare capovolta. Chiaramente mi rifiuto di acquistare un nuovo stampo (ne ho fin troppi!) quindi mi sono arrangiata con un vecchio stampo da budino e devo dire che l'estetica di questo dolce non mi ha affatto delusa anche perché l'ho decorata con una colata goduriosa di salsa al cioccolato. La sofficità poi di questo dolce è innegabile. Per questo stampo questi i miei ingredienti:

280 gr di farina per dolci 
250 gr di zucchero
1 bustina di lievito
pizzico di sale
2 uova a temperatura ambiente
75 ml di olio di semi
buccia di un'arancia grattugiata
250 ml di liquido tra il succo dell'arancia e latte

Si separano i tuorli dagli albumi che vanno montati a neve con un pizzico di sale. I tuorli vanno montati con lo zucchero fino a renderli spumosi poi pian piano si aggiungono tutti gli altri ingredienti ben setacciati. In forno a 170 gr. fino a doratura del dolce. Sfornare solo dopo aver fatto la prova stecchino (visto che il dolce è alto e deve poter cuocere anche all'interno).

 
 
 

Ciambella yogurt e miele

Post n°664 pubblicato il 29 Gennaio 2017 da adel1961
 

Si capisce che adoro fare ciambelle o ciambelloni o comunque quelle torte da credenza che si sono semplici ma che permettono di giocare con gli ingredienti e di creare ogni volta un dolce da colazione diverso. Stavolta ho voluto arricchirla e profumarla con del buonissimo miele millefiori Mielbio Rigoni di Asiago e la ciambella prende un gusto indescrivibile. Le dosi sono per uno stampo da 24 a ciambella e sono:

300 gr. di farina
150 gr. di zucchero
3 cucchiai colmi di Mielbio Millefiori
2 uova
1 yogurt magro
80 ml di olio di semi
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
200 ml circa di latte

Ho montato leggermente le uova con lo zucchero ed ho unito poi il tutto sempre montando con le fruste. Ho imburrato ed infarinato lo stampo a ciambella ed ho versato il composto. In forno a 180° per circa 35 minuti.

 
 
 

Sbriciolata ricotta e gocce di cioccolato

Post n°663 pubblicato il 03 Gennaio 2017 da adel1961
 

Ormai la mia sbriciolata l'ho preparata più e più volte in tutte le salse: con la Nocciolata, con la marmellata, con le mele etc. Oggi ho voluto farcirla con della ricotta vaccina e tante tante gocce di cioccolato fondente. Ottima! Il guscio rimane sempre croccante e ben si sposa con la morbidezza e scioglievolezza del ripieno. E poi, diciamolo, è una torta che fa la sua porca figura se ben presentata. Le mie dosi sono sempre:

300 gr. di farina
150 gr. di zucchero
1 uovo intero
80 gr. di burro freddo a lamelle
10 gr. di limoncello (o altro liquore a piacere)
1 bustina di lievito

250 gr. di ricotta
gocce di cioccolata
1 cucchiaio di zucchero a velo

Si mettono tutti gli ingredienti dell'impasto in una ciotola capiente e con i polpastrelli delle mani si sbriciola il tutto (altrimenti con il Bimby: tutto nel boccale 20 secondi a velocità 5). Metà del composto si mette in uno stampo ben imburrato ed infarinato poi si farcisce la superficie con la ricotta condita con lo zucchero e le gocce di cioccolata. Si ricopre quindi la superficie con le restanti briciole e si inforna a 180° per circa 30 minuti.

 
 
 

Sfogliata

Post n°662 pubblicato il 03 Gennaio 2017 da adel1961
 

Anni fa (eh già ormai il mio blog ha qualche annetto.....) avevo già postato questa fantastica ricetta a cui io tengo tantissimo. E' il mio dolce della tradizione per eccellenza: me lo preparavano le mie nonne, poi le mie zie .... e si preparava solo ed unicamente a Natale. Si cominciava a preparare il ripieno di mele qualche giorno prima e poi in ultimo si infornavano decine di sfogliate, alcune da portare a tavola nei giorni di festa, altre da regalare ad amici e parenti. Purtroppo le foto che avevo postato allora le ho perse e non sono più visibili sul blog quindi eccomi qui a riproporre questa ricettina.

Dosi per 2 sfogliate piccoline (da 22 cm):

- per la pasta
250 gr. di farina
½ bicchiere di acqua
½ bicchiere di vino bianco
½ bicchiere di olio e.v.o.

- per il ripieno:
1 kg di mele
100 gr. cioccolata fondente grattata con il coltello
buccia grattugiata di un limone
un bel pizzico di cannella in polvere
100 gr. mandorle o nocciole tritate
2 cucchiai di cacao amaro
1 bicchierino di liquore a piacere

1 caffettiera da 4 di caffè lungo

Per sogliare:

abbondante zucchero
olio

Preparare per prima cosa il ripieno. Mettere in una casseruola le mele tagliate a fettine sottili con il caffè freddo e mettere sul fuoco facendole cuocere a fuoco basso fino a che tutto il caffè si sarà assorbito e le mele saranno cotte. Farle raffreddare e condirle con il resto degli ingredienti. Preparare la sfoglia impastando tutti gli ingredienti in modo da formare una palla piuttosto soda. Farla riposare per 10 minuti coperta. Tagliarne dei pezzettini e tirare delle strisce sottili non molto lunghe con l’Imperia (fino ad arrivare alla penultima tacca). Ungere una teglia da crostata e fare uno strato con la sfoglia (cercando di non lasciare spazi vuoti), spennellare con olio e spolverare tutta la superficie con lo zucchero. Fare un altro strato di sfoglia. Ricoprire con il ripieno di mele e ricoprire nuovamente con uno strato di sfoglia, spennellatura con olio, spolverata di zucchero poi ancora un altro strato di sfoglia. In ultimo, dopo aver nuovamente oliato e spolverato con lo zucchero, bucherellare tutta la superficie con una forchetta. Infornare a 180 fino a che la superficie diventa dorata.
Una volta fredda coprire con zucchero a velo il tutto. Consiglio di tenere il dolce, se non si mangia nell'arco di un paio di giorni (ma la vedo difficile!), in fresco o direttamente in frigo: si manterrà circa una settimana.

 
 
 

Girasole alla Nocciolata

Post n°661 pubblicato il 03 Gennaio 2017 da adel1961
 

In realtà questo fantastico dolce l'ho fatto più volte ma non avevo mai avuto tempo di postarlo. E' un dolce semplice da preparare, con soli due ingredienti (la sfoglia e la Nocciolata) ma molto scenografico quindi ideale quando si vuol fare bella figura perché portarlo a tavola sarà certamente un successone. Allora gli ingredienti li ho già detti (requisito indispensabile? la Nocciolata!) quindi vediamo come prepararlo.
Srotolare la prima confezione di pasta sfoglia rotonda (ne serviranno due) e con un cucchiaio spalmare tutta la superficie, lasciando solo un centimetro libero del bordo, con la Nocciolata (se molto dura, ma non lo è mai, scioglierla leggermente mettendo nel microonde qualche secondo). Srotolare poi la seconda pasta sfoglia e farla combaciare sopra l'altra. Appoggiare al centro un bicchiere che ci servirà solo per far partire da esso tutti i raggi, quindi con un coltello a lama affilata (o con un tagliapizza) cominciare a praticare dei tagli partendo dal bicchiere fino al bordo. Più se ne fanno e più bello sarà poi l'effetto finale. Una volta terminati i tagli ruotare su se stesse e più volte le sezioni. Infine, per renderlo più bello e dorato, spennellare con dell'uovo sbattuto con un goccino di latte e infornare a 200° fino a doratura.

 
 
 

Plumcake allo yogurt e gocce di cioccolato

Post n°660 pubblicato il 28 Dicembre 2016 da adel1961
 

Riprendiamo la produzione di dolci da colazione.... Il classico dei classici: il plumcake con lo yogurt e tante tante gocce di cioccolata fondente. Questa la mia ricetta supercollaudata!

