Creato da: daniela.g0 il 17/11/2013
Tutela dell'ambiente e della salute

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ultime visite al Blog

daniela.g0acer.250figaro7cassetta2b.l.sgianni1964magomerlino3dglsqualo520franko600Passionpuroclaudio.f5KingsGambitArianna1921Attilagabryat
 

I miei Blog Amici

 

 

 
« Benedetto XVI. Il segret...Giovanni Paolo II e quel... »

Quelle strane coincidenze con il mio articolo su Benedetto XVI

Post n°32 pubblicato il 10 Aprile 2021 da daniela.g0
 

 

Sabato 3 aprile 2021, il giornalista Andrea Cionci ha pubblicato nel suo blog personale - sul quotidiano Libero - un articolo: "Una possibile strategia di Benedetto XVI ispirata allo specchio del Terzo Segreto di Fatima". Personalmente, ho avuto la possibilità di leggere questo articolo soltanto nella giornata dello scorso martedì 6 aprile.    

Ciò che immediatamente balza all'occhio, è una serie di curiose coincidenze con l'articolo pubblicato sul mio blog soltanto la sera innanzi: "Benedetto XVI. Il segreto di Fatima e la via della Croce". Infatti non si può non restare colpiti dal fatto che coincida anzitutto l'accostamento di Benedetto XVI con il terzo segreto di Fatima. Per quanto mi riguarda, questo accostamento aveva già preso vita da tempo e concretamente, quasi come un'illuminazione, da circa un mese. La nomina di un Ambasciatore per la Pace da parte di Benedetto XVI, avvenuta lo scorso 15 marzo, mi aveva indotta poi ad iniziare a scrivere su un avvenimento che ho ritenuto davvero importante, e mentre continuavo a scrivere, ho continuato anche a riflettere.     

Ho attinto degli spunti di riflessione importanti in merito alla decisione presa da papa Benedetto XVI di rassegnare le proprie dimissioni nel 2013, sul recente libro scritto dal giornalista Peter Seewald: "Benedetto XVI, Una vita", che possiedo e ho letto con particolare attenzione, meditandolo in alcuni punti. 
Così ho voluto riportare all'interno del mio articolo dei passi chiave, come la citazione - a conclusione del libro - del filosofo italiano Giorgio Agamben, che di fatto costituisce un concreto antecedente all'ultimo libro dell'avvocatessa colombiana Estefania Acosta: "Benedict XVI: pope emeritus?", più volte citato da Andrea Cionci nei suoi precedenti articoli.     

Trovo curioso che, oltre allo stesso accostamento fra Benedetto XVI e il terzo segreto di Fatima, coincida anche la medesima citazione del filosofo Giorgio Agamben, che Cionci fa nel suo articolo del 3 aprile, a differenza dei suoi articoli immediatamente precedenti nei quali ricorrevano gli stessi argomenti. Ma la serie di coincidenze non finisce qui. Il giornalista di Libero, infatti, menziona anche la stessa citazione delle parole che Benedetto XVI pronunciò nel 2010 in merito al valore profetico del messaggio di Fatima.    

E ancora, Andrea Cionci riporta anche la medesima citazione, menzionata anche da me, delle parole pronunciate da Benedetto XVI quando afferma: "Le resistenze sono venute più dall'esterno che dalla Curia. La mia intenzione non era semplicemente e primariamente fare pulizia nel piccolo mondo della Curia, bensì nella Chiesa nel suo insieme".         

E ancora ricorrono, nei due articoli, le stesse definizioni di "nemici" della Chiesa (fatto abbastanza nuovo nel lessico adoperato da Cionci almeno negli articoli immediatamente precedenti), Chiesa di Cristo e Chiesa dell'Anticristo.     

Coincidono, a questo punto scontatamente, le conclusioni tratte da Andrea Cionci (e anche da altri studiosi) sul fatto che le dimissioni di Benedetto XVI siano state volute per costringere i nemici di Cristo ad uscire allo scoperto e consentire, nel tempo, un'autentica presa di coscienza da parte della vera Chiesa di Cristo.     

Il mio articolo riporta la data del 5 aprile e si potrebbe dunque concludere che le coincidenze siano frutto del fatto che io conoscessi e quindi presupponessi già l'articolo del giornalista di Libero.     

Tuttavia non è così: se si legge con la dovuta attenzione l'articolo, si comprende che esso è frutto di una meditazione protratta nel tempo e non nell'arco limitato di un paio di giorni. Lo attestano le modalità e la precisione con cui è stato redatto. Inoltre, nel momento in cui ho attinto a ciò che non è mio, e quindi agli articoli antecedenti dello stesso Cionci, non ho mai lesinato la citazione del giornalista, non volendomi assolutamente appropriare di contenuti che non mi appartengono.    

Rimane dunque la stranezza di una serie di coincidenze, a partire dal medesimo accostamento al segreto di Fatima; anche se bisogna sottolineare che i punti salienti nei due articoli: l'identità del "Vescovo vestito di Bianco" e il mistero della Croce, abbracciata silenziosamente da Benedetto XVI, divergono profondamente.     

Sembra proprio, in assenza di altre spiegazioni, che ci si trovi di fronte a una illuminazione comune e a una conseguente speculazione sugli stessi, delicati, temi. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog