Creato da Narciso_Ale il 02/12/2014

La Siciliana Bionda

Nenti vitti, nenti sacciu, ma quanto scrivo però...

 

2017: l'anno in cui smetto di....

Post n°160 pubblicato il 23 Dicembre 2016 da Narciso_Ale

Fare tutto e/o di non fare niente..

 


Narciso_Ale

 

 
 
 

Blog

Post n°159 pubblicato il 16 Settembre 2016 da Narciso_Ale
 
Tag: Blogger

Ultimamente gira in tv uno spot in cui un gatto persiano bianco in compagnia di un cane che ruba una salsiccia dal frigo racconta come gli umani si comportino in loro assenza e tra le varie mansioni giornaliere si vede un padre al supermercato con tanto di carrello con figlio a seguito che mentre fa la spesa aggiorna il blog. Mi ha fatto sorridere questa cosa, perché fino a qualche anno fa non se ne conosceva l'esistenza. Il blog era nato inizialmente come una sorta di diario personale ma leggibile a tutti. Poi col tempo si è sentita l'esigenza di sperimentare nuovi argomenti ed ecco che sono nati i food blogger, blog tematici, blog di cazzeggio come a volte è il mio, blog di letteratura, psicologia e chi più ne ha più ne crei!

Perché questo post? Perché ho appena notato il nuovo aggiornamento in questa piattaforma in cui per entrare nel blog o nei blog amici c'è un menù a tendina che riporta i vari blog creati con il profilo. Non ho nulla da nascondere perché con Narciso_Ale ne ho avuto uno, Florealexa, cancellato dopo quasi 8 anni. Ora ne ho un altro, la Siciliana Bionda che ormai di biondo ha veramente ben poco, ma mi fa sorridere il fatto che se qualcuno ha creato altri blog anche solo per rimanere anonimo, ora praticamente con questo nuovo aggiornamento ognuno può conoscere tutti gli altri blog associati a wordpress o myblog del singolo profilo creato. 

E voi? Quanti blog avete? Io ne ho tre, due dei quali non aggiorno praticamente mai! E' già difficile star dietro ad uno, figuriamoci aggiornarne tre. E poi anche perché ho la netta sensazione che col passare del tempo i blog saranno surclassati da nuovi metodi di dialogo virtuale. Guardate per esempio FB che tanto andava di moda ed ora c'è whatsapp!

La vostra blogger Siciliana Bionda

Narciso_Ale

 
 
 

E iniziamo con i corsi

Post n°158 pubblicato il 13 Settembre 2016 da Narciso_Ale

La bella stagione volge al termine e con essa ripartono i buoni propositi per mantenere attivi mente e corpo attraverso attività psico-fisiche a pagamento. Nonostante un anno fa sentissi l'impeto di frequentare un corso di pole dance, con i mesi futuri questa enfasi è andata scemando, anche per colpa delle ginocchia che a forza di camminare e correre gna fanno più.

Dopo circa un anno mi ricontatta una psicoterapeuta per un corso del comune dove vivo di training autogeno. Distendersi per terra immaginando tutti quanti un luogo di pace interiore ed altro ancora per alleviare e allontanare stress di vario genere.

Ma siccome non mi faccio mancare nulla nonostante non sia certa che il corso inizi, mi sono fissata di voler frequentare un corso base di tedesco, vuoi perché così quando ritorno a Monaco posso capire il menù che ho davanti, vuoi per timore di perdere il lavoro, ecco che la voglia di studiare il tedesco ha preso il sopravvento, così preso il sopravvento che ieri notte ho studiato per un'ora con le cuffie ascoltando Guten Tag, Kase, meine.. etc etc.

Vi domanderete: come mai timore di perdere il lavoro? Ebbene, da qualche giorno è stata assunta una nuova dipendente per.... boh, ancora non si è capito perché. Apparentemente per aiutarmi nella mole di lavoro, ma siccome è ancora tutto un mistero, da quando il mio capo mi ha detto che appena arrivava la nuova persona avrebbe pensato ad una ridistruzione delle mansioni, ecco, lì mi sono letteralmente cagata addosso, scusate il francesismo. Sì perché ha deciso che lei dovrà registrare le fatture, lei dovrà occuparsi dei solleciti e che al momento io mi occuperò degli incassi, poi si vedrà.

