Creato da xheaven il 20/02/2008

Liberamente

Parole e immagini in libertà

 

 

Un personaggio troppo simpatico.....(sono tornato bambino!)

Post n°255 pubblicato il 30 Gennaio 2009 da xheaven

 
 
 

Sting ballerino

Post n°254 pubblicato il 07 Gennaio 2009 da xheaven

 
 
 

Quadrophenia

Post n°253 pubblicato il 07 Gennaio 2009 da xheaven
 

Londra, 1964. Jimmy è un membro di una banda di Mods (dall'inglese Modernists, giovani ben vestiti che guidano scooter italiani come Lambretta e Vespa). I Mods sono contrapposti ai Rockers, il cui stile è analogo a quello dei seguaci del rock and roll americano anni '50, vestiti con giubbotti di pelle in sella a grosse motociclette. Incompreso in famiglia e costretto a un lavoro da fattorino, Jimmy cerca la soluzione alle sue ansie giovanili all'interno della sua banda, insieme ai suoi amici Dave, Chalky e Spider facendo uso e abuso di alcol e di pillole "blu", una non ben identificata droga (probabilmente anfetamina). Tre giorni di festa, chiamata in inglese "Bank Holiday" sono il pretesto per portare all'apice la rivalità fra le due bande, che culmina con gli scontri a Brighton, cittadina della costa orientale britannica, dove orde di Mods e Rockers si affrontano in una vera e propria battaglia: il film rievoca, così un episodio realmente accaduto e conosciuto come "la battaglia di Brighton" avvenuta nel maggio del 1964. Jimmy è arrestato, in seguito ai disordini, insieme a "Asso" (in inglese Ace Face, interpretato da Sting), considerato l'idolo dei Mods, un ragazzo dallo stile perfetto con uno scooter invidiato da tutti. Ma l'intemperanza del giovane e il ritrovamento da parte della madre di alcune pillole blu nascoste sotto il materasso, costringono i genitori ad allontanarlo da casa; anche Steph, la ragazza di cui Jimmy era innamorato e che aveva partecipato con lui agli avvenimenti di Brighton, lo scarica. Deluso e amareggiato Jimmy prende il treno delle 5:15, per tornare sul luogo dove, una volta nella vita, si era sentito veramente un mod e dove aveva trovato una ragione di vita. Camminando per la città rivede "Asso" e il suo scooter parcheggiato, ma non può credere ai suoi occhi. "Asso" è in realtà un facchino (bell boy) di un hotel e porta le valige ai facoltosi ospiti. Il crollo psicologico e il derivante impeto d'ira portano Jimmy a rubare lo scooter di "Asso" per dirigersi verso la scogliera, per affrontare il proprio destino.

 
 
 

L'isola non trovata

Post n°252 pubblicato il 15 Ottobre 2008 da xheaven
 

Ma bella più di tutte è l'isola non trovata quella che il re di Spagna s'ebbe da suo cugino, il re del Portogallo con firma sugellata e burla del Pontefice in gotica-latino.

Il re di Spagna fece vela cercando l'isola incantata, però quell'isola non c'era e mai nessuno l'ha trovata. Svanì di prua dalla galea come un'idea. Come una splendida utopia è andata via e non tornerà mai più.

Le antiche carte dei corsari portano un segno misterioso, ne parlan piano i marinai con un timor superstizioso; nessuno sa se c'è davvero od è un pensiero. Se a volte il vento ne ha il profumo è come un fumo che non prendi mai...

..."Appare a volte avvolta di foschia magica e bella, ma se il pilota avanza su mari misteriosi è già volata via tingendosi d'azzurro, color di lontananza"...

sono in continuo movimento

a presto

xheaven

 
 
 

Il quadrato e il cerchio

Post n°251 pubblicato il 11 Ottobre 2008 da xheaven
 
Tag: musica

Mitttico Paolo Conte

 
 
 

We all live in a yellow submarine

Post n°250 pubblicato il 28 Settembre 2008 da xheaven
 
Tag: musica

Canta che ti passa....

 
 
 

On the road again

Post n°249 pubblicato il 04 Settembre 2008 da xheaven
Foto di xheaven

Tourer  250 i.e. è l'ideale nel traffico di tutti i giorni.  Grazie  al motore Piaggio Quasar 250cc i.e. Euro 3, 4 tempi 4 valvole, raffreddato a liquido, Beverly Tourer 250 i.e offre prestazioni sportive e brillanti nel massimo rispetto per l'ambiente.
La grande ricchezza e la cura delle finiture distinguono Beverly Tourer: il frontale è completamente ridisegnato, in perfetta sintonia col “fratello maggiore” Cruiser. Il faro è ora montato sul manubrio e sormontato da un elegante parabrezza, più protettivo, realizzato in metacrilato fumè. Con Beverly  Tourer 250 i.e., niente e nessuno vi può fermare.(vedi sito della Piaggio)

Post dedicato al mio scooter nuovo

 
 
 

Penny Lane

Post n°248 pubblicato il 04 Settembre 2008 da xheaven
Foto di xheaven

Penny Lane è una canzone dei Beatles, pubblicata per la prima volta nel 1967 sull'album Magical Mystery Tour. Venne pubblicata come singolo con Strawberry Fields Forever e il singolo venne considerato il primo "A-Side" della storia. Il titolo deriva da una via di Liverpool. La canzone venne registrata durante le session di Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band.

I cosiddetti luoghi "beatlesiani" sono posti in cui si ambientava maggiormente la vita dei Beatles.

Tra questi, possiamo ricordare:

  • St. Peter's Parrish Church,dove John e Paul si incontrarono la prima volta;
  • la casa della zia di John Lennon, Mimi, dove nascevano le prime canzoni del gruppo;
  • la via "Stanley Street" dove Mimi, la zia di Lennon, comprò la prima chitarra al nipote e dove è stata eretta una statua in onore a Eleanor Rigby, come tributo alla carriera dei Beatles;
  • 20, Forthlin Road, dove Paul è andato ad abitare nel 1955 (poco tempo prima che sua madre morisse) e dove sono state composte alcune delle canzoni Lennon/McCartney, come "I saw her standing there";
  • il "The Casbah Cofee Club", un locale gestito dalla madre di Pete Best dove Lennon, McCartney, Harrison e Brown suonarono dall'agosto all'ottobre del 1959;
  • il Cavern Club, un locale di Liverpool in cui, il 21 febbraio 1961, i Beatles fecero il loro esordio;
  • il "Top Ten Club", un locale di Amburgo dove, dal marzo al luglio del 1961, i Beatles si esibirono assieme a Tony Sheridan con il quale registrarono il loro primo disco; abitarono nell'attico sopra il club;
  • Twickenham Studios dove vennero girati quasi tutti gli interni del film A Hard Day's Night (film);
  • l'orfanotrofio "Strawberry Fields", a cui Lennon si ispirò per una canzone; "Strawberry Fields Forever";
  • il "The Bag O'Nails", un locale di incontro per musicisti, frequentato soprattutto da McCartney che qui incontrò Linda Eastman il 15 maggio del 1967;
  • la strada di Liverpool Penny Lane, anch'essa ispiratrice di una canzone dei Fab Four;
  • Rishikesh India, il centro religioso nel quale il Maharishi Mahesh Yogi ospitò i Beatles nel 1967 e che vide sbocciare gran parte del materiale del White Album;
  • la strada di Londra Abbey Road, dove si trovava uno degli studi di registrazione del gruppo, che ha dato il suo nome anche ad un loro album;
  • l'edificio Apple Corps Limited di Londra, in cui registrarono buona parte dei loro dischi e sul cui tetto, il 30 gennaio 1969, tennero il loro ultimo concerto;
  • la casa di John Lennon e Yoko Ono "Tittenhurst Park" dove il 22 agosto del 1969 effettuarono l'ultimo reportage fotografico, utilizzato in seguito per la copertina dell'album Hey Jude.
 
 
 

East Easy Rider inside of me.

Post n°247 pubblicato il 29 Agosto 2008 da xheaven

Easy Rider è un film del 1969, diretto da Dennis Hopper.

Interpretato dallo stesso Hopper e da Peter Fonda, nonché da un giovane Jack Nicholson, narra il viaggio attraverso l'America di due motociclisti, in totale libertà.

È considerato da molti critici il film simbolo della New Hollywood. Ha vinto il premio per la miglior opera prima al 22° Festival di Cannes e ha guadagnato due nomination all'Oscar come Miglior Sceneggiatura e Miglior Attore non Protagonista.

Film importante perché si inserisce nel contesto culturale di quegli anni, cultura di controtendenza e voglia di evasione - libertà da una società medio borghese. Il tema del viaggio percorre e traccia le linee generali del film.

Celebre anche la colonna sonora, composta da canzoni rock del periodo fine anni sessanta, e diventata un disco di grande successo che si tramanda tra le generazioni. Molti dei brani della colonna sonora sono stati raccolti nell'album dei Byrds Ballad of Easy Rider.

Nel 1998 è stato scelto per la preservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

  • Il film è stato girato nel 1967 in 6 settimane ma c'è voluto un anno e mezzo per montarlo.
  • Col successo ottenuto per l'interpretazione nel film, Jack Nicholson decise di proseguire la carriera di attore che in quel periodo voleva abbandonare per fare il regista.
  • Il film non si avvaleva di un vero e proprio copione, infatti gran parte dei dialoghi sono improvvisati durante le riprese.
  • È il primo film in cui i protagonisti fumano tranquillamente marijuana senza poi commettere atti criminali. Oltretutto gli attori fumano realmente sul set, e nella scena in cui Jack Nicholson dice : con tutti gli strati sociali e ride, la risata è dovuta al fatto che era un po' partito e nella versione originale la frase risulta quasi uno sciogli lingua.
  • Durante la scena nella quale Fonda piange in cimitero vicino la statua della Madonna ripete più volte delle frasi non del tutto comprensibili:"Perché mi hai lasciato solo mamma".Sembra che quella battuta fosse stata detta casualmente durante una crisi del protagonista dovuto all'uso di marijuana.La madre di Peter Fonda è realmente morta quando lui era ancora adolescente.

 
 
 

La canzone di Bacco di Lorenzo de Medici

Post n°246 pubblicato il 24 Luglio 2008 da xheaven
 
Tag: poesie

Quant'è bella giovinezza,
che si fugge tuttavia!
chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.

Quest'è Bacco ed Arïanna,
belli, e l'un de l'altro ardenti:
perché 'l tempo fugge e inganna,
sempre insieme stan contenti.
Queste ninfe ed altre genti
sono allegre tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.

Questi lieti satiretti,
delle ninfe innamorati,
per caverne e per boschetti
han lor posto cento agguati;
or da Bacco riscaldati
ballon, salton tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia
di doman non c'è certezza.

Queste ninfe hanno anco caro
da lor essere ingannate:
non può fare a Amor riparo,
se non gente rozze e ingrate:
ora insieme mescolate
suonon salton tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.

Questa soma, che vien drieto
sopra l'asino, è Sileno:
così vecchio è ebbro e lieto,
già di carne e d'anni pieno;
se non può star ritto,
almeno ride e gode tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.

Mida vien dopo a costoro:
ciò che tocca, oro diventa.
E che giova aver tesoro,
s'altro poi non si contenta?
Che dolcezza vuoi che senta
chi ha sete tuttavia?
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.

Ciascun apra ben gli orecchi,
di doman nessun si paschi;
oggi siàn,giovani e vecchi,
lieti ognun, femmine emaschi;
ogni tristo pensier caschi:
facciam festa tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.

Donne e giovinetti amanti,
viva Bacco e viva Amore!
Ciascun suoni, balli e canti!
Arda di dolcezza il core!
Non fatica, non dolore!
Ciò ch'a esser convien sia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.

 
 
 

Il bacio

Post n°245 pubblicato il 23 Luglio 2008 da xheaven
 

 Ma poi che cosa è un bacio? Un giuramento fatto un poco più da presso, un più preciso patto,
una confessione che sigillar si vuole, un apostrofo rosa messo tra le parole t'amo. 
(Cyrano de Bergerac - Edmond Rostand)

Il bacio consiste nel contatto tra le labbra di una persona verso una qualsiasi parte del corpo di un'altra persona. Durante questo contatto, le labbra della persona baciante aspirano leggermente dell'aria creando il tipico rumore dello "schiocco". Il bacio è un'azione tipica degli esseri umani, l'Homo sapiens è infatti l'unica specie animale che si scambia baci. Il bacio è molto importante nel contatto fra due persone, esso infatti è una dimostrazione di affetto, del quale può rappresentare diverse "gradazioni"

 
 
 

Il meglio di un decennio

Post n°244 pubblicato il 19 Luglio 2008 da xheaven
 
Tag: musica

 
 
 

Devi entrare nella mia vita.

Post n°243 pubblicato il 18 Luglio 2008 da xheaven
Foto di xheaven

Da solo mi sono messo in cammino, senza sapere cosa avrei trovato laggiù, magari un altro mondo con un'altra mentalità. Poi colpo di fulmine! Ti ho vista e ho capito che avevo bisogno di te ogni giorno della mia vita. Hai compreso chi ero, la mia onestà, volevo tenerti con me, e se te ne fossi andata io avrei continuato a pensare che nulla poteva dividerci, perchè io te l'avevo detto. Che posso fare ora? Chi posso essere? Resterai con me? Ti sarò fedele, non ti lascerò mai. Che ne hai fatto della mia vita? (liberamente tratto da Got to get you into my life dei Beatles)

 
 
 

Led Zeppelin

Post n°242 pubblicato il 18 Luglio 2008 da xheaven
 
Tag: musica

 
 
 

 Desiderio d' amore e paura di amare

Post n°241 pubblicato il 18 Luglio 2008 da xheaven
 
Foto di xheaven

Il dipinto rappresenta due figure umane che si baciano all’interno di un locale, vicine ad una finestra da cui si intravede una via con vetrine illuminate e pochi passanti. A destra del quadro vediamo le due figure avvinte. L’uomo è rappresentato di profilo con il braccio destro proteso in avanti in un abbraccio; delle gambe si individua la parte superiore; l’uomo indossa un abito blu dalla cui giacca si evidenzia una parte del colletto bianco di una camicia; del volto sono individuabili l’orecchio destro e pochi tratti relativamente al mento, al naso , all’occhio destro e alla fronte; i capelli sono corti di colore nero. La donna è rappresentata in posizione frontale ma con il busto lateralmente tutto proteso verso il corpo dell’uomo; si distingue solo una parte del collo lasciato scoperto da un abito nero che presenta una profonda scollatura, non è individuabile il volto. Nella parte superiore a destra vediamo una parete del locale che è disadorna. La coppia è posto accanto ad una finestra che ha una tenda dai colori che vanno dal bianco all’azzurro, raccolta in basso a destra. Dai vetri della finestra si vede una via con quattro vetrine illuminate inserite nel contesto di edifici con finestre buie e una gialla. Si distinguono quattro passanti e un grande cipresso la cui altezza è rapportabile a quella degli edifici vicini. I vetri sono collocati in modo tale da dividere la finestra in quattro sezioni. In basso a sinistra è collocata la firma del pittore. I colori di tutta la composizione sono scuri, azzurri, blu e neri e le tonalità sono fredde.

Il dipinto fa parte di un gruppo di opere sul tema del ciclo della vita, della morte e dell’amore. Questo gruppo di opere chiamato “Il fregio della vita” comprende dipinti realizzati dal 1893 al 1918. All’interno di questo tema “Il bacio” esprime una tematica più volte trattata da Munch, quella del rapporto tra uomo e donna. La coppia misteriosa ritratta in questo dipinto non mostra tenerezza e complicità. I volti sono nascosti nell’ombra di un abbraccio sensuale ma non gioioso. I corpi, indistinguibili l’uno dall’altro, sono avvinghiati in quella che appare più una lotta che un abbraccio amoroso. Le due figure sono nettamente decentrate contro ogni canone compositivo tradizionale, spinte verso il margine destro del quadro; esse accentuano un senso di furtività sottolineato anche dal locale modesto e disadorno, quasi che l’incontro sia casuale o segreto. Le tonalità fredde del dipinto rimandano alle atmosfere nordiche. Le due figure abbracciate, impossibili da distinguere separatamente, rappresentano la perdita di indentità. Il rapporto tra uomo e donna si configura come tensione tra desiderio di amare e paura di amare. Il rapporto ambiguo è espresso dalla fusione fisica delle due figure che si abbracciano nel tentativo di annullarsi o assimilarsi. In ciò Munch trasferisce quel doloroso senso di solitudine legate al suo vissuto personale.

 
 
 

Il viaggio

Post n°240 pubblicato il 11 Luglio 2008 da xheaven
 
Tag: poesie

Ti sogno che passi

nel cielo di nuvole

colorate d'azzurro

ornate da pizzi e merletti.

I tuoi occhi semiaperti

da un primo piano

al punto dell'infinito.

Stai per iniziare un viaggio

tra caldi colori di un tramonto

Ogni tuo volo

acquista calore

e vita.

(alla mia anima)

 
 
 

Nello spazio

Post n°239 pubblicato il 10 Luglio 2008 da xheaven
 
Tag: poesie

Nello spazio notti diverse

somigliano alle divinità

nel giorno...

Viaggiano lontane

così tra un respiro

e un balzo

una vita è trascorsa...

Le divinità si ritirano...

solo quando scompaiono

le avviciniamo

nel punto prossimo

alla lentezza celeste.

Tra i vuoti lasciati

dall'acqua impercettibili

dove passa 

solo l'anima...

 
 
 

La mancanza

Post n°238 pubblicato il 06 Luglio 2008 da xheaven
 
Tag: poesie

La caduta ha spento

la mia debole speranza

dove il mondo canta

io sono, io non sono.

Stelle che mentono

in cieli che mi inventano.

Sono fuori di me

e nessuno passa di qua.

Solo il gheppio

seguo la sua traccia

delle ali.

Pallido riposo

su di un letto

stretto.

Corro alla finestra

con questo caldo da febbre

il mio cuore

batte nel gelo

immortale.

 
 
 

La memoria dell'Amore

Post n°237 pubblicato il 05 Luglio 2008 da xheaven
 
Tag: poesie

Guarda custode penetrante

che torni ogni mattino

i frenetici uomini e la terra

(che mi preme col suo sguardo assente).

Il dolore è nel canto di un grillo

servo di un dio

nato per far più profonda

la nostra sete,

di quelli che

alle acque vive della parola

si rivolgono.

La morte non chiude

la memoria dell'amore.

 
 
 

Il grano verde

Post n°236 pubblicato il 05 Luglio 2008 da xheaven
 
Tag: poesie

Il grano verde

in una terra

che non ha ancora sudato

solo tremato freddo.

Ultimo punto di vita

a felice distanza

radente sotto la lunga notte.

Il suo colore appare intriso d'acqua.

Lontano vola l'aquila

lo spirito che si incide.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

- I Versi dell'anima
- Mio pikkolo mondo
- semplicemente ME
- le ali nella testa
- El espejo de mi alma
- Citt&agrave;-ragnatela
- TUTTIFRUTTI
- donne.formose
- COME IL VENTO
- Comunicare
- SeMpLiCeMeNtE nOi
- musa
- Raccontialcrepuscolo
- Imperfezioni
- Oltre me
- Serendipity
- filtr
- ma ciao !!!!!
- SONO RECIDIVA
- Blog nero
- AMICI
- FRAMMENTI DAMICIZIA
- CALEIDOSCOPIO
- telesoc arcobaleno
- STAND BY ™
- Bellezza Ferita
- me myself &amp; my life
- parliamo di noi
- Il mondo di Elettra
- Ginevra...
- Pensieri per te...
- Il faro della vita
- A mani aperte
- Le Violon dIngres
- Gi&ugrave; dalle nuvole
- RICOMINCIO..
- Desiderio
- SU TELA ANONIMA....
- IO E LA MIA VITA....
- ELENASEMPLICEMENTE
- NOTTE DI NEVE
- PENSIERINASCOSTI
- Io la musica e J.H
- OVER THE RAINBOW
- InstABILE
- il mio mondo
- Mare infinito.......
- UN SENSO
- SILENT HILL
- ImPaRaRe A vOlArE
- IL Blog DI ZAYRA
- TUTTO QUELLO CHE
- Come una gatta
- &macr;*NaMyS dReAmS*&macr;
- GIROVAGANDO
- Roseline
- Languide carezze...
- lady Mallowan
- TEMPORALE
- Angoloprivato
- rieccomi qui...
- My Blue Angel
- Meraviglia...
- [IRONIA.DEL.DESTINO]
- DOLCE FORTUNA
- GopaBlog
- Sensazioni....
- PRINCIPESSA SIOUX
- *SOGNATRICE*
- In Gran Segreto
- Rosa antico....
- EROS
- ~Un onda d amore~
- LOVELY GINGERINA
- La lampada magica
- IL BLOG DI TUTTI
- FotoGrafieInLibert&agrave;
- di nuovo tutti qui
- Fallimento di donna
- DIARIO DI UNA DROLLU
- LA MIA PARTE OSCURA
- *AMICIZIA*
- Tequila &amp; Sale
- WELCOME TO PARADISE
- Una carezza
- ELFI, DRAGHI,STREGHE
- La bellezza
- Lolannsofia
- Laura dentro 1 click
- gardenia blu
- FERRARI CHE PASSIONE
- il castello
- SPECCHIO DELLA VITA
- passione...
- You
- AmodoMio
- Quo vadis Baby?
- Aliud.Aliena
- Questa sono io..
- SCEMOeSCEMA
 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

ULTIME VISITE AL BLOG

pulce1965menta_mentepsicologiaforensesimone118JoyMusettemariaalbamontegiangooale1010claudiazarellidykydaffy74strong_passionnadia_carolirobben33salvocesa
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

ULTIMI COMMENTI

L'artemisia http://erbavitale.it/artemisia.html alcune...
Inviato da: Federico
il 08/05/2014 alle 08:56
 
A proposito di assenzio... conoscete la sua...
Inviato da: Mauro
il 05/12/2013 alle 12:45
 
...la terra è una cosa viva...
Inviato da: *
il 06/05/2009 alle 21:45
 
Bella, peccato che sia la traduzione italiana di...
Inviato da: Leo
il 02/03/2009 alle 19:15
 
Ciao tesoro, buon pomeriggio è buon inizio di settimana un...
Inviato da: laura1953
il 13/10/2008 alle 15:44
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom