Blog
Un blog creato da on_the_air il 17/09/2006

on_the_air

La Radio, la Moto, la Fotografia, i Viaggi......

 
 

COMUNICARE

I5EKX JN53DM

Radioamatori: guida alle frequenze dei Ripetitori Radioamatoriali by IK2ANE.
Il sistema Echolink, cos'è, come funziona e come utilizzarlo, qui il sito italiano.
RepeaterBook: L'elenco dei ripetitori e tutti i servizi in una app per Android e iOS.
Mappa interattiva dei ripetitori con possibilità di esportarli in CHIRP


Smartphone + ricevitore SDR = ricevitore all mode!
NEW! La radio in digitale, come iniziare....

Prova RTX V-UHF RT23
Funzione Cross Band Repeater su RT23
APRS trasmettere la propria posizione GPS via radio
MD380ToolZ (vedere post n°394 e successivi) aggiornamento dBase e patch firmware tutto in ambiente Windows!

RETE RADIO MONTANA
attività outdoor in sicurezza con gli apparati PMR!
 

 

COMUNICARE IN MOTO VIA RADIO

immagineQuante volte viaggiando in moto, ma anche in auto o a piedi, avete sentito la necessità di comunicare? Non è solo una questione di praticità, ma anche di sicurezza. In un piccolo corso formato da sei puntate pubblicate interamente in questo blog, potrete realizzare il collegamento radio tra moto e moto che ritenete più opportuno, clicca qui per la prima puntata.
NEW! Aggiornamento con utilizzo auricolare Bluetooth attaccato al casco.
NEW! Mini corso: la Radio in digitale, cosa comprare, come configurarla.

I nostri canali, le nostre frequenze:
PMR CH 5 (446.056,25Mhz) Narrow - tono CTCSS 25 (156,7Hz)
Radioamatori RTX
VHF FM 145.375Mhz wide
UHF FM 433.375Mhz wide
 

*** I VIAGGI ITALIANI ***

Campo Imperatore e i Monti Sibillini
immagineDue tra gli altipiani più belli d'Italia, il primo per i tanti spaghetti western che ci sono stati girati, il secondo per film e documentari famosi anche all'estero, il racconto lo trovate qui

La Gardesana Occidentale
immagineQuando si pensa al Lago di Garda ci viene sempre in mente la sponda orientale dove sorgono alcuni dei parchi divertimenti più belli d'Italia, ma dalla sponda occidentale partono invece itinerari bellissimi e selvaggi che vale la pena di conoscere, il racconto qui

Il Lago Maggiore e la Vetta del Mottarone
immagineIl lago Maggiore, uno dei più belli e puliti d'Italia, da qui partono stupende strade bianche costruite ai tempi della prima e seconda guerra mondiale, ancora oggi percorribili, molte altre le attrattive della zona, come ad esempio la vetta del Mottarone, il racconto qui
 

*** I VIAGGI ITALIANI *** (PARTE 2)

Le Foreste Casentinesi
immagineLe Foreste Casentinesi, l'Eremo e il Monastero di Camaldoli, il Monte della Verna, un viaggio alla portata di qualsiasi mezzo da viversi in un ambiente rilassato e lontano dallo stress di tutti i giorni, il racconto qui

L'Alta Garfagnana e il Parco dell'Orecchiella
immagineZone di confine tra le montagne dell'Appennino ToscoEmiliano, molto bello l'itinerario che attraversa tutto il Parco dell'Orecchiella fattibile con qualsiasi mezzo, il racconto qui

I Monti Sibillini
immagineIl primo dei miei 4 viaggi (per ora) sui Monti Sibillini, un luogo che tutti dovrebbero vedere almeno una volta nella vita, il racconto qui
 
 

FORTE JAFFERAU

Nella Val di Susa, sopra Bardonecchia, il Forte Jafferau, realizzato alla fine del 1800, domina dai suoi 2800 metri l'intera vallata, fu una tra le più alte fortificazioni delle Alpi Cozie, seconda solo a quella del Monte Chaberton, qui (dalla mia pagina su Photodex clic su "View" della presentazione "AreaapriliA...", quindi dopo che il file si è caricato cliccate l'immagine al centro, alzate il volume del PC e buona visione!) potete trovare una presentazione multimediale nella quale sono inclusi anche il Tunnel du Parpaillon in Francia e altre strade sterrate di montagna; qui invece il report dell'intero tour in cui ho fatto da guida (un file in pdf di 500KB).

 

WISH YOU WERE HERE

immagine

Il mio "credo" sono loro: i
Pink Floyd
Li ascolto da quella "prima volta" in cui uno degli amici più grandi mi fece sentire The Dark Side Of The Moon, ancora studente alle superiori ne rimasi così colpito tanto da poter dire con tranquillità che hanno segnato la mia vita musicale e il mio approccio verso ogni genere di sound, passato e futuro.
Ricordo bene quel rituale ascolto del disco in vinile, via la confezione trasparente, tiri fuori il disco che per l'elettricità statica si appiccica alla busta, lo prendi con cura e con millimetrica attenzione fai posare la puntina del giradischi sul piatto, i primi scricchiolii, poi ti siedi e in religioso silenzio ascolti le prime note, quelle magiche di Wish you were here,
Ho tutti i dischi della band, anche la produzione solista, alcuni solo in vinile, altri in doppia copia, non nascondo che di The Dark Side ne ho comprate 2 copie a 33 giri, i famosi Long Playing, e 2 in CD di cui una rimasterizzata, li ho visti in concerto 2 volte senza Roger Waters e una estate ho avuto il piacere di ascoltare la performance di quest'ultimo a Lucca, che brividi ragazzi!.... o quelle liriche di Atom Heart Mother, oppure la chitarra di Animals, senza contare Ummagumma, il primo disco new age della storia direi......
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: on_the_air
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 59
Prov: LI
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Garage G75

Post n°411 pubblicato il 23 Febbraio 2018 da on_the_air
 

Vi segnalo queste belle iniziative di un gruppo di amici motociclisti che si riuniscono nel nome di

"Garage G75"

 
 
 

PARIS-DAKAR, l'Africa che non esiste più....

Post n°410 pubblicato il 24 Gennaio 2018 da on_the_air
 

Si, io c'ero, no, che avete capito, c'ero nel senso che quando iniziava la gara motociclistica avventurosa più famosa del mondo, nel lontano 1979, avevo 21 anni e la moto era la mia passione più grande che si realizzava nel sogno della Parigi Dakar.

Sul numero 2 - febbraio 2018 di MOTOCICLISMO d'Epoca attualmente in edicola c'è il più bell'articolo che abbia mai letto dedicato a questa gara nella sua formula originale, quella africana, da pag.102 a pag.123 ben 21 pagine con foto, anedotti, storie personali, tragedie e racconti romantici, alcuni per me, che di questo periodo conservo tutto, addirittura inediti.

A quei tempi la gara era un'avventura che chiunque poteva sognare di fare, i privati erano ancora tali e soprattutto nelle primissime edizioni partecipavano con moto pressochè di serie modificate solo per l'uso impegnativo che dovevano sostenere, anche quelle ufficiali partivano da modelli di serie, tanto che ogni anno non vedevamo poi che venissero messe in produzione sperando di potercele comprare.

Fu grazie alle vittorie di Auriol con la G/S che decisi di comprarmi la R80G/S, impegno economico a quei tempi non trascurabile che riuscì a realizzare grazie alle stagioni estive in cui andavo a lavorare come cameriere per poi riprendere gli studi a settembre, da lì è poi iniziata la mia grande passione per il mondo BMW, per le enduro stradali, per i viaggi avventurosi in terra africana e non solo che ancora oggi faccio con le mie giesse.

Negli anni 80 Internet non esisteva, i cellulari nemmeno e l'unica fonte di notizie sulla Parigi Dakar era qualche strimizzita notizia alla radio in coda ai comunicati sportivi e in TV solo quando qualcuno ci lasciava "le penne", unica "reliquia" per informazioni approfondite era Moto Sprint, la sola rivista che con uscite settimanali ti fiondava 3 numeri sulla gara aggiornati e che correvo a comprare in edicola appena consegnato.

Con il tempo ho avuto la grande fortuna di conoscere chi la Dakar a quei tempi l'ha fatta davvero e con loro sono poi ritornato in Africa: Toni Merendino, Bruno Birbes, Alberto Alberti e diversi altri, sono stato anche in Marocco con chi fa la Dakar di oggi, Alessandro Botturi, gran pilota che nell'edizione 2018 si è dovuto ritirare per una caduta.

Tutte persone di grande carisma, veri sportivi e Motociclisti con la "M" maiuscola parlando con i quali ti rendi conto che la Dakar è davvero unica come gara, sono esperienze che ti rimangono dentro, non è solo una passione, è una "malattia buona" e quando partono a raccontarti le loro avventure vorresti che non finissero mai.

Tra questi l'Ing. Alberto Alberti, con cui sono amico da tanti anni e con il quale ho condiviso viaggi in Africa e in Europa, compare nell'articolo come uno degli ultimi ad avere visto Thierry Sabine vivo prima che si schiantasse con il suo elicottero nel deserto, era in gara come assistenza veloce Cagiva su una Land Rover con su motore "Range" (nell'articolo è riportato erroneamente su Camion) e chissà perchè questo episodio non me l'aveva mai raccontato, anche lui dipinge Thierry come una persona dal carisma unico che ha pagato a caro prezzo la sua audacia.

Insomma, è una rivista che se siete come me negli "anta" dovete assolutamente andare a comprare, di corsa, e forse leggendola vi prenderà un po' di nostalgia per tempi che oggi non verranno mai più, chi li ha vissuti direttamente o indirettamente, credetemi, è stato un "privilegiato".

Se volete continuare a divertirvi comunque non c'è bisogno della Dakar, nel calendario uscite a destra di OnTheAir troverete tanti bei tour sia on/off road che stradali, spero di incontrarvi in qualcuno.

Buona strada da Alex OnTheAir.

 
 
 

Recensione libro "NELLE TERRE ESTREME" Jon Krakauer

Post n°409 pubblicato il 15 Gennaio 2018 da on_the_air
 

Visto che in questo periodo sono "bloccato" a casa ecco la recensione di un bel libro dell'autore Jon Krakauer di cui ho già scritto su OnTheAir per "Aria sottile"

E' una storia vera da cui è stato tratto il film "Into the Wild", si racconta di un ragazzo inquieto e desideroso di vivere nuove esperienze direttamente a contatto con la natura, Chris McCandless nel 1982 si avventura da solo nei selvaggi territori dell'Alaska e questo libro racconta la sua esperienza con testimonianze dirette, il ritrovamento del cadavere ed un'analisi di quelle che possono essere state le cause della morte.

Questa nuova edizione del libro ha appunto nel finale alcune pagine in più che sviscerano tutti gli aspetti ed i motivi per cui Chris non è riuscito a venire via dall'Alaska e continuare a vivere.

Non vi voglio raccontare di più, è bello scoprire pagina per pagina il carattere del ragazzo e le motivazioni che l'hanno spinto in una simile tragica esperienza, l'autore sa entrare bene nel merito e lo fa portando anche suoi esempi personali (è uno scalatore esperto e scrive per riviste di montagna) e di altri avventurieri che negli ultimi due secoli hanno vissuto l'avventura oltre i normali canoni che questa richiede.

Devo dire che contrariamente all'opinione dello scrittore per me Chris ha messo nella sua avventura troppa incoscienza pagata a caro prezzo, io ho sempre amato l'avventura, ho viaggiato in moto anche in posti lontani dalla "civiltà", ma ho sempre preso le opportune precauzioni e soprattutto ho cercato di essere preparato, non solo "culturalmente", ma anche tecnicamente. Chris invece rifiuta la tecnologia in ogni suo aspetto e si porta dietro solo il minimo occorrente per cacciare animali e vivere di quello che la natura può dargli, ma non siamo nella lussureggiante Africa, siamo nei territori del freddo, della neve, del gelo, del fango, della solitudine, senza possibilità di comunicazione alcuna, e questo gli costerà la vita.

Un libro avvincente, uno dei più belli che abbia letto tra queli basati su storie vere, lo trovate in libreria:

Jon Krakauer "NELLE TERRE ESTREME" Un viaggio nella natura all aricerca della libertà assoluta. Un storia vera NUOVA EDIZIONE - 280pag. - edizioni Corbaccio

 
 
 

CALENDARIO TOUR 2018!

Post n°408 pubblicato il 09 Gennaio 2018 da on_the_air
 

Quella che segue è una presentazione dei migliori tour selezionati da OnTheair tra le comunità di cui faccio parte ed in cui sarò presente, in tutti c'è quindi la mia collaborazione od il mio coordinamento, sono in territorio nazionale e spaziano dal Nord al Sud, eccoli uno per uno in modo che possiate organizzarvi e partecipare, i rispettivi programmi saranno linkati nell'elenco presente in alto a destra di questo blog mano a mano che saranno pubblicati sui rispettivi siti.


Sabato 14 aprile - si apre la stagione con un tour stradale nel delta del Po che è un classico tra quelli presentati nei 18 anni di attività di "Moto & Turismo on/off road", l'ambiente è uno dei più suggestivi e chi ci porterà in quelle strade sono persone con grande esperienza del luogo, un'ottima mangiata di pesce è assicurata.

Sabato 21 Aprile - Peruzzi Moto festeggia quest'anno il suo Open Day dedicato ai 95 anni di attività continuativa della ditta, un record non solo per Castelfiorentino, impossibile mancare!

Domenica 6 maggio - gli amici di Salivoli (Piombino LI) organizzano come ogni anno un raduno dedicato alle moto classiche (permessa la partecipazione anche a moto moderne) in uno del luoghi più incantevoli della Toscana: la Costa Etrusca, un incontro al porticciolo turistico di Salivoli ed un breve tour stradale seguito da un ottimo pranzo in riva al mare costituiscono gli ingredienti della giornata.

11-12-13 maggio - una "prima" per il Gruppo facebook dedicato alla serie G/S BMW ed a tutte le moto classiche BMW a 2 valvole, un bellissimo weekend tra la riviera romagnola, la Valmarecchia ed il Montefeltro, evento riservato a BMW G/S e Classic a 2 valvole, tour stradale con qualche strada bianca facoltativa.

Sabato 16 giugno - se siete amanti dell'off/road con enduro stradali bicilindriche questo non dovrete perdervelo visto che ad organizzarlo sono due persone molto esperte che vi porteranno immersi nella natura più bella del centro Italia.

7-8-9 settembre - 3^ edizione del più importante incontro riservato alla serie BMW R80G/S ed a tutte le BMW Classic a 2 valvole, organizzato dal gruppo BMW R80G/S fondato dal sottoscritto è uno degli eventi più attesi dell'anno e si svolgerà su percorsi stradali dell'Appennino ToscoEmiliano.

(27)-28-29-30/9 (1/10) der Basilikaten, il Top Tour stradale (con strade bianche facoltative) dell'anno di Moto & Turismo on/off road (M&TOOR) che ci porterà per la prima volta nei suggestivi paesaggi della Basilicata, da non perdersi assolutamente!

13-14/10 La coppia di motociclisti più affiatata di M&TOOR si è inventata una nuova edizione del suo tour giunto quest'anno alla 3^ edizione che ci porterà sui suggestivi percorsi on/off road tra il lago di Garda e il lago di Ledro.

Bene, non vi resta che segnarvi le date ed iscrivervi prima possibile prima che i posti vadano esauriti! Buona strada da Alex OnTheAir

 
 
 

MotoGhiacciata, the end.....

Post n°407 pubblicato il 04 Gennaio 2018 da on_the_air

Negli anni passati in questo periodo veniva pubblicato il programma della MotoGhiacciata, un tour di una giornata lungo la costa Etrusca e all'interno delle provincie di Livorno e Pisa in uno dei periodi più freddi dell'anno.

Nata dall'abitudine di uscire insieme con qualche mio amico nei primi giorni di gennaio divenne in seguito un evento ricorrente che nelle migliori edizioni, dove il meteo era clemente, ha visto partecipare numerosi motociclisti/e, in una di queste purtroppo ci fu un evento tragico in cui Giorgio Piazzini perse la vita scontrandosi con un'auto che gli tagliò la strada sul percorso della MotoGhiacciata.

Le edizioni successive presero quindi il nome di "MotoGhiacciata - Memorial Giorgio Piazzini", l'anno scorso un destino tragico e crudele ha fatto si che il suo amico fraterno Oscar e sua moglie Marinella perissero in un incidente che ricalcava la stessa dinamica, scontro frontale con un'auto e, pensate, proprio nel giorno del compleanno di Giorgio in cui per ricordarlo percorrevano uno dei tratti di strada a lui caro, incredibile vero?......

La MotoGhiacciata non è più pertanto un evento che esprime gioia, voglia di ritrovarsi e percorrere insieme belle strade per poi pranzare insieme e sognare i viaggi dell'anno appena arrivato, troppi sarebbero i tristi ricordi che mi verrebbero a mente e così ho deciso di finirla qui, non la organizzerò più.

Non me ne volete, sono sicuro che capirete lo stato d'animo, il che non vuol dire che non ci saranno occasioni per incontarci, anzi! A breve vedrete qui su OnTheAir una selezione delle più belle uscite del 2018 a cui sarò presente selezionate tra "Moto & Turismo on/off road" - "Peruzzi Moto" e "BMW R80G/S", a presto quindi.....

Buona strada, Alex OnTheAir

 
 
 
Successivi »
 
 

CALENDARIO TOUR 2018

  • 14/4 Il Parco disegnato dall'acqua - Tour del delta del Po - M&TOOR - stradale
  • 21/4 Open Day 25° anniversario Peruzzi Moto - Castelfiorentino (FI)
  • 6/5 CMP Classic Moto Parade - Salivoli (Piombino LI) - stradale
  • 11-12-13/5 Riviera romagnola - Valmarecchia - Montefeltro - BMW R80G/S - stradale (con strade bianche facoltative)
  • 16/6 Da Castel Rigone - Umbria alla Valdichiana - M&TOOR - on/off (*)
  • 7-8-9/9 G/S Classic weekend - Casone di Profecchia (LU) - BMW R80G/S - stradale
  • (27-28-29-30/9 (1/10) der Basilikaten - Basilicata - M&TOOR - stradale (con strade bianche facoltative)
  • 13-14/10 La via del Pepe - M&TOOR - on/off

    I programmi di ogni singolo evento saranno linkati mano a mano che saranno pubblicati sui rispettivi siti. (*) Partecipazione da confermare.
    N.B.
    Eventuali date potranno subire modifiche così come i programmi, seguite OnTheAir per rimanere sempre aggiornati! QUI una presentazione di ogni singolo tour presente nel calendario.
 
OnTheAir è stato recensito su:

CLICCA QUI per una presentazione del calendario uscite 2018

N.B. "Visitor location" viene azzerato periodicamente

free counters

 

(C) COPYRIGHT

immagineTesti e foto sotto tutela della Creative Commons Licenses

Sunto delle condizioni
Attribuzione:
Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza.
Condividi allo stesso modo:
Se alteri o trasformi quest'opera, o se la usi per crearne un'altra, puoi distribuire l'opera risultante solo con una licenza identica a questa.

In fondo al blog c'è la e.mail per contattare l'autore e conoscere le condizioni necessarie per l'utilizzo di immagini, video e testi.


 

TRANSLATE E ACCESSI GIORNALIERI

immagine

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

RAID MAROCCO - GIUGNO 2007

Il mio raid in Marocco, la terra dai mille volti, guardate la presentazione multimediale (dalla mia pagina su Photodex clic su "View"della presentazione "M&TOOR Raid...", quindi dopo che il file si ècaricato cliccate l'immagine al centro, alzate il volume del PC e buonavisione!) scoprirete un paese che va dalla costa mediterranea fino a quella dell'Oceano Atlantico passando per le piste di montagna dell'Atlas marocchino fino alle dune più alte del Sahara occidentale, e poi le oasi, i palmeti, le gole del Todra, l'affascinante medina di Fes, la vita di Marrakesh, la Kasbah di Ouarzazate, e molto altro ancora...... Disponibile il report in pdf da scaricare (1,66Mb) clic qui! 

Altri riferimenti sui messaggi nr. 48 - 49 - 50 - 53

Il viaggio è stato ripetuto nell'ottobre del 2011, qui un breve report ed i riferimenti per foto e riprese video.

Nuovo raid nel 2014, il più bello con grande spazio all'off/road in piste di montagna e nel deserto, qui trovate un "film" di 1 ora e 9 minuti con riprese video, fantastiche immagini e buona musica!

 

FRANCIA, CEVENNES & GEVAUDAN

immagine
Cinque giorni attraversando per lungo e per largo alcune delle zone rupestri tra le più selvagge e scarsamente popolate della Francia, dove ancora dimorano i lupi
e pascolano i bisonti, luoghi dimenticati dal turismo di massa, ma ricchi di storia e di mistero come nel singolare paesaggio del Cirque de Navacelles.

Il racconto dell'intero viaggio puoi leggerlo qui, una presentazione multimediale
(dalla mia pagina su Photodex clic su "View"della presentazione "Cevennes-Gevaudan", quindi dopo che il file si è caricato cliccate l'immagine al centro, alzate il volume del PC e buonavisione!) del raid qui.

Buona lettura.......

 

UN VIAGGIO ALLA RICERCA DI LUOGHI ......


..... non lontani dalla civiltà, ma distanti dalla vita e dalle abitudini di tutti giorni, percorrendo strade dai 2000 m fin sopra i 3000 m!

Dal Tunnel du Parpaillon al Colle del Sommelier

La pianificazione di questo viaggio inizia già dalla fine del 2004, in pieno inverno, quando le giornate si fanno sempre più corte e la moto in garage sempre più lontana. Nel 2002, dopo aver scoperto nuove strade sterrate ...... il racconto continua

(è stato pubblicato su 2Ruote)

 

TUNISIA ON/OFF ROAD - NOV-DIC 2005

Il mio raid in Tunisia, le foto e il racconto di 10 giorni di moto, turismo, fuoristrada e amicizia vissuti intensamente, se vuoi puoi leggerti tutto il report in pdf scaricandolo da qui, buona lettura....... Qui invece (dalla mia pagina su Photodex clicsu "View" della presentazione "Tunisia...", quindi dopo che il filesi è caricato cliccate l'immagine al centro, alzate il volume del PC ebuona visione!) potete trovare una presentazione multimediale.

 

SPONSOR

Corsi di guida e molto altro

Transfer to all destination

 
Previsioni meteo a cura di meteorete.it
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
 
 

ULTIMI COMMENTI