Blog
Un blog creato da on_the_air il 17/09/2006

on_the_air

La Radio, la Moto, la Fotografia, i Viaggi......

 
 

COMUNICARE

I5EKX JN53DM

Radioamatori: Aggiornata guida alle frequenze dei Ripetitori, Echolink, Transponder, Link nazionali Radioamatoriali ad opera di IK2ANE.
Il sistema Echolink, cos'è, come funziona e come utilizzarlo, qui il sito italiano.
RepeaterBook: L'elenco dei ripetitori e tutti i servizi con frequenze e toni in una app per Android e iOS.
Mappa interattiva dei ripetitori con possibilità di esportarli in CHIRP


Smartphone + ricevitore SDR = ricevitore all mode!

NEW! La radio in digitale, come iniziare....


Prova RTX V-UHF RT23
Funzione Cross Band Repeater su RT23
APRS trasmettere la propria posizione GPS via radio

 

COMUNICARE IN MOTO VIA RADIO

immagineQuante volte viaggiando in moto, ma anche in auto o a piedi, avete sentito la necessità di comunicare? Non è solo una questione di praticità, ma anche di sicurezza. In un piccolo corso formato da sei puntate pubblicate interamente in questo blog, potrete realizzare il collegamento radio tra moto e moto che ritenete più opportuno, clicca qui per la prima puntata.
NEW! Aggiornamento con utilizzo auricolare Bluetooth attaccato al casco.
NEW! Mini corso: la Radio in digitale, cosa comprare, come configurarla.

I nostri canali, le nostre frequenze:
PMR CH 5 (446.056,25Mhz) Narrow - tono CTCSS 25 (156,7Hz)
Radioamatori RTX
VHF FM 145.375Mhz wide
UHF FM 433.375Mhz wide
 

*** I VIAGGI ITALIANI ***

Campo Imperatore e i Monti Sibillini
immagineDue tra gli altipiani più belli d'Italia, il primo per i tanti spaghetti western che ci sono stati girati, il secondo per film e documentari famosi anche all'estero, il racconto lo trovate qui

La Gardesana Occidentale
immagineQuando si pensa al Lago di Garda ci viene sempre in mente la sponda orientale dove sorgono alcuni dei parchi divertimenti più belli d'Italia, ma dalla sponda occidentale partono invece itinerari bellissimi e selvaggi che vale la pena di conoscere, il racconto qui

Il Lago Maggiore e la Vetta del Mottarone
immagineIl lago Maggiore, uno dei più belli e puliti d'Italia, da qui partono stupende strade bianche costruite ai tempi della prima e seconda guerra mondiale, ancora oggi percorribili, molte altre le attrattive della zona, come ad esempio la vetta del Mottarone, il racconto qui
 

*** I VIAGGI ITALIANI *** (PARTE 2)

Le Foreste Casentinesi
immagineLe Foreste Casentinesi, l'Eremo e il Monastero di Camaldoli, il Monte della Verna, un viaggio alla portata di qualsiasi mezzo da viversi in un ambiente rilassato e lontano dallo stress di tutti i giorni, il racconto qui

L'Alta Garfagnana e il Parco dell'Orecchiella
immagineZone di confine tra le montagne dell'Appennino ToscoEmiliano, molto bello l'itinerario che attraversa tutto il Parco dell'Orecchiella fattibile con qualsiasi mezzo, il racconto qui

I Monti Sibillini
immagineIl primo dei miei 4 viaggi (per ora) sui Monti Sibillini, un luogo che tutti dovrebbero vedere almeno una volta nella vita, il racconto qui
 
 

FORTE JAFFERAU

Nella Val di Susa, sopra Bardonecchia, il Forte Jafferau, realizzato alla fine del 1800, domina dai suoi 2800 metri l'intera vallata, fu una tra le più alte fortificazioni delle Alpi Cozie, seconda solo a quella del Monte Chaberton, qui (dalla mia pagina su Photodex clic su "View" della presentazione "AreaapriliA...", quindi dopo che il file si è caricato cliccate l'immagine al centro, alzate il volume del PC e buona visione!) potete trovare una presentazione multimediale nella quale sono inclusi anche il Tunnel du Parpaillon in Francia e altre strade sterrate di montagna; qui invece il report dell'intero tour in cui ho fatto da guida (un file in pdf di 500KB).

 

WISH YOU WERE HERE

immagine

Il mio "credo" sono loro: i
Pink Floyd
Li ascolto da quella "prima volta" in cui uno degli amici più grandi mi fece sentire The Dark Side Of The Moon, ancora studente alle superiori ne rimasi così colpito tanto da poter dire con tranquillità che hanno segnato la mia vita musicale e il mio approccio verso ogni genere di sound, passato e futuro.
Ricordo bene quel rituale ascolto del disco in vinile, via la confezione trasparente, tiri fuori il disco che per l'elettricità statica si appiccica alla busta, lo prendi con cura e con millimetrica attenzione fai posare la puntina del giradischi sul piatto, i primi scricchiolii, poi ti siedi e in religioso silenzio ascolti le prime note, quelle magiche di Wish you were here,
Ho tutti i dischi della band, anche la produzione solista, alcuni solo in vinile, altri in doppia copia, non nascondo che di The Dark Side ne ho comprate 2 copie a 33 giri, i famosi Long Playing, e 2 in CD di cui una rimasterizzata, li ho visti in concerto 2 volte senza Roger Waters e una estate ho avuto il piacere di ascoltare la performance di quest'ultimo a Lucca, che brividi ragazzi!.... o quelle liriche di Atom Heart Mother, oppure la chitarra di Animals, senza contare Ummagumma, il primo disco new age della storia direi......
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: on_the_air
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 58
Prov: LI
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Recensione libro "Questa non è una guida" di ToTò Le MoTò

Post n°391 pubblicato il 03 Maggio 2017 da on_the_air
 

Nel mio recente viaggio in Marocco consapevole dei tempi "morti" di passaggio nave e magari di riposo durante il tour mi sono portato ben 4 libri, 2 in formato cartaceo e due digitale, ne ho letti tre, il quarto solo iniziato, parto quindi con la recensione del primo: "Questa non è una guida" - resoconto foto-emotivo di un viaggio in moto a Samarcanda, di ToTò Le MoTò, pseudonimo di un motociclista errante che viaggia a cavallo di una Yamaha Tènèrè 660.

Di lui avevo già letto qualcosa su Motociclismo e on-line, ha un modo di scrivere scanzonato e diretto, non una semplice cronaca, ma qualcosa di più, è il viaggiatore che parte senza tanti "fronzoli", si porta dietro l'indispensabile e pianifica solo quanto strettamente necessario, confida nelle risorse umane trovate lungo la strada e si adatta bene ad usi e costumi locali, non potrebbe essere diversamente visti i paesi che attraversa.

Samarcanda è una bella meta, la porta dell'Oriente, da molti sognata e per molti, probabilmente anche per me, rimarrà solo un sogno, bisogna andarci quando i legami con la vita, gli affetti, il lavoro non sono forti, parti e vai, ToTo' Le MoTo' nel suo viaggio ricorre spesso all'aiuto della popolazione locale che diventa determinate come il soccorso a seguito dell'interramento della moto fotografata nella copertina del libro.

Nella lettura mi traspare a volte una sua riconoscenza non sempre adeguata all'impegno che tali persone mettono nell'aiutare chi, almeno fino a poco prima, era un perfetto sconosciuto, magari è solo una mia impressione, anche perchè l'autore si dimostra animato da grande passione per il viaggio tale da fargli superare le difficoltà incontrate che non saranno poche.

La moto si dimostrerà affidabile e performante per un viaggio in solitaria, peccato che il mercato non l'abbia premiata nelle vendite, il racconto mostra invece come sia adatta a percorrere strade impegnative senza problemi importanti e/o comunque bloccanti.

E' un libro che consiglio, una bella avventura in moto, cliccando sull'immagine sopra sarete rediretti al sito dell'autore dove troverete il link per l'acquisto in formato digitale, buona lettura.....

 
 
 

DMR - La radio in digitale - parte 3

Post n°390 pubblicato il 23 Marzo 2017 da on_the_air
 

La trattazione dell'argomento continua dalla parte 1 e 2

clic for english language

Come promesso in questo post darò alcune indicazioni a chi desidera attivare e configurare un Open Spot personale, nel mio caso lo SharkRF.

L'argomento è adatto a chi già si è impadronito dei principi basilari relativi al funzionamento delle radio digitali nel sistema DMR, in caso diverso consiglio vivamente di leggere con attenzione i miei precedenti articoli linkati sopra.

Il sistema DMR come sappiamo è interconnesso ad Internet tramite dei gateway presenti in ogni ripetitore sparso per il mondo, quindi con il ricetrasmettitore si arriva al ponte che ci immette poi nel network in VOIP (la voce sarà "trasportata" dai pacchetti del protocollo TCP/IP). Da una qualsiasi altra parte del mondo succede il processo inverso ed ecco quindi come è possibile coprire distanze altrimenti impossibili.

Ammettiamo di non avere a disposizione un ripetitore radioamatorale digitale connesso al network perchè siamo in zona d'ombra (in mobile) o senza copertura in quanto non presente nel nostro territorio, la soluzione a questo punto è di crearsi un Hot Spot personale, vale a dire un punto radio di accesso ad Internet.

Esistono diverse soluzioni, alcune autocostruibili, altre composte da più componenti che devono essere configurati e connessi tra loro, nel caso dell'Open Spot SharkRF basta avere un accesso Internet e tutto è fatto, si configura una volta sola ed ogni volta che si accende si connette automaticamente al network al quale accederete come transitando da un ripetitore personale.

Nel mio caso uitilizzo un RTX Retevis RT3 economico e funzionale per il quale esiste un vasto numero di modifiche ed implementazioni che lo rendono adatto sia a chi inizia, sia a chi desidera sperimentare il mondo DMR, uno dei primi interventi da fare è installare la patch MD380Tools per avere nuovi menù a disposizione.

La prima configurazione dell'Open Spot è banale e ben descritta da un video pubblicato sul sito del produttore, si sceglie da quale network fare accesso (nel mio caso BrandMeister), si mette il proprio ID Digitale, si indica la frequenza simplex di accesso al sistema, vale a dire quella di comunicazione RTX <-> OpenSpot e fin qui ci siamo.

A questo punto bisogna programmare la radio con un Code Plug configurato in modo da accedere all'open spot come se fosse un ripetitore personale, vi fornisco il mio che non ha alcuna pretesa di essere perfetto e privo di errori in quanto l'ho creato sperimentando passo passo e seguendo indicazioni/consigli presenti in rete.

ATTENZIONE! Il mio CP è configurato tenendo conto di avere gli MD380Tools e la funzione "promiscuous" attivata, cioè ascolto su tutti i TG, non solo, ho creato canali/zone con il sistema dei 2 SLOT per traffico via normale ripetitore radio, mentre alcuni ripetitori sono valorizzati con il sistema "tradizionale" dei canali/zone separati. La configurazione dedicata all'OpenSpot è quella che inizia con "spot", dovrete ovviamente cambiare i parametri generali con il vostro nominativo ed ID digitale.

Una volta collegato lo SharkRF alla LAN/Internet di casa ed accesa la radio su una delle zone "spot" sarete subito OnTheAir con un segnale pulito e forte visto che il ripetitore l'avete in casa! La potenza e l'antenna se pur di ridotte valore/dimensioni permettono di coprire tranquillamente un appartamento.

La funzione dell'OpenSpot SharkRF non si ferma qui, infatti in mobilità potrete avere un accesso praticamente illimitato al network fin tanto che c'è copertura dati telefonica, quindi anche nelle gallerie autostradali ed in zone molto urbanizzate, basterà aggiungere un router wireless come ad esempio un TP-Link di dimensioni ridottissime ed alimentabile insieme all'OpenSpot dalla presa accendisigari/USB in auto o, in portatile, da un power bank e connetterlo via Wi-Fi allo Smartphone o ad un modem/router dati con SIM incorporata.

La cosa bella del sistema di cui sopra è che una volta configurato non dovrete più tornarci sopra, in pochi secondi dopo averlo acceso si connette automaticamente al sistema e potete fare QSO.

'73 de I5EKX Alex.

 
 
 

APRS, trasmettere posizione GPS via Radio

Post n°389 pubblicato il 16 Febbraio 2017 da on_the_air
 

Ricollegandomi all'articolo in cui ho provato l'RTX palmare bibanda V-UHF Retevis RT23 vi spiego ora come trasmettere la propria posizione GPS via radio con un ricetrasmettitore e come condividerla con un corrispondente o via web.

click here for english language

Cosa serve:

  • Un nominativo di radioamatore, aver quindi conseguito la patente e licenza di operatore stazione di radioamatore, qui vi spiego cos'è e come si conseguisce, mentre qui inizia un breve corso che vi introduce nel mondo della radio (in particolare modo per utilizzarla come strumento di comunicazione in moto, anche se non siete radioamatori).
  • Un ricetrasmettitore (RTX) palmare come ad esempio il Retevis RT23
  • Uno smartphone con GPS
  • Un cavo BTECH APRS-K2 di connessione tra smartphone e RTX

  • Una app APRS (Automatic Packet Reporting System) da installare sullo smartphone disponibile sia per android che iOS

A questo punto uno potrebbe chiedersi: "a cosa mi serve"? Immaginate di trovarvi in una zona non coperta da segnale telefonico sperduti in qualsiasi parte del mondo, se il vostro corrispondete avrà una radio ed un sistema come il vostro potrà visualizzare sul display del suo smartphone la posizione esatta in cui vi trovate. Oppure più semplicemente in zone urbanizzate potrete condividere in tempo reale/continuo la posizione via radio e dove il sistema è collegato ad un gateway Internet anche sul web.

Come fare:

Il ricetrasmettitore deve essere sintonizzato su una frequenza simplex in FM (si potrebbe usare anche un ripetitore se disponibile) che per convenzione in Europa è 144.800MHz, 144.390 in America e 145.175 in Australia, bisogna poi attivare la funzione VOX che fa partire automaticamente in trasmissione l'apparato quando riceve un segnale audio.

Sullo smartphone una volta installata l'app e configurata con il vostro nominativo dovrete tra le opzioni selezionare quella della trasmissione AFSK via microfono/altoparlante, poi collegate il tutto con il cavo APRS-K2 (compatibile con kenwood, Retevis, Baofeng e molti altri apparati), a questo punto potete decidere se condividere la posizione in continuo o di volta in volta con singoli segnali, l'app genera un segnale audio nello smartphone che si porta dietro le coordinate GPS, questo segnale viene messo OnAir dall'RTX e in maniera analoga e contraria viene ricevuto su un altro sistema simile.

In questo breve video si vede come selezionando dallo smartphone (Samsung Galaxy S6 con app APRSdroid) la singola trasmissione APRS l'RTX vada in trasmissione (clic sull'immagine):

Buona posizione con l'APRS Automatic Packet Reporting System

 
 
 

World Radio Day 2017

Post n°388 pubblicato il 13 Febbraio 2017 da on_the_air
 

13 febbraio, giornata mondiale della Radio

Ecco come la festeggia la Unesco

la I.T.U.

ed i Radioamatori dell'A.R.I.

Comunque sia è stata ed è ancora oggi una delle più grandi invenzioni che ha rivoluzionato la vita dell'uomo, 73 de I5EKX Alex

 
 
 

MAROCCO! Tour stradale a primavera dal 15 al 27/04

Post n°387 pubblicato il 06 Febbraio 2017 da on_the_air
 

Vi segnalo questa bellissima iniziativa a cui parteciperò con la mia BMW R100GS Special, il tour stradale è aperto a qualsiasi tipo di moto con cilindrata non inferiore ai 600cc e ci farà scoprire il fantastico paese "continente" che è il Marocco.

Lo standard è quello di tutti i viaggi di "Moto & Turismo on/off road" & Tom42, quindi un'avventura da vivere in piena sicurezza, anche in coppia, previsto trasporto bagagli, assistenza medica e meccanica, recupero moto, guide in moto italiane e del posto su 4x4, pratiche doganali, insomma tutto quanto serve per farvi vivere una Pasqua diversa dal 15 al 27 aprile.

Inviate subito le schede di iscrizione, info, programma e modalità di partecipazione cliccando sull'immagine sotto:

 
 
 
Successivi »
 
 

CALENDARIO TOUR 2017

 
OnTheAir è stato recensito su:

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO USCITE 2017

N.B. "Visitor location" viene azzerato periodicamente

free counters

 

(C) COPYRIGHT

immagineTesti e foto sotto tutela della Creative Commons Licenses

Sunto delle condizioni
Attribuzione:
Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza.
Condividi allo stesso modo:
Se alteri o trasformi quest'opera, o se la usi per crearne un'altra, puoi distribuire l'opera risultante solo con una licenza identica a questa.

In fondo al blog c'è la e.mail per contattare l'autore e conoscere le condizioni necessarie per l'utilizzo di immagini, video e testi.


 

TRANSLATE E ACCESSI GIORNALIERI

immagine

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

RAID MAROCCO - GIUGNO 2007

Il mio raid in Marocco, la terra dai mille volti, guardate la presentazione multimediale (dalla mia pagina su Photodex clic su "View"della presentazione "M&TOOR Raid...", quindi dopo che il file si ècaricato cliccate l'immagine al centro, alzate il volume del PC e buonavisione!) scoprirete un paese che va dalla costa mediterranea fino a quella dell'Oceano Atlantico passando per le piste di montagna dell'Atlas marocchino fino alle dune più alte del Sahara occidentale, e poi le oasi, i palmeti, le gole del Todra, l'affascinante medina di Fes, la vita di Marrakesh, la Kasbah di Ouarzazate, e molto altro ancora...... Disponibile il report in pdf da scaricare (1,66Mb) clic qui! 

Altri riferimenti sui messaggi nr. 48 - 49 - 50 - 53

Il viaggio è stato ripetuto nell'ottobre del 2011, qui un breve report ed i riferimenti per foto e riprese video.

Nuovo raid nel 2014, il più bello con grande spazio all'off/road in piste di montagna e nel deserto, qui trovate un "film" di 1 ora e 9 minuti con riprese video, fantastiche immagini e buona musica!

 

FRANCIA, CEVENNES & GEVAUDAN

immagine
Cinque giorni attraversando per lungo e per largo alcune delle zone rupestri tra le più selvagge e scarsamente popolate della Francia, dove ancora dimorano i lupi
e pascolano i bisonti, luoghi dimenticati dal turismo di massa, ma ricchi di storia e di mistero come nel singolare paesaggio del Cirque de Navacelles.

Il racconto dell'intero viaggio puoi leggerlo qui, una presentazione multimediale
(dalla mia pagina su Photodex clic su "View"della presentazione "Cevennes-Gevaudan", quindi dopo che il file si è caricato cliccate l'immagine al centro, alzate il volume del PC e buonavisione!) del raid qui.

Buona lettura.......

 

UN VIAGGIO ALLA RICERCA DI LUOGHI ......


..... non lontani dalla civiltà, ma distanti dalla vita e dalle abitudini di tutti giorni, percorrendo strade dai 2000 m fin sopra i 3000 m!

Dal Tunnel du Parpaillon al Colle del Sommelier

La pianificazione di questo viaggio inizia già dalla fine del 2004, in pieno inverno, quando le giornate si fanno sempre più corte e la moto in garage sempre più lontana. Nel 2002, dopo aver scoperto nuove strade sterrate ...... il racconto continua

(è stato pubblicato su 2Ruote)

 

TUNISIA ON/OFF ROAD - NOV-DIC 2005

Il mio raid in Tunisia, le foto e il racconto di 10 giorni di moto, turismo, fuoristrada e amicizia vissuti intensamente, se vuoi puoi leggerti tutto il report in pdf scaricandolo da qui, buona lettura....... Qui invece (dalla mia pagina su Photodex clicsu "View" della presentazione "Tunisia...", quindi dopo che il filesi è caricato cliccate l'immagine al centro, alzate il volume del PC ebuona visione!) potete trovare una presentazione multimediale.

 

SPONSOR

Corsi di guida e molto altro

Transfer to all destination

 
Previsioni meteo a cura di meteorete.it
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

ULTIMI COMMENTI