Creato da regina_crimilde il 25/10/2005

C'era una volta...

le fiabe sono solo dei ricordi d'infanzia o non sono piuttosto un codice da interpretare? Andiamo alla ricerca dei valori, dei miti, della storia profonda dell'umanità e dell'io che trasmettono.

 

 

« La "sospensione dell'in...

Il mito delle Sirene: acqua o aria?

Post n°142 pubblicato il 25 Novembre 2007 da regina_crimilde
 
Tag: sirene

Il mito delle Sirene è ormai, da tempo, diventato un grade tema nelle narrazioni di seduzione, essendo questo essere misterioso e ibrido -metà donna metà animale-diventato un simbolo del fascino femminile.

Il fatto è che le sirene sono un ibrido assai complicato, dato che per tutti, oggi (ma almeno dal Medioevo in poi) sono per metà donne e per metà pesci. Ma nell'antichità erano esserri metà donne e metà uccello. 

Oltre alla nota storia di Ulisse, che per ascoltare le Sirene senza rischaire la vita si fece incatenare all’albero della nav, la mitologia greca nomina le Sirene anche nella leggenda di Giasone, nella narrazione di Apollonio Rodio.
Dopo aver conquistato il Vello d'oro, Giasone e gli Argonauti giungono al mare delle Sirene, di fronte al cui canto resterebbero inermi se Orfeo, imbarcato proprio con questo scopo, non suonasse ancora più dolcemente di loro, e non impedisse così che tutti i marinai si gettino in mare per raggiungerle.

Di sirene parlarono, forse sull’onda dei viaggi e delle scoperte di nuovi mondi, Alessandro il Grande, Teodoro Gaza e Giorgio Trapezunzio.
Ne parla anche Cristoforo Colombo durante il viaggio di scoperta delle Americhe (e sembra che già prima le avesse incontrate in Guinea). 

In tutti questi racconti vi sono alcuni elementi in comune: il rapporto con l’elemento acquatico, il racconto di un grande viaggio, l'abitazione delle Sirene su un'isola.

L’accostamento del nome Sirena ad una donna pesce è però esplicito solo verso l’VIII-IX secolo, nel Liber Monstrorum. Nella mitologia greca l’unico appiglio sembra dato dall’appartenenza all’elemento acqua.
Fino ad allora le raffigurazioni vascolari greche ci avevano sempre mostrato le sirene come donne per metà uccelli.
 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

PER SOGNARE UN PO'

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mencar58vigele_83an.giudices.vellabianchettinoludomibeag69meltramMariangela_2494mfelix68menisco69mariapia.maraziabimbagattileonardo_gioiapereira4tania.tassi
 

ALTRI BLOG

Citazioni nei Blog Amici: 30
 
E' uscito l'ultimo numero di SIRMARILLON, rivista bimestrale di cultura, filosofia e costume on line, editore Francesca Pacini
Il dossier di questo numero è dedicato a "Fiabe di ieri e di oggi".
C'è anche un articolo di Regina Crimilde sulla figura della madre:
UNA MADRE DA FAVOLA