Ora! Considerato che la maggior parte del mio lavoro è basato su registrare fatture, inviare solleciti e registrare gli incassi, capirete bene che sentirmi dire una cosa del genere mi ha un pò spaventata. E non solo a me, perché anche alla collega le è stato detto che poi questa nuova assunta potrà registrare le fatture fornitori.. e lei si occupa dei fornitori, per l'appunto.

Le colleghe e le amiche dicono di non preoccuparmi, ma io nel dubbio comincio a studiare il tedesco, sia mai che se per un motivo o per un altro mi ritroverò a fare solo fotocopie nei miei ritagli di tempo manderò i miei CV in Germania per esempio..

Come dice una collega, sono troppo disfattista e me ne rendo conto, ma come dice un detto, fidarsi è bene non fidarsi è meglio.

Narciso_Ale

 
 
 

Camminare fa bene

Post n°157 pubblicato il 05 Agosto 2016 da Narciso_Ale
 
Foto di Narciso_Ale

 

Sembra una frase fatta, ma camminare fa bene, sia al corpo che allo spirito. Spulciando qua e là nel web ho trovato per quale motivo camminare almeno 30 minuti al giorno fa bene:

Fa bene al cuore: è indiscusso il fatto che una costante attività fisica come per esempio il camminare faccia bene al cuore perché regolarizza il battito cardiaco.

Ma andiamo avanti

Fa bene ai polmoni: camminare fa bene ai polmoni perché ci si riempie di ossigeno, poi fa niente che se cammini in pieno centro a Milano ad ora di pranzo inspiri tutti i gas delle auto.

Ma andiamo avanti

Fa bene alle ossa: qui signori, altro che pastiglie contro l’osteoporosi. Il metodo più naturale e diciamocelo anche il più economico è sicuramente camminare.

Ma andiamo avanti

Fa bene ai muscoli: e come dargli torto? Camminando, come magari ho fatto io quando ho deciso di andare a vedere un tavolo per casa. Il mobilificio dista 7 km e non avendo la macchina decido di andarci a piedi, per poi scoprire che il tavolo potevo anche portarmelo da sola se solo avessi avuto la macchina e quindi ritorno indietro rifacendo 7 km, beh se non serve a tonificare i muscoli delle gambe, non so più che fare.

Fa dimagrire: ebbene sì! Sembra, sempre secondo studi scientifici che camminare faccia dimagrire rispetto la corsa. Poi certo, se la sera ti chiamano gli amici e ti abbuffi al ristorante, poi ti tocca camminare il doppio.

Ma andiamo avanti

Fa bene alla circolazione: diversi studi scientifici sostengono che camminare riduca la pressione sanguigna ed il colesterolo, poi fa niente che nonostante io cammini tutti i giorni debba comunque prendere la pastiglia per la pressione.

Ma andiamo avanti

Fa bene allo stress: ed anche qui, come dargli torto? A chi non è capitato almeno una volta nella vita di avere discussioni in famiglia o con amici e onde evitare di sbattere la porta violentemente si decide di allontanarsi per un TOT di tempo e camminare, camminare, camminare fino a quando l’incazzatura che hai passa e fino a quando gna fai più di camminare, te ne torni a casa beato e rilassato?

Ma andiamo avanti

Fa bene all’umore: lo devo ammettere, camminare ti rilassa, ti ricongiunge con l’universo intero, poi fa niente che se cammini la mattina prima di entrare al lavoro proprio per mantenere quello stato di benessere appena si fanno le 9 e arrivano i colleghi, quello stato di serenità svanisce in un battibaleno e ti tocca poi ricamminare per ritornare calma.

Ma andiamo avanti lo avevo già scritto? No perché essendo un post sulla camminata ci sta, converrete con me.


Fa bene allo stomaco: questo lo aggiungo io, sì signori perché diciamocelo. Al di là di tutti i benefici sopra elencati a seguito studi scientifici, camminare, almeno per la sottoscritta serve allo stomaco, soprattutto la mattina. Sì perché camminare la mattina presto, quando ancora la gente dormicchia o è all’interno dei mezzi pubblici aiuta ad espletare quei gas intestinali che rendono alcuni momenti della tua giornata davvero fastidiosi e quindi grazie anche al caos che i tram milanesi ci regalano ogni giorno, che sia mattina o pausa pranzo, se sono leggermente costipata partono certi tromboni che delle volte mi domando come faccio a creare queste masse gassose nel mio corpicino.

Oh e d’altronde signori, chi non ha mai fatto una scoreggia in vita sua?

Narciso_Ale

 

 
 
 

E passiamo ai prossimi eventi

Post n°156 pubblicato il 20 Luglio 2016 da Narciso_Ale
 

Nei giorni scorsi sono venuta a conoscenza che in ufficio stavano organizzando un evento a livello internazionale in quel di Milano. Prendo la palla al balzo e dico: cavoli, potrebbe essere una bella occasione per me! Chi stava organizzando mi guarda perplessa per cui le rispondo: ho frequentato tempo fa un corso di Wedding Planner, potrebbe servirmi da gavetta!

L'organizzatrice che pensava a mio avviso di risultare simpatica manco si trovasse sul palco di Zelig mi guarda e mi dice: al massimo puoi fare la cameriera!

Nulla togliendo a chi svolge questo lavoro del tutto rispettabilissimo, devo ammettere che lì per lì ci sono rimasta male. Voglio dire, tra organizzare un evento da cima a fondo e servire ai tavoli ce ne vuole.

Ma dopo il primo momento di sconforto mi sono detta: ma vafffffffffffffffff...

E quindi eccomi qui a proporre due eventi non organizzati da me ma che potrebbero essere due situazioni in cui ci si può incontrare, un raduno non raduno per intenderci, ovviamente aperto a tutti, previa iscrizione.

La prima in ordine cronologica è la camminata manzoniana, un evento a cui ho partecipato l'anno scorso insieme alla carissima amica lunarossa e ad un pendolare che abita vicino casa. L'anno scorso abbiamo scelto di fare il percorso arancione degli 11 km. Un percorso con tantissima gente proveniente da diversi posti pronti a camminare, correre, chi era col cane, chi col passeggino, insomma una piacevole camminata intervallata da attori di teatro del luogo che vestiti di tutto punto in stile manzoniano interpretano alcuni stralci dei Promessi Sposi, passando dai bravi a Don Abbondio, per passare all'Innominato fino al momento della peste.

La camminata è a pagamento, in base al tipo di percorso. Chi fosse interessato potrò dare qualche indicazione.

Il secondo evento invece è la domenica successiva in quel di Verona e nello specifico il parco di Sigurtà.

Il luogo era stato suggerito tempo fa dal buon Angelo, ma per vari motivi è slittato praticamente di un anno. Presa dalla curiosità sui costi del biglietto, come arrivare e cosa mangiare, scopro questa piacevolissima giornata all'insegna di carrozze d'epoca trainate da cavalli. Cliccando sia sulla prima che sulla seconda immagine vi ritroverete nei rispettivi siti, qualora foste curiosi e propensi a parteciparvici.

 

Questi sono i prossimi eventi che sponsorizzerò anche successivamente qualora dovesse esserci adesione, anche minima.

E per chi fosse interessato a uno o a entrambi gli eventi può contattarmi a: eventualeplanner@gmail.com

Narciso_Ale

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 

ULTIMI COMMENTI

debbo darmi un tono o sarei solo un batrace gracidante AH...
Inviato da: isry
il 28/06/2017 alle 21:39
 
Oh ma le sai tutte cavoli ^_^
Inviato da: Narciso_Ale
il 23/06/2017 alle 09:05
 
rosa è la maglia del primo ciclista del giro d'italia...
Inviato da: isry
il 22/06/2017 alle 18:26
 
Come mica vero, il rosa dona al genere femminile o chi si...
Inviato da: arw3n63
il 23/05/2017 alle 13:59
 
mica vero ^____^
Inviato da: isry
il 02/05/2017 alle 16:04
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom