RINASCITA

Voglio uscire dal tunnel. Sono morta il 9 dicembre 2007, ora devo rinascere...

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

 

CHIUSURA

Post n°266 pubblicato il 21 Aprile 2013 da deide_formal

Sto per abbandonare questo blog :)
Felicemente.

Il mio percorso verso la felicità è stato complicato, contorto, spesso denso di nebbia. Come dice una persona a me carissima: io però non ho mai mollato.

A volte scopri che tutto ciò che hai sempre fatto aveva uno scopo, non era autolesionismo, non era pignoleria, non era come il resto del mondo - che non è te e non può sapere - ti diceva.

Ci sono stati momenti in cui ho cercato di farmi andare bene una situazione che non andava bene, perchè razionalmente invece filava tutto, perchè il dubbio di essere io sola il problema e che gli altri fossero perfetti, mi insinuava nel cervello la possibilità di scegliere la soluzione pronta. No, non la più semplice, perchè per me sarebbe stato difficilissimo adattarmi, ma la più vicina, quella che sarebbe stata meglio compresa dagli altri.

Grazie al mio istinto caparbio e stronzo, che mi ha impedito di ingoiare i rospi e resistere, sono sempre alla fine fuggita, magari imparando qualcosa che poi ho applicato nella delusione successiva. Di delusione in delusione, fino ad ora.

Ora no. Ora è quello giusto. Ora se non mi manda via lui, io resto.

Come si capisce quando è amore? Me l'ero quasi dimenticato, credevo di non saper più provare questo sentimento, avevo paura diessermelo negato per sempre, non avere più la capacità di lasciarmi irrazionalmente andare. Fortunatamente mi sbagliavo di grosso.

Amore è se non ti importa cosa fai, dove sei, purchè ci sia anche lui. Amore è quando vedi i suoi difetti ma ti piacciono. Amore è quando non immagini un progetto senza di lui; quando cammini da sola ma ogni tanto allunghi la mano per sentire la sua presa forte in risposta. Amore se ti resta impressa sui polpastrelli la sensazione della sua pelle; se annusi una sua maglietta sudata senza fare smorfie; se gli dici cosa non ti piace senza paura di non essere compresa; se non ti vergogni a farti vedere al mattino spettinata, struccata e coi brufoli; se cucini il tuo cibo più odiato solo perché a lui fa impazzire (lo mangia lui, chiaro!).

Amore è questo e molto altro, è qualcosa che SI SA.

Quando è Amore, non hai dubbi. Finchè ne avevo, non poteva esserlo. Anche se l'altro era perfetto, se aveva il lavoro giusto, le conoscenze giuste, il livello sociale migliore, la cultura, l'aspetto fisico, le passioni in comune, e mi amava alla follia. Lui. Ma non era Amore.

Ora sono innamorata e forse ho anche imparato a non avere paura di essere felice.

Deide F.

 
 
 

Abbiamo già tanti casini...

Post n°265 pubblicato il 10 Febbraio 2013 da deide_formal

Ma davvero voi uomini credete che alla vita delle donne manchi un uomo?
Quale sarebbe la ragione PRATICA per cui una donna dovrebbe condividere la propria vita, i propri spazi e in molti casi il proprio stipendio con una persona così diversa da lei, così incomprensibile e a tratti assurda? Quale convenienza ce ne verrebbe nel farci carico delle problematiche esistenziali di un altro?

Non sto dicendo che non valga il contrario, intendiamoci.

Ma parliamo della donna, che guarda caso è la mia unica esperienza diretta in questa vita. Sono single, ho fatto esperienze di convivenza, conosco molte donne single che starebbero alla grandissima da sole. Eppure, alla fine, tutte vogliamo un uomo (se etero) e decidiamo di modificare il nostro magnifico equilibrio per lui. I maschi che non vogliono capire dicono che probabilmente non era affatto equilibrio. Le donne che non sanno godere dell'indipedenza dicono che una donna da sola è 'sprecata'.

Io dico che quello che ci manca non è l'uomo, ma è l'amore.

Se la prima reazione che avete è dire che sono la stessa cosa, allora ok, è inutile che leggiate il resto. Perchè l'amore non è l'altro, l'amore siamo noi stesse quando con l'altro creiamo un legame di relazione profonda. E stikazzi.
E allora perchè certi uomini sono così difficili? Perchè non si decidono mai, anche se ti vogliono bene e gli piaci? Perchè devono mille volte sentirsi rassicurati che sono in modo indiscusso l'oggetto effettivo delle nostre intenzioni?

Ho un'amica (davvero è un'amica, non sono io) che sta con un uomo così. O meglio, forse ci sta perchè manco si capisce. Un momento lui la vuole, l'altro si sente stanco e vuole stare solo (e sta davvero solo). Poi le telefona, poi non lo fa. Poi le gli urla dietro perchè lui tergiversa e scappa dai parenti al sud, lei lo va a trovare a casa quando rientra e lui la fa salire e passano una serata fantastica. Poi il giorno dopo non la cerca e si ricomincia.

Spiegazione? Sono troppo stanco, stressato, ho troppo lavoro, non ce la faccio.

Allora, chiariamolo: è un problema esistenziale e ci vuole una cura psicologica. Ci vuole una cura. Cazzo.

E soprattutto, la mia amica senza di lui sarebbe stata molto meglio. Se lui veramente ci tiene dovrebbe correre dal medico, per non perderla, perchè lei adesso è innamorata ma col tempo, in una relazione così, il sentimento si sfilaccia e muore. Perchè quando lei capirà che non ne vale la pena, non si vedranno mai più.

E lei può vivere senza ma forse lui no.

Deide F.

 
 
 

evoluzioni

Post n°264 pubblicato il 02 Febbraio 2013 da deide_formal

Non mi capita spesso ma a volte mi guardo intorno e mi sembra che lo spazio che riempio non mi definisca. Insomma, non sono io. E quando succede nasce sempre qualcosa di nuovo.

Perchè allora cerco di modificare l'intorno per farlo assomigliare più a me e funziona. Sono come attimi di ispirazione profonda e le modifiche arrivano a valanga. Come se esistesse davvero un Destino (ma io non ci credo).

E mi dico: attenta! Sta per girare la ruota.

 

Deide F.

 
 
 

nuovo amore

Post n°263 pubblicato il 05 Gennaio 2013 da deide_formal

Ho un nuovo amore: lo spruzzino per la gola. Ci incontriamo più volte al giorno e anche di notte, spesso. Incontri ravvicinati, non so se mi spiego!

No, non sono ancora guarita nonostante l'antibiotico. E ieri tentando di pinzare una risma da 40 fogli mi sono infiammata un nervo del palmo della mano e il tendine sovraspinato della spalla che stanotte mi ha urlato nel buio tutto il repertorio dell'opera lirica.

Sono vecchia?

Qualcuno dice che dopo una certa età c'è il calo fisico. Già dopo i 30 ho avuto questa sensazione, ma pensavo che dipendesse dal fatto che ero ingrassata fino ad ottanta chili. Dimagrendo infatti avevo ripreso energia. Non è così? Vuol dire che non posso più andare in giro a picchiare i cattivi come se nulla fosse?

Vorrei essere Steve Rogers, lui si che è un figo! E non si ammala mai. E anche anni sotto un iceberg non lo hanno rovinato affatto, è ancora in forma smagliante. Sopporterei anche l'effetto collaterale di dover andare in giro in una tutina stelle e strisce...

Forse.

Deide F.

 
 
 

pagnotta nel forno?

Post n°262 pubblicato il 22 Dicembre 2012 da deide_formal

Sto male. Ho un maldigola pazzesco con placche, tonsille gonfie, arrossamento, tosse e tutto il resto. Non ho febbre ma mi aggiro per casa come un sacchettino di muco dolorante, che ogni tanto spurga, che non riesce a deglutire, che respira piano per non iniziare a tossire all'infinito.

Il medico mi ha dato un antibiotico da prendere specifico per le infezioni delle vie aeree, per me che dopo cicli di Augmentin non riesco mai a guarire del tutto e bene. L'ho comprato, ma non l'ho preso.

Perchè?

Perchè ho letto il bugiardino (ora si chiama foglietto illustrativo) e c'è scritto che se sei incinta, o se pensi di esserlo, non devi prenderlo. Ho letto in internet che i danni al feto causati dagli antibiotici pericolosi sono terribili, e il periodo peggiore sono i primi tre mesi di gravidanza. Peggio ancora tra i primi 14 e 60 giorni.

L'ultima volta che ho fatto sesso è stato tre settimane fa. Figata, direte...invece mika troppo. Diciamo che è stata una questione etica, anche. Comunque, io non prendo anticoncezionali e lui, nella foga dell'atto, potrebbe essersi sporcato le mani. Potrebbe. Fatto sta che attendo da ieri il lieto evento del mestruo che non arriva. Ovviamente più lo attendo e più mi agito, più mi agito più lo attenderò. Conosco il meccanismo.

E nel mentre, le mie tonsille, la mia laringe e la mia trachea marciscono dolorosamente. Ogni tanto mi spruzzo in gola lo iodosan lenitivo, ma è come gettare un bicchiere d'acqua su un pino in fiamme.

Ora dunque: io e il possibile padre abbiamo solo fatto sesso. Non c'è altro tra noi, a parte amicizia e rispetto. Ma se fossi incinta - SE - terrei il bambino. Diventerei mamma. Forse perchè è il momento giusto? (ho stabilità economica ed emotiva nonostante sia single). Forse perchè per la Natura sono alla soglia della menopausa? Forse perchè per me l'aborto è un omicidio?

Quindi aspetto. Mi tengo la mia gola rovente e aspetto. Quanto dovrei aspettare? Cinque giorni, dieci? Quale ritardo si può considerare garanzia di gravidanza? Nessuno, mi insegna l'esperienza. Ma io aspetto lostesso.

Solo che la mia gola non arriverà a Natale.
Nel caso in cui l'attesa dovresse protrarsi però, ho un asso nella manica. Anzi, due. Ho due parenti medici che possono farmi al volo una ricetta per un antibiotico non pericoloso per il feto (l'Augmentin appunto). Se 'ste stronze mestruazioni non dovessero arrivare domani, lunedì sarò in farmacia con la mia ricetta in mano. E in quel momento magari si romperanno i flussi...

Intanto, io aspetto...

 

Deide F.

 
 
 

La vita da single mi ha insegnato che...

Post n°261 pubblicato il 29 Novembre 2012 da deide_formal

Il letto è sempre meglio matrimoniale, ma con limitazini d'accesso.

Mi piace girare sciatta per casa.

Faccio la doccia ad orari impossibili.

Dormo sul divano fino alle tre del mattino.

Mangio alla tv.

Faccio zapping selvaggio.

Rutto.

 

Deide F.

 
 
 

Noi

Post n°260 pubblicato il 15 Ottobre 2012 da deide_formal

Passare da un equilibrio all'altro fa paura, fa una accidenti di paura!

Ma alla fine non possiamo fare altro che evolvere.
A volte è anche bello evolvere.

Deide F.

 
 
 

ecco

Post n°259 pubblicato il 12 Ottobre 2012 da deide_formal

Quando si capisce che così va bene?

Che la ricerca è finita?

Io penso mai.

Perchè la felicità è un soffio, ma quando arriva, arriva.

Deide F.

 
 
 

e ora...

Post n°258 pubblicato il 25 Settembre 2012 da deide_formal

Crescere vuol dire sapere cosa vuoi. E sceglierlo. Vuol dire anche decidere. E farlo.

So chi sono, o meglio so chi voglio essere e va bene così. Del resto non mi importa. Non cerco più di raccogliere ogni pezzo che sfugge via, non cerco più di giustificarmi di fronte al mondo. Non cerco più di andare bene a tutti.

Ho qualche rimorso. Non lo posso negare.
Ma posso farmene una ragione.

Sto bene, voglio stare bene.

Deide F.

 
 
 

Preferenze

Post n°257 pubblicato il 15 Settembre 2012 da deide_formal
Foto di deide_formal

Forse mi piace il vintage...

 

Deide F.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: deide_formal
Data di creazione: 07/07/2007
 

ULTIME VISITE AL BLOG

maiaumnaikeemumamau0emanuela.capuanoMaChisseeeeesimdgl17giada.77OrangeBrasierRikkk69profumodifessawasp_hackersham.rockrussox2004romasulaziogiuspageti
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

L'UOMO IDEALE

Un mio vecchio post:
Cercasi Fidanzato