Creato da giulino1 il 19/03/2009
 

LA RIVA PIETROSA

la buona poesia odora di te`anche qui....

 

 

L`UOMO E IL MARE

Post n°54 pubblicato il 06 Agosto 2009 da giulino1
 
Foto di giulino1

Sempre il mare, uomo libero, amerai!
perché il mare è il tuo specchio; tu contempli
nell'infinito svolgersi dell'onda
l'anima tua, e un abisso è il tuo spirito
non meno amaro. Godi nel tuffarti
in seno alla tua immagine; l'abbracci
con gli occhi e con le braccia, e a volte il cuore
si distrae dal tuo suono al suon di questo
selvaggio ed indomabile lamento.
Discreti e tenebrosi ambedue siete:
uomo, nessuno ha mai sondato il fondo
dei tuoi abissi; nessuno ha conosciuto,
mare, le tue più intime ricchezze,
tanto gelosi siete d'ogni vostro
segreto. Ma da secoli infiniti
senza rimorso né pietà lottate
fra voi, talmente grande è il vostro amore
per la strage e la morte, o lottatori
eterni, o implacabili fratelli!

CHARLES BAUDELAIRE

 
 
 

E COSI' VORRESTI FARE LO SCRITTORE?

Post n°53 pubblicato il 04 Agosto 2009 da giulino1
 
Foto di giulino1

Se non ti esplode tutto dentro a dispetto di tutto, non farlo.
a meno che non ti venga dritto dal cuore e dalla mente e dalla bocca e dalle viscere, non farlo.
se devi startene seduto per ore a fissare lo schermo del computer o curvo sulla macchina da scrivere alla ricerca delle parole, non farlo.
se lo fai per soldi o per fama, non farlo.
se lo fai perché vuoi delle donne nel letto, non farlo.
se devi startene lì a scrivere e riscrivere, non farlo.
se è già una fatica il solo pensiero di farlo, non farlo.
se stai cercando di scrivere come qualcun altro, lascia perdere.
se devi aspettare che ti esca come un ruggito, allora aspetta pazientemente.
se non ti esce mai come un ruggito, fai qualcos'altro.
se prima devi leggerlo a tua moglie o alla tua ragazza o al tuo ragazzo o ai tuoi genitori o comunque a qualcuno, non sei pronto.
non essere come tanti scrittori, non essere come tutte quelle migliaia di persone che si definiscono scrittori, non essere monotono e noioso e pretenzioso, non farti consumare dall'auto-compiacimento.
le biblioteche del mondo hanno sbadigliato fino ad addormentarsi per tipi come te.
non aggiungerti a loro.
non farlo.
a meno che non ti esca dall'anima come un razzo, a meno che lo star fermo non ti porti alla follia o al suicidio o all'omicidio, non farlo.
a meno che il sole dentro di te stia bruciandoti le viscere, non farlo.
quando sarà veramente il momento, e se sei predestinato, si farà da sé e continuerà finché tu morirai o morirà in te.
non c'è altro modo.
e non c'è mai stato

CHARLES BUKOWSKI

 
 
 

LE COSE

Post n°52 pubblicato il 27 Luglio 2009 da giulino1
 
Tag: borges
Foto di giulino1

Le monete, il bastone, il portachiavi,
la pronta serratura, i tardi appunti
che non potranno leggere i miei scarsi
giorni, le carte da gioco e la scacchiera,
un libro e tra le pagine appassita
la viola, monumento d'una sera
di certo inobliabile e obliata,
il rosso specchio a occidente in cui arde
illusoria un'aurora. Quante cose,
atlanti, lime, soglie, coppe, chiodi,
ci servono come taciti schiavi,
senza sguardo, stranamente segrete!
Dureranno più in là del nostro oblio;
non sapranno mai che ce ne siamo andati

JORGE LUIS BORGES

 
 
 

TU NON HAI AFFATTO CAPITO

Post n°51 pubblicato il 27 Luglio 2009 da giulino1
 
Foto di giulino1

Tu non hai affatto capito,
mia coscienza esigente, che è solo per debolezza
se adesso ho bisticciato con te.

E non hai affatto capito,
quando con disprezzo ti sei vendicata,
che causa di debolezza
non impudenza fu - stanchezza.

E non mi hai capito,
e forse io non ho capito te,
quando ti ho porto la mano
e tu non mi hai porto la tua.

Ma molto bene hai capito
che è la disperazione a portarci
alla perdita del confine, fatale,
tra le forze del bene e del male...

Evgenij A. Evtusenko

 
 
 

RAGAZZA

Post n°50 pubblicato il 26 Luglio 2009 da giulino1
 
Tag: pound
Foto di giulino1

L'albero m'è penetrato nelle mani,
La linfa m'è salita nelle braccia,
L'albero m'è cresciuto nel petto -
Fino nel profondo,
I rami spuntano da me come braccia.
Sei tu l'albero,
Sei tu il muschio,
Sei le violette carezzate dal vento -
Creatura - alta tanto - tu sei,
E tutto questo per il mondo è follia

EZRA POUND

 
 
 

PORTAMI CON TE

Post n°49 pubblicato il 06 Luglio 2009 da giulino1
 
Foto di giulino1

Portami con te nel mattino vivace
le reni rotte l'occhio sveglio appoggiato
al tuo fianco di donna che cammina
come fa l'amore,
 
sono gli ultimi giorni dell'inverno
a bagnarci le mani e i camini
fumano più del necessario in una
stagione così tiepida,
 
ma lascia che vadano in malora
economia e sobrietà,
si consumino le scorte
della città e della nazione
 
se il cielo offuscandosi, e poi
schiarendo per un sole più forte,
ci saremo trovati
là dove vita e morte hanno una sosta,
 
sfavilla il mezzogiorno, lamiera
che è azzurra ormai
senza residui e sopra
calmi uccelli camminano non volano.

ATTILIO BERTOLUCCI

 
 
 

FINCHE'TU ESISTI

Post n°48 pubblicato il 06 Luglio 2009 da giulino1
 
Foto di giulino1

Finché tu esisti,
finché il mio sguardo
ti cerca oltre le colline,
finché nulla
mi riempie il cuore
che non sia la tua immagine, e ci sia
una remota possibilità che sia viva
in qualche luogo, illuminata
da una luce – qualsiasi...
Finché
sento che tu esisti e ti chiami
così, con quel tuo nome
così piccolo,
continuerò come ora,
mia amata,
affranto dalla distanza,
sotto questo amore che cresce e non muore,
sotto questo amore che continua e non finisce mai

ANGEL GONZALEZ

 
 
 

PEDONE

Post n°47 pubblicato il 06 Luglio 2009 da giulino1
 
Foto di giulino1

Sento una paura invincibile
in presenza dell'altezza misteriosa;
io sono soddisfatto della rondine nei cieli
e amo il volo delle campane!

E, sembra, antico pedone,
che sopra l'abisso, sui ponti che si curvano,
ascolto come cresce una palla di neve
e l'eternità batte sulle ore di pietra.

Se così fosse! Ma io non sono
quel viandante che passa rapido sulle foglie sbiadite
e veramente in me canta la tristezza.

In realtà, la valanga è sulle montagne!
E tutta la mia anima è nelle campane
ma la musica non salva dall'abisso!

OSIP MANDEL'STAM


 
 
 

IL PAGLIACCIO SULLA LUNA

Post n°46 pubblicato il 05 Maggio 2009 da giulino1
 
Tag: thomas
Foto di giulino1

Le mie lacrime sono come un quieto turbine
di petali da una certa magica rosa;
e tutto il mio dolore fluisce dalla fessura
di nevi e cieli dimenticati.

Penso che se toccassi la terra,
si sbriciolerebbe,
è così triste e bella,
così trepidamente simile a un sogno.

DYLAN THOMAS

 

 
 
 

QUEL CHE DISSERO I CINQUANT’ANNI

Post n°45 pubblicato il 05 Maggio 2009 da giulino1
 
Tag: frost
Foto di giulino1

Quando ero giovane erano i vecchi i miei maestri.
Lasciai fuoco per forma fino a spegnermi.
Soffrivo come un metallo che fosse forgiato.
Andavo a scuola dai vecchi per imparare il passato.
Ora che sono vecchio ho per maestri i giovani.
Quel che non può modellarsi deve essere infranto o piegato.
Lezioni mi torturano che riaprono antiche suture.
Vado a scuola dai giovani per imparare il futuro.

 ROBERT FROST

 

 
 
 

IL BLOG DOVE LA POESIA ODORA DI TE'

Per leggere  piccoli frammenti poetici disseminati....

PENSIERI DI VENTO

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 

ULTIME VISITE AL BLOG

rvattclearcat3releardgllauramurgi68pjeter.nikollabal_zacninfaCloris0Basta_una_scintillaflorianaportamariomancino.mWIDE_REDixtlannhotelmavinofalco58dglPrima_di_procedere
 
 




 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20