Creato da: daniela.g0 il 17/11/2013
Tutela dell'ambiente e della salute

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ultime visite al Blog

daniela.g0acquasalata111Spal.Codigorojunder61g.i.n.o8ernestoandolinaLeggi_la_schedaPenna_Magicacamper1967camillainbluamici.futuroieriloredana49alberto.t1981hardrain61cassetta2
 

I miei Blog Amici

 

 

 
« L'esperto analista farm...Attenzione: i contenitor... »

La FDA ha deciso di autorizzare nuovi booster COVID prima del completamento degli studi sull’uomo

Cari Lettori, come sappiamo l'EMA ha appena dato il via libera all'autorizzazione dei vaccini adattati alla variante Omicron.  

Il Commissario Ue per la Sanità Stella Kyriakides promette già "un'autorizzazione accelerata" e sono attualmente in fase di revisione da parte dell'Ema - o saranno presentati tra breve - altri vaccini adattati che incorporano diverse varianti, come Omicron BA.4 e BA.5.  

Ma risale proprio a pochi giorni fa questo nuovo articolo - pubblicato sul quotidiano internazionale The Epoch Times - tutto da leggere e c'è chi, invece, come il Dr. Pierre Kory, Presidente e Direttore medico della Frontline COVID-19 Critical Care Alliance ed ex capo del reparto di Terapia Intensiva presso l'Ospedale dell'Università del Wisconsin, sta alzando la voce con forza per dire che "affrettare questo nuovo vaccino combinato senza test adeguati o convocare il comitato consultivo sui vaccini serve solo a ingrassare i profitti di Big Pharma".  

E ancora: "Queste aziende sono state completamente assolte dalla responsabilità per il danno che questi vaccini causeranno inevitabilmente, mentre continuano a rastrellare profitti. La FDA sta mettendo inutilmente in pericolo gli americani e deve essere fermata".   

Buona lettura.

 

Una fiala del vaccino COVID-19 della Pfizer a Seattle, Washington, il 21 giugno 2022. (David Ryder/Getty Images)  

 

La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti dovrebbe autorizzare nuovi richiami questa settimana per i vaccini Moderna e Pfizer-BioNTech COVID-19, anche se le aziende non hanno completato gli studi su soggetti umani e senza che il vaccino vada davanti a un comitato consultivo di medici.  

Il processo di approvazione è stato avviato il 28 giugno quando il gruppo di medici che consiglia la FDA sui vaccini si è riunito virtualmente e ha votato per consentire ai produttori di vaccini di modificare i loro richiami vaccinali già approvati per aggiungere un componente Omicron per colpire la variante del virus che ora è dominante negli Stati Uniti.  

Quando è stato raggiunto da The Epoch Times, il presidente ad interim di quel comitato, il dottor Arnold Monto, ha difeso la decisione del panel [riunione di studiosi, di esperti, per esaminare e discutere un problema, n. d. r.].  

"Il problema è che ci vuole molto tempo per organizzare una [riunione] consultiva", ha affermato Monto, professore di Epidemiologia e Salute pubblica globale presso l'Università del Michigan. Ha aggiunto che non è necessario che il comitato consultivo si riunisca sulle richieste di autorizzazione.  

"La conclusione della FDA è stata che i dati erano abbastanza chiari e sulla base di ciò che avevamo raccomandato, stavano andando avanti", ha affermato Monto.  

Il voto è arrivato dopo che il capo dell'Unità vaccinale della FDA, il dottor Peter Marks, ha affermato che i vaccini avevano "indubbiamente salvato molte vite", ma che "la loro efficacia sembra diminuire nel tempo" e non "regge altrettanto bene" di fronte alle nuove varianti.

 

Insegna all'esterno della sede della Food and Drug Administration (FDA) a White Oak, Maryland, il 29 agosto 2020. (Andrew Kelly/Reuters)  

 

Omicron è emersa alla fine del 2021 e si è dimostrata più in grado di eludere la protezione fornita dal vaccino rispetto ai ceppi precedenti. BA.5, una sottovariante di Omicron, è attualmente dominante negli Stati Uniti.  

