Advertising On Line

Curiosità, novità, tendenze, irriverenze....del mondo internet!

Creato da papife il 18/11/2008

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

MyBlogLog

 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Advertising _n Line

 

ShinyStat

 
 

 

« Pubblicità via smsIl botto di aprile del A... »

Mobile Advertising

Post n°53 pubblicato il 19 Maggio 2009 da papife
 

Oggi parliamo di Mobile Advertising e cerchiamo di capire il trend di questo tipo di pubblicità negli USA che potrà valere nel 2012 circa $ 1,5 Miliardi di dollari, anche perchè i dati sul mercato italiano sono pochi e di scarsa rilevanza.
E' un fatto, ormai chiaro a tutti, che in questo e nei prossimi anni 2009-2011, tutti i player, dalle TLC ai Media, si concentreranno innanzitutto sul lanciare il nuovo business "Mobile-Web", ed in seconda battuta sul monetizzare gli investimenti. 

Partiamo con alcune riflessioni di carattere generale:
1. il cellulare è un oggetto diventato indispensabile nel quotidiano
2. il cellulare è sempre più utilizzato per navigare in internet in mobilità
3. il tempo dedicato a svolgere questa attività è tuttavia ancora piuttosto basso (i dati in USA parlano di circa 47 minuti al giorno)
4. la maggior parte dei cellulari sul mercato non permette una visualizzazione ottimale dei siti web, a causa dello schermo di dimensioni ridotte
5. la maggior parte dei siti web ottimizzati per il mobile consente un display adv, cioè uno spazio pubblicitario ma al momento, nella stragrande maggioranza dei casi, questo non viene venduto per una serie di motivi
6. solo gli smartphone consentono da subito la massima fruizione dei servizi internet sul mobile
7. la diffusione degli smartphone è in crescita, ma su un target di utenti spendenti e più giovani (18-24 anni)

I punti sopra elencati ci confermano che il settore è comunque in evoluzione, certamente c'è molto da migliorare ma è arrivato il momento di investire in tal senso.

Venendo al tema specifico del Adv, com'è la situazione e che dati abbiamo relativamente al mondo Mobile?
Facendo riferimento sempre agli USA nel 1° Quarter 2009*, possiamo anticipare alcuni aspetti molto importanti:

1. si nota una marcata differenza tra gli utenti iPhone e gli altri: per i primi, la crescita nell'utilizzo degli SMS è superiore del 23%, l'uso dei Servizi basati sulla localizzazione geografica è superiore del 170%, l'abitudine a guardare un video o la TV è superiore del 230% 
2. il ricordo del Adv per gli utenti iPhone è passato dal 38% al 59%; inoltre, per quanto riguarda il tipo di adv ricordato, per gli utenti iPhone è il display mobile (new adv) invece per gli utenti non iPhone sono gli sms (old adv)
3. in soli 3 mesi, da Dicembre 08 a fine Marzo 09 la presenza di adv sui servizi localizzati è cresciuta per gli utenti iPhone dal 5% al 15% e per gli utenti non iPhone dal 1% al 4%  
4. in particolare, i due target group con maggior crescita nel ricordo del adv sono i seguenti:
uomini, che passano dal 33% del 2008 al 43% nel 2009
ragazzi dai 18 ai 24 anni, che passano dal 47% al 59%

Concludendo, a seguito delle riflessioni che abbiamo fatto, si può affermare che la pubblicità sul mobile sta decollando ma si rivolge in particolare agli utenti che hanno un cellulare evoluto (smartphone) e rientrano in un target group di età con abitudini già sintonizzate sull'utilizzo del mobile-internet in particolare social-network, giochi e location based service.     

( *GfK, Mobile Advertising Report US - 1st Quarter 2009)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog