Community
 
idnim
   
 
Creato da: idnim il 17/03/2008
parole in poesia e musica

Ultime visite al Blog

idnimdiogene51serenatarap65cicinelliluanacoluciblackdream2Yaris167camara70deteriora_sequorscoopvolantifata_litypantouffle2011procino995selvaggia69_2cognome.e.nome
 

>

 

NON PORRE GEOGRAFIE

TRA TE E IL MARE,

NON ESISTONO CONFINI

ALL' ANIMA CHE 

S' ALZA  IN  VOLO,

MOLTE  PAROLE

SILENZIOSE CORRONO

NELL' ANDARE E

TORNARE DI ONDE CHE

TUTTO RIPORTANO

DENTRO NOTE CHE 

VIVONO NEL

VOLO DI UN

GABBIANO.

( scrikk )

 

 

 

 

 

 

svegliami dolcemente quando

il cielo del mattino porta

delicate sfumature rosa su

lenzuola di seta bianca che

odorano di noi,

accarezzami piano,

lascerò chiusi i miei occhi

assaporando il

calore delle tue mani

quando leggere

scivoleranno  sul mio attendere.

solo allora conoscerai 

quali colori donano

luce ai miei occhi,al mio volto,

quando l'alba che nasce

diverrà sole alto nel cielo

il tempo si fermerà un istante .

 

 ......Patrizia.....(scrikk)

 

 

Come son pesanti i giorni,
A nessun fuoco posso riscaldarmi,
non mi ride ormai nessun sole,
tutto è vuoto,
tutto è freddo e senza pietà,
ed anche le care limpide stelle
mi guardano senza conforto,
da quando ho appreso nel mio cuore,
che anche l'amore può morire.

                   (Garcia Lorca)

 

>

 

 

 

 

 

 

CON LA BAMBOLA DI PEZZA TRA LE MANI MI FERMO D'INNANZI AL NULLA CHE AVVOLGE l'ANIMA, DA LONTANO MI OSSERVO SCRUTARE LA NEBBIA DEL SILENZIO.

CERCO LA PORTA DELLA VITA

Pat.

 

 

 

IL  BRUKO ASSOCIAZIONE CULTURALE ARTISTICA MI HA DONATO QUESTI DUE

DONI SPECIALI,GRAZIE ALESSANDRA ,UN ABBRACCIO E UN SORRISO A TE CON

AFFETTO E AMICIZIA...PATTI

 

 

 

 

 
« .......................P....................Patrizi... »

.....................Patrizia.....................

Post n°295 pubblicato il 28 Giugno 2011 da idnim

 

Scavai pietre a mani nude,

polvere sottile

sollevò nell' aria

nubi di parole sciogliendosi

nel pianto del sole,

cercai con occhi accecati

quel che persi nel vuoto.

Ricomposi rocce e

ripresi a scolpirle con

mani più forti

nell' assenza di luce,

coprii l' anima di rauco respiro

lasciando correre

battiti del cuore scomposto  

dentro grate disegnate con

polvere e pietre.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog