Un blog creato da molinaro il 04/06/2007

Carlo Molinaro

Pensieri sparsi, poesie e qualsiasi cosa

 
 
 
 
 
 

ONE MAN TELENOVELA

Attenzione! Chi volesse vedere le puntate della mia ONE MAN TELENOVELA, tutte in bell'ordine, una per una, in fila, può cliccare qui sulla giocalista di YouTube. Se poi qualcuno ritenesse che tanto lavoro merita un compenso, come gli artisti di strada quando fanno passare il cappello, può mettere le banconote in una busta e mandarmele: via Pinelli 34, 10144 Torino. Grazie!

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Paris, le 7 janvier

Post n°1264 pubblicato il 11 Gennaio 2015 da molinaro

 

PARIS, LE 7 JANVIER

Poi i soliti discorsi: «Non è
la religione, è il fanatismo» - «Sì, ma
la religione da millenni
del fanatismo
è un produttore premiato» - «E non
si reagisca con l'odio» - «Sì, ma
nemmeno con mollezza».

Sono stanco di discussioni.
Preferisco pregare.

Dollaro dio
crepa per noi.
Allah dio
crepa per noi.
Euro dio
crepa per noi.
Jahvè dio
crepa per noi.
Potenti di tutte le religioni
crepate per noi.
Potenti di tutte le banche
crepate per noi.
Santi criminali
crepate per noi.
Beati imbecilli
crepate per noi.
Maschio dio
crepa per noi.
Vergine dea
crepa per noi.
Arcangeli delle armi
crepate per noi.
Troni e dominazioni
crepate per noi.
Sacri vangeli del potere
crepate per noi.
Epistole dell'ipocrisia
crepate per noi.
Timore nostro
crepa con noi.
Vigliaccheria nostra
crepa con noi.
Sia vituperato e maledetto in ogni momento
il nostro umile inutile lamento.
Porco, porco, porco
è il potere, re dell'universo:
i cieli e la terra sono pieni
della sua boria:
ci danna, ci danna, ci danna
ci danna uccidendo ogni sogno.
Agnello di dio
sgozzato in ogni parte del mondo
non avere pietà di nessuno.
Agnello di dio
sgozzato in ogni parte del mondo
togli a noi questa pace di morte.
Figli nostri,
che state sulla terra,
riprendete il vostro nome,
abbiate la vostra libertà
come in cuore così nelle mani,
cancellate ogni debito
e fate che a nessuno
manchi il pane quotidiano:
cadete nella tentazione
di liberarvi dal male,
vivete ogni amore,
non possedete altro mai
che la vostra meraviglia.
Amen.

 
 
 

Primo comandamento

Post n°1263 pubblicato il 11 Gennaio 2015 da molinaro
Foto di molinaro

PRIMO COMANDAMENTO

L'uomo è un presuntuoso egocentrico egoista:
ma anche la donna scherza pochissimo:
praticamente ogni donna esige
ciò che un noto dio
molto venerato in Occidente
esige nel suo primo comandamento:
«non avrai altra donna all'infuori di me»
- e questo a me che sono sempre stato
un politeista panteista libertino
frequentemente innamorato
ha reso molto difficile
dall'adolescenza alla vecchiaia
tutta la porca vita.

 
 
 

L'ombelico

Post n°1262 pubblicato il 11 Gennaio 2015 da molinaro
Foto di molinaro

L'OMBELICO

mi dici che sono
un egoista egocentrico
che vede solo il suo ombelico
e invece il problema è
che vedo a volte altri ombelichi
e mi piacciono

mi dici che non devo
stare piegato su me stesso
e invece sarebbe
quello l'unico modo
per evitare problemi
evitare conflitti

 
 
 

Butterfly

Post n°1261 pubblicato il 08 Gennaio 2015 da molinaro
Foto di molinaro

BUTTERFLY

vorrei essere un farfallone
ma davvero non per metafora
seguire beato le scie odorose
delle farfalle femmine
seguirle inebriato
acchiapparle quando riesco

poi passa un passero
m'inghiotte
buon appetito passero
tanto io non mi sono neanche accorto

 
 
 

Baci rubati

Post n°1260 pubblicato il 02 Gennaio 2015 da molinaro
Foto di molinaro

BACI RUBATI (CIOÈ NON DATI)

«La gente per strada» - disse il pazzo -
«si guarda spesso in cagnesco
o con diffidenza o, alla meno peggio,
con indifferenza. Dottore,
lei non trova assurdo e crudele
che quelle rare, rarissime volte
che due bocche trovano inclinazione
fortunatamente reciproca
a baciarsi, ecco, quelle rare,
rarissime volte, possa esistere
un motivo per non farlo?
Io non lo concepisco, dottore.
In tutta la vita mi è successo
con forse venticinque donne,
che fa in media una donna ogni due anni
(sì, è la media teorica su tutta la vita,
certo, è un'astrazione, dottore,
ma è per dare un'idea) - cioè pochissimo, no?
E a quelle rarissime felici occasioni,
la gente, la società, le relazioni,
le congiunzioni, le convenzioni,
riescono a inventare, pescando
non so dove, degli ostacoli, delle opposizioni.
Io lo trovo pazzesco, dottore.
Nulla nessuno in nessun modo mai
dovrebbe ostacolare qualsiasi bacio:
ostacolarlo è come sputare
nell'acqua dell'oasi in mezzo al deserto.
Io lo trovo pazzesco, dottore.
Ma dato che il pazzo sono io,
come lei sa, dottore, avranno certo
gli altri, tutti quanti, ragione»
- concluse il pazzo e prese
la sua dose di benzodiazepine.

 
 
 

Sognare la realtà

Post n°1259 pubblicato il 27 Dicembre 2014 da molinaro
Foto di molinaro

SOGNARE LA REALTÀ

Camminando per la Venezia non turistica,
quasi deserta nell'ora vespertina,
calle dopo calle, ramo dopo ramo,
sotoportego dopo sotoportego,
campo dopo campo, rio terà
dopo rio terà, fondamenta
dopo fondamenta, corte dopo corte,
m'accorgo che qualche prospettiva
m'innamora di più, e non c'è un motivo
descrivibile: c'è un agio, un sollievo,
c'è uno stare bene che mi arriva
da un odore, da una luce, da un qualcosa
- ma perché quel qualcosa?

Allora penso che la bellezza sia
fatta sempre di ricordo e nostalgia:
è bello ciò che misteriosamente
combacia con i sogni
d'un tempo lontano, precedente:
vite di prima o di mai, sepolte in noi
da epoche tanto remote
che forse non sono esistite.

Non lo so, è soltanto un'ipotesi
un po' intellettuale. Ciò che so è che
tanto più una donna m'innamora
quanto meno devo socchiudere gli occhi
per sognarla:
se posso tenere gli occhi bene aperti
e guardarla tutta intera
continuando a sognare
allora quella donna m'innamora.

 
 
 

Mostra del libro a Cavallermaggiore

Post n°1258 pubblicato il 17 Dicembre 2014 da molinaro
Foto di molinaro

Gente varia a Cavallermaggiore. Con la presentazione di Catalano e l'antipresentazione di Culicchia.

 
 
 

Solo fino a un certo punto

Post n°1257 pubblicato il 17 Dicembre 2014 da molinaro
Foto di molinaro

SOLO FINO A UN CERTO PUNTO

Mi sono chiarito un po' com'è questa faccenda
che sembra sempre difficile da spiegare,
forse anche a me stesso,
con le donne
ecco è così:
le donne mi piacciono
facciamo da uno a cento:
mettiamo che una mi piace cinquantasette,
ecco allora mi piace cinquantasette
scopare
mi piace cinquantasette
baciarla
mi piace cinquantasette
andare con lei al supermercato
mi piace cinquantasette
dormire abbracciato con lei
mi piace cinquantasette
tenerla per mano
mi piace cinquantasette
fare colazione con lei
mi piace cinquantasette
andare con lei dal veterinario per il gatto
mi piace cinquantasette
fare una coda con lei in un ufficio.
Se una mi piace novantacinque
ecco allora mi piace novantacinque
scopare
mi piace novantacinque
baciarla
mi piace novantacinque
andare con lei al supermercato
mi piace novantacinque
dormire abbracciato con lei
mi piace novantacinque
tenerla per mano
mi piace novantacinque
fare colazione con lei
mi piace novantacinque
andare con lei dal veterinario per il gatto
mi piace novantacinque
fare una coda con lei in un ufficio.
Questo non significa che
fare una coda in un ufficio
mi piaccia come scopare,
ma significa che in ognuna di queste cose
- e milioni di altre cose -
l'indice di piacimento di farle «con lei»
è omogeneo.
Provo a spiegare meglio:
non succede e non può succedere
che una mi piaccia novantacinque
a tenerla per mano
e dodici ad andare al supermercato,
oppure trentasette a baciare
e sessantacinque dal veterinario per il gatto,
o settantotto a scopare
e quattro a dormire abbracciato con lei.
Insomma, per spiegare ancora meglio, non esiste
che una mi piace scopare con lei
ma detesto andare con lei in un ufficio
o dormire abbracciato con lei.
Tutte queste cose hanno in ciascuna donna
un andamento omogeneo, ripeto:
mi sono spiegato?
E se a qualcuno sembra strano,
io non capisco come sia possibile
che sembri strano.
Tutte le cose elencate
- e milioni di altre cose -
pur nel differente, anche molto differente
grado di gradevolezza,
hanno in comune
la presenza di lei.
E a me se una mi piace
mi piace la presenza di lei,
e quanto più mi piace lei
tanto più mi piace la presenza di lei,
che sia per scopare
per dormire abbracciati
per andare al supermercato
o qualunque cosa.
Questo vale anche in caso
di più amori simultanei:
ciascuno funziona in questo modo.
Come potrebbe non essere così?
Se una mi piace,
mi piace che ci sia.
Quando c'è, si possono fare varie cose,
l'essenziale è che lei c'è
e la posso vedere e le posso parlare
eccetera.
Ecco. Poi boh, ho chiarito,
chiarito non so, queste faccende
si spiegano sempre
solo fino a un certo punto.

 
 
 

In superficie

Post n°1256 pubblicato il 03 Dicembre 2014 da molinaro
Foto di molinaro

IN SUPERFICIE

Sono superficiale? Chissà. Penso a volte
che sì, vorrei avere
- non viaggio molto per mare -
una donna a ogni fermata del tram,
a ogni stazione del treno regionale:
essere, per ciascuna, un diversivo
sorridente: essere, della loro vita,
la parte poco importante e migliore:
il tocco d'inutile sfavillante colore
fra le solide sobrie tinte
delle costruzioni, degli impegni,
dei progetti infiniti
e del cosiddetto vero amore.

Ma altre volte vorrei
condividere tutto, disperatamente
con quella di cui più m'innamoro:
e vorrei te, amata amica che adesso
mi scavi nell'anima come
nella mia vita nessuno ha fatto prima.

Insomma, vorrei tutto. Forse sì,
sono superficiale. Cerco in superficie
(la superficie dei corpi, delle cose, dei pensieri)
un riposo sereno dopo i viaggi
manchevoli, stretti, mortali, fuggitivi 
nelle oscure seducenti voragini 
dell'avversa illeggibile 
immemorabile profondità.

 
 
 

One Man Telenovela novantunesima puntata

Post n°1255 pubblicato il 27 Novembre 2014 da molinaro
Foto di molinaro

La novantunesima. La prima che non vi potete giocare al lotto. Le altre novanta sono qui.

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

Bellissime, bravissime, dolcissime!
Inviato da: velia86
il 13/01/2015 alle 10:16
 
L'ho poi assaggiato, un paio di settimane dopo,...
Inviato da: molinaro
il 02/11/2014 alle 14:52
 
Spero che avrai un'altra occasione per venire ad...
Inviato da: Punto Gelato
il 02/11/2014 alle 14:32
 
simpaticone...questa massima serve alle persone depresse!!;)
Inviato da: flavia_53
il 26/10/2014 alle 01:24
 
Grazie. Un saluto a te.
Inviato da: molinaro
il 13/10/2014 alle 23:14
 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

MOMUMAclaravajthogretaambrolancilotttoangel.888domenicagennaccaromolinaroemmeciarchfugadallanimavelia86sara_1971IsabellaMorrachristie_malrysagredo58
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
web stats presenti in questo momento
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 

AVVERTENZA

Questo blog è una specie di diario dove scrivo quello che mi pare quando mi pare (una libertà tutelata dalla Costituzione della Repubblica Italiana). Non ha alcuna periodicità, non assomiglia minimamente a una testata giornalistica! Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.

 
 
 
 
 
 
 

CARLO IN CASA PROPRIA NELLA PRIMAVERA 2008

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom