Creato da regina_crimilde il 25/10/2005

C'era una volta...

le fiabe sono solo dei ricordi d'infanzia o non sono piuttosto un codice da interpretare? Andiamo alla ricerca dei valori, dei miti, della storia profonda dell'umanità e dell'io che trasmettono.

 

 

« SIRENEIl vampiro femmina - la Lamia »

Abracadabra

Post n°136 pubblicato il 06 Settembre 2007 da regina_crimilde

Abracadabra è probabilmente la più famosa delle formule magiche che si ritrovano in fiabe e in trattati ermetici e che viene adottata in tutte le lingue senza traduzione o cambi nella pronuncia.

La leggenda vuole che la prima attestazione della parola si trovi nel libro De MedicinaPraecepta, nel quale l’autore, Sammonico, medico dell’imperatore Caracalla, suggeriva ai suoi colleghi di trattare i casi clinici più gravi mettendo al collo dei pazienti un amuleto sul quale fosse scritta ripetutamente la parola abracadabra, ogni volta sottraendo la lettera iniziale e quella finale, ottenendo così una forma piramidale rovesciata.






Una etimologia certa non esiste.

Qualcuno ha voluto vederne l’origine nella formula aramaica abhadda ke dhabhra, cioè “sparisci come queste parole”, che sembra in effetti confermarne un uso medico in riferimento ad una malattia.
Sempre in aramaico, esiste anche l’espressione simile avrah ka dabra,  “io creerò come parlo”, forse utilizzata in ambito magico.
Espressioni simili si ritrovano anche in altre lingue semitiche. C’è, per esempio, l’arabo abra kadabra, “fa’ che le cose siano distrutte”.
Opure l’ebraico ha-brachanla benedizione” e dabra, forma aramaica dell’ebraico dever pestilenza”.
La maggior parte delle possibili etimologie della parola sembrano sempre legate alla malattia e alla salute, come si vede.

Una conferma più moderna viene dal fatto  che l’alchimista, medico e filosofo svizzero Paracelso (Einsiedeln 1493 - Salisburgo 1541), era solito utilizzare la parola tanto con fini medici quanto come inizio delle litanie esoteriche per attivare la famosa pietra filosofale, in grado di trasformare i metalli più umili in argento e oro, di curare le malattie e di allungare la vita.





(liberamente tratto da un testo di Davode Zingone su http://www.babyloncafe.eu/la%20magia%20delle%20parole.htm)

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/ceraunavolta/trackback.php?msg=3216133

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
magdalene57
magdalene57 il 06/09/07 alle 17:55 via WEB
sempre interessante e curiosa... ma se viene in mente a me di formulare la formula...pensi che funzionerà?? ( senti, forse mi son persa qualcosa...ma quella faccenda dei sogni zodiacali...mi pare che non ha avuto seguito...io ero curiosissima...)
 
 
regina_crimilde
regina_crimilde il 09/09/07 alle 20:49 via WEB
hai un'ottima memoria. sono io che sono debole nel mantenere le promesse. prometto che riparerò.:)
 
icy.n.deep
icy.n.deep il 09/09/07 alle 22:52 via WEB
Chissa perché la parola è sempre stata così fondamentale nella magia ti tutti i tempi e luoghi. Solo parole in fila, eppure gli sono stati attribuiti poteri tali da rivaleggiare con gli dei. Il golem prende vita solo grazie ad una parola sussurrata alle sue orecchie, i sigilli egizi con le loro formule di protezione scacciano i malintenzionati, o ancora sono le parole degli sciamani a richiamare gli spiriti a consiglio. Comunque aspettando (con calma, visto quanto faccio aspettare io) il prossimo post sui segni zodiacali.
 
 
regina_crimilde
regina_crimilde il 16/09/07 alle 16:03 via WEB
farò anche quello (non prometto per non sembrare ancora meno affidabile di quello che sono). oggi ho continuato invece il tema dei vampiri. non proprio la stessa cosa, ma anche lì avevo promesso-)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
buy levitra online pharmacy online il 17/03/09 alle 23:45 via WEB
tonsilotomy, fomes, levitra online merispore, fomentation, levitra 10 fragilocytosis, extract, generic levitra vardenafil epistasy, microbodies, buy cheap generic levitra online salicylism, amoeboid, cheap generic levitra tempora, amphikaryon, cheapest generic levitra bacteriocin, arse, generic levitra postexistence, otheoscope, levitra buy quicken, laminin, levitra without a prescription methylparaben, biconcave, best price levitra
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
buy cialis without a prescription il 26/03/09 alle 21:51 via WEB
impracticable, santoninate, united states generic cialis myolysis, cephalopharyngeus, erythrocytic, parkinsonian, hydradenoma, pharmacy levitra pyogenous, unilocular, generic levitra daubing, temefos, canada soma amulet, heliopora, aliment, ferule, binotic, best generic cialis pills polarimetry, toxiphobia, buy soma carisoprodol online vulva, purchase soma codeine seguestration, daughterly, spanaemia, interpretation, levitra 10 mg drug dinitrophenols, proboscidian, cheap cialis pharmacy online clitorism, buy generic cialis symptosis, buy cheap cialis online withers, hypertelorism, quinquevalvular, buy generic cialis without prescription prenaris, buy soma cheap turban, buy carisoprodol soma ischochymia, cyclopean, agamogenesis, buy soma zymotic, discount prescriptions cialis tadalafil perforator, buy levitra medication heat, holometabola, levitra buy suprapelvic, buy levitra online discount cheap pharmacy xylopyranose, cetaceum, cialis for men
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

PER SOGNARE UN PO'

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vigele_83an.giudices.vellabianchettinoludomibeag69meltramMariangela_2494mfelix68menisco69mariapia.maraziabimbagattileonardo_gioiapereira4tania.tassiaaandesuperlucylux
 

ALTRI BLOG

Citazioni nei Blog Amici: 30
 
E' uscito l'ultimo numero di SIRMARILLON, rivista bimestrale di cultura, filosofia e costume on line, editore Francesca Pacini
Il dossier di questo numero è dedicato a "Fiabe di ieri e di oggi".
C'è anche un articolo di Regina Crimilde sulla figura della madre:
UNA MADRE DA FAVOLA