Creato da bluewillow il 31/03/2006

L'angolo di Jane

Tutto su Jane Austen e sui libri che mi piacciono!

L'ANGOLO DI JANE

Benvenuti nel mio blog!

Questo spazio è dedicato a recensioni di libri e film, ai miei racconti,  a riflessioni personali di varia natura e soprattutto a Jane Austen, una delle mie scrittrici preferite.

Sono una stella del firmamento
che osserva il mondo, disprezza il mondo
e si consuma nella propria luce.
Sono il mare che di notte si infuria,
il mare che si lamenta, pesante di vittime
che ad antichi peccati, nuovi ne accumula.
Sono bandito dal vostro mondo
cresciuto nell'orgoglio e dall'orgoglio tradito,
sono il re senza terra.
Sono la passione muta
in casa senza camino, in guerra senza spada
e ammalato sono della propria forza.

(Hermann Hesse)

 


 

 

JANE AUSTEN -RITRATTO

immagine
 

SLIME BOX

Slime adottati dal blog grafico amico Stravaganza

(clicca sul nome degli slime per leggerne la descrizione)

 

Pink Slime


 

Ink Slime

 


 

IL MIO ANIMALETTO BLOG-DOMESTICO

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 


 immagine


immagine

 

 

immagine

 

 

« Cap.9 - InvidiaSondaggio: perché scrive... »

Il medico di corte – Per Olov Enquist

Post n°210 pubblicato il 12 Dicembre 2006 da bluewillow
 

Titolo: Il medico di corte Titolo originale: Livlärens Besök Autore: Per Olov Enquist Traduzione: Carmen Giorgetti Cima Casa editrice: Feltrinelli pag: 326 costo: 8,5 euro

immagineNon fu Amleto l'unico folle principe di Danimarca, se mai fu davvero folle. “Il medico di corte” racconta della incredibile ascesa al potere e della morte del medico tedesco Johan Friedrich Struensee, che entrato alla corte del re di Danimarca Cristiano VII, gravemente malato di mente per curarne la salute , ne divenne prima il fidato consigliere e lo sostituì poi del tutto nell'esercizio del potere, intrecciando anche una relazione amorosa con la regina Catherine Matilde, da cui ebbe poi anche una figlia.
Il libro è ambientato alla fine del '700, quando le idee illuministe si stavano diffondendo dalla Francia degli enciclopedisti a tutta l'Europa. Nel piccolo regno di Danimarca in cui vigeva ancora la monarchia assoluta, la follia del re aveva lasciato un grave vuoto nel centro del potere. L'instabilità mentale della famiglia reale era nota a tutta la corte che , lungi dal privare il re del proprio potere, ne sfruttava invece l'incapacità a regnare per creare un monarca fantoccio al servizio della nobiltà.
L'arrivo di Struensee, cambia però le carte in tavola: il medico riesce ad ottenere un mandato per esercitare il potere al posto di Cristiano e sfrutta questa occasione per mettere in atto una serie di riforme liberali ispirate all'illuminismo. Per due anni ha luogo la cosiddetta “rivoluzione danese” ed il piccolo regno nordico sembra essere il vessillo delle nuove idee che scuoteranno in seguito tutta Europa. Ma Struensee pecca di idealismo: non ama esercitare il potere e non sa scegliere i propri nemici. Concede la libertà di stampa e questa viene sfruttata per accusarlo di aver infangato l'onore del re divenendo l'amante della regina, fatto che sembra sia del tutto rispondente a realtà.
Curiosamente la regina Catherine Mathilde, di origine inglese, non solo sposò il folle Cristiano VII, ma era anche la sorella del più noto Giorgio III, divenuto anch'esso pazzo in età avanzata, forse a causa della porfiria, una malattia genetica.
I personaggi sono molto ben caratterizza e la figura di Cristiano, convinto di essere re per sbaglio e di dover recitare una parte, è quasi commovente. Enquist ribadisce più volte che l'ambiente malato e ristretto della corte è forse la principale fonte di malessere per il piccolo re che, pur essendo il firmatario della condanna di Struensee, è in realtà l'unico innocente nella perenne lotta per il potere.
Il libro è incentrato sulla psicologia dei personaggi, sul modo in cui percepiscono sé stessi e la situazione sempre più assurda che si trovano ad affrontare, su come i fatti si succedano in maniera apparentemente inevitabile. Interessante è la riflessione sul significato dei deboli e dei malati, come Cristiano, nel piano divino di sviluppo della storia.
Non prendetevela con me per il fatto di avere rivelato che “il medico di corte” morirà alla fine della storia: è scritto nelle prime tre righe del libro, quindi non vi ho rovinato la sorpresa! (sulla copertina del libro non è rappresentato Struensee, ma Cristiano VII)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

BANNER

I miei banner

immagine
immagine
immagine

immagine

(Realizzati per me in esclusiva dal blog grafico Stravaganza)

 

ROMPERE IL VETRO IN CASO DI EMERGENZA

 

BANNER LINK

 


 

 

 

 

I MIEI PROGETTI PER IL FUTURO

 

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

____________________


Metto questo disclaimer molto alla moda su quasi tutti i blog, già mi sento più importante solo per averlo messo! Comunque la mia personale opinione al di là della legge è che non sono una testata giornalistica perchè :
-non vedo il becco di un euro, ma in compenso a scriverlo sto andando alla neuro
-nessuno mi regala i libri
-nessuno mi regala i biglietti del cinema
-nessuno mi paga per scrivere e per dire quello che penso...
- e nemmeno quello che non penso!
- perchè se il "Giornale del Grande Fratello" èuna testata giornalistica, va a finire che io sarei la CNN! (questa l'ho quasi copiata da un altro blogger!).
Se volete leggere altre definizioni simili e più divertenti (magari vi torna comodo) potete trovarle QUI

____________________

 

 


Si fa il più assoluto divieto di utilizzare o citare il materiale contenuto in questo blog su siti di natura pornografica, illecita o immorale, pena denuncia alla polizia postale.

 

Relativamente al contenuto dell'intero blog, vale il seguente copyright:
TUTTI I DIRITTI RISERVATI.

Le citazioni da libri, all'interno delle recensioni dei libri stessi o in altri post, appartengono ai relativi autori.

 
Citazioni nei Blog Amici: 228
 

LE TRADUZIONI DI BLUEWILLOW - FREE TEXT

La maschera della morte rossa - Edgar Allan Poe

L'ingratitude (L'ingratitudine) - Charlotte Brontë 

Disclaimer
Non sono una traduttrice professionista, quindi le mie traduzioni potrebbero contenere errori. Vi raccomando di adottare riguardo a questi testi le stesse precauzioni di una installazione di Windows e cioè: non basate il software di aerei sulle mie traduzioni, non impegnate il vostro patrimonio in scommesse sul fatto che siano esatte, non usatele per delle tesi di laurea e soprattutto non spacciatele per vostre! Declino ogni responsabilità riguardo (e fate i vostri compiti onestamente, diamine!)

Anche se si tratta di traduzioni su di esse valgono gli stessi diritti di qualsiasi altra opera di ingegno. Naturalmente potete leggerle, stamparle, regalarle ai vostri amici e anche farci delle barchette di carta, ma non potete in nessun caso ricavarne un profitto o ometterne i crediti.