DarkSoul

La mia vita dopo la tossicodipendenza

 

ORA SONO LIBERO

Il mio passato ed il mio errore sono sepolti senza nome e senza ricordo.

 

PENTIMENTO

         

Io rimpiango

 

 

 

 

 

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Cherryslmygangstaocchio.vivo2surfinia60psyche.dgl0un_uomo_della_follaliala.sottovoceCrowuglybadanastomosidisabbiakeblerles_mots_de_sableNarcyssevirgolarricciatapeppe_randazzo2015
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

A ognuno il suo

Post n°256 pubblicato il 20 Maggio 2017 da mygangsta

 

Ok, sto facendo un percorso di consapevolezza e qualcosa riesco anche a mettere in pratica.

Ognuno ha il suo percorso, eccetera...

Però quando ho saputo, qualche giorno fa, che un conoscente si sposerà a breve, caspita, davvero ho pensato "Eddai, io sono anni che ho questo desiderio ma un veto incrollabile mi impedisce di realizzare la mia vita con la ragazza che ho scelto e questo, nel giro di un anno, arriva al traguardo che io inseguo da anni!"

Cioè, certe volte tutta la bella teoria si dissolve in nebbia!

Il mio mentore (grazie di esistere!) allora mi ha scritto questa frase che voglio condividere

 

"Non guardare cosa fanno gli altri. Non essere geloso di nessun altro. Guarda il sole e la luna: non si rubano lo spazio, ognuno brilla quando è il suo momento. Ognuno brilla quando è il suo momento".

 

Non mi sento molto filosofo stasera per commentare.

A ognuno le conclusioni che ritiene più opportune.

 

 

 

 
 
 

Era due anni fa

Post n°255 pubblicato il 04 Maggio 2017 da mygangsta

 

Oggi è uno di quei giorni in cui, come dice il mio mentore, mi concedo semplicemente di "essere umano".

In questi due anni il mio cammino di consapevolezza mi ha portato a vedere le cose da un livello più "alto" e più chiaro. Mi ha accompagnato a rialzarmi ogni giorno, a cercare di "sorridere al fallimento, al nulla, alla noia, agli obiettivi che non si realizzano e si allontanano" (parole del mio saggio mentore).

A vivere nel presente cercando di apprezzare ogni attimo e a renderlo "memorabile" anche ascoltando semplicemente una canzone che amo. A non sprecare nella rabbia e nella noia i giorni che passano e non tornano più.

A non pensare a ieri né a domani. A non paragonare il mio cammino e la mia situazione di vita con quella degli altri. A sapere che ognuno ha un percorso dettato da esperienze passate e non sta a me giudicare e pensare di meritare di più, di meno o uguale.

Esatto.

Ma oggi sono umano. In questo giorno in cui due anni fa se ne andava il mio migliore amico sono umano. I ricordi sono tanti e nemmeno un pò sbiaditi.

È stata un'amicizia unica. Forte. Vera. Sincera.

Solo io so come ho passato il giorno di oggi esattamente due anni fa.

Oggi sono umano.

Ciao amico, non ho smesso un attimo di parlarti in questi due anni.

 

 
 
 

Cambiare prospettiva

Post n°254 pubblicato il 28 Aprile 2017 da mygangsta

 

Certi giorni sono un anno. Sprechiamo spesso giornate intere immersi in sentimenti negativi, ossessionati dagli obiettivi che ci sfuggono, e non vediamo l'ora che sia notte per non pensarci più e ricominciare l'indomani sperando che vada meglio.

Quante volte l'ho fatto pure io! (E ancora lo faccio talvolta).

Il mio mentore mi ha redarguito. "Ogni istante è prezioso di per sè, slegato da quello che lo precede e da quello che lo segue. E lo capirai quando riuscirai a vivere nel momento presente. Cosa significa che butti al vento una giornata intera soltanto perchè sai che, in quelle 24 ore, non riuscirai a realizzare i tuoi obiettivi? Se riesci a fare anche solo un minimo passo verso uno dei tuoi due obiettivi ok ma, in caso contrario, vivi al meglio ugualmente quella giornata che, lo sai, non tornerà più indietro, mai più. Vivila rilassato, sorridi anche al nulla, sogna, immagina, applicati al meglio in ogni cosa. Non voglio più sapere che hai sprecato una giornata soltanto aspettando con rabbia che finisse!"

Ha ragione, lo capisco. Me ne rendo conto. A 36 anni sto iniziando a rendermi conto di tutto questo, proprio io che ho sprecato anni interi nel nulla della tossicodipendenza.

L'importanza e l'unicità del momento presente. Dobbiamo onorare il singolo istante, anche soltanto ascoltando una musica che ci rende felici.

Sto facendo un percorso di consapevolezza che mi sta svelando tutti gli errori che ho fatto e che ancora faccio nella vita di tutti i giorni.

I sentimenti negativi non porteranno a nulla. Ho odiato mio padre con tutte le mie forze perchè lui mi ha cancellato dalla sua vita. Ho passato giornate intere a maledire il suo nome, a nutrirmi di veleno e negatività implorando che mi rivolgesse di nuovo la parola.