300 gr. di farina
150 gr. di zucchero
2 uova intere
1 barattolino di yogurt (io magro)
1 barattolino di olio di semi
1 barattolino di latte
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
gocce a volontà

Io non mi spremo molto a montare quanto preparo i ciambelloni o i plumcake: con una semplice forchetta unisco gli ingredienti e via in forno! A 180° per circa 35-40 minuti. Viene sofficissimo e se cambiate il gusto dello yogurt sarà profumatissimo!

 
 
 

Zuccotto tiramisù senza uova

Post n°659 pubblicato il 28 Dicembre 2016 da adel1961
 

E per il giorno di Natale ci vogliamo far mancare il dolce-ciccionata?? Giammai! Quindi uno zuccotto da preparare, come ho fatto io, in anticipo in modo da avvantaggiarmi. Ho deciso però di farcirlo con del mascarpone misto a panna in modo da non utilizzare uova crude. Questi gli ingredienti per uno stampo da zuccotto di diametro 20 cm.:

1 pacco di savoiardi
500 ml di caffè freddo zuccherato e alleggerito con un goccino di latte
500 gr. di mascarpone
250 ml di panna fresca da montare
zucchero a velo per dolcificare la farcia
cacao amaro per spolvero

Per prima cosa ho montato la panna con un cucchiaio di zucchero a velo setacciato poi pian piano ho aggiunto il mascarpone. Ho preparato poi lo stampo da zuccotto ricoprendolo su tutta la superficie con della pellicola ed ho sistemato tutto intorno i savoiardi leggermente bagnati nel caffè. Ho farcito con la crema di mascarpone e panna ed ho nuovamente fatto uno strato di savoiardi imbevuti. Di nuovo uno strato di farcia e in ultimo uno strato di savoiardi a ricoprire la superficie. Ho sigillato il tutto con la pellicola, ho messo un peso a chiudere il tutto ed ho lasciato tutta la notte in frigo in modo che si compattasse. Il giorno di Natale ho scaravoltato il dolce su un piatto da portata ed ho spolverizzato con tanto cacao amaro e decorato con alberelli di cioccolato fondente.

 
 
 

Torta panettone alla marmellata

Post n°658 pubblicato il 28 Dicembre 2016 da adel1961
 

Avanza un panettone e non sapete cosa farne? Questa è la soluzione ideale: una torta buonissima, croccante e con una ripieno di marmellata di arance amare che si sposa benissimo con la crosticina del panettone con i suoi canditi. E poi fa la sua porca figura non vi pare? Io l'ho portato a tavola la sera della vigilia ed è andata a ruba!

1 panettone classico
un barattolo di marmellata Fiordifrutta Rigoni di Asiago alle arance amare
zucchero a velo per decorare

Ho ricoperto uno stampo con cerchio apribile con la cartaforno sulla base e ai lati ho imburrato per bene. Ho tagliato con uno spessore di due dita la base del panettone e l'ho sistemata sulla base cercando di compattarla con le dita nella parte centrale. Ho farcito con la marmellata di arance amare e sulla superficie ho sistemato alla rinfusa dei quadratini di panettone. Ho messo in forno a 180° fino a che la superficie non risulti ben dorata. Una volta freddo ho decorato con lo zucchero a velo. Semplicissima!

 
 
 

Biscotti di avena e miele di castagno

Post n°657 pubblicato il 28 Dicembre 2016 da adel1961
 

Passati questi giorni di festa e di mangiate pantagrueliche, si ritorna a regime con questi biscotti rustici croccantissimi e profumati (ispirati da una ricettina analoga di Zenzero e Limone), con il loro gusto dolce-amaro che dona il miele di castagno Mielbio (mi raccomando: questo tipo di miele fa la differenza!!), leggeri leggeri perché senza burro e senza uova. Provateli! Sia tuffati in una buona tazza di tè o latte oppure sgranocchiati come uno snack salutare. Con questa dose ne otteniamo circa una 20ina ma la prossima volta, visto che sono stati divorati, ne preparo certamente una dose doppia. Io li ho provati più volte ed in varie versioni, tutte ottime: con gocce di cioccolata, con noci tritate nell'impasto, con le mandorle, con le nocciole, con l'uvetta.

200 gr. di farina integrale
100 gr. di fiocchi di avena
100 gr. di zucchero di canna (anche 80 vanno benissimo)
50 gr. di olio di semi
100 ml di acqua tiepida
1/2 bustina di lievito
un pizzico di sale
2 cucchiaiate colme di Mielbio Rigoni di Asiago di castagno

gocce di cioccolata o granella di nocciole etc.

In una ciotola capace ho unito tutti gli ingredienti secchi poi ho aggiunto i liquidi ed ho impastato (risulterà un composto omogeneo e leggermente appiccicoso). Aiutandomi con le mani leggermente bagnate ho formato delle palline, le ho schiacciate per bene e le ho sistemate un pochino distanziate tra loro sulla teglia del forno coperta con cartaforno. Infornato a 180° per circa 15-20 minuti.


 
 
 

Albero di Natale di sfoglia alla Nocciolata

Post n°656 pubblicato il 28 Dicembre 2016 da adel1961
 

Lo scorso anno ho preparato l'albero di Natale di sfoglia ma in versione salata. Quest'anno potevo non fare la versione dolce con una goduriosa farcia di Nocciolata?? Eccolo addobbato con tanti Smarties colorati. Questo quello che ci occorre:

2 rotoli di pasta sfoglia (io tonda ma va bene anche la rettangolare)
1 vasetto di Nocciolata Rigoni di Asiago
Smarties
zucchero a velo
un uovo per spennellare

Ho srotolato il primo foglio di pasta ed ho ritagliato con un coltello ben affilato la sagoma dell'albero. L'ho farcita fino ai bordi con la Nocciolata leggermente sciolta al microonde. Ho poi sovrapposto il secondo foglio di pasta ed ho ritagliato anche quello. Ho poi praticato dei tagli orizzontali senza arrivare al centro dell'albero e arrotolarli su se stessi. Ho spennellato con dell'uovo battuto con un goccino di latte ed ho infornato a 200° fino a che risulta ben dorato. Ho sfornato ed una volta fredda ho decorato con gli Smarties attaccati con del cioccolato fuso e spolverizzato di zucchero a velo. Carino vero?

 
 
 

Torta paradiso nuvola

Post n°655 pubblicato il 28 Dicembre 2016 da adel1961
 

Sofficissima come una nuvola e soprattutto senza grassi! E poi con quel ripieno godurioso di marmellata di fragole e fragoline di bosco Fiordifrutta che dona quel tocco di acidità che io adoro. Vediamo come prepararla con il nostro Bimby o senza. Questi gli ingredienti:

3 uova a temperatura ambiente (mi raccomando!)
150 gr. di zucchero
150 gr. di fecola di patate ben setacciata
4 cucchiai di acqua tiepida
1/2 bustina di lievito

marmellata alle fragole e fragoline di bosco Fiordifrutta Rigoni di Asiago

Con il Bimby: Inserire la farfalla e mettere nel boccale le uova lo zucchero e l'acqua: 5 minuti, 37°, a velocità 3. Poi programmare: 5 minuti a velocità 3 senza temperatura. Infine unire il lievito e la fecola setacciati: 10 secondi a velocità 1 e 1/2. Trasferire il composto ottenuto in una teglia ben imburrata ed infarinata da 20-24 cm ed infornare a 180° fino a cottura. Una volta cotta e ben fredda tagliamola a metà e farciamola con la buonissima marmellata Fiordifrutta.

Senza il Bimby: mettere in una ciotola le uova, lo zucchero e l'acqua e montare benissimo con le fruste per almeno 10 minuti. Unire poi con una frusta a mano e delicatamente dal basso verso l'alto, per non smontare il tutto, la fecola ed il lievito.

