Creato da gianor1 il 07/01/2005
Da qualche parte una farfalla batte le ali e mette in moto un meccanismo irreversibile dalle conseguenze imprevedibili.
 

 

« Idioma approssimato e su...Otium cum dignitate »

Lettura e fantasia

Post n°939 pubblicato il 13 Luglio 2020 da gianor1
 

Veleggio nel mare infinito di ricordi  evidenziati nella mente e nel cuore.
Vago nelle pagine di testi antichi che sono lumi e occhi splendenti sulle copertine di tomi contemporanei.
Inseguo il filo logico di alcuni testi, nella nebbia di lacrime impotenti.
Sogno di librarmi nell'azzurro cielo come un piccolo principe, ma rimango immobile nel mio mare interiore e tempestoso.
Incontro nell' immaginazione incongrua e bizzarra druidi tra i Celti della Gallia, curandere in America latina e
negli antichi lavatoi della mia Terra donne abbigliate di dignità con i gomiti duri come il granito rosa.
Seguo armigeri pronti al combattimento e bimbi sorridenti che mi spronano al gioco.
Viaggio con Omero attraverso tante peripezie nel veliero di Ulisse fino a giungere nelle campagne di Virgilio intento a seminare le vicende mitiche di Enea. Non tanto distante l'Alighieri su suggerimento virgiliano, apre i miei studi su una nuova poetica dai principi universali e inarrivabili.
Amo (benedetti siano i libri dell'adolescenza) donne appassionate e femmine lussuriose che agevolano curiosità e stupore, ma anche sollevano qualche dolore.
La navigazione tra le onde di pagine aperte al vento della curiosità avanza e proseguirà finchè il faro di una libreria, di una biblioteca avranno luce.



La lettura settimanale è supportata con maestria dalla parte conclusiva di un concerto per pianoforte e orchestra.Il tema a rondò è poco frizzante peraltro molto popolaresco, quasi un graffito di danza, che esemplifica il rilievo retrospettivo di tutto la melodia. Qui, "l' utero" classico pretende ripari futuri. Infatti, seppur con difficoltà, è possibile riconoscere l'analogia tra la ripresa orchestrale e l'attacco del finale della tecnica brahmsiana; nella fattispecie l'autore dispone di informazioni esperite precedentemente ma come esposte all'attenzione e mitigate con tenacia, pur nell'evoluzione pentagrammatica a tratti fluente e strofica. I tasti bicolori appena alterati nella modulazione, presagiscono la notistica beethoveniana. In conclusione, la situazione si riprende e l'artista esaurisce il suo intervento, nel momento in cui anche l'orchestra si consegna al silenzio.

                                     
Appendice viral-grammaticale

Sono un vero somaro: “calzato e vestito”, come diceva nonna. Da  mesi parlo e leggo di covid conferendoli il genere maschile. Invece no: covid è femminile. Non lo sostiene la Boldrini, che del femminismo lessicale è sacerdotessa riconosciuta e venerata, bensì il'illustre professore  Marazzini, presidente dell'Accademia della Crusca, ossia la corte di cassazione della lingua italiana. Covid è un acronimo, dove Co sta per Corona, Vi per virus e D per disease, cioè malattia. E qui sta il punto: covid è malattia; e come tale, affermano i cruscanti, è di genere femminile. Una volta, davanti a questa suprema autorità, avrei chinato la testa e accettato il verdetto. Ma da alcuni anni la mia ubbidienza alle sue decisioni non è più assoluta. Il setaccio dell'Accademia oggi ha trame meno fitte. Il modernismo ha sopraffatto la modernità, la tolleranza ha prevalso sul rigore. Troppo sensibile agli umori delle masse e dei media, non è più, come una volta, il baluardo difensivo dell'ortodossia linguistica. Perciò oso obiettare: anche il diabete è malattia, eppure è di genere maschile, e l'asma è di ambo i generi. Dirimerà la spinosa questione, con apposito decreto, Giuseppe Conte sentito il parere del suo esperto in comunicazione Rocco Casalino. Ai polli, si sa, piace la Crusca.

Commenti al Post:
acquasalata111
acquasalata111 il 13/07/20 alle 07:26 via WEB
Buone vacanze Gian, parto pure io ci risentiamo al mio ritorno. Un caro saluto e buon divertimento!
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 13:50 via WEB
Gentilissima, fra una settimana anch'io prenderò i giusti momenti d'ozio e di spensieratezza. In c..o alla balena! Gian ^_^
 
filoderbaromantico
filoderbaromantico il 13/07/20 alle 07:35 via WEB
Grande amore per la lettura che assolutamente ci sono la fantasia e il ristore della mente e dell'anima. Buon unizio di settimana
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 13:53 via WEB
Hai ragione credere che la lettura sia un semplice passatempo alla stregua di tanti altri, significa quantomeno peccare di ingenuità. Leggere può aprire molte porte e letteralmente cambiare la vita, anche lavorativa. Buon pomeriggio. Gian
 
veramore
veramore il 13/07/20 alle 07:50 via WEB
Nel mondo niente è più bello di un libro. La fantasia nasce dalle sue pagine. Buongiorno, Veronica
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 13:54 via WEB
Cara amica, i libri sono oggetti potentissimi e non è un caso che, proprio per questo, nella trama di romanzi come Fahrenheit 451, essi venissero bruciati da chi non voleva l’emancipazione altrui. Ciao. Gian
 
elyrav
elyrav il 13/07/20 alle 08:31 via WEB
E' quello che ho sempre provato a far capire a mia figlia. I libri ti aprono al mondo anche senza viaggiare. Non mi è riuscito di farle capire la bellezza del leggere purtroppo :( serena giornata
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 13:56 via WEB
Non demordere, insisti. Magari proponendole dei testi con molte immagini. Così feci con la mia bimba e funzionò...Un caro saluto. Gian
 
   
elyrav
elyrav il 14/07/20 alle 08:14 via WEB
Ci riproverò :) penso sia bellissimo leggere. Apre la mente, insegna. Ti fa scoprire posti che magari non visiterai mai, gente che è passato, magari immaginare il futuro. Meglio di così :) Serena giornata
 
     
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 14:38 via WEB
Il libro fa viaggiare la nostra mente lontano, nutre il cuore e a volte dissolve il dolore. Fa crescere, sognare e ci fa esplorare altre realtà...Ti saluto caramente. Gian
 
     
elyrav
elyrav il 15/07/20 alle 17:35 via WEB
Eh sì ... mi ci impegnerò per farlo capire a mia figlia. Un saluto :)
 
     
gianor1
gianor1 il 16/07/20 alle 05:47 via WEB
Soni sicuro che troverai il modo, non demordere mai, mi raccomando. Ti auguro una splendida mattinata. Gian
 
     
elyrav
elyrav il 16/07/20 alle 08:25 via WEB
Sicuramente non demordo. Accidenti ora salta fuori che ho sempre chiamato "sto" covid nella maniera sbagliata. Per fortuna ci hanno illuminati ;) serena giornata
 
     
gianor1
gianor1 il 16/07/20 alle 14:37 via WEB
Vedi come la faciloneria dei giornali e della televisione entra nelle nostre case e purtroppo spesso, se non sempre, non riusciamo ad agire, per incompetenza o svogiatezza. Buon pomeriggio. Gian
 
     
elyrav
elyrav il 17/07/20 alle 08:17 via WEB
Eh sì i media condizionano troppo. Per fortuna li guardo pochissimo anche se comunque ho preso il modo sbagliato di chiamare covid comunque :/ serena giornata e buon fine settimana
 
     
gianor1
gianor1 il 17/07/20 alle 14:58 via WEB
Professionalmente leggo molti quotidiani e alcuni telegiornali, per comparare le notizie e anche approffondimenti. Devo rimanere aggiornato: non si sa mai che gli allievi pongano qualche domanda...Felice fine di settimana anche a te. Gian
 
lafavoladiunsogno.m
lafavoladiunsogno.m il 13/07/20 alle 08:42 via WEB
Eh sì grande unierso di sogni e di desideri un libro!Buongiorno Prof. Silvio
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 13:59 via WEB
Gentile amico in questi giorni ho letto un'intervista a Elon Musk in cui alla domanda come facesse a costruire e progettare i razzi e Lui rispose che dietro queste realizzazioni esisteva una realtà: "Ho letto tanti libri". Ciao. Gian
 
golem520
golem520 il 13/07/20 alle 09:16 via WEB
Nei libri non si dice ai bimbi che esistono i draghi, quello lo sanno già, si insegna ai bambini che i draghi si possono sconfiggere. Ed è quello che fanno gli scrittori: dando soluzioni ai problemi dell'uomo. Buongiorno
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 14:01 via WEB
Flaubert afferma di non leggere, come fanno i bambini, solo per divertimento, o, come fanno gli ambiziosi per istruirsi. No, ma leggere per vivere. Buon pomeriggio. Gian
 
PeterPan260
PeterPan260 il 13/07/20 alle 10:40 via WEB
Esercitare la fantasia consente di abbandonare gli angusti schemi della razionalità e permettere alla mente di esplorare nuove prospettive. Banalmente ogni atto ed ogni decisione originano dall’immaginare un evento. Buona giornata
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 14:04 via WEB
Leggere stimola la mente. Questo è forse il beneficio più conosciuto. Mantenere la mente allenata nell'intreccio di storie e personaggi è un ottimo esercizio per il cervello che a lungo andare può migliorare la memoria. Buon pomeriggio. Gian
 
shooting.star
shooting.star il 13/07/20 alle 12:14 via WEB
Chiunque dica che abbiamo una sola vita per vivere non ha ancora imparato a leggere un libro. Felice giorno, Vincenza
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 14:06 via WEB
Se prendiamo l'abitudine di leggere periodicamente dei libri, raccoglieremo più informazioni e più parole incontreremo. Un bravo lettore, molto spesso, è anche un buon scrittore; la sua mente allenata gli permette di esprime i propri pensieri senza difficoltà, componendo frasi ben articolate e ricche di figure retoriche e termini ricercati. Ciao. Gian
 
cindylastrega
cindylastrega il 13/07/20 alle 13:13 via WEB
Buon pomeriggio..si riparte per una nuova settimana ... @@@ clikka @@@
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 14:08 via WEB
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 13/07/20 alle 13:21 via WEB
Lettura e fantasia è la ricchezza dell'immortalità dell'uomo.L'elisir di lunga vita che accresce e dilata come Mozart.
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 14:15 via WEB
Hai ben ragione, gentile Amica, la lettura è decisamente incastonata alle note musicali. Esercitano entrambe empatia lasciandoci ben disposti all'ascolto e più attenti ai dettagli. I lettori abituati a sfogliare le pagine di un testo hanno la possibilità di percepire piccoli cambiamenti e nuove soluzioni.
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 13/07/20 alle 13:22 via WEB
Una buona giornata caro Gian..:)Buon vento
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 14:16 via WEB
Sono appena rientrato da una mttinata di pesca...Raccolto poco, ma splendida giornata, ottima per veleggiare. Bonora e a si biri cun saludi. Gian
 
   
gabbiano642014
gabbiano642014 il 14/07/20 alle 11:25 via WEB
Grazie Gian..Buona giornata a te:)
 
     
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 14:34 via WEB
Oggi scirocco caldo, buon annunci per la mia imminente partenza...Ti saluto caramente. Gian
 
     
gabbiano642014
gabbiano642014 il 15/07/20 alle 14:57 via WEB
Sardegna Sicura è progetto in via di completamento..Buon pomeriggio caro Gian:)
 
     
gianor1
gianor1 il 15/07/20 alle 15:02 via WEB
La mia rotta è già definita: golfo degli Angeli, costa occidentale della mia Terra, Gonnesa verso Oristano e Alghero fino a Stintino e poi via verso le Baleari...Ciao. Gian *__*
 
     
gabbiano642014
gabbiano642014 il 16/07/20 alle 13:12 via WEB
Sarà un piacere navigare in luoghi diversi-vicini..Buona giornata Gian:)
 
     
gianor1
gianor1 il 16/07/20 alle 14:45 via WEB
Ho calcolato le miglia, sono circa 500 più o meno. Speriamo di ottenere tutti i permessi, soprattutto dal Servicio maritimo e dalla coast guard. Buon pomeriggio. Gian
 
     
gabbiano642014
gabbiano642014 il 17/07/20 alle 11:04 via WEB
Ci racconteremo..Buona giornata caro Gian:)
 
     
gianor1
gianor1 il 17/07/20 alle 15:00 via WEB
Vedrò di ben riempire il diario di bordo, mentre mia figlia si dedicherà alle istantaneee. Buon pomeriggio. Gian
 
Cherrysl
Cherrysl il 13/07/20 alle 16:00 via WEB
Ciao Gian.Belle atmosfere. Sole, mare, lettura e musica. E naturalmente la tua immaginazione...
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 16:31 via WEB
La mia Terra, il mio mare, la mia cultura sono i presupposti della mia imaginazione. Ti ringrazio del bel commento. A chent’annos, naturalmente! Gian
 
cuoresereno
cuoresereno il 13/07/20 alle 16:22 via WEB
Molti relegano la fantasia ad una sorta di pensiero con poco valore poiché distante dalla razionalità, dimenticando che l’essere umano non è solo ragione ma anche emotività, fantasia e, soprattutto, in una lettura analitica, portatore di immagini interne. Il tuo scritto lo dimostra. Ciao,Francesca
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 16:33 via WEB
Gentile Francesca hai ben ragione. Infatti grandi uomini d'arte e di scienza hanno potuto creare con la loro immaginazione opere d’arte o nuovi modi di interpretare i fenomeni della realtà. Tale funzione non è però riservata alle grandi menti ma è parte di ognuno di noi. Soprattutto se ben coltivata fin dall'infanzia. Ciao. Gian
 
bluaquilegia
bluaquilegia il 13/07/20 alle 16:56 via WEB
mare e mare di carta. grandi differenze. eppure irresistibili. ci metto uno scorcio di un infinito azzurro aria, da sopra un spigolo di roccia. il bisogno di movimento rimane il motore unico. (non ho capito chi possa essere il musicista, ancor meno il brano. quindi fammi usare il mio tasto invenzione:
https://youtu.be/kFmzixKzlBg
cura. ep
 
 
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 17:09 via WEB
Scrivere tra sospiri di vita e carezze di fantasia produce zolle di realtà sempre feconde. Tenti con Nyman? Naaaa!Riprova sarai più fortunata ^_° A chent'annos cun saludi. Gian
 
   
bluaquilegia
bluaquilegia il 13/07/20 alle 17:36 via WEB
https://youtu.be/ZtacJpqOxlo ascolta questo e dimmi, poi, in onestà che non l'ho indovinato il tema del viaggio... :))) la smetto, tranquillo.
(il foglietto che avvolgeva le gomme rosa, che gusto orribile... che mi fai tornare in mente...). basta, scusa e ciao. p
 
     
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 17:43 via WEB
Ora il metronomo di Einaudi mi rende più consapevole...Sapevo che durante il commento precedente non dovevo gustare un "Bacio Perugina". E' stato fuorviante...
 
     
bluaquilegia
bluaquilegia il 13/07/20 alle 17:56 via WEB
(in questo attimo di “stupidera” che mi è preso, concedimi l’ultimo brano, poi davvero la pianto e mi ritiro presso il versante romito... https://youtu.be/FFzk_MX1DCo ... il cioccolato è per sua natura... contemplativo). prima che mi cacci indefinitamente, vado...
 
     
gianor1
gianor1 il 13/07/20 alle 18:00 via WEB
Un po' di leggerezza aiuta ad essere più veri. https://youtu.be/0k_1kvDh2UA....Rimango sul "classico", bonora
 
starseablu
starseablu il 13/07/20 alle 19:39 via WEB
I ibri che mi lasciano attonito sono quelli che quando termino la lettura e tutto quel che segue vorrei che l’autore fosse un mio amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ne ho necessità. Ciao, Valentina
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 07:06 via WEB
Come diceva Rodari:" Credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi". E' una verità lapalissiana. Non credi? Ciao. Gian
 
guardianangel0
guardianangel0 il 13/07/20 alle 20:43 via WEB
Leggere è davvero un toccasana è come un nirvana che mi rende leggera e allontana i pensieri negativi della quotidianeità. Ciao, Maria Rita
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 07:07 via WEB
Segno di ricerca di libertà e di autonomia. Ciao. Gian
 
foreverandever0
foreverandever0 il 13/07/20 alle 21:39 via WEB
La lettura è essenziale ed è salutare. E' l'elemento essenziale per poter crescere e valutare le cose del mondo. Buonasera, Donatella
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 07:08 via WEB
Non c'è assolutmente dubbio alcuno. E' terapia che vale per tutte le malattie della psiche. Ciao. Gian
 
lovelybaby0
lovelybaby0 il 13/07/20 alle 22:16 via WEB
Quando leggo un libro sogno e viaggio in isole sconosciute, in altri mondi per incontrare nuove persone. Donatella
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 07:08 via WEB
Mi leggi nel pensiero? Buon mattino, gentile Donatella. Gian
 
mariagrazia_5
mariagrazia_5 il 14/07/20 alle 07:31 via WEB
Buongiorno Collegone! A quando le ferie? Grazia
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 14:38 via WEB
Ciao, Grazia, esattamente fra un settimana sarò di fronte a Stintino....Ciao. Gian
 
aforismadamore
aforismadamore il 14/07/20 alle 07:57 via WEB
I libri sono stati i miei uccelli e i miei nidi, i miei animali domestici, la mia stalla e la mia campagna; la libreria era il mondo chiuso in uno specchio; di uno specchio aveva la profondità infinita, la varietà, l’imprevedibilità.(Jean-Paul Sartre).Buonissimo giorno, Giulia :)
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 14:40 via WEB
Un libro sogna. Il libro è l’unico oggetto inanimato che possa avere sogni. Buon pomeriggio. Gian
 
coloroilcielo
coloroilcielo il 14/07/20 alle 08:45 via WEB
Che bel viaggio leggere un libro, è un tragitto lungo e a volte misterioso. Sempre bello leggerti Prof, Valeria
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 15:05 via WEB
Infatti la lettura è uno scambio di idee tra noi lettori e l'autore che arricchisce il tema di nuove propspettive e di inaspettati punti di vista che non avevamo considerato, cosa che quindi espande il potenziale del nostro cervello. Grazie per la cosiderazione. Gian
 
cometiamo
cometiamo il 14/07/20 alle 08:47 via WEB
In queste vacanze approffitterò per leggere un buon libro. Ciao, Anna *__*
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 15:02 via WEB
Posso consigliarti "La leggenda del ragazzo che credeva nel mare" di Salvatore Basile. Un tuffo a occhi aperti in una storia tenera che profuma di mare e di vita. Ciao. Gian
 
oltrelasera0
oltrelasera0 il 14/07/20 alle 09:29 via WEB
La lettura: milioni di miliardi di parole, storie e conoscenze raccolte in questi meravigliosi oggetti chiamati libri. Fin dall’antichità, gli uomini hanno riportato sulla carta pensieri e cultura, arricchendo il nostro patrimonio linguistico e letterario. Buongiorno
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 14:59 via WEB
Infatti, come ben dici, ed io ne sono convinto, la lettura agevola in maniere e ambiti a volte diversi: ad esempio, leggendo, la psiche rimane vigile e costantemente agile e pronta , poiché dobbiamo sforzarci di comprendere ciò che l’autore vuole comunicare e raccontare attraverso la sua storia. Inoltre, quando si legge, si dà sfogo alla propria immaginazione e si può spaziare con la fantasia in luoghi lontani dal mondo reale: non essendoci immagini, bensì parole, la nostra mente deve “figurarsi” le vicende che accadono e gli ambienti descritti.
 
petitefleurrouge
petitefleurrouge il 14/07/20 alle 09:44 via WEB
Purtroppo la lettura ha perso popolarità al giorno d’oggi a causa di altre forme di intrattenimento, nuove e meno esigenti, come la televisione, il cinema e i videogiochi. Ciao
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 14:54 via WEB
Nonostante tutto, la lettura migliora le relazioni sociali in diversi modi. Innanzitutto, poiché fornisce nuove e sempre diverse conoscenze, ci dà argomenti di cui parlare con gli altri, temi di conversazione da condividere con altre persone. Ciao, Gian
 
je_est_un_autre
je_est_un_autre il 14/07/20 alle 10:03 via WEB
Semplicemente, non potrei vivere senza. Anzi sì, ma vivrei peggio. Ciao Gian.
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 14:52 via WEB
Gentile Interlocutore, hai ben ragione! Scorrere i lemmi in una pagina dal profumo irrinunciabile è un tangibile e sensibile atto che agevola la conversazione. Molto più interessante dell’ultima puntata di X- Factor o Masterchef. Leggere è contagioso, divertente, provocatorio. Il Sapere implicito nel nostro dna, vuol significare raggiungere la conoscenza attraverso le storie e i personaggi, oltre a fornire dei nuovi spunti di dialogo, diverte, intrattiene. Parte di queste emozioni possono essere genuinamente trasferite ad altri, creando complicità e intimità. Poi per chi ama il Teatro è significatamente indispensabile. Pomeriggio sereno e bonora. Gian
 
satirosolitario
satirosolitario il 14/07/20 alle 10:15 via WEB
Benché ci sia una costante diffusione degli e-book, il libro cartaceo sembra avere ancora un radioso futuro. 8 italiani su 10 lo preferiscono e lo acquistano, anche se il computo totale dei libri venduti è veramente basso. I download digitali sono naturalmente più comodi e pratici e infine costano meno che produrre carta, ma leggere nel vecchio modo, sfogliando le pagine profumate di un libro, ha indubbiamente il suo fascino. È un’esperienza tattile, materiale, piacevole, che sembra appartenere al nostro io ancestrale.
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 14:44 via WEB
Indipendentemente dalla libro cartaceo o meno, l’immagine che più di frequente ci viene in mente quando pensiamo alla lettura di un buon libro, un romanzo ad esempio, di qualsiasi genere, è quella di una persona seduta sulla poltrona, comodamente, che sorseggia un bicchiere di vino, una tazza di the al caldo di un camino. Oppure a letto, con la schiena poggiata sul cuscino, alla luce fioca dell’abat-jour, nel silenzio della notte. E in effetti dietro queste immagini poetiche c’è una tinta di verità: leggere aiuta a rilassarsi e favorisce il sonno.
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 14/07/20 alle 14:55 via WEB
Viva la lettura e viva i libri che la offrono! Io ne sono appassionata cultrice e non c'è rigo che non smuova in me il desiderio di indagarlo. Naturalmente, nel corso della mia vita, ho letto quasi tutti i classici che contano e poi libri,libri di ogni specie che hanno veramente riempito ogni possibile spazio della mia casa.Leggo ancora molto. Proprio in questi giorni, sto un po' riordinando il cumulo dei libri e sto selezionandone alcuni che mi propongo di rileggere, come quelli di Herman Hesse che adoro o "Si le grain ne meurt" di André Gide, che ho letto tantissimi anni fa, ma che mi fu molto caro.Immagino te, immerso nella lettura e nei tuoi sogni e sorrido, perchè mi pare di vederti. In realtà ti pensavo già alle prese con i tuoi strumenti di navigazione, ma, a ben pensarci, si può leggere anche su di una barca,con la vela che dondola al vento ed il discreto sciabordare delle onde, in sottofondo. Poetico, non c'è che dire!... Non faccio riferimenti alla musica: non sono ancora arrivata a capire perchè qui non mi arrivi.Ti auguro giorni sereni.Ciao.
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 15:17 via WEB
Gentilissima M.T., la lettura cresce le facoltà mentali, aiuta a costruire nuove immagini ed opinioni, a reperire episodi che rinvingoriscono quelli che già sono in nostro possesso. La lettura agevola la conoscenza delle cose del mondo , ma anche le altre culture e altri individui, in ogni dimensione, da quella pubblica a quella privata. Le persone che leggono sembrano avere una maggiore comprensione del mondo e degli altri. Mi capita raramente di leggere a bordo, quando lo faccio la barca è in sosta in rada. Faccio crociere in solitario e capisci è difficile leggere e contemporaneamente governare il timone e le vele...Questo è il brano nel mio intervento. A si biri cun saludi. Gian
 
   
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 15/07/20 alle 13:46 via WEB
Certo che non puoi leggere quando governi la barca! Certo che può accadere quando sei in sosta... ma non ho pensato che,forse, in questo caso, la vela è ammainata. Ok, perdona l'eccesso poetico che ti ha tratto in inganno. Grazie della musica. Vado ad ascoltarla.Ciao. (Che simpatico il dialetto sardo!)
 
     
gianor1
gianor1 il 15/07/20 alle 14:48 via WEB
Sono stato assai scortese perchè pur avendo compreso il tuo dolce poetare, ho rimarcato un fattibilità che era evidente di certo anche in te. Mi scuso di cuore. Bonora. Gian
 
phutura2
phutura2 il 14/07/20 alle 16:14 via WEB
I libri sono una delle eredità e dei patrimoni più importanti che i nostri antenati potessero lasciarci, e per questo dovrebbero essere trattati con molto più rispetto da tutti, a partire dagli adulti e dai ragazzi, in modo che le prossime generazioni possano apprezzare maggiormente questo nostro enorme diritto e privilegio: la lettura. Ciao
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 20:19 via WEB
Lasciando da parte le difformità esistenti tra lettori e dal beneficio più o meno intenso che nasce in ciascuno di noi mentre leggiamo un libro, una cosa non va assolutamente dimenticata: coltivare la lettura come un valore per la vita è uno degli obiettivi più importanti tra quelli che la nostra società contemporanea deve raggiungere. Ciao
 
plasmatica0
plasmatica0 il 14/07/20 alle 16:34 via WEB
Caro Prof non tutti abbiamo le medesime idee sulla lettura. Alcuni amano la narrativa, altri la saggistica, chi le vicende storiche o scientifiche. Ma tutti sono un veicolo di crescita. Ciao,Gabriella
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 20:22 via WEB
In tutti modi, per qualsiasi lettura che un individuo sceglie, il libro nutre la vita della psiche, emotiva, affettiva, cioè dà ricchezza e complessità all’intelligenza, alla strutturazione dell’esperienza, alla capacità emotiva, alla sfera ideale – ovvero a quella nostra intima dimensione che è insieme razionale e affettiva dei valori che sentiamo come fari della nostra vita ai quali siamo affezionati – e concorre profondamente alla formazione morale. Ciao. Gian
 
giselemar0
giselemar0 il 14/07/20 alle 16:38 via WEB
Leggere è una ricchezza per la persona e per la comunità. E’ una porta che apre alla conoscenza, alla bellezza, a una maggiore consapevolezza delle nostre radici, ai sentimenti degli altri che spesso ci fanno scoprire anche i nostri sentimenti nascosti. Ciao
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 20:25 via WEB
Pensare, conoscere e leggere, sono una difesa alla massificazione. Dunque sono qualità che rendono viva una civiltà, la nostra civiltà. Sono beni che le istituzioni e i corpi intermedi della società devono essere capaci di diffondere, soprattutto in favore delle generazioni più giovani, le più bisognose di futuro. Ciao. Gian
 
amazingsara
amazingsara il 14/07/20 alle 17:02 via WEB
La scelta di un libro l'ho sempre fatta in anticipo come la preparazione di un pasto giornaliero, perchè la tratto come se fosse un cibo senza cui non posso crescere e migliorarmi. Sara
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 20:27 via WEB
E' un buon menù spirituale. E' un modo intelligente per scorerre le pagine di un libro. Ciao. Gian
 
several1
several1 il 14/07/20 alle 18:42 via WEB
Se qualche goccia di acqua di mare arriva per caso sulle pagine aperte, non ci badare... poi si asciugano ... e anche il cielo azzurro non sporca :-) e se il vento soffia dispettosamente puoi sempre usare una conchiglia per fermare la pagina
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 20:34 via WEB
La semplicità del cielo e del mare donano sapore alle pagine dei libri e quando la goccia salata scivola sulla scrittura, il vento l'asciuga. Così nascono le fiabe per i piccini ma anche per gli adulti
 
Bluecobalto2
Bluecobalto2 il 14/07/20 alle 19:58 via WEB
Caro Gian il dominio della virtualità e la digitalizzazione crescente hanno marginalizzato il libro, sostituendo il tempo, lento e paziente della lettura con la bulimia di informazione che passa attraverso social media e social network. Chissà se riusciremo a trovare una via di mezzo? Buonaserata,Federica
 
 
gianor1
gianor1 il 14/07/20 alle 20:39 via WEB
A volte, a lettura ci riconduce in unione con la nostra coscienza incentivando il dialogo persistente con noi stessi, aiutandoci talvolta a trasformare le nostre ferite in feritoie attraverso le quali far passare la luce di un nuovo inizio, di una nuova opportunità di consapevolezza e di senso. Il libro apre finestre sul mondo e su noi stessi. Oltre ogni confine, il libro invita ad abbandonare pregiudizi figli di una nefasta povertà educativa e culturale. Ciao. Gian
 
Sallypeanuts
Sallypeanuts il 15/07/20 alle 08:09 via WEB
Il libro e la sua fruizione sembrano non poter competere con la rapidità e il dinamismo che contraddistinguono la civiltà tecnologica. Buongiorno Gian, Sally
 
 
gianor1
gianor1 il 15/07/20 alle 14:42 via WEB
Ahimè, l’incanto del libro sembra svanito. Alla lettura si preferisce il consumo di video, immagini, notizie flash costituite solo da titoli ad effetto e prive di contenuti. Ma sono certo che la lettura cartacea non svanirà, magari verrrà sostituita in parte dall' e-book...Ciao. Gian
 
virgola_df
virgola_df il 15/07/20 alle 08:15 via WEB
La bellezza e la magia della lettura: non è mai fine a se stessa, ma regala, ogni volta, l'emozione d'un viaggio "attraverso", sempre che il lettore abbia animo e mente sgombre, ma colme ... abbracci e ore liete, Gian.
virgola
 
 
gianor1
gianor1 il 15/07/20 alle 14:45 via WEB
La lettura è costantemente ritrovarsi con il diverso, con qualcosa di altro. In questo senso avveverarare la nostra mente attraverso un libro significa relazionarsi con l’alterità, dapprima la propria, quella che ci abita e che talvolta affiora in maniera perturbante e in un secondo momento con quella dell’altro, simbolicamente rappresentata dal libro. Ore liete e a si biri cun saludi. Gian
 
Roberta_dgl8
Roberta_dgl8 il 15/07/20 alle 08:23 via WEB
.. che bellissimo post!, un piacere leggerti di mattina. l'invito al viaggio della lettura con spiegazione, la descrizione del brano ascoltato... veramente un'eccellenza su queste pagine, dico sul serio. E poi, mentre si commenta, e si scorre fino in fondo, quello stupendo mare. Grazie blogger Gian per le tue preziose pagine. Buona estate. Roberta
 
 
gianor1
gianor1 il 15/07/20 alle 14:46 via WEB
Sempre gentile ma anche portatrice di rossori quasi adolescenziali per i complimenti, che fanno sempre un gran piacere. Vi abbraccio con forza. Gian
 
suiteitaliana
suiteitaliana il 15/07/20 alle 18:39 via WEB
Con la letura di un libro ho fatto la conoscenza di mondi e luoghi fantastici, estremamente lontani dalla quotidianità della ,mia vita: infatti, come altre persone leggo per evadere dalla realtà e per ritagliarmi un pezzetto di magica fantasia all’interno della monotonia. Ciao Anna
 
 
gianor1
gianor1 il 16/07/20 alle 05:49 via WEB
La lettura infatti può aiutarci molto in vari modi e ambiti: ad esempio, leggendo, la nostra mente rimane sempre accesa e in costante allenamento, poiché dobbiamo sforzarci di comprendere ciò che l’autore vuole comunicare e raccontare attraverso la sua storia. Inoltre, quando si legge, si dà sfogo alla propria immaginazione e si può spaziare con la fantasia in luoghi lontani dal mondo reale: non essendoci immagini, bensì parole, la nostra mente deve “figurarsi” le vicende che accadono e gli ambienti descritti. Buon mattino. Gian
 
woodenship
woodenship il 16/07/20 alle 03:35 via WEB
Lettura e fantasia, un binomio che si sposa alla perfezione, dando vita a mondi paralleli che, alle volte, si intersecano in incroci prima inimmaginabili.E una cosa è certa: dopo, non si è più gli stessi.......Un saluto che più ancora è un augurio per un'alba che possa arriderti di bellezza radiosa........W.....
 
 
gianor1
gianor1 il 16/07/20 alle 05:51 via WEB
Questo binomio che tu suggerisci è proprio uno degli aspetti migliori della lettura: ognuno può immaginarsi i personaggi e i luoghi secondo la propria prospettiva, e in questo modo stabilire con essi dei rapporti speciali e strettamente personali. Ciò ci porta ad un ulteriore bellissimo lato della lettura: ognuno può immedesimarsi nei personaggi raccontati e ritrovare le proprie emozioni tra le parole. Splendido giorno, gentile Amico. Gian
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 16/07/20 alle 06:02 via WEB
Passo esclusivamente per augurarti una buona giornata.Grazie per i tuoi passaggi da me.Ciao Gian ^__^
 
 
gianor1
gianor1 il 16/07/20 alle 14:35 via WEB
Come sempre lasci un buon profumo...Un caro saluto. Gian
 
georgiasensi
georgiasensi il 16/07/20 alle 09:56 via WEB
La lettura ti dà la possibilità di entrare in contatto con i pensiero di grandi uomini. Non a caso chi ha molti libri a casa quasi sempre ha dei brillanti risultati a scuola e sul mondo del lavoro. Buongiorno Prof.Gian, Georgia
 
 
gianor1
gianor1 il 16/07/20 alle 14:39 via WEB
Leggere mantiene attivo il cervello e aiuta a migliorare la memoria e la capacità di apprendere. In genere, quando leggi, hai più tempo per pensare. La lettura ti offre un pulsante di pausa unico per la comprensione e l’intuizione. Buon pomeriggio. Gian
 
cielochiuso1
cielochiuso1 il 16/07/20 alle 14:12 via WEB
Certamente i libri rendono più ricca non solo la nostra educazione culturale, ma anche la nostra vita in generale, poiché veniamo a conoscenza delle emozioni e dei sentimenti degli autori: questo ci permette di confrontare le nostre idee e impressioni con quelle di qualcun altro e di creare una sorta di rapporto con chi è diverso da noi. L'appendice ironica, come sempre, ma assai vera. Ciao,Giuliana
 
 
gianor1
gianor1 il 16/07/20 alle 14:52 via WEB
E la lettura, in quanto esperienza che facciamo, diventa portatrice proprio delle novità di cui necessitiamo, che entrano in noi e possiamo sentire come congeniali, e quindi integrarle immediatamente con l’effetto di una espansione, oppure come non congeniali e porle come qualcosa da cui vogliamo distinguerci, o che per essere accolto richiede che accettiamo di vederci secondo un’immagine di noi un po', o tanto, nuova e differente da quella in cui ci sentiamo veramente noi stessi. Ciao. Gian
 
pokerinadepressa
pokerinadepressa il 18/07/20 alle 03:52 via WEB
Più migliori te stesso, più eleverai gli altri intorno a te. La persona che migliora sè stessa diviene sempre più felice; e più diventi felice, più felici saranno le persone intorno a te.
Buon sabato
Floriana
 
 
gianor1
gianor1 il 18/07/20 alle 08:19 via WEB
Spesso, più spesso di quanto si creda, è sufficiente volere per potere. Buongiorno, gentile Amica. Gian
 
desideria_io2009
desideria_io2009 il 03/08/20 alle 23:39 via WEB
Ciao. Le poesie sono respiri dell'anima,e tu sai scrivere toccando l'anima ,bravo.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

Area personale

 







Sono per la salvaguardia del grafema Ch

 

Ultime visite al Blog

gianor1la.cozzabluaquilegialunetta_08plasmatica0je_est_un_autreelyravneopensionatamariateresa.savinoe_d_e_l_w_e_i_s_sendchurchBluecobalto2giselemar0limiteaperto1
 

Come eravamo



 
Citazioni nei Blog Amici: 246
 

 

 

Spigolature

AFORISMA
L'educazione è una cosa ammirevole,ma è bene ricordare,
di tanto in tanto,che nulla che valga la pena di conoscere
si può insegnare.
Oscar Wilde



PROVERBIO SARDO
Nen bella senza peccu,nen fea senza tractu.
Non c'è una bella senza difetto,nè una brutta senza grazia.


"Il lavoro del maestro è come quello della massaia, bisogna ogni mattina ricominciare da capo: la materia, il concreto sfuggono da tutte le parti, sono un continuo miraggio che dà illusioni di perfezione. Lascio la sera i ragazzi in piena fase di ordine e volontà di sapere - partecipi, infervorati - e li trovo il giorno dopo ricaduti nella freddezza e nell'indifferenza. Per fare studiare i ragazzi volentieri, entusiasmarli, occorre ben altro che adottare un metodo più moderno e intelligente. Si tratta di sfumature, di sfumature rischiose ed emozionanti.Bisogna tener conto in concreto delle contraddizioni, dell'irrazionale e del puro vivente che è in noi. Può educare solo chi sa cosa significa amare".

 

Armonia delle forme

 



 

 

Solidarietà


 
,

,

,



 

 
 



 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30