Il mentore mi ha detto: "E credi che col veleno farai tornare tuo padre da te? Anche se lui ora ti odia per il tuo passato e ti ha cancellato non sarà certo avvelenandoti le giornate che cambierai le cose. Invierai soltanto energie negative che si accumuleranno sempre di più fino ad allontanare ancora di più il tuo desiderio di riabbracciarlo. Tu vivi come se lui fosse già di nuovo al tuo fianco, fai la tua vita al meglio che puoi, sorridi al pensiero di tuo padre, parlagli come se fosse con te. Invia energia positiva, amore a questo tuo obiettivo, cambia modo di affrontare questa cosa"

Non mi è molto semplice perchè ho sempre avuto un rapporto conflittuale con mio padre che vedeva in me un suo riflesso e mi amava per chi avrei potuto essere secondo le sue idee. Ma sto facendo del mio meglio.

La rabbia e la negatività non servono a nulla, soltanto a portare nell'abisso della depressione, in un vortice che non ha nulla di vitale.

Meglio vivere con positività e valorizzare ogni singolo istante della vita, anche solo ammirando un paesaggio che amiamo. Nulla va sprecato. Nulla è nemico ma tutto insegna.

Ci provo.

 
 
 

Le crisi

Post n°253 pubblicato il 20 Aprile 2017 da mygangsta

 

La strada per arrivare alla piena consapevolezza e all'accettazione tranquilla del momento presente è difficile.

Le parole sono belle e anche facilmente intuibili ma i fatti sono sempre i più complicati da mettere in pratica.

Ho avuto la fortuna di avere accanto un "mentore" che, nei momenti più oscuri della mia "rinascita", standomi accanto senza scomporsi mi ha "illuminato" il percorso con sagge parole, consigli e una filosofia di vita che davvero apre gli occhi.

Mi diceva sempre "Questo è il tuo cammino, questi sono i tuoi ostacoli che devi superare per raggiungere la meta. Non maledire il viaggio soltanto perchè la meta ti appare lontana ma sfruttalo per crescere, maturare e diventare consapevole".

E ancora "Il tuo percorso è soltanto tuo, non guardare quello degli altri. Ognuno ha il suo, derivato da passate esperienze. Concentrati sul tuo, è unico, è disegnato su di te. Non maledirlo ma fattelo amico. Non c'è nulla che non abbia un senso e lo scoprirai quando sarai pronto".

Sono uscito vittorioso dal tunnel anche grazie alle sue parole e alla filosofia che mi ha indicato. Non sono impazzito dopo la morte del mio migliore amico grazie alla sua vicinanza. Ho fatto mie le sue parole e la filosofia di vita. Però sono rimasto un "semplice umano" con le mie cadute e i fallimenti.

Come ora che continuo a vedere impossibili le due cose per cui lotto da anni: vivere con la donna amata e la riconciliazione con mio padre. Dopo l'ennesimo fallimento in queste direzioni, davvero ho un muro davanti.

E ho esposto i miei pensieri al mio mentore.

Mi ha risposto: "Ok, ti senti come se un banco di nebbia fosse improvvisamente calato sulla tua strada e non vedi più nulla, non hai idea di come proseguire. Ma ricorda che la strada è sempre quella, il percorso non è cambiato e se i tuoi passi rimangono saldi e ben ancorati al terreno, puoi proseguire e oltrepassare la nebbia senza danno."

Ha ragione. E' come se ci fosse la nebbia sulla mia strada, davvero non ho la più pallida idea di come sbloccare queste due situazioni impossibili. Ma sono i miei ostacoli, è con loro che devo misurarmi per vincere e realizzare finalmente i miei obiettivi.

E' davvero difficile e quante volte vogliamo arrenderci e perdere la speranza di riuscire. Tanto non ne verremo a capo, tanto c'è un muro davanti e non si sgretolerà. Ora io mi sento così.

Mi ha detto di non maledire i miei ostacoli ma di viverli giorno per giorno come le mie sfide più grandi ma senza risentimento e senza lottarvi contro ma, semplicemente, di osservarli proseguendo nella giornata come se non fossero la mia spina nel fianco.

"Osservali ma vai avanti, fai tutto il resto anche se per te sono quei due obiettivi la questione centrale. Non sprecare ore intere con lo sguardo perso nel vuoto a maledire i tuoi ostacoli, ma fai altro, anche una piccola cosa, rendi cmq la tua giornata ben spesa. Continua ad avere fiducia, ripeti sempre i tuoi desideri ma senza urgenza ne dolore, non pensare a chi ha già ottenuto ciò che voleva. E, vedrai, che un giorno il muro si sgretolerà come ghiaccio al sole e là dietro vedrai il realizzarsi dei tuoi desideri, come meriti".

Grazie, mentore, delle tue bellissime parole anche se ora è tutto così fermo e difficile. Proverò.

 
 
 

Ringrazio Deepak Chopra

Post n°252 pubblicato il 02 Marzo 2017 da mygangsta
 

 

Ringrazio uno dei Maestri che mi hanno aiutato moltissimo in tutti questi anni di rinascita spirituale (e anche fisica, ovvio).

Un Maestro che con le sue parole, i suoi libri e le meditazioni guidate mi ha condotto, insieme ad altri, a come sono oggi.

Anche l'ultimo ciclo di meditazioni appena concluso "L'Arte del desiderio" è stato illuminante. Lampante la frase "i desideri si manifestano a tempo e luogo".

Grazie, grazie Deepak perchè posso credere ancora che i due desideri più forti che ho nel cuore, a tempo e luogo, si realizzeranno.

 

Per chi volesse tenersi aggiornato: http://www.deepakchopra.it/

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: mygangsta
Data di creazione: 18/05/2008
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Campagna Say No To Drug