DIAMONDS

Dove le parole finiscono, inizia la musica.( H. Heine )

 
 
 

BUONA GIORNATA!!!

telecomandoLe donne farebbero pazzie per un

telecomando cosi.... apri la foto

Di:MIKU

  

 

VIVERE è la cosa più rara al mondo, la maggior parte delle persone si limita ad esistere...O.Wilde

Image Hosted by ImageShack.us

 

MAGICA...

La mia magica bellissima città

Image Hosted by ImageShack.us

mantova 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

palazzo te 

 

 scaricare

 

 

  

Nel mondo esiste sempre qualcuno che attende qualcun'altro, che ci si trovi in un deserto o in una grande citta'. E quando questi due esseri si incontrano, e  i  loro sguardi si incrociano, tutto il passato e tutto il futuro non hanno piu' alcuna importanza.

Esistono solo in quel momento e quella straordinaria certezza che tutte le cose sotto il sole sono state create dalla stessa Mano: la Mano che risveglia l'Amore e che ha creato un'anima gemella per chiunque lavori, si riposi e cerchi i propri tesori sotto il sole.

Perche', se tutto cio' non esistesse,non avrebbero piu' alcun senso i sogni dell'umanita'.

PAULO COELHO 

 

RIFLESSIONI

  

La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro, leggerli

in ordine è   VIVERE...sfogliarli a caso è   SOGNARE...

 

FACEBOOK

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

« Buongiorno e buona setti...catene »

Emozionando

Post n°629 pubblicato il 01 Giugno 2011 da aaarrr_2007

Leggetela tutta per favore


Una donna, vestita sobriamente, con il volto triste, entrò in un negozio, si avvicinò al padrone e umilmente gli chiese se poteva prendere alcuni alimenti a credito.
Con delicatezza gli spiegò che suo marito si era ammalato in modo serio e non poteva lavorare e i loro sette figli avevano bisogno di cibo.
Il padrone non accettò e le intimò di uscire dal negozio.
Conoscendo la reale necessità della sua famiglia la donna suplicò: "Per favore, signore, glielo pagherò non appena posso".
Il padrone ribadì che non poteva farle credito, e che lei poteva rivolgersi ad un altro negozio.
In piedi, vicino al banco, si trova un giovane sacerdote che aveva ascoltato la conversazione tra il padrone del negozio e la donna. Il sacerdote si avvicinò e disse al padrone che avrebbe pagato quello che la donna avrebbe preso per il bisogno della sua famiglia, allora il padrone con voce riluttante, chiese alla donna: "Hai la lista della spesa?". La donna disse "Si, signore".
"Bene" disse il padrone "metta la sua lista sul piatto della bilancia e le darò tanta merce quanto pesa la sua lista".
La donna esitò un attimo e, chinando la testa cercò nel suo portafoglio un pezzo di carta, scrisse qualcosa e poi posò il foglietto su un piatto della bilancia. Gli occhi del padrone e del sacerdote si dilatarono per lo stupore, quando videro il piatto della bilancia, dove era stato posato il biglietto, abbassarsi di colpo e rimanere abbassato.
Il padrone del negozio, fissando la bilancia, disse: "E' incredibile"
Il sacerdote sorrise e il padrone cominciò a mettere sacchetti di alimenti sull'altro piatto della bilancia. Pur continuando a mettere molti alimenti, il piatto della bilancia non si muoveva, fino a che si riempì.
Il padrone rimase profondamente stupito. Alla fine, prese il foglietto di carta e lo fissò ancora più stupito e confuso... non era una lista della spesa! Era una preghiera che diceva: "Mio DIO, Tu conosci la mia situazione e sai ciò di cui ho bisogno: metto tutto nelle tue mani!".
Il padrone del negozio, in silenzio, consegnò alla donna tutto ciò che aveva messo nel piatto della bilancia. La donna ringraziò e uscì dal negozio.
Il giovane sacerdote, consegnando una banconota da 50, disse al padrone: "ORA SAPPIAMO QUANTO PESA UNA PREGHIERA"


........Il nome di quel sacerdote era: KAROL WOJTYLA.

papa

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: aaarrr_2007
Data di creazione: 04/02/2008
 
 

 

 

 

C'era una stella che danzava

e.... sotto quella sono nata io

(William Shakespeare )

orologio

 

ULTIME VISITE AL BLOG

marinovincenzo1958Brimbrilla88Un_vagabondo01tizzi.kigattoselavaticoDolciKreazioniil.mio.viaggiolaurarenzirmfranco_cottafaviJackdaniel.salogicostudsolaaarrr_2007skin.v
 

ULTIMI COMMENTI

TANTI AUGURI BACI
Inviato da: gattoselavatico
il 16/03/2018 alle 21:22
 
buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 16/03/2016 alle 07:44
 
Un saluto..per augurarti..buona vita..ciao lella
Inviato da: nerevi
il 16/03/2013 alle 11:23
 
Ciao Emy è quasi un anno che manchi ma dove sei!!!! tutto...
Inviato da: esmeralda_19
il 29/10/2012 alle 22:23
 
Emy dove sei??? io sto aspettando..come avevi...
Inviato da: nerevi
il 14/06/2012 alle 18:58
 
 

 

 

Image and video hosting by TinyPic

PREMIO "SENSIBILITA' E PRESENZA"

grazie a fraama, esmeralda_19. okkiverdigg 

  Grazie Luigi!!!

Grazie Wolverine781

Grazie Roby 

Grazie a Esmeralda_19

 

 Nila 1962 -okkiverdigg-biancoangeloms slogicato

 

 
Un professore di filosofia sale in cattedra e, prima di iniziare la lezione, toglie dalla cartella un grande foglio bianco con una piccola macchia d'inchiostro nel mezzo.
Rivolto agli studenti domanda: "Che cosa vedete qui?".
"Una macchia d'inchiostro", rispose qualcuno.
"Bene", continua il professore, "così sono gli uomini: vedono soltanto le macchie, anche le più piccole, e non il grande e stupendo foglio bianco che è la vita".
(V. Buttafava)


 

Come un pessimo attore in scena
colto da paura dimentica il suo ruolo,
oppur come una furia stracarica di rabbia
strema il proprio cuore per impeto eccessivo,
anch'io, sentendomi insicuro, non trovo le parole
per la giusta apoteosi del ritual d'amore,
e nel colmo del mio amor mi par mancare
schiacciato sotto il peso della sua potenza.
Sian dunque i versi miei, unica eloquenza
e muti messaggeri della voce del mio cuore,
a supplicare amore e attender ricompensa
ben più di quella lingua che più e più parlò.
Ti prego, impara a leggere il silenzio del mio cuore
è intelletto sottil d'amore intendere con gli occhi.
                                                                 

                                                                       William Shakespeare

 
Citazioni nei Blog Amici: 34
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom