Creato da genitoridiunastella il 12/03/2007

genitoridiunastella

BACHECA * Morte perinatale, intrauterina: Avvisi associazione, attività svolte, novità e tutto quello che riguarda queste meravigliose stelle.

HOME PAGE

immagine

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

GIORNATA DEL RICORDO

Il 15 0ttobre - ore 19.00
accendiamo una candela, per ricordare i nostri bambini, quelle stelle che hanno fatto parte della nostra vita e che occupano parte del nostro cuore tutti i giorni.

http://www.babyloss-awareness.org

Diffondi l'iniziativa:
banner per il tuo blog

 

TELEFONO ROSSO

06-3050077
Una linea telefonica dedicata a future e neo mamme.
E’ lo speciale servizio telefonico gratuito, il suo nome è Telefono Rosso, attivo presso l’Istituto di Ginecologia e Ostetricia dell’Università Cattolica, con il sostegno della Regione Lazio, che offre informazioni e chiarimenti “a domicilio” per la prevenzione dei difetti congeniti del neonato e una valutazione dei rischi teratogeni (fattori che possono causare malformazioni dell’embrione), per esempio derivanti dall’assunzione di farmaci in gravidanza.
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

ULTIME VISITE AL BLOG

jorke88xLady_HawkeildiariodellalindanonnofoffotoniasergianniTweety143anto.martuccivalentinarampino82nicolettafiastrielenaderivatobias_shufflesblindolaibricchettilalucedierendiljeremy.pursewarden
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Giornata del ricordo e della consapevolezza sul lutto perinatale - 15 ottobre 2014

Il 15 ottobre è diventata una giornata dedicata al ricordo di questi bambini ed è una giornata in cui tutte le associazioni fanno qualcosa per spiegare e diffondere la cultura sul lutto perinatale.
Potremmo fare anche noi qualcosa di simbolico, promuovere questa consapevolezza del lutto e partecipare tutti insieme all'onda di luce:


IL 15 OTTOBRE ALLE ORE 19.00


accendete una candela, in ogni casa per ricordare questi splendidi bambini che sono passati attraverso la nostra vita.
Se volete quel giorno, potete fare una foto alla candelina e due righe come preghiera o un pensiero, come abbiamo fatto tutti gli anni e inviatecela per e-mail a:


genitoridiunastella@libero.it

 
 
 

Giornata del ricordo 2014 (11 e 12 ottobre)

Post n°72 pubblicato il 01 Settembre 2014 da genitoridiunastella

Care mamme, 

quest’anno la padrona di casa è Silvia 

Ci troveremo a MILANO sabato 11 e domenica 12 ottobre…ma per chi (come noi due) preferisce, si può arrivare già il venerdì! 

PROGRAMMA: 

Sabato 11 ottobre 

Cerchiamo di riunirci già dalla mattina, per pranzare insieme prima del momento più bello. 

Alle ore 16 circa la S. Messa alla Chiesa di S. Lorenzo di Monluè – Monluè, Milano 


Cena 
Menu con primo, secondo, contorno e dolce al prezzo di 20 euro per gli adulti e 10 per i bambini sotto i 10 anni, coperto e acqua naturale inclusa, altre bevande escluse. 
Ulteriori dettagli li metteremo più avanti. 


Pernottamento 


www.cascinasantabrera.it 

Cascina Santa Brera Grande - 20098 San Giuliano Milanese (MI) 
tel. 02-9838752 
fax 02-91976917 
cellulare 348-2627530 
e-mail: info@cascinasantabrera.it 


Cascina Santa Brera Grande - 20098 San Giuliano Milanese (MI) 
Nel cuore del Parco Agricolo Sud, un'antica cascina ricca di storia, restaurata con i principi e i materiali della bioedilizia, offre ai suoi ospiti 25 ettari di ambiente protetto, coltivato con i metodi dell'agricoltura biologica. 


Prezzi per camera: 
camera doppia con colazione: euro 80,00 per una notte, euro 75,00/notte per due notti consecutive. 
camera tripla con colazione: euro 100,00 per una notte, euro 90,00/notte per due notti consecutive. 
camera quadrupla con colazione: euro 130,00 per una notte, euro 110,00/notte per due notti consecutive. 

E' possibile portarsi il lettino da campeggio senza nessun problema e senza addebiti. 


Procedete già in autonomia, direttamente, alle prenotazioni telefonando all'agriturismo (dite che siete del gruppo "Genitori di una Stella") 




Scriveteci allora a: 
genitoridiunastella@libero.it 

per comunicarci chi ci sarà, in modo tale che possiamo organizzarci per la messa di sabato, per le candele che accenderemo e poi per la cena. 

Aspettiamo le vostre mail di adesione! 


Ilaria Giovanna e Silvia

 
 
 

Incontro di primavera: da sabato 31 maggio a lunedì 2 giugno

Post n°71 pubblicato il 18 Aprile 2014 da genitoridiunastella
 

 

Per l'incontro di questa primavera ci siamo organizzate con tanto anticipo, visto che sfrutteremo il ponte del due giugno, non volevamo rischiare di non trovare il posto per dormire, quindi ecco qua l'agriturismo dove passeremo giorni di coccole di cielo, chiacchiere e relax: 

 

http://www.valledelmetaurocountryhouse.it/index.html

 

Per prenotare potete contattare direttamente l'agriturismo, ricordatevi di dire che siete del gruppo Genitori di una stella. 

 

Country House 

Valle del Metauro 

Via Roncaglia, 24 

61030 Montemaggiore al Metauro (PU) - Italy 

 

Tel.+39 0721892084; Fax +39 0721879476 

info@valledelmetaurocountryhouse.it 

 

Speriamo in tanti abbracci 

 

 

Ilaria e Giovanna

 

 

 
 
 

Noi due (e tutte noi) stamattina a Cremona - 17 novembre 2013

Post n°70 pubblicato il 26 Novembre 2013 da genitoridiunastella
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi è stata una giornata particolare. Nel collegio dove lavoro, nel corso della missione pastorale universitaria, ho avuto modo di conoscere all’inizio di ottobre una suora polacca, suor Margherita (eh, sì, non è un caso…no?),con la quale avevo scambiato solo poche battute, ma con la quale avevo avuto modo di parlare dell’associazione perché era accompagnata da una suora di Frascati…a sole due settimane dal raduno! Mi ha chiesto subito se volevo rendere testimonianza sull’amicizia che nasce dal dolore per un corso di catechesi, ho detto di sì naturalmente, e ci siamo date appuntamento per il 17 novembre. Dieci giorni fa suor Margherita lascia ogni remora e mi manda un sms con cui chiede se anche Ilaria volesse e potesse venire. Io le ho detto che la vedevo difficile per la lontananza, ma che incrociavo le dita e che proponevo subito. Voilà, un messaggino su whatsapp, e Ilaria era convinta di venire in un nanosecondo e con sapienza e costanza è riuscita a portare su tutta la famigliola! Insomma, stamattina a Cremona eravamo a ranghi completi: i nostri mariti e i bimbi a passeggiare sotto un sole bellissimo, io e Ilaria a raccontarci, dal lutto all’aiuto fino alla nascita dell’associazione, parlando tanto di noi tutte, del forum e dei raduni. 

E’ stata una giornata del tutto particolare. L’emozione dei raduni la conosciamo, quella di scambiarci sguardi complici, commozione, riconoscendoci l’una l’altra, e tutte insieme sotto il nostro cielo. Stamattina era però diverso, era lanciarsi un po’ nel vuoto, parlando della nostra amicizia a ragazzi e ragazze che nulla sapevano di noi e delle nostre maternità speciali. E’ stato tutto molto naturale; gli occhi lucidi e qualche lacrima scesa su quei visi giovani, interessati, sensibili li porterò dentro per chissà quanto, spero per sempre. Alcuni di loro si sono avvicinati poi in privato, ci hanno raccontato i loro problemi in cui hanno trovato sensazioni simili a quelle raccontate da noi, le loro angosce per amiche che erano in situazioni di maternità sperata o mancata, ci hanno chiesto preghiere. La sensazione di stasera è come quella del ritorno dei raduni, quella infinita dolcezza e malinconia di quando di vivi per un tempo intenso ma troppo breve cose belle, grandi. Ho la certezza, ancora una volta, che quando mi sento così sono trasportata dalla scia luminosa di mia figlia. Emma è stata un dono, non mi stancherò mai di ribadirlo, e ogni lacrima per la sua mancanza è stata compensata dalle volte in cui ho sentito e sento, come stasera, il cuore gonfio d’amore e gratitudine. Mia figlia non mi manca, mi riempie la vita ogni giorno. 
Un bacio forte ad ognuna di voi amiche care [SM=g7430] 


Giovanna

Carissime mammine, volevo raccontare anche quì  l'incredibile giornata di ieri, perchè la nostra tranquilla piazzetta di paese, dove puoi riflettere e trattenerti quel minuto in più, merita di essere vissuta e condivisa. 
Come ha detto Giovanna, l'esperienze degli incontri tra noi mamme, erano già sperimentate e l'emozione di riabbracciarsi e/o di conoscerci per la prima volta con l'affetto che ci lega lo conoscevamo bene, ma ieri è stata una cosa nuova, per la prima volta parlavamo ad un gruppo che non sapeva niente di noi e delle nostre storie, ragazzi, nemmeno genitori con figli, praticamente era come parlare al nostro futuro. 
Non mi aspettavo un gruppo di giovani, certo sapevo di dover parlare a loro, ma non mi aspettavo un gruppo di giovani frati e suore ad accoglierci, ricchi di iniziative, amore per il prossimo, allegri, e pieni di vita e vedere questi ragazzi in un mattino di sole, con la festa del Torrone a Cremona, stare li ad ascoltarci è stata davvero una bellissima emozione inaspettata. 
Questi bambini alati riescono ancora a sorprenderci, nonostante gli anni che passano e queste giornate è come se la mia Linda mi tenesse per mano e mi portasse ad esplorare nuovo amore e nuovi affetti. 

Sono sicura, che questi messaggi sono per tutte noi, dobbiamo solo fermarci, smettere di piangere e ascoltare con orecchio al cuore, l'amore che ci sussurrano. 

Ilaria 

Questo è quello che ho scritto ieri sera su facebook, nel nostro gruppo: 
"Stamani mattina io e Giovanna siamo partite presto per arrivare a Cremona a testimoniare la nostra amicizia ad un gruppo di giovani tra i 18 e 30 anni, non abbiamo trovato un convento austero, ma abbiamo trovato una casa piena d'amore e delle bellissime persone ad accoglierci, Suor Margherita (forse questo nome non è un caso) che ha organizzato insieme a Giovanna l'incontro e i frati francescani, che con i loro sorrisi e il loro calore ci hanno messo subito a nostro agio. 
Dovevamo parlare solo mezz'ora ed invece abbiamo raccontato di noi tutte, per oltre un ora, parlavamo dei nostri incontri, di quello che è nato e cresciuto quì, con il comune denominatore dei nostri figli della nostra amicizia e della gioia che riusciamo a ritrovare, nonostante il dolore, perchè questi figli sono un valore aggiunto alla nostra vita. 
E' stata un esperienza bellissima che ha arricchito i nostri cuori, perchè negli occhi di questi ragazzi c'era qualcosa che dava una grande speranza per il futuro, per questo mondo che vede nei valori sbagliati, qualcosa che non c'è. 

Grazie a tutti voi da parte nostra per averci portato a Cremonai ... voi avete cercato noi, ma quello che abbiamo trovato è stato un tesoro! 

Ilaria e Giovanna 

Solo per questa settimana, vorremmo mettere la copertina di chi ha raccolto la nostra testimonianza, la prossima, ricambieremo l'immagine con i nostri soliti e meravigliosi sorrisi margheritosi di frascati! 

www.suituoipassi.it/iniziative/i-prossimi-eventi/lamicizia-cerco-te-18... 


 
 
 

Onda di luce: 15 OTTOBRE ALLE ORE 19.00

Post n°69 pubblicato il 14 Ottobre 2013 da genitoridiunastella

Il 15 ottobre è diventata una giornata dedicata al ricordo di questi bambini ed è una giornata in cui tutte le associazioni fanno qualcosa per spiegare e diffondere la cultura sul lutto perinatale.
Potremmo fare anche noi qualcosa di simbolico, promuovere questa consapevolezza del lutto e partecipare tutti insieme all'onda di luce:


IL 15 OTTOBRE ALLE ORE 19.00


accendete una candela, in ogni casa per ricordare questi splendidi bambini che sono passati attraverso la nostra vita.
Se volete quel giorno, potete fare una foto alla candelina e due righe come preghiera o un pensiero, come abbiamo fatto tutti gli anni e inviatecela per e-mail a:


genitoridiunastella@libero.it

 
 
 

Giornata del ricordo - 12 e 13 ottobre 2013

Post n°68 pubblicato il 06 Settembre 2013 da genitoridiunastella
 

Quest’anno la padrona di casa è Lory (Loryelory). 

Ci troveremo a Frascati (Roma) sabato 12 e domenica 13 ottobre…ma per chi (come noi due) preferisce, si può arrivare già il venerdì!

PROGRAMMA:

Sabato 12 ottobre

Cerchiamo di riunirci già dalla mattina, per pranzare insieme in Fraschetta (5 euro a persona, panino e pizza bevande escluse), prima del momento più bello.

Alle ore 16,30 S. Messa alla Chiesa di Santa Maria in Vivario di Frascati, Piazza San Rocco. 


Cena
Ristorante “7 su 7” appena fuori Frascati, con una bellissima terrazza su Roma.
Il menù prevedegi: Antipasto di formaggi misti, 2 primi, un secondo, 2 contorni, dolce , acqua e vino (Euro 20,00 a persona, menù bambini a Euro 10,00: supplì, pizza e bibita).

Pernottamento (vedi sotto)


e ..... sorpresa sorpresa ...

Domenica 13 ottobre

Per chi si vuole unire alla nostra combriccola andremo a trovare una persona speciale, infatti ci stiamo organizzando, anche con un pullman, in modo da partire tutti insieme e non perderci nei vari mezzi di trasporto ....

Andremo all'Angelus del Santo Padre Papa Francesco, in Piazza San Pietro.

Ma vi riveleremo un po' di dettagli più avanti.


PER PRENOTARE:

Per dormire prenotiamo all’Hotel Villa Maria Luigia, una piccola pensione in campagna, immersa nelle vigne frascatane:

www.villamarialuigia.it/ 

Camera Matrimoniale con bagno - € 55,00 a notte con 1° colaz. 
Camera Tripla (matrimoniale + singolo) con bagno - € 75,00 a notte con 1° colaz. 
Camera Quadrupla ( matrimoniale + 2 singoli) con bagno - € 85,00 a notte con 1° colaz. 
Camera Family ( 2 matrimoniali + singolo oppure matrimoniale + 3 singoli) con 2 bagni - € 100,00 a notte con 1° colaz. 

Procedete già in autonomia, direttamente, alle prenotazioni all'hotel (dite che siete del gruppo "Genitori di una Stella")

Scriveteci allora a: 
genitoridiunastella@libero.it 
per comunicarci chi ci sarà:

Per la messa di sabato e quindi per le candele che accenderemo

e

Per l'Angelus di domenica così da individuare la capienza del pullman di cui abbiamo bisogno e non sbagliare.
La partenza sarà da Frascati, con una possibile tappa a Roma al capolinea della metropolitana di Anagnina!


Aspettiamo le vostre mail di adesione




Ilaria Giovanna e Loredana

 
 
 

Incontro di primavera: 8 e 9 giugno 2013

Post n°67 pubblicato il 06 Maggio 2013 da genitoridiunastella

"Sarò felice di accogliervi” sono le parole che la Sig.ra Franca, la proprietaria, ci ha detto dopo aver letto la nostra richiesta…

Anche stavolta ci siamo, abbiamo trovato il posto giusto per il nostro raduno estivo.

L’agriturismo di suo ci mette già cinque margherite, il resto mettiamocele noi e riempiamolo tutto!!!

L’agriturismo La Rocchetta
Via Rocca, 69 S. Egidio (FE) Tel: +39 0532 72.58.24
www.larocchetta.com 

Prezzi:

Matrimoniale Euro 85,00
Tripla Euro 105,00
Quadrupla Euro 120,00

L’acconto richiesto per la prenotazione è del 30% da inviare tramite bonifico a : Azienda Agricola La Rocchetta Banca :
Cassa di Risparmio di Cento c/c 2972
ABI 06115 CAB 13002 cod swift crceit2c

Quando chiamate per la prenotazione dite che siete del gruppo Genitori di una stella!

Un abbraccio, virtuale ancora per poco

Ilaria e Giovanna

 
 
 

Buona Pasqua a tutti

Post n°66 pubblicato il 29 Marzo 2013 da genitoridiunastella

Ilaria e Giovanna

 
 
 

Un figlio tra le braccia

Post n°65 pubblicato il 27 Novembre 2012 da genitoridiunastella
 
Tag: eventi
Foto di genitoridiunastella

  l’associazione La Quercia Millenaria Onlus organizza il convegno: “UN FIGLIO TRA LE BRACCIA – La scienza prenatale al servizio della coppia” che si terrà nell’Aula Magna del Centro Servizi della facoltà di Medicina e Chirurgia, Via del Pozzo, 7, Modena, in data 15 dicembre 2012.

 

La Quercia Millenaria dal 2005 è l'unica associazione in Italia ad assistere gravidanze con ogni tipologia di malformazione fetale, proponendo la cura in utero ove possibile, oppure l'accompagnamento del bambino ritenuto "incompatibile con la vita". In sette anni di lavoro, l'Associazione ha seguito centinaia di famiglie provenienti da tutta Italia, e ha visto nascere e recuperare la salute a molti bambini precedentemente considerati terminali. Sono stati realizzati decine di convegni nazionali, pubblicati 2 libri e numerosi articoli. L’associazione ha inoltre partecipato a programmi televisivi, relazionato in vari convegni e realizzato formazione scolastica per alunni delle scuole medie in Lazio, Abruzzo e Calabria, oltre a un Corso di formazione permanente in Counselling presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore. La Quercia Millenaria è un gruppo di medici e di famiglie, alcuni dei quali operanti all'interno del Policlinico A. Gemelli di Roma. Offre diagnosi prenatale di 3° livello, consulenze, ecografie, terapia fetale e materna in convenzione con il SSN presso il DH Ostetrico coordinato dal prof. Giuseppe Noia. L’associazione è riconosciuta a livello internazionale quale unico Hospice Perinatale italiano, e svolge un regolare servizio volontario di Caring Perinatale all'interno del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma.  

Il Convegno è rivolto a studenti, specializzandi, specialisti in Ginecologia, Ostetricia, Neonatologia, Psicologia, Scienze Infermieristiche.  E’ inoltre rivolto a tutti gli Operatori Sanitari e ai Volontari.

L’evento è un convegno educativo sulla scienza prenatale e le nuove frontiere della terapia fetale. La finalità è quella di creare una vera informazione basata sulla reale conoscenza della storia naturale di alcune patologie fetali; è inoltre desiderio dell’associazione portare alla conoscenza del mondo medico, l’evoluzione delle varie storie di molte famiglie che dinanzi ad una diagnosi infausta hanno scelto una alternativa all’interruzione della gravidanza, attraverso “l’accompagnamento”, “l’accoglienza” dei propri bambini malati e/o terminali.

 

Saremmo onorati della Vostra presenza al convegno per potervi illustrare nel dettaglio l’attività della nostra associazione,

 

RingraziandoVi sin d’ora per l’attenzione concessa, porgiamo i nostri più rispettosi e cordiali saluti.

 

Sabrina Pietrangeli, Presidente La Quercia Millenaria

Giulia Lazzaretti, Delegata La Quercia Millenaria Ramo Emilia-Romagna

 

La Quercia Millenaria Onlus

Via del Sassone, 7

00065 Fiano Romano (RM)

Tel. e Fax 0765-451160 Cell. 320-8010942

E-Mail: presidenza@laquerciamillenaria.org

 
 
 

Onda di luce: 15 OTTOBRE ALLE ORE 19.00

Negli USA e in Inghilterra il 15 ottobre è diventata una giornata dedicata al ricordo di questi bambini ed è una giornata in cui tutte le associazioni fanno qualcosa per spiegare e diffondere la cultura sul lutto perinatale.
Potremmo fare anche noi qualcosa di simbolico, promuovere questa consapevolezza del lutto e partecipare tutti insieme all'onda di luce:
IL 15 OTTOBRE ALLE ORE 19.00
accendete una candela, in ogni casa per ricordare questi splendidi bambini che sono passati attraverso la nostra vita.
Se volete quel giorno, potete fare una foto alla candelina e due righe come preghiera o un pensiero, come abbiamo fatto tutti gli anni e inviatecela per e-mail a:
genitoridiunastella@libero.it
verrà pubblicata sulla pagina del ricordo (http://digilander.libero.it/genitoridiunastella/giornata_del_ricordo.html)

 
 
 

Giornata del Ricordo: 6 e 7 ottobre Trofarello (To) - 15 ottobre ovunque voi siate

Post n°63 pubblicato il 27 Settembre 2012 da genitoridiunastella
 

Giornata del Ricordo 6 ottobre Trofarello (To)


- ore 16.30 Processione all'interno del Santuario Santa Maria di Celle a Trofarello

- ore 18.00 Santa Messa a San Giuseppe artigiano (Via Roma 11 - Trofarello)

- post - messa cena in agriturismo o similare

 


 
 
 

Scultura del bambino non nato

Post n°62 pubblicato il 19 Settembre 2012 da genitoridiunastella
 

    


Il 28 ottobre 2011, nella località Bardejovska Nova Ves, in Slovacchia, è stato inaugurato il monumento del bambino non nato di un giovane scultore di questo paese: Martin Hudáček. L’artista è di Banska Bystrica, al centro della Slovacchia. Alla cerimonia di inaugurazione ha partecipato il ministro della Salute slovacco, MD. Ivan Uhliarik.
Il monumento non solo esprime il rammarico e il pentimento delle madri che hanno abortito, ma anche il perdono e l’amore del bambino non nato verso sua madre. L’idea di realizzare un monumento ai bambini non nati è stata di un gruppo di giovani donne (Movimento di Preghiera delle Mamme), madri che sono consapevoli del valore di ogni vita umana e dei danni che si infliggono, non solo nella perdita irreparabile dei bimbi non nati, ma per il declino permanente della salute mentale (e a volte fisica) di ogni donna che decide, spinta da diverse situazioni, ad abortire suo figlio.

 

Articolo

 
 
 

Giornata del Ricordo - 6 e 7 ottobre 2012 - Trofarello (TO)

Post n°61 pubblicato il 03 Settembre 2012 da genitoridiunastella
 
Foto di genitoridiunastella

Si terrà il weekend del 6-7 ottobre.

Il programma in linea di massima potrebbe essere il seguente:

...

- ore 16.30 Processione all'interno del Santuario Santa Maria di Celle a Trofarello
- ore 18.00 Santa Messa a San Giuseppe artigiano (Via Roma 11 – Trofarello)
- post- messa cena in un agriturismo o similare ancora da definire.
Abbiamo preso proprio ieri accordi con il proprietario dell’hotel Rigolfo e ci ha accordato delle tariffe particolari per il venerdì e il sabato sera. Occorre prenotare dicendo di far parte del gruppo Genitori di una stella.

Tariffe a camera comprensive di pernottamento e prima colazione:
• singola: 45 euro
• matrimoniale: 50 euro
• tripla: 70 euro
• quadrupla: 85 euro

Telefono
(+39)0116495944

Fax
(+39)0116495929



Il sito dove potete vedere l’albergo è www.hotelrigolfo.it, si trova al confine fra Moncalieri e Trofarello, a 400 metri dalla stazione ferroviaria, ben collegata con le principali stazioni di Torino (raggiungibili in una quindicina di minuti di treno) e vicino all’uscita dell’autostrada.

Chi pensa di venire già al venerdì potremmo organizzare una cena insieme e il sabato mattina pensavamo di proporvi una gita al castello di Moncalieri e se non siamo troppi ci farebbe piacere ospitarvi per un pranzo insieme prima della processione.

Per ora aspettiamo vostre adesioni, se potete fateci sapere anche quando pensate di venire e quanto pensate di fermarvi in modo da poterci organizzare.
 
 
 

Da “Le donne credenti”, II libro de I fratelli Karamazov

Post n°60 pubblicato il 30 Luglio 2012 da genitoridiunastella

Da “Le donne credenti”, II libro de I fratelli Karamazov

 Molte delle donne che si affollavano attorno a lui versavano lacrime di gioia e di commozione, sotto l’impressione del momento; altre cercavano di spingersi avanti anche solo per baciargli il lembo della veste, altre ancora si lamentavano. Egli le benediceva tutte e ad alcune rivolgeva qualche parola...

Eccone una che viene da lontano! – disse lo starec, indicando una donna non ancora vecchia ma molto magra e smunta, dal viso più che abbronzato addirittura quasi nero. La donna stava in ginocchio e guardava lo starec con gli occhi fissi. C’era in quello sguardo un’espressione esaltata.

Da lontano, bàtjuska, da lontano, trecento versty da qui... Da lontano, bàtjuska, da lontano... – cantilenava la donna, dondolando pian piano la testa da una parte all’altra e appoggiando una guancia sulla palma della mano. Parlava come se si lamentasse. C’è nel popolo un dolore silenzioso e paziente, esso si ritrae in sé e tace. Ma esiste anche un dolore lacerante; esso erompe una volta in lacrime disperate e da quell’istante si sfoga in lamenti. Specialmente nelle donne. Ma non è meno penoso del dolore silenzioso. I lamenti danno sollievo, sì, ma corrodono e lacerano il cuore ancora di più. Un tale dolore non vuole neanche conforto, si nutre della consapevolezza della propria indistruttibilità. I lamenti non esprimono altro che il bisogno di irritare continuamente la ferita.

Sei della città? – proseguì lo starec, guardando fissamente la donna.

Della città, padre, della città; veramente siamo gente di campagna, ma viviamo in città. Sono venuta, padre, per vederti. Abbiamo sentito parlare di te, bàtjuska, ne abbiamo sentito parlare. Ho seppellito un bambino piccoletto, poi sono andata a pregar Dio. In tre monasteri sono stata e mi hanno detto: «Nastàsjuska, va’ anche laggiù», ossia qui da voi, angelo santo. Sono venuta, ieri sono stata alla liturgia notturna, ed ecco che oggi sono qui da voi.

– Perché piangi?

– Piango il mio figlioletto, bàtjuska; aveva quasi tre anni; ancora due mesi e avrebbe avuto tre anni. È per il mio bimbetto, padre, che mi tormento. Era l’ultimo figliuolo che ci era rimasto: quattro ne abbiamo avuti, io e Nikìtuska, ma in casa nostra, padre benamato, i bimbi non campano. I tre primi li ho sotterrati io, ma non li ho pianti troppo, ma quest’ultimo l’ho sotterrato e non lo posso dimenticare. È proprio come se fosse qui davanti a me, e non si allontana. Mi ha disseccato l’anima. Guardo i suoi pannolini, la camiciuola, le scarpette e singhiozzo. Tiro fuori tutto ciò che è rimasto di lui, guardo ogni cosa, e piango. Dico a Nikìtuska, mio marito: «Padrone mio, lasciami andare in pellegrinaggio». Lui è vetturino, non siamo poveri, padre, non siamo poveri: lavoriamo per conto nostro, e sono nostri cavalli e carrozza. Ma a che ci serve ora la roba? Si sarà messo a bere il mio Nikìtuska, senza di me; di certo è così; anche prima, non appena mi voltavo, lui subito si disanimava. Ma adesso non penso neppure più a lui. Già da tre mesi sono lontana da casa. Ho dimenticato, ho dimenticato tutto e non voglio più ricordare nulla; e poi che cosa farei adesso con lui? L’ho finita con lui, l’ho finita, l’ho finita con tutti. E non vorrei neppure più rivedere la mia casa, né la mia roba, non vorrei vedere più nulla!

– Senti, madreproferì lo starec –, un grande santo dei tempi antichi vide una volta in un tempio una mamma che piangeva come te; anche lei piangeva il suo figlioletto, l’unico che aveva e che il Signore aveva chiamato a sé. «Non sai» le disse quel santo «come questi bambinelli se ne stanno tutti fieri davanti al trono di Dio? Nel regno dei cieli non c’è nessuno più fiero di loro. Tu, o Signore, dicono a Dio, ci hai donato la luce; noi l’abbiamo appena veduta e Tu ce l’hai ripresa. E pregano e chiedono con tanta baldanza che il Signore concede subito loro il grado di angeli. Perciò, disse quel santo, gioisci anche tu, donna, e non piangere perché il tuo piccolo è ora vicino al Signore nella schiera dei Suoi angeli». Ecco cosa disse in tempi antichi quel santo alla donna piangente. Ed egli era un grande santo e non poteva non dirle il vero. Perciò sappi anche tu, o madre, che il tuo bambinello è oggi presso il trono del Signore e gioisce, si rallegra, e prega Dio per te. Non piangere quindi neppur tu, ma gioisci.

La donna lo ascoltava con la guancia appoggiata alla mano e con gli occhi bassi. Sospirò profondamente.

– Anche Nikìtuska, per consolarmi, mi parlava proprio come te. «Non sei ragionevole» mi diceva. «Perché piangi? Il nostro bambinello è vicino al Signore Iddio e canta insieme con gli altri angeli». Mi dice così, ma piange anche lui; lo vedo che piange come me. «Lo so, Nikìtuska», dico io, «dove potrebbe essere se non accanto al Signore Iddio?... ma qui con noi ora non c’è più, Nikìtuska, non è più seduto qui vicino a noi come prima...». Se lo vedessi solo una volta, se potessi rivederlo una volta ancora! Non mi avvicinerei, non gli direi neppure una parola, mi nasconderei in un angolo pur di vederlo un attimo, pur di sentirlo giocare nel cortile e poi venire, come una volta, gridando con la sua vocetta: «Mammina, dove sei?» Potessi solo una volta, una volta sola sentirlo camminare nella stanza con i suoi piedini che facevano toc toc!... Mi ricordo che quasi sempre correva da me gridando e ridendo! Potessi solo sentire i suoi piedini, sentirli, riconoscerli! Ma lui non c’è più, bàtjuska, non c’è più e non lo sentirò mai più! Ecco qui la sua cinturina, ma lui non c’è più e io non potrò mai più né vederlo né sentirlo!

Essa cavò dal seno la piccola cintura di passamano del suo bimbetto e, al solo vederla, fu scossa dai singhiozzi e si coprì il volto con le dita attraverso le quali colarono rivi di lacrime.

– Questa – disse lo starec – questa è l’antica «Rachele che piange i suoi figli e non può consolarsi perché essi non sono più»; tale è la sorte assegnata sulla terra a voi madri. E tu non consolarti, non occorre che tu ti consoli, piangi pure; ma, ogni volta che piangi, ricordati che il tuo bambino è uno degli angeli di Dio, che di là ti guarda e ti vede, gioisce delle tue lacrime e le indica al Signore Iddio. E ancora a lungo durerà questo tuo sublime pianto di madre, ma alla fine si trasformerà in una quieta gioia, e le tue amare lacrime non saranno più che lacrime di dolce tenerezza e di purificazione del cuore che laveranno la tua anima dal peccato. Io pregherò per la pace del tuo bambino: come si chiamava?

– Alekséj, bàtjuska.

– È un bel nome. In ricordo di Alekséj «uomo di Dio?».

– Di lui, bàtjuska, di lui, di Alekséj «uomo di Dio».

– Quale grande santo! Pregherò, madre, pregherò e nella mia preghiera ricorderò la tua afflizione e pregherò anche per la salute di tuo marito. Però tu commetti peccato ad abbandonarlo. Torna da tuo marito e abbi cura di lui. Di lassù il tuo piccolo vedrà che hai abbandonato il suo papà e piangerà per voi; perché vuoi turbare la sua beatitudine? Lui è vivo, vivo, giacché l’anima vive in eterno; non è nella casa, ma è invisibile accanto a voi. Ma come potrà venire nella sua casa, se tu dici che hai preso a odiarla, la tua casa? Da chi dunque andrà, se non troverà insieme il babbo e la mamma? Adesso tu lo sogni e ti tormenti, ma allora egli ti manderà dei sogni tranquilli. Va’ da tuo marito, madre, va’ oggi stesso.

– Andrò, caro, seguirò i tuoi consigli. Mi hai sconvolto il cuore. Nikìtuska, Nikìtuska mio, tu mi aspetti, caro, mi aspetti…

 
 
 

CONSENSO INFORMATO: PATTO DELL'ALLEANZA TERAPEUTICA

Post n°59 pubblicato il 21 Marzo 2012 da genitoridiunastella

Sabato 31 marzo 2012

Ore 9 - 13

Aula Volta

Università degli Studi di Pavia

PROGRAMMA

8.45/9.00: Registrazione dei partecipanti

9.00/9.15: Saluto delle Autorità

9.15/9.30:

Intervento Introduttivo

Maria Assunta Zanetti

9.30/10.15:

Dichiarazioni anticipate e

consenso informato nelle gravi disabilità

Massimo Gandolfini

10.15/11.00

Il consenso informato in sanità: il ruolo dell’ostetrica

Tamai Catia

11.00/11.15:break

11.15/12.00:

Alleanza Terapeutica:

Progetto di Cura e Occasione di Speranza per il bambi-no non perfetto

Gloria Pelizzo

12.00/12.45

Consenso informato e dichiarazioni

anticipate di trattamento

Mauro Ronco

12.45/13.00

Intervento conclusivo

Marco Ferraresi

 

Per info e iscrizioni:

Selene Ostuni

E-.mail selene.ostuni@gmail.com

Cell 3288423721

Cecilia Ramaioli - 

solo per avvocati

Cell 3398728507

E-mail studio.ramaioli@libero.it

http://www.ugcpavia.it/2012/03/consenso-informato-patto-dellalleanza-terapeutica/

 
 
 

Cinque anni di Genitori di una stella

Post n°58 pubblicato il 28 Febbraio 2012 da genitoridiunastella
 

Cinque anni di associazione

Ricordiamo ancora quando decidemmo il nome, dopo un consulto sul web con varie mamme, ed il giorno in cui il sito apparve finalmente on-line, il 26 febbraio 2007. Era una nuova esperienza, partivamo ma non sapevamo dove saremmo arrivate, se mai avremmo aiutato qualcuno, ma avevamo tanto entusiasmo e tanta voglia di accogliere nel nostro angolino i cuori delle mamme sofferenti, per cercare di scaldare il loro dolore con qualche parola di conforto.
Le stelline erano tre in quel cielo blu, e brillavano luminose in noi e nella pagina che avevamo creato; poi pian piano siamo cresciute, tante mamme si sono affacciate, qualcuna solo leggendo, qualcuna solo richiedendo la stellina per il suo piccolo angelo, qualcuna raccontava ed andava via. Qualche mamma invece è rimasta, diventando un’amica, una margherita, o meglio una sorella di Cielo.
L’associazione è parte della nostra vita, troviamo in questo gruppo di amiche la nostra fonte di energia e di soddisfazione, perché ci rendiamo conto che con poco abbiamo avuto tanto, con un dolore che sembrava incolmabile abbiamo ricevuto amore, amicizia, fede e la possibilità di avere il cielo sempre con noi.
Ringraziamo Dio per questa opportunità e chiediamo di essere la penna tra le Sue mani, chiediamo che ci faccia strumento del Suo amore, perché se esiste tutto questo è perché qualcuno da lassù ci ha guidato a farlo ieri, oggi e speriamo anche domani.
Vi vogliamo un bene immenso sorelle di Cielo!

Ilaria e Giovanna


 
 
 

Giornata del ricordo

Post n°57 pubblicato il 28 Settembre 2011 da genitoridiunastella
 

 
 
 

Giornata del ricordo 15 ottobre 2011

Post n°56 pubblicato il 30 Agosto 2011 da genitoridiunastella
Foto di genitoridiunastella

Carissimi mamme e papà,
quest'anno è un anno particolare: la giornata del ricordo cade di sabato e per la prima volta avremo la possibilità di fare l'onda di luce tutti quanti insieme.
Dopo un lungo giro di telefonate ed sms, per rispettare la par condicio e dare uno stimolo in più per partecipare anche alle nuove mamme (di solito più restie agli spostamenti!), abbiamo deciso di organizzare il raduno autunnale al nord, a Pavia, ...sabato 15 ottobre (e, per chi può rimanere, anche domenica 16).
Celebreremo la messa nel tardo pomeriggio nella Basilica di S. Teodoro (possibilmente in concomitanza dell' <<ora x>> per l'accensione delle candele!) e ceneremo insieme, come è ormai tradizione.
Scriveteci per favore qui di seguito - almeno in linea di massima - la vostra possibilità di partecipare o meno, l'eventuale pernottamento ed il mezzo che pensate di usare per raggiungere Pavia (auto-treno-aereo).
Potremo così contattatare i posti giusti, capaci di contenerci tutti, e segnalarveli qui sul forum al più presto.
Non vediamo l'ora di rivedervi e, finalmente, di accogliere con un abbraccio reale e tanta emozione tutte le nuove mammine di questi ultimi mesi.

http://www.medioevo.org/artemedievale/Pages/Lombardia/SanTeodoroaPavia.html

Per pernottare:
L'AGRITURISMO

AGRITURISMO SOFI TURNA
località Campone di Santa Sofia - 27020 Torre d'Isola (PV)
tel: 0382 407646 fax: 0382 407646
info@sofi-turna.it
digita "sofi turna" su google maps e ci troverai subito!!!

Responsabile: Daniele Urbano 335 8700289

PERNOTTAMENTO E PRIMA COLAZIONE:

70 euro doppia
85 euro tripla (con possibilità di lettino da campeggio aggiuntivo)

Abbiamo un opzione per sei camere, con prenotazione fino al 8 settembre 2011

http://www.sofi-turna.it/_it/home/Default.aspx

Ilaria e Giovanna

 
 
 

Incontro 4 e 5 giugno 2011

Post n°54 pubblicato il 14 Aprile 2011 da genitoridiunastella

...finalmente ci siamo! L'essere diventati in tanti non facilita la ricerca di un posto tranquillo, carino, a buon prezzo e che possa ospitarci tutti.
Dopo ore passate al telefono, in simultanea connessione internet sui motori di ricerca dedicati agli agriturismi, dopo aver persino chiesto aiuto lassù per facilitarci il compito, è arrivata la disponibilità del

Country House Casa Cantone
Vocabolo Cantone, 37
06031 Bevagna (PG)
http://www.casacantone.it .
Tel. +39 0742 361873 . Cell. +39 328 3428 439 .
E-mail:
info@casacantone.it

La gentilissima signora Tatiana, con cui abbiamo preso contatto, ci ha fornito il seguente listino prezzi e ci riserva un'opzione per dieci camere FINO A GIOVEDI' 14 aprile (sbrigatevi quindi a prenotare, altrimenti non è assicurata la possibilità di stare tutti assieme!)

camera matrimoniale con bagno €75.00 a notte se soggiorno di 2 notti
altrimenti €80.00 a notte, compresa la colazione

-camera tripla con bagno €85.00 a notte se soggiorno di 2 notti
altrimenti €90.00 a notte, compresa la colazione

-camera quadrupla con bagno €95,00 a notte se soggiorno di 2 notti
altrimenti €100.00 a notte, compresa la colazione.

La stazione ferroviaria più vicina è Foligno, a soli 10 km dall’agriturismo.
Servizio navetta garantito, come sempre!!! Per prenotare, telefonate preferibilmente al numero di cellulare sopra indicato e dite che siete del gruppo “Genitori di una stella”. Prenotate presto e datecene conferma qui sotto!!!!

Ilaria e Giovanna

 
 
 

Concorso Letterario Internazionale "Sulle Ali di un Angelo"

Post n°53 pubblicato il 07 Marzo 2011 da genitoridiunastella
Foto di genitoridiunastella

L'Associazione di Volontariato Sulle ali di un angelo Onlus presenta la prima edizione del Concorso Letterario Internazionale "Sulle Ali di un Angelo" aperto ad autori di ogni età e nazione - avente per tema "La gioia per l’attesa e il dolore per la perdita di un figlio"

Troppe volte dopo la perdita di un figlio, soprattutto se avviene molto precocemente o ancor prima della nascita, oltre al dolore, subentra una grande solitudine, mentre i genitori hanno voglia e bisogno di parlare del loro figlio, intorno ad essi si crea un gelo di silenzio, con questo concorso vorremmo dare voce alle mamme e ai papà e ridare un’identità ai nostri figli "dimenticati".

…"Storie di piccole vite che nel loro breve passaggio su questa terra hanno lasciato un segno indelebile nei cuori di chi le ha amate"…

tratto dal libro "Le testimonianze delle mamme di angeli" edito Sulle ali di un angelo Onlus 2009

Il concorso è aperto a tutti e non richiede alcuna quota d'iscrizione.

Possono partecipare autori italiani e stranieri maggiorenni, le opere devono essere in lingua italiana.

Il Concorso è articolato in due sezioni: NARRATIVA -  POESIA

 
 
 
Successivi »