 
 
 

Treccine dolci

Post n°652 pubblicato il 05 Novembre 2016 da adel1961
 

La mia colazione di oggi! Che buone! Un dolce della tradizione, un biscotto da inzuppo fantastico che non mi stanco mai di preparare e di gustare con un bel cappuccino. Preparati con ingredienti semplici ma proprio per questo sani. Vediamo quali sono:

500 gr. di farina
2 uova intere
70 gr. di olio di semi
170 gr. di zucchero semolato
60 gr. di latte
15 gr. di ammoniaca (oppure mezza bustina di lievito e un cucchiaino di bicarbonato)
vanillina

Ho impastato tutti gli ingredienti dentro una ciotola capiente poi, una volta amalgamato il tutto, ho versato sulla spianatoia ed ho iniziato a fare dei serpentelli con l'impasto. Ho tagliato dei pezzi di impasto di circa 5 cm ed ho arrotolato su se stesso. Li ho passati da un lato nello zucchero e li ho sistemati (con lo zucchero in alto) sulla teglia coperta da cartaforno. Li ho quindi cotti  180° fino a doratura.

 
 
 

Torta cookie noci e Nocciolata

Post n°651 pubblicato il 22 Ottobre 2016 da adel1961
 

La mia torta cookie arricchita a più non posso! Con una farcia di cucchiaiate di Nocciolata Rigoni di Asiago, noci spezzettate per dare l'effetto croccante e per finire in bellezza tantissime gocce di cioccolato fondente! Insomma: cosa vogliamo di più per una merenda o per la nostra colazione carica di energia?
230 gr. di farina
60 gr. zucchero di canna
60 gr. zucchero semolato
80 gr. di olio di semi
1 uovo intero
1/2 bustina di lievito
1 cucchiaino di bicarbonato
un pizzico di sale
1 barattolo di Nocciolata Rigoni di Asiago
gocce di cioccolato fondente
una manciata di noci spezzettate (non tritate)

In una ciotola unisco l'uovo con lo zucchero ed amalgamo per bene. Poi unisco il resto degli ingredienti (tranne la Nocciolata). Metà del composto formato lo stendo con le mani su tutta la superficie della teglia (diametro 18-20) poi spalmo per bene a cucchiaiate la Nocciolata e infine ricopro con il resto del composto. Decoro ancora con le gocce di cioccolato e metto in forno fino a doratura. Slurp! Troppo buona! Al morso possiamo sentire sia la croccantezza dell'involucro che la dolcezza goduriosa dell'interno di Nocciolata (peccato non aver potuto fare la foto dell'interno: l'ho portata da amici che chiaramente hanno gradito). Da stendere!

 
 
 

Melaccio

Post n°650 pubblicato il 22 Ottobre 2016 da adel1961
 

Oggi una ennesima torta di mele: vabbè direte voi che c'è di nuovo? In realtà invece è una torta particolare, una rivisitazione fatta da  Marco Bianchi (divulgatore scientifico nella squadra del Prof. Umberto Veronesi e cuoco amatoriale volto noto della TV) del classico castagnaccio. A me è piaciuta subito perché senza uova e perché nonostante ciò è molto umida e soffice e poi tutta quella buonissima frutta secca!!
800 gr. di mele tagliate a cubetti
100 gr. di zucchero muscovado
200 gr. di yogurt di soia (io due yogurt magri)
90 gr. di farina 00
90 gr. di farina integrale
30 gr. di fecola
1 bustina di lievito
60 gr. di noci tritate a coltello
60 gr. di mandorle tritate anch'esse
una bella manciata di uva passa (ammollata in acqua tiepida)
pizzico di cannella
4 cucchiai di olio di mais
Marco nella sua ricetta dice di lasciare le mele con la buccia ma io l'ho tolta (la prossima proverò con). Le ho quindi tagliate a cubetti e le ho messe in una ciotola irrorate col succo di mezzo limone e la metà dello zucchero citato nella ricetta. Ho mescolato per bene e sono passata alle fasi successive. Ho quindi messo gli ingredienti secchi in una ciotola capace ed ho unito i liquidi: il composto non è affatto liquido ma così deve essere. Ho unito la frutta secca ed in ultimo le mele. Ho mescolato per bene il tutto e l'ho versato in una teglia ben imburrata o coperta con cartaforno. Marco dice di cuocere a 200° per un'ora ma io ho abbassato la temperatura a 180° lasciandola in forno fino a quando non ho visto che era ben colorita.

 
 
 

Focaccia nuvola

Post n°649 pubblicato il 22 Ottobre 2016 da adel1961
 

Mai fatta una focaccia così morbida! Avete presente quelle focacce un po' altine ma morbidissime e ultrasoffici (della consistenza delle ormai note focaccelle della famosa marca) che non hanno però nulla da invidiare a quelle confezionateo a quelle che acquistiamo dal panettiere. Io le ho provate in tre versioni: una con le zucchine trifolate e feta, l'altra con funghi e patate e l'ultima semplicemente con un po' di pomodoro e origano. Sono strabuone! E se dovessero avanzare il giorno dopo mantengono la loro sofficità. La ricetta l'ho preparata nel Bimby (e trascrivo la procedura) ma la possiamo preparare tranquillamente a mano nella maniera tradizionale impastando per bene tutti gli ingredienti e facendola lievitare fino al raddoppio.La ricetta è di Maria di Cucinainsimpatia e riporto le sue dosi che sono perfette per tre teglie usaegetta in alluminio rotonde:
350 gr. di farina Manitoba
200 gr. di farina 00
3 misurini e 1/2 di latte a t.a.
1 misurino di olio e.v.o.
un lievito di birra (io ho utilizzato una bustina di lievito liofilizzato)
1 cucchiaino di zucchero
3 cucchiaini di sale (io ne ho messi 2 ed erano sufficienti)
Ho messo nel boccale il latte, l'olio lo zucchero ed il lievito: 1', 40°, vel.3.
Ho aggiunto le farine ed il sale: 30'' vel. 6 poi 4 minuti a spiga. Ho lasciato quindi l'impasto nel boccale fino a quanto non ha raggiunto il coperchio, l'ho diviso in tre pezzi e li ho stesi a mano sulle teglie ben oliate. Le ho farcite e le ho lasciate rilievitare un'oretta. Poi le ho messe in forno caldo a 200° per circa 30 minuti.

 
 
 

Peperoni in padella con pane croccante

Post n°648 pubblicato il 02 Ottobre 2016 da adel1961
 

Era da tantissimo che non postavo un buon contorno: rimedio subito! Bastano due bei peperoni e qualche fetta di pane raffermo per questo contorno veloce ma gustosissimo. Buono caldo ma possiamo anche gustarlo a temperatura ambiente.

Ho messo in una padella antiaderente un filo di olio extravergine ed uno spicchio di aglio che ho fatto imbiondire leggermente. Ho unito i peperoni tagliati a quadrotti e le olive taggiasche ed ho fatto cuocere inizialmente a fuoco vivace poi con il coperchio per una quindicina di minuti circa. Nel frattempo ho tagliato il pane a cubetti e l'ho fatto tostare in una padella con un filino di olio e l'ho lasciato da parte. Una volta che i peperoni risultano ben cotti ho unito il pane croccante e tostato ed ho lasciato insaporire il tutto per un paio di minuti ed il nostro contorno gustoso è pronto.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

CREME, SALSE, BASI

BISCOTTI

DOLCI VARI

LIEVITATI DOLCI

LIEVITATI SALATI

MUFFIN

 

PRIMI

SECONDI

CONTORNI

STUZZICHINI

TORTE DA CREDENZA

 

 

TORTE

TORTE DI COMPLEANNO

TORTE FREDDE E DESSERT

MICROONDE

BIMBY-MANIA

 

E-MAIL