La Pejo

"LA FARFALLA NON CONTA GLI ANNI MA GLI ISTANTI, PER QUESTO IL SUO BREVE TEMPO LE BASTA"

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

EPPURE SENTIRE (UN SENSO DI TE)

  un senso di te......
 

AREA PERSONALE

 

SONO QUELLA CHE SONO

Sono quella che sono
Sono fatta così
Se ho voglia di ridere
Rido come una matta
Amo colui che m'ama
Non è colpa mia
Se non e sempre quello
Per cui faccio follie
Sono quella che sono
Sono fatta così
Che volete ancora
Che volete da me
Son fatta per piacere
Non c'e niente da fare
Troppo alti i miei tacchi
Troppo arcuate le reni
Troppo sodi i miei seni
Troppo truccati gli occhi
E poi
Che ve ne importa a voi
Sono fatta così
Chi mi vuole son qui
Che cosa ve ne importa
Del mio proprio passato
Certo qualcuno ho amato
E qualcuno ha amato me
Come i giovani che s'amano
Sanno semplicemente amare
Amare amare...
Che vale interrogarmi
Sono qui per piacervi
E niente può cambiarmi

Jacques Prévert



 

 

« Cambio di stagione...chissà... »
 

il mio ego me lo impone

Post n°166 pubblicato il 15 Dicembre 2008 da Sono_la_Peggio

Sono stata citata come autrice e ciò mi riempie di orgoglio...oioiiiiiiii

qui sotto il post che ritrae quanto detto sopra (come me la stò tirando hahhahhaa)

Messaggio N°13
12-12-2008 - 10:16
 
Tags: Ipocrisie
il dimenticatoio

Rieccomi a scrivere.Pare che se non scrivi qui la gente si dimentica di te o ancora peggio ti cancella.Questa cosa mi fà riflettere.Nel tuo percorso di vita allacci dei rapporti d'amicizia più o meno importanti, devi coltivarli è vero altrimenti non crescono ma muiono, ma alla fine di tutto credo che esista un filo invisibile che unisca i sentimenti delle persone. Questo filo non si spezza se il sentimento è vero. Ognuno di noi vive perso nella propria quotidianità che a volte ti rapisce ti porta ad allontanarti o isolarti in alcuni periodi. A volte hai bisogno di raccogliere quei fili sparsi nel vento e fare una sorta in inventario. Li tiri a te e vedi quelli che si sono spezzati e quelli invece che rimangono saldi o meglio ancora così saldi che capisci che mai si spezzeranno. E sono quei fili che ti riempiono il cuore che te lo scaldano, che ti regalano un sorriso dentro un pensiero malinconico.Sono quei fili che ti fanno sentire una persona utile , amata, stimata. I miei fili son tutti lì, tirati in cielo in questo vento d'autunno, che fà cascare le foglie ma fà volare gli aquiloni.

per gentile concessione di Sono_la_Peggio

Capita poco...ma come in questo caso..capita di trovare una tua idea o un tuo pensiero scritto così bene e che ricalca a 360 gradi una tua sensazione che l'unica cosa giusta è riportarla citando l'autore, che ringrazio pubblicamente.

 
Inviato da: umberto63
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/BUTTERFLY/trackback.php?msg=6111321

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
cloudbreak
cloudbreak il 15/12/08 alle 13:57 via WEB
Unn'ho miha inteso....
 
ilcontemascetti0
ilcontemascetti0 il 22/12/08 alle 15:27 via WEB
Morona mia, passo per augurarti i miei più sinceri e migliori auguri per un felice Natale e un Buon anno nuovo. Leo
 
Fa_si
Fa_si il 22/12/08 alle 16:30 via WEB
Tanti auguri di un felice Natale e buonissime feste!
 
saco69
saco69 il 24/12/08 alle 13:07 via WEB
buon natale tutta matta!;)
 
umberto63
umberto63 il 30/12/08 alle 16:23 via WEB
ciao ti mando la ricetta della felicità.... Brace di fuoco di accampamento appena spento Piscio di tigre tenuto almeno una notte al vento 7 capelli di sette uomini raccolti all'alba sopra un cuscino Un pezzo della corteccia dell'albero dove giocavi a nascondino Una moneta di un paese lontano che il nome non sappia pronunciare 4 granelli di terra rossa raccolti nell' africa equatoriale Cuoio tagliato dalla cintura di un prete pieno di tormenti Soffio di donna bellissima coi piedi stanchi e il mal di denti Cinque fili di barba bianca di un vecchio al bar con gli amici di una vita Un frammento di specchio del bagno della stazione da dove è partita La polvere che si deposita dentro all'orlo dei tuoi jeans più amati E l'acqua della pozzanghera del posto dove vi siete incontrati E' un antidolorifico magnifico Tritare mescolare sbattere Tritare mescolare sbattere 3 gocce di sputo di donna incinta di un uomo che non la ama Una piuma del collo di un pappagallo chiuso nello zoo di roma Un centimetro quadrato del giornale uscito per il tuo decimo compleanno Un pezzetto di carta bruciata di un petardo di capodanno Tre gocce di sudore di un maratoneta a inizio carriera Un pò di acqua dove una mamma ha lavato i piatti ieri sera Un frammento della tua prima pagella di prima elementare L'orario degli aerei dell'anno che sta per cominciare La pallina del fischio dell'arbitro un pezzo di tappo di spumante Una pagina del libro di scienza di cui non sai niente Un filo di erba dove sopra è passato da poco un leone E la freccia che abbassa il volume al telecomando della televisione E' un antidolorifico magnifico Tritare mescolare sbattere Tritare mescolare sbattere La polvere depositata nel filtro dell'aria condizionata di una centrale di polizia il giorno dopo una grande retata 12 petali della rosa che hanno sedotto una corteggiata Mettici anche un chicco di sale di una tua lacrima evaporata Il biglietto del concerto dove hai capito che la vita è bella Schiuma di birra olio d'oliva una foto astronomica di una stella Sangue fresco di una ferita olio di fegato di caimano Quello che resta dopo una lotta sotto le unghie della tua mano Polvere di computer zampe di ragno tre euro in fishes del casinò Gomma di ruota spalmata a terra nella ripresa dopo uno stop Merda di lupo di un altopiano bianco di striscia pedonale Il polline di un fiore portato alla tua nonna in ospedale E' un antidolorifico magnifico Tritare mescolare sbattere Tritare mescolare sbattere L'ultima pagina di Pinocchio la prima pagina dell' ecclesiaste Il nastro arricciato che la domenica lega il vassoio delle paste Pietra grattata del partenone gancio che fissa il reggiseno Tre gocce d'acqua del tuo bicchiere raccolte quando è mezzo pieno Tritare mescolare sbattere
 
Merk9
Merk9 il 18/01/10 alle 12:54 via WEB
parole sante la peggio (daglieee!!)...vedi ti spiego una cosa: la maggior parte dei contatti che abbiamo in rete non e' alla nostra prossimita' spaziale, internet e' efficace nel mantenere rapporti che si perderebbero nell'impossibilita' di un incontro fisico. le persone vanno online e offline, spostano i loro interessi, non rivelano necessariamente la propia identita', usano la rete come loro manifestazione sociale. internet gioca un ruolo fondamentale nella conoscienza e nel mantenimento di contatti, le persone costruiscono i loro network sulla base dei loro progetti e affinita'. quando tra i contatti, il livello di interesse si abbassa, le forme di relazione possono diventare labili fino a scomparire, uno degli aspetti negativi della socializzazione online e' propio la sua fragilita' ed instabilita'. la maggior parte dei legami sono deboli, , ma non per questo non sono fonte di nuove esperienze, informazione, comunicazione e piacere. alla prossima... un bacioneeee
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: Sono_la_Peggio
Data di creazione: 20/02/2007
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Sono_la_Peggio
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 48
Prov: PO
 

LEGGE DELLA COMPRENSIONE MASCHILE

ci sono solo tre tipi di uomini

che non capiscono nulla delle

donne: i giovani, i vecchi e

quelli ni' mezzo!

 

ULTIMI COMMENTI

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

quiquoqua17LolieMiufranco_cottafavidittaturadelpensieroBel.Bastardoviaggiatoreincamminoangelo_blu240antoniocastaldo_1960salvatore.reSexAndTheCitydglprincesssweettuttosevuoiSono_la_Peggiosubmarine80