La FDA aveva affermato di volere nuovi booster per l'ultima variante in autunno e in inverno, quando si prevede che i casi di COVID-19, dopo essere decaduti durante i mesi estivi, aumenteranno di nuovo man mano che le persone si raduneranno più al chiuso. 

Pfizer e Moderna hanno già riportato i dati di studi clinici con vaccini modificati contenenti un componente Omicron BA.1 e a giugno, a seguito del voto del comitato, sono stati incaricati di iniziare a testare i vaccini modificati contenenti un componente BA.4/5. 

Ma quei test non saranno finiti quando i nuovi booster saranno approvati.  

Il dottor Pierre Kory, presidente e direttore medico della Frontline COVID-19 Critical Care Alliance ed ex capo del reparto di Terapia Intensiva presso l'Ospedale dell'Università del Wisconsin, ha criticato l'autorizzazione in sospeso.  

"Affrettare questo nuovo vaccino combinato senza test adeguati o convocare il comitato consultivo sui vaccini serve solo a ingrassare i profitti di Big Pharma", ha detto Kory a The Epoch Times via e-mail. "Queste aziende sono completamente assolte dalla responsabilità per il danno che questi vaccini causeranno inevitabilmente mentre continuano a rastrellare profitti. La FDA sta mettendo inutilmente in pericolo gli americani e deve essere fermata".   

Dati sull'assicurazione sulla vita   

Un recente rapporto sui dati sull'assicurazione collettiva sulla vita pubblicato dalla Society of Actuaries mostra un aumento del 200% dei decessi per le persone di età compresa tra 35 e 44 anni nel terzo trimestre del 2021, nove mesi dopo l'introduzione del vaccino e nello stesso periodo che molte grandi società hanno imposto l'obbligo di vaccinazione. Il rapporto ha utilizzato i dati presentati da 20 delle prime 21 compagnie di assicurazione collettiva sulla vita di termine negli Stati Uniti.  

Alla domanda sul motivo per cui i decessi per tutte le cause tra gli americani sarebbero aumentati dopo l'introduzione del vaccino, il dottor Monto ha rifiutato di rispondere. 

"Penso che non sarò in grado di commentare ulteriormente", ha detto. "Credo che questi vaccini siano salvavita, ed è per questo che è importante farli uscire con una revisione appropriata". 

Gravi eventi avversi sono stati collegati ai vaccini COVID-19, tra cui grave shock allergico, infiammazione cardiaca e coagulazione del sangue. Inoltre, nel luglio del 2021, la FDA ha pubblicato i risultati di uno screening di sicurezza per il vaccino Pfizer-BioNTech che ha rilevato quattro potenziali eventi avversi di interesse: embolia polmonare, infarto miocardico acuto, trombocitopenia immunitaria e coagulazione intravascolare disseminata.  

"Questi quattro eventi potrebbero non essere veri problemi di sicurezza e il metodo di screening non può stabilire che il vaccino li abbia causati", ha affermato la FDA in quel momento, aggiungendo che questi non erano stati identificati come problemi nel Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) .
VAERS, un sistema di segnalazione passiva gestito dalla FDA e dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, mostra 30.479 decessi segnalati a seguito della vaccinazione con i vaccini COVID-19 e oltre 1 milione di eventi avversi a partire dal 19 agosto.  

I pazienti, i familiari e gli operatori sanitari possono inviare informazioni al VAERS descrivendo quello che ritengono possa essere un effetto collaterale di un vaccino. Si ritiene che solo una frazione di tutti gli effetti collaterali venga segnalata al database, con uno studio del 2007-2010 che mostrava che solo l'1% era stato segnalato.  

La FDA non ha risposto alle richieste di commenti per questo articolo.

 

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Ambientesalute/trackback.php?msg=16419367

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963