Creato da amaitti il 28/08/2011

La vita

La vita

 

 

Tratta di esseri umani.Una testimonianza.

Post n°491 pubblicato il 04 Aprile 2018 da amaitti
 
Foto di amaitti

"...sono partito alla ricerca di una vita migliore, spinto dalla speranza,

del bisogno di offrire dignità e futuro ai miei figli.

Sono partito e credevo che un viaggio fosse solo un viaggio...lungo,

faticoso,costoso sì...ma pur sempre un viaggio!

Invece ho capito cos'è l'inferno...Ho visto come un deserto può

ingoiare 10, 100, 1000 vite in pochi giorni. Ho visto morire annegati

i miei compagni, ho visto bimbi piccolissimi soffocare tra la calca

che affollava un barcone sgangherato, guidato da un capitano

che non era un capitano  ma un disperato come me.

Ho viaggiato con il terrore negli occhi, la fame, la sete, le violenze

di chi una volta sul barcone in mezzo al mediterraneo o sul pick up

nel deserto non è più un uomo, ragazzo, donna o bambino...

non è più considerato un essere umano. Ma una bestia...

da trattare come una bestia! Non lo sapevo che cosa mi aspettava,

non lo sa nessuno dei ragazzi come me che partono con la

speranza di un destino diverso. La vita non ha più valore,

su quelle barche, insatbili e traballanti, attaccate da criminali in mezzo

al mare, che picchiano e rubano. Ho imparato sulla mia pelle

che noi migranti siamo merce da trasportare, merce da caricare

sui barconi o camion, merce che paga un viaggio troppo spesso

verso la morte!

Siamo una vita che si perde e che non torna più. Siamo il pianto

di una madre che ancora cerca i suoi figli, siamo un'esistenza

che si spegne nell'ignoranza e nella povertà, nella disperazione

e nella paura...Una vita come quella dei 70 bambini annegati

nel mar Egeo. Siamo l'urlo degli schiavi, dei rifugiati e migranti,

siamo un "prodotto" per una tratta che rendi ricchi criminali senza

scrupoli, siamo il fastidio di governi che sanno che fare di noi...

ma ci siamo, noi che siamo ancora vivi, noi che sappiamo di aver

rischiato la vita non una ma dieci cento volte. Noi, approdati

sfiniti su una spiaggia che non ci ha accolto, ma avvolto in un filo

spinato, scacciato in un altro luogo dove eravamo indesiderati...

siamo vivi e la nostra vita, la mia vita vale come la tua vita...

come la vita di quei 3000 ragazzi he non hanno trovato una sponda

su cui appoggiare i loro piedi e che sono morti, annegati, abbandonati

nel deserto...cercavano solo di vivere, di vivere solo un po' meglio!

Siamo in tanti noi, uomini e donne vittime della tratta, quasi

un milione ogni anno...ma io non ho mai smesso di sperare,

continuo a credere in una vita migliore. Non solo per me e per

la mia famiglia ma per tutti i ragazzi che hanno ancora diritto

in un furuto più dignitoso, senza paura e povertà...

Continuo a pregare e a sperare che il domani sia propizio a tutti

quei giovani che magari proprio adesso, in questo preciso istante

stanno salendo su un barcone pronti ad attraversare il confine

irregolarmente, via terra, per aria, o per mare, nascondendosi

all'interno o al di sotto di camion, raggomitolati in bagagliai

di automobili, ammassati in container dove la mancanza di aria,

cibo e acqua costerà la vita a centinaia di loro. Ma è tempo

di parlare, di rompere silenzio e indifferenza, bisogna

dirglielo che migrare illegalmente...è un viaggio con la morte

con la paura, con la violenza!"

(Mosi , migrante del Senegal )

fonte: Associazione Missioni Don Bosco

 

 
 
 

Un punto di vista.Nader Butto.

Post n°490 pubblicato il 02 Aprile 2018 da amaitti
 

https://youtu.be/GIJB_HNyh74

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

ULTIME VISITE AL BLOG

saturno.leoSmeraldo08fl.degiovanniIltuocognatinoAlberi_Nuoviamaittilab79letizia_arcuriSAL313giovanni.2011virgola_dfradio.destinycarloreomeo0Terzo_Blog.Gius
 

ULTIMI COMMENTI

Già...Grazie. Ciao.
Inviato da: amaitti
il 05/02/2018 alle 20:42
 
Condivido in pieno il senso di terrore che questo articolo...
Inviato da: RavvedutiIn2
il 31/01/2018 alle 22:46
 
Libero di esprimere il tuo parere. Ti saluto.
Inviato da: amaitti
il 11/10/2017 alle 14:27
 
Un punto di vista deprecabile
Inviato da: sagredo58
il 07/10/2017 alle 15:20
 
Come hai ragione, ci vuole così poco...Chi ha di più dia a...
Inviato da: amaitti
il 07/10/2017 alle 14:56
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom