CONTROSCENA

Il teatro visto da Enrico Fiore

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2012 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Messaggi di Ottobre 2012

Un Pulcinella che odia la serenata

Post n°618 pubblicato il 07 Ottobre 2012 da arieleO
 

Se nell'ambito della tradizione culturale d'impronta contadina Pulcinella era una di quelle che tecnicamente si definiscono «maschere-anima di morto», con Petito il suo carattere demoniaco, trasferito completamente in questo mondo, diventa - rispetto al contesto urbano capitalistico e all'ideologia che lo connota - un indiscutibile e irriducibile segno di opposizione. E ce ne fornisce una prova esaustiva «'O Paparascianno», la commedia che, in un allestimento diretto da Laura Angiulli, apre la stagione della Galleria Toledo dopo il debutto nella sezione autunnale del Napoli Teatro Festival Italia.
   Basta considerare il modo in cui Pulcinella - qui chiamato a sventare i piani di Ambruosio, che vuol maritare la figlia Rita, innamorata di Frongillo, col vecchio e brutto (ma ricco) Paparascianno del titolo - smonta nella prima scena, e dunque in una scena collocata in posizione fortemente icastica, un archetipo sentimentalistico del calibro della serenata. Finisce, dice, o a mazzate o con sbattute di finestre e balconi o con il lancio di qualche vaso. E bella e significante è l'idea della Angiulli di affidare la serenata di Frongillo a un coro tutto in nero che - affogandoli in una figuratività da Kabarett espressionistico - richiama, insieme, Brecht, Beckett e Ionesco.
   Poi, però, alla regia lo spettacolo sfugge di mano. E tanto a partire dalla resa vocale del testo da parte degl'interpreti: c'è chi, poniamo, adotta la pronuncia corrente del napoletano, chi si compiace delle cadenze di Torre Annunziata e chi riproduce tal quale lo scritto, dimenticando (e davvero non è questione di secondaria importanza) che Petito, semianalfabeta, metteva sulla carta non i codici e le strategie della sintassi e dell'ortografia, ma solo la rappresentazione grafica dei suoni che si sarebbero sentiti sul palcoscenico.
   Ovviamente, per giunta, tale disparità si riflette dal piano vocale su quello formale. Gli attori in campo, tutti molto bravi, dimostrano grande impegno e altrettanta precisione, ma se ne vanno ognuno per conto suo: sempre per fare qualche esempio, Mariano Rigillo (Pulcinella) punta sulla stilizzazione, Marcello Romolo (Pescebannera) e Tonino Taiuti (Paparascianno) si attestano sul versante della macchietta e Alessandra D'Elia (Gesummina) ha guizzi nevrotici da marionetta disarticolata. Evidentemente, si tratta anche di una conseguenza del non indifferente salto generazionale (e di percorso, di scuola e di carisma) fra i più anziani e i più giovani componenti del cast.
   Per concludere, Laura Angiulli dovrebbe ritrovare la lodevole capacità di storicizzazione che dispiegò al suo primo approccio a Petito, l'allestimento, tre anni fa, de «Le dame vienesse Le dame napolitane Le dame apostice».

                                                            Enrico Fiore

(«Il Mattino», 7 ottobre 2012)

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: arieleO
Data di creazione: 16/02/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Ficone1400leo00marcoalfa4delynnoasc.ferraradefranceschi.chrisasdiwalgiugnolifabrizioherzwehrcomp.robyelena.licausiokgirlgiuseppina.farinaparenteartesonia.ricco
 

ULTIMI COMMENTI

solo tu beppe puoi interpretare questi personaggi...
Inviato da: roberto
il 11/12/2013 alle 16:45
 
Cara Floriana, anche per me è stato un piacere incontrarLa....
Inviato da: arieleO
il 12/11/2013 alle 09:39
 
Caro Maestro Fiore, condivido ( per quello che vale) la...
Inviato da: floriana
il 11/11/2013 alle 19:40
 
Cara Francesca, innanzitutto la ringrazio per...
Inviato da: Federico Vacalebre
il 16/10/2013 alle 17:14
 
Gentile Francesca, credo che nessuno possa risponderLe...
Inviato da: arieleO
il 16/10/2013 alle 17:10
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom