Creato da: daniela.g0 il 17/11/2013
Tutela dell'ambiente e della salute

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ultime visite al Blog

daniela.g0acquasalata111cassetta2acer.250figaro7b.l.sgianni1964magomerlino3dglsqualo520franko600Passionpuroclaudio.f5KingsGambitArianna1921
 

I miei Blog Amici

 

 

 
« Mini ciclone sul Mediter...Attenti agli spazzolini da denti »

Alluvioni e smottamenti: nessun colpevole?

Post n°8 pubblicato il 05 Dicembre 2014 da daniela.g0
 

Foresta in fiamme

 

Dopo le recenti piogge torrenziali che hanno causato alluvioni e smottamenti si è posto giustamente l'accento sulla mancata messa in sicurezza dei luoghi colpiti e sulla cementificazione selvaggia che Matteo Renzi ha addebitato ad una cattiva politica regionale (benchè il suo sblocca Italia preveda un'altrettanta massiccia cementificazione). 

Nessuno però ha mai evidenziato chiaramente che esiste un'altra causa ai massicci smottamenti verificatisi in molte zone d'Italia e cioè il periodico disboscamento, causato soprattutto dagli incendi dolosi, che si verifica durante ogni estate in tutto il Paese e che non consente più alle radici degli alberi e all'humus sottostante di trattenere il terreno come invece avveniva in passato. Le ragioni degli incendi dolosi, molto spesso, sono dovute alle leggi italiane che consentono l'edificazione sui terreni colpiti dopo appena 10 anni; inoltre alla norma che lo prevede non è stata data attuazione attraverso la previsione di un apposito catasto. 

Un eccezione, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che ha vietato l'edificazione sui terreni colpiti, impedendo almeno momentaneamente alle mafie di trarre guadagno dagli incendi boschivi, così come continua invece ad avvenire in tutta l'Italia. Tale regalo fatto alle mafie, insieme a pene ridicole per i piromani, diviene tanto più devastante e distruttivo quanto più velocemente sta cambiando il clima del nostro pianeta a causa del surriscaldamento terrestre. 

Il Cnr, a proposito del mini ciclone che a novembre ha solo fortunatamente sfiorato le coste siciliane, ha dichiarato che si tratta di "un evento straordinario per il Mediterraneo ma in futuro tali eventi potrebbero ripetersi". Io sono siciliana e a memoria d'uomo non si ricordano simili manifestazioni.       

Speriamo che, alle prossime elezioni, gli Italiani non si vendano per un piatto di lenticchie: l'Antico Testamento insegna che il diritto alla primogenitura, che Esaù vendette al fratello minore Giacobbe, valeva assai più del piatto di lenticchie di un solo giorno.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog