Creato da teneraeardita il 21/08/2006
poesie, racconti e quotidianità
 

chi c'è?

hit counter
 

Yoga

 

Bibi

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Area personale

 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

Ultime visite al Blog

psicologiaforenseDharma2003amoon_rha_gaiolllellletony6988lo_snorkiasia633Jilbertjohnmorgana.antoyulyuskiriki000madstarmilena_norteALDABRA72ford.mario
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Un libro e un film..

 

teneraeardita

Min: :Sec

 
immagine
 

Torino, capitale del cioccolato..

 

I pregiati vini del piemonte

 
 

I grissini torinesi

 

Le nocciole del Piemonte

 

Il tartufo d'Alba

 

La toma di montagna

 

Bonet

 
 

zabaione al moscato e lingue di gatto

 

Bagna cauda

 

Tajarin

 

Risotto al bettelmatt

 
 

Brasato al barolo

 

 

« Buon Anno..Questa mela.. »

Percorsi

Post n°212 pubblicato il 02 Gennaio 2011 da teneraeardita

Inizio il nuovo anno con un pò di perplessità. Nonostante il vaccino, ho l'influenza, e anche senza il febbrone, è un insieme di variegati sintomi che si alternano mentre in lontananza qualche nostalgioco fà scoppiare gli ultimi petardi ( e già non li amo quando sto bene..). Perplessa sul cosa rispondere a chi mi ha augurato, in buona fede, un buon inizio..etciù!
Ma guardiamo la cosa in positivo: quest'anno anzichè fare progetti e propositi, che sono poi mete, mi sono soffermata su un principio orientale, che definisce importante il cammino, più che la meta. Che non vuole affatto dire di procedere alla giornata, vagando nelle nebbie. Vuol dire avere un obiettivo, eccome, ma non proiettare lo sguardo sul finale del libro, saltando le pagine precedenti ( e chi, almeno una volta, non l'ha fatto?).
Perchè è importante il percorso, vivere con intensità le tappe dei nostri cammini, i momenti che sono l'oggi.
Sono d'accordo. Ciò che abbiamo realmente è il gusto del passo che stiamo facendo adesso, la meta non ci appartiene ancora, e forse non ci apparterrà mai. Ma il mio piede che sente scricchiolare la neve sotto di esso, è il mio momento. E non voglio non ascoltarlo, pensando solo alla fine del sentiero, mi perderei troppe cose.
O anche l'influenza che mi constringe sul divano a leggere o guardare un documentario in attesa che la medicina faccia effetto, sono momenti da gustare. E' inutile girare per casa arrabbiati, ripetendo: "ma quand'è che questo malessere andrà via".
Perchè a volte la vita ci fà rallentare o svoltare, nelle nostre strade, ma ci apre ad altre opportunità.

La malatina riflette, Buon Anno, amici, com'è cominciata per voi?

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: