CONTROSCENA

Il teatro visto da Enrico Fiore

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

 

« Carlo Giuffré e la giacc...Se Pirandello finisce in... »

Montesano, amarcord con sentimento

Post n°535 pubblicato il 15 Febbraio 2012 da arieleO
 

Volete sapere come si fa a mettere in scena un amarcord di un paio d'ore senza cadere nelle sabbie mobili della retorica soporifera, dell'esibizionismo indisponente e della nostalgia paralizzante? Beh, andate all'Augusteo: ve lo dimostrerà Enrico Montesano col suo nuovo show «Buon compleanno».
   In esso, per festeggiare i quarantacinque anni di carriera, Montesano si lancia in una velocissima carrellata fra i vari generi (dal varietà alla commedia musicale) che ha praticato e i vari personaggi (da Torquato il Pensionato a Rugantino) che ha inventato o interpretato in teatro, al cinema e in televisione. Ma, per l'appunto, come arriva al risultato di cui sopra, che ha francamente del miracoloso?
   Certo, ci arriva in virtù di una tecnica e di una versatilità espressiva non comuni, che gli consentono di padroneggiare con uguale bravura la prosa, il canto e persino il ballo. Vedi, tanto per fare solo qualche esempio, l'imitazione di Buscaglione e Claudio Villa, la scena con Lady Anna dal «Riccardo III» di Shakespeare, l'improvvisazione sul «Gastone» di Petrolini. Ma il risultato miracoloso di cui dico è partorito specialmente da un'idea, a sua volta straordinaria.
   Il ricordo, se bloccato in sé, di solito produce, appunto, retorica, esibizionismo e nostalgia; ma se, come sfrangiandosi, esce da sé attraverso tutta una serie di dissolvenze incrociate in rapida successione, allora diventa un catalizzatore di emozioni, e di emozioni non codificate.
   Insomma, e per riassumere il discorso in termini elementari, «Buon compleanno» è un sapiente mélange di comicità irresistibile e di tenera, umbratile poesia. Per quanto riguarda la comicità, citerei lo strepitoso pezzo della processione di paese, in cui Montesano interpreta tutti i personaggi vivi o inanimati in campo, dal Santo di turno ai principali strumenti della banda; e per ciò che attiene, invece, alla poesia, cito la sequenza della passeggiata notturna per Roma, che esemplifica al meglio l'applicazione dell'idea predetta.
   Montesano parte da un ricordo circoscritto, quello delle botteghe artigiane di via Margutta, e a poco a poco, quasi senza parere, si allarga alla visione di un intero mondo, popolato di figure mitiche quali Fellini e la Masina, Patroni Griffi, Gigi Magni, Nanni Loy, Panelli e la Valori, Mastroianni, Garinei e Giovannini, Fabrizi...
   Sì, «Buon compleanno» è anche (e non è l'ultimo suo merito) una dichiarazione d'amore.

                                                   Enrico Fiore

(«Il Mattino», 31 gennaio 2012)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: arieleO
Data di creazione: 16/02/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

defranceschi.chrisasc.ferraraasdiwalgiugnolifabrizioherzwehrcomp.robyelena.licausiokgirlgiuseppina.farinaparenteartesonia.riccomedeur2010MrFantastic70puelkerollie0
 

ULTIMI COMMENTI

solo tu beppe puoi interpretare questi personaggi...
Inviato da: roberto
il 11/12/2013 alle 16:45
 
Cara Floriana, anche per me è stato un piacere incontrarLa....
Inviato da: arieleO
il 12/11/2013 alle 09:39
 
Caro Maestro Fiore, condivido ( per quello che vale) la...
Inviato da: floriana
il 11/11/2013 alle 19:40
 
Cara Francesca, innanzitutto la ringrazio per...
Inviato da: Federico Vacalebre
il 16/10/2013 alle 17:14
 
Gentile Francesca, credo che nessuno possa risponderLe...
Inviato da: arieleO
il 16/10/2013 alle 17:10
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom