MEMORIE DI UNA GEISHA

Il cuore muore di morte lenta. Perdendo ogni speranza come foglie. Finché un giorno non ce ne sono più. Nessuna speranza. Non rimane nulla.

 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 36
 
 
Creato da: gameplayer il 26/08/2006
un percorso nell'anima

 

 
« UN ALTRO NUOVO 19 MARZOSBALLOTTATA »

IO E MIO PADRE... CARTEGGIO FAMILIARE

Post n°718 pubblicato il 19 Marzo 2012 da gameplayer
 

Auguri papà…  questi eravamo noi…nell’80 avevo 12 anni e nell’87 18... Ed ora, non ci sei più....

 

Anno 1980 dall’Angola:

Lallotta mia, ogni volta hai un’idea nuova, quando stabilisci di allevare una balena nella vasca da bagno di casa? Piuttosto come vai a scuola. Sono sicuro che tutto procede bene anche se in matematica potresti andare meglio; è vero? A proposito di foto, sai che sto fotografando delle cose meravigliose? Peccato che io stia solo e che senta tanto la vostra lontananza; ma vedrai che presto passerà tutto e che saremo più uniti di prima. Lo sai che ti voglio tanto bene e che se non te lo dicevo prima era perché stavamo vicini mentre ora che sto qua sento la tua e la vostra mancanza.

Le unghie le mangi sempre? Vediamo se quando torno sono cresciute un po’; io non ci credo. Sai che vi ho preso tante conchiglie bellissime. Non fare i capricci e stai vicino a mamma perché tu sei la più grande e la più brava (per papà)

In campagna ci andate?Porta da mangiare ai cani e a Glori, mi raccomando.

Lo sai che quando ho letto le vostre lettere mi sono commosso? E tu? La sera come dormite? E’ vero che senza papà per casa vi manca qualche cosa? Meno male vuol dire che per voi ci sono anche io; avevo un’altra impressione.Ora termino di scrivere anche perché ho poca carta, ma vedrai che tra poco ci rivedremo tutti.

Ti stringo forte forte e ti mando un bacione.

Tuo papà che ti vuole tanto bene

Anno 1987 papino era in Algeria e così gli scrivevo… ho ritrovato queste lettere, tra le quali ne ho scelta solo una, tra le sue cose .

caro Daddy (che internazionalismo!!)

per favore mettiti seduto sulla sedia più vicino… hai fatto?? Bene, ora vai anche a prendere un bicchiere d’acqua perché dopo ti servirà.. ora credo tu abbia tutto quello che serve per ricevere questa straordinaria notizia: il prof. N. ha deciso contro ogni aspettativa di mettermi in pagella in STORIA 6!!!

Su, su, riprenditi, bevi l’acqua ti farà bene!! Stai meglio? E’ una notizia sconvolgente vero?

Però non iniziare con la solfa che lui non è così cattivo e che lo studio in più mi ha fatto bene, perché sai che non è vero, capirai, con la passione che facevo quei temi ( copiati tra l’altro!!)

Sinceramente questo premio mi ha colto di sorpresa, per tutto il quadrimestre mi aveva detto che non ero ancora sulla sufficienza e poi mi dice. “Emanuela voglio premiare il tuo impegno (Quale?) mettendoti 6 in storia purtroppo però in filosofia ti lascio 5 (e qui uno sguardo colmo di dispiacere si è posato su di me. Il premio oscar per la migliore interpretazione ha meritato)”

Certo che visto che aveva fatto 30 poteva fare 31!!

Comunque le buone notizie non sono finite perché probabilmente mi ritroverò dei voti alti sia in greco che in latino (7 o 8). Questo mi rende più orgogliosa, perché ritengo di essermeli meritati.

La pagella però non l’hanno ancora data ,perché i prof sono ancora in sciopero, però non appena avrò notizie mi affretterò a scrivertele.

Ah! Lo sai che forse porto matematica all’esame? Il prof ha detto che forse mi mette 7 (se ho intenzione di portarla all’esame , perché sennò mi mette 6, altrimenti rischio di vedermela cambiata la materia!).

Qui a casa è sempre la solita routine, tutti stanno bene (anche il criceto!!), solo io sono caduta in una profonda depressione cronica, sono sempre triste, ce l’ho con tutto il mondo, sono profondamente disgustata di tutto, la scuola, i compagni di scuola (Falsi e ipocriti tutti!!), i prof ( IL N. principalmente).Certe volte ti invidio tanto, come vorrei essere al tuo posto!! Comunque quello che conta ora è sbrigarsi a fare l’esame e andarsene via di corsa da quella scuola.

Due settimane fa sono andata alla festa di un amici del mare di M.L e mi sono divertita tantissimo, abbiamo fatto le 2.00 di notte. Però sono rimasta a dormire a casa al mare di L. e il giorno dopo siamo tornati a Roma. Sapessi che bella villetta che ha, grande e con un bel giardino (loro hanno anche il giardiniere!). Insomma sono stata veramente bene. Peccato che sabato e domenica siano durati solo 48 ore.

La gita in Romania è probabile che si farà dopo le vacanze di Pasqua, intanto io mi sto premunendo di agli, crocefissi vari e punteruoli di legno, sai è probabile che faremo anche una gita in Transilvania a vedere il castello di Dracula. Brr brr, già al solo pensiero mi si rizzano i capelli in testa!

Lo sai che non fremo più i 100 giorni a Cerenova? Ora ti spiego anche il perchè;quei deficienti cretini non meritano niente da me, dato che giovedì grasso ne hanno combinata un’altra. Infatti mi avevano chiesto di prestargli la casa (o meglio il salone) per fare una specie di festicciola tra compagni di classe, io avrei messo la casa loro tutto il buffet. Inutile dire che i soldi per comprare la poca roba da mangiare li abbiamo messi io e C., poi da tutti che dovevano venire ne sono venuti 7 soltanto, la festa insomma è stata un disastro. Perciò niente casa di Cerenova.

Ho fatto bene? Io penso proprio si sì!!

Come vedi anche la vita di una 18enne può essere complicata, non è mica tutto questo:”bella la gioventù” che si dice. Io la odio , vorrei già essere grande.

Sai, tante volte la penso come Leopardi che diceva che la natura è matrigna ed ingannevole e la società corrotta e insoddisfacente , e forse credo che tutti i buoni sentimenti come l’amore, la lealtà, l’onestà non esistono perché il mondo è governato da un bieco egoismo, dall’ambizione, dall’odio. Bah, che vitaccia la mia!!!

Insomma da ciò che ho scritto potrai capire che in questo momento odio tutto anche me stessa, mi sento brutta, goffa ed antipatica.

Ora basta però con le lamentele, ti avrò reso ancora più triste, più preoccupato. Non avere problemi però perché tanto anche se io sono depressa il mondo non crolla quindi vedi questa mia tristezza come un momento passeggero (forse!). Domani forse riderò di nuovo come al solito.

Beh ora ti lascio ad asciugarti le lacrime (Scherzo!!!)

Facci sapere quando torni perché noi ti aspettiamo, ci manchi.

Baci dalla tua depressissima Emanuela

P.S Non prendere troppo sole perché sennò rosicheremo d’invidia!!”

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenti al Post:
iooriginale
iooriginale il 19/03/12 alle 18:50 via WEB
perchè..perchè condividere questa tua intimità con noi? io non l'avrei mai fatto. non dovevi.
(Rispondi)
 
 
gameplayer
gameplayer il 19/03/12 alle 20:06 via WEB
Tu non l'avresti mai fatto... io sì, non ci vedo nulla di male era mio padre e sono io...Fortunatamente questo è il mio blog... e cose ben più deplorevoli leggo in giro, qui si parla di amore filiale e genitoriale.
(Rispondi)
 
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Sergio il 29/03/12 alle 20:31 via WEB
...Manu credevo ti fossi liberata dai fantasmi cerebrocalabresi trapiantati a Milano che santificano ma non fanno un cazzo ...contenta tu !!!
(Rispondi)
 
 
 
 
gameplayer
gameplayer il 30/03/12 alle 11:07 via WEB
Tu sai che ti voglio bene e che in questo spazio, c'è posto per ogni opinione e ogni colore,ma non c'è posto per gli insulti. A maggior ragione se il soggetto a cui vengono fatti non è riconoscibile e quindi certo; altri luoghi sono deputati a simili controversie, qui no. L'insulto non è mai stato il mio linguaggio,e pregherei tutti di non usarlo nelle vostre righe. Ho sempre detto e sostenuto che chi è entrato nella mia vita e in qualche titolo vi è rimasto, ha una sua importanza e una sua dignità,solo io posso eventualmente trarre delle conclusioni io e solo io, chi mi vuole bene e mi stima, mi rispetta e rispetta anche coloro che sono nella mia vita . Un abbraccio Manu
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
tusaichicomesempre il 20/03/12 alle 02:15 via WEB
S'i' fosse foco, arderei 'l mondo S'i' fosse foco, arderei' il mondo; s'i' fosse vento, lo tempestarei; s'i' fosse acqua, i' l'annegherei; s'i' fosse Dio, mandereil en profondo; s'i' fosse papa, serei allor giocondo, ché tutti ' cristiani embrigarei; s'i' fosse 'mperator, sa' che farei? a tutti mozzarei lo capo a tondo. S'i' fosse morte, andarei da mio padre; s'i' fosse vita, fuggirei da lui: similemente faria da mi' madre. S'i' fosse Cecco com'i' sono e fui, torrei le donne giovani e leggiadre: le vecchie e laide lasserei altrui. ................................ tale comportamento quantunque legittimo dal punto di vista del diritto è in contrasto con l'etica professionale.... mettendo alla berlina la capacità di sintesi dei problemi altrui.... non riuscendo a sitetizzare la tua situazione ... sei da neuro non da elogiare .... sono siceramente preoccupatissimo per la tua instabilità mentale..... ti prego fatti aiutare da chi ti può aiutare.... prima di entrare nel baratro e nel nulla .... le persone sane di mente lo sono a 360 gradi e non solo in parte.
(Rispondi)
 
antony223
antony223 il 20/03/12 alle 11:59 via WEB
mi dispiace per tuo padre e sono contento che tu ne parli è un modo anche di sfogo,per quelli che non vogliono ascoltarti,quindi va bene cosi e lascia perdere di quei commenti senza senso.Non dare retta a quello che ti dicono è pura invidia,loro non sanno quello che dicono. ciao
(Rispondi)
 
kipino
kipino il 29/03/12 alle 07:53 via WEB
Buongiorno Ema, non Ho avuto, ultimamente, l'opportunità di leggere giornalmente le notifiche che libero mi trasmette e quindi soltanto stamattina, col desiderio di visitarti ho avuto il piacere di leggere questo commuovente affetto scambiato su due due foglie tra te e il tuo Daddy.Ricordi indelebili e che mi riportano a quando avevo appena 10 anni,allorchè mio padre lasciò l'isola e la famiglia per trasferisi altrove a lavorare. Alle lettere che mia mamma gli scriveva settimanalmente vi era inclusa anche la mia letterina con i saluti degli altri fratellini tutti piu piccoli di me. Io rispondevo alle sue raccomandazioni e gli scrivevo sempre un piccolo resoconto della mia settimana di scuola.Non mi dilungo perchè mi commuovo e non voglio piangere, anche se in verità ho già le lacrime . Un fortissimo abbraccio , Bruno. *^
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

chelidonium_majusunicoamore_17gameplayerITALIANOinATTESADominanceatlantide28norma3330uomogalante5kammamury57bal_zacColitaaJhoanna2012Grafica_Marypresenze68
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

DAL WEB

Perso in riva la mare
Contare innumerevoli tracce
A ciascuna una vita
Diversa, sconosciuta
Io uomo curioso
Io granello di sabbia
Intravedo mille volti
Mentre l'acqua ricopre
Cancellando le realtà
Io curioso granello di sabbia
Tra l'immensità della spiaggia

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom