Creato da centocellestorica il 24/05/2009
COMITATO DI QUARTIERE CENTOCELLE STORICA
 

Per comunicare con noi: centocellestorica@libero.it

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Tag

 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

chicco682Coralie.frmelina_mapiterx0alogicopoeta_sempliceolegna69oranginellalubopoSOULKINKYsiamo_solo_per_pochimauriziocamagnaventus68carloreomeo0comelunadinonsolopol
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 

 

« Sintesi dell'incontro d...Riunione del 25 febbraio »

Sintesi dell'incontro del 18 febbraio

Post n°281 pubblicato il 19 Febbraio 2015 da centocellestorica

Il Presidente ha premesso che sarebbe opportuno che il CDQ presenziasse la riunione di Commissione di domani (19 febbraio) dove l'assessore Pietroletti esporrà lo stato dell'arte sul tema del parco archeologico di Centocelle. Tra gli importi che probabilmente potranno essere discussi domani, ci sono sia quello relativo all'impianto di irrigazione da più parti non voluto, sia la somma che potrebbe essere accantonata per la mancata delocalizzazione dei rottamatori presenti (e pertanto mancata realizzazione su quella superficie di quanto progettato e stimato).

Fiorella, commanta la possibilità che possa essere diversamente impiegato l'importo stanziato (circa 271.000 euro) per realizzare l'impianto di irrigazione propone che siano impiegati per realizzare il ponte di collegamento da noi proposto in più occasioni.

Al riguardo, il Presidente si interroga su quali siano le vere ragioni per cui da parte dell'Amministrazione, a fronte di una condivisione della proposta, nei fatti non ci sono sviluppi concreti (è evidente che nel bilancio non figura alcuno stanziamento in proposito, neanche per valutarne la fattibilità tecnico/economica).

In riferimento all'impianto di irrigazione, è stato da più persone evidenziato come la sua realizzazione potrebbe essere un boomerang, visto che tutti quelli installati nei parchi non funzionano.

Carlo propone di contattare le TV locali per esporre le nostre proposte, tra cui il ponte, alla luce dello spiccato interesse che la cittadinanza dimostra alla sua possibile (e necessaria) realizzazione. Necessaria perché tutti i presenti concordano che nella situazione attuale accedere al parco da Centocelle è simile ad una missione suicida: è infatti impossibile pensare di attraversare via casilina in quel tratto, dove corrono le automobili e c'è pure la ferrovia del trenino!

Diversamente per gli altri tre lati del parco (viale Togliatti, via Papiria, via di centocelle-Quadraro) le problematiche di attraversamento connesse alla viabilità sono di gran lunga meno accentuante.

Maria Grazia ha approfittato della riunione per consegnare a Pino alcuni moduli della petizione a sostegno del Centro Culturale di Centocelle, il quale si sta occupando di raccoglierli in previsione della oramai prossima consegna alle Istituzioni.

Tornando sull'argomento "ponte", Carlo propone di prendere in esame pa possibilità di effettuare una raccolta di firme, magari allestendo un nuovo gazebo con cartelli illustrativi. Propone anche di fare un incontro a breve col Genio Militare in merito alla possibilità di impiegare un ponte tipo Bailey (utilizzati dal genio per le situazioni di emergenza, di facile montaggio e di comprovata affidabilità). All'incontro si potrebbero acquisire elementi e informazioni sui tempi e i modi per realizzare questa opportunità.

Bruno L., invece, si dimostra molto demoralizzato dalle esperienze di questi ultimi tempi poiché le nostre richieste non trovano un riscontro attivo nell'Amministrazione del Municipio, facendo anche riferimento all'esposizione del Presidente in merito al ponte (ma non solo, anche l'ostilità nei fatti alla biblioteca prima, il disinteresse per il centro culturale e per le nostre proposte in merito alla sistemazione di piazza dei Mirti, ecc) a differenza degli altri comitati di quartiere (Pigneto, Torpignattara, Quadraro, Collatino ecc) che invece hanno interlocutori credibili.

Carlo, pur condividendo le perplessità di Bruno L., evidenzia comunque che, purtroppo, da parte della cittadinanza c'è un "dannoso" disinteresse "operativo", cioè che a fronte di un sentire condiviso i cittadini spesso "disertano" le iniziative, tanto che alle riunioni in Municipio ci sono sempre pochissimi cittadini nel pubblico (rilevato direttamente nelle occassioni in cui ha partecipato).

Maria Grazia, tornando sul tema del Centro Culturale, chiede quali siano stati gli sviluppi nell'incontro avuto col Parroco. Le risponde Pino sintetizzando la piena disponibilità a farci raccogliere le firme, su questo argomento, all'uscita delle messe domenicali, concordando con noi in merito alla buona qualità della proposta.

Bruno L. chiede se si hanno informazioni in merito ad un manifesto presente in alcune parti del quartiere relativo ad una iniziativa in piazza dei Gerani, organizzata per domenica prossima. Non ci sono ulteriori informazioni al riguardo, poiché è stato poco notato dai presenti.

Alessandro anticipa che presto sul Corriere della Sera uscirà un articolo che tratterà della nostra richiesta di realizzare il Centro Culturale. Ricorda ai presenti di aver presentato all'autorità competente esposti-denuncia in merito al danno erariale (presunto, sarà compito della Magistratura inquirente accertarne l'esistenze e la relativa consisitenza) cagionato dalla mancata acquisizione dei dovuti introiti da parte di chi occupa il parco archeologico di Centocelle (a vario titolo, e per varie attività).

In ultimo, Carlo si è informato su nuovi prezzi per fare delle bandiere, uno striscione e alcuni giubbini col logo del CDQ, elencandoli.

Sopraggiunto l'orario di chiusura, la riunione  stata chiusa.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog