Discussioni

Post n°616 pubblicato il 04 Marzo 2021 da diogene51
 

 

Tra i tanti motivi sui quali oggi si potrebbe imbastire una discussione secondo me rimane sempre attivo quello riguardante la trasferta saudita di Matteo Renzi. Il caso è questo: è legittimo che un senatore della Repubblica Italiana  vada ad elogiare (ricevendone dei cospicui emolumenti)  il capo di uno stato che ha ucciso e fatto a pezzi un giornalista dissidente, peraltro all'interno dell'ambasciata di un altro Paese. Secondo l'intelligence americana la responsabilità politica del fatto è proprio di quel capo di stato, stato che peraltro non viene colpito perché fa parte di un'alleanza utile agli USA in quella parte del mondo. Stato anche cui l'Italia, che ripudia la guerra nella sua costituzione, vende cospicui quantitativi di armi.   Voi che ne pensate?

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Nuovo Lockdown?

Post n°615 pubblicato il 15 Febbraio 2021 da diogene51
 

 

 Ci sarà un nuovo lockdown? Non lo sappiamo.Lo chiedono gli scienziati, i politici sono contro (non sappiamo cosa farà Draghi).

Io però vorrei fare un paragone. Non so se ricordate, nel 2003, la strage di Nassiria, l'attentato in cui moriono 19 italiani, di cui 12 carabinieri. D'accordo, erano soldati che rappresentavano il nostro Paese.

Ora, ogni mese muoiono circa 6000 Italiani, molti dei quali hanno lavorato tutta una vita e pensavano di godersi una serena (quanto lo può essere) vecchiaia. 

E non si vuole che questa strage finisca, perché i loro concittadini devono poter andare al ristorante, a sciare, a bere con gli amici, a comperarsi le scarpe a saldo, a continuare a lavorare come se nulla fosse.

Non lo dico per me, anche se sono a rischio per più di un motivo, perché credo di sapermi proteggere e non ho nipoti che mi possano contagiare, ma alcuni non sono nella mia situazione, per stato di cose e, talvolta, per ignoranza.

 

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Il Governo


Ormai ci siamo, già si apre il totoministri. Ma chi glielo fa fare a Draghi, di prendere ministri dai partiti? Ovviamente questi vorrebbero, per non mostrare a tutti di essere (stati) inetti. Così potranno dire: sì Draghi ha risanato l'Italia ma c'eravamo anche noi. E' una maniera di sconfiggere l'antipolitica, che erode sempre ogni partito, anche quelli che pensano di sfruttarla. Rimangono fuori solo due partiti, a quanto sembra, magari sosterranno dall'esterno, ma vogliono fare i "duri e puri". Gli altri, con un moto di saggezza, hanno capito che il meglio (anche quello patrocinato da loro) è sempre nemico del bene. Ci sono quelli che si sono sentiti spiazzati dall'ingresso di alcuni. Meglio se capiscono che non sono sminuiti se qualcun altro la pensa come loro, almeno su certe cose.

Certamente avere dei ministri politici produce risultati spesso sgradevoli. Perché è ovvio che i ministri fanno per lo più quello che vuole il presidente del consiglio (salvo nel caso del governo che ha preceduto quello dimissionario. Ricordate? Salvini faceva quello che voleva e Conte ora dichiara alla magistratura che non era corresponsabile), però parlano ai loro elettori, in genere in modo  che non sembrano appartenere a quel governo. Io penso che assistere sarà un'esperienza divertente.

Però ci saranno anche le cose buone: un Recovery Fund scritto come dio (ed UE) comanda, forse anche il Mes, chissà.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

L'imbroglio

Post n°613 pubblicato il 03 Febbraio 2021 da diogene51
 

Ora è ripresa la didattica in presenza quasi ovunque, ma una lettrice de "L'Espresso" ha sollevato il problema dell'imbroglio in tempi di DAD. Ovvero il fatto che alle verifiche online generalmente partecipano  genitori (salvo i pochi che non possono o non si prestano, ma questo ultimi immagino siano una minoranza, voi che ne dite?) o comunque altri dotati di capacità (per non parlare dei siti web appositi).  Qua non è in gioco la tradizionale copiatura delle formule scritte sulla mano o dei foglietti passati di banco in banco, espedienti fanciulleschi che raramente hanno fatto la differenza tra il somaro e il bravo studente. E' in gioco la credibilità della scuola ed anche quella, più in generale, degli adulti.

La commentatrice, Stefania Rossini, fa rilevare che sì, questo può essere un problema, ma il problema vero sono i 300.000 studenti che non hanno né tablet né pc né linea internet veloce e che sono indirizzati all'abbandono scolastico.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Nuovo libro

Post n°612 pubblicato il 21 Gennaio 2021 da diogene51

frontespizio

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 69
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

diogene51Myla03surfinia60gary_BaldiniQuartoProvvisorioe_d_e_l_w_e_i_s_sprefazione09lucre611cassetta2van.ladySaintFlorentmel12soltanto_unsognogentilissimo4
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom