Creato da salvatore.oppesidano il 26/04/2009

VERSIPERSISPARSI

Laboratorio di sensazioni pioneristiche per future canzoni

 

 

Gennaio dolce

Post n°60 pubblicato il 11 Febbraio 2012 da salvatore.oppesidano

Adesso basta fracasso anche se nel cuore mi è rimasto un sasso, devo suonare magari danza rimbalza e si lancia via da me o rilancia,boh!

Se il segreto per progredire è iniziare, sono già all'opera per demolire tutto quello deciso dal nuovo ordine mondiale. Mi appassiona più che altro la decrescita e la conciliazione con il pianeta ,vedo un alba rivoluzionaria sulle macerie di un mondo governato da cuori e menti completamente anestetizzati ,quindi oramai pericolosi ed inabili a nutrire le necessità delle persone delle civiltà,della terra e soprattutto dello spirito.

Alla fine la sera ricade e s'addensa avvolgendosi tutta sulla solitudine del cuore ,eppure non si è risparmiato aprendosi alle vertigini e cercando l'incendio ma si vede che la buona volontà non basta

Ma non l'hai sentito l'odore di Dio? Ma insomma dai! Non di quello che viene raccontato dalle favole sacre ma quello da cercare senza fine perché è l'unica cosa che ci rimane....

La mantide salita sullo stelo più alto per gustare lo stupore non ha prezzo.....

L'abbaglio preferisco che rimanga nel dubbio mi ritiro nel silenzio per paura  di fare un goffo buco nell'acqua  perché odio sapere che le sensazioni si siano presi gioco di me. Libero le voglie del cuore seminandole nel solco di una preghiera nel cielo.

Abbi cura e provvedi ad ogni fame che senti da dentro perché è un urlo che arriva direttamente dalla tua divina esistenza senza passare da moderatori vari delle tue idee o censure dei tuoi punti fermi, fai conto che sia come un sogno nudo catapultato nella realtà con tutto il suo disagio da colmare....

Ferito dalla tua bellezza confido in un tuo celere colpo di grazia sferrato con lucidità per farmi fuori una volta per sempre ,che io possa guarire i miei pensieri dall'infezione in corso....

 

Delucidazione

Se vuoi sapere il perché posso dirti

che sei il posto meno indicato per essere abitudine,

in te vive la curiosità che è pur sempre la fame della conoscenza.

Il tuo fare e dire m'intriga come

la più bella musica da scrivere a quattro mani.

Mi piacerebbe essere il grano macinato dai tuoi denti

per avvelenarti quotidianamente d'amore.

Anche tu porti la tua maschera come del resto tutti non puoi negarlo,

la mia offerta è un luogo dove assolutamente bisogna togliersela.

Vedo nel tuo volto il tempo nemico che a volte fa fare scelte affrettate,

corri sempre come il vento per non pensare a te.

Non affronti mai la tua ombra rimandi sempre

ma prima o poi dovrai accenderla per risolverti..

Potrei andare avanti e magari invitarti alla festa dei desideri

ma farei un'inutile forzatura di quello che deve accadere.

Se nelle tue preghiere ci sono come un immagine adorabile

non commettere il delitto di tenerlo nascosto

perché tu sei una presenza costante nelle mie.

Se vuoi sapere il perché

apri le braccia ed ascoltami il cuore!

****************************************************

Procurati un libro vuoto con la completa assenza di sillabe, comincia ad immaginare e scrivi ciò che vedi con l'inchiostro dei tuoi sogni che non si sa mai che qualcuno li sta già cercando......

Complimenti per il tramonto di questo giorno di Gennaio ancora una volta stranamente dolce ed irriconoscibile e grazie alla mia finestra che si apre alle Alpi che ha reso possibile l'evento gustando una tisana scaccia pensieri....

Sei indecifrabile come un aquilone con le sue traiettorie che trapassano l'anima suonando corde nel cuore per l'incanto che dà il tuo portamento.Non passa più sai se cerco di capire mi distruggi ogni volta....

Nel parco giochi ghiacciato vicino al cimitero sentivo due fantasmi che parlavano di ricordi quando le loro bocche erano in carne e limonavono duro.Non mi prendete per spione io vado lì solo quando sono nei paraggi e mi scappa la pipì.......

Mi girano talmente veloce che sto tornando indietro nel tempo ......

Perdonatemi Poeti se oso cantare le vostre parole, non lo faccio per vanità credetemi ma è il mio modo per cercare di contemplare e capire la loro bellezza......

Fasto prelibato per la mia gioia scatena in me il furore sacrale dei sentimenti ,coinvolgi nel turbine della loro nobiltà il suo fuggevole andare, che possa fermarsi qualche istante e sentire la stessa vertigine all'unisono....

Vorrei capire quello che c'è da capire perché se è vero quello che penso bruceremo le nostre maschere in un incendio per guarire le nostre ombre........

Non ho mai avuto paura del buio ma che potesse esserci qualcuno nell'oscurità.....

Se t'ostini costa perchè diventi fragile e non puoi permetterti di cadere, quindi mollati  diventa agile e divertiti a rimbalzare.....

Boh!Ora un giro all'inferno si può anche fare dato che non ho nessuna infezione d'amore.......

 

 
 
 

Dicembre

Post n°59 pubblicato il 11 Gennaio 2012 da salvatore.oppesidano

Se è solo un pizzico di invidia non demonizzarla

perché ha la sua funzione,

prendila come un sentore dell'animo che esorta a migliorarsi.....

 

Mi sa che i sentimenti nascono dall'emozioni

forse è per questo molto difficile rimuoverli dalla memoria ........

 

Spietato con sé stesso.....

 

Cala l'ombra smisurata della sera,

il consumismo si infervora accendendo i centri commerciali

e le lampare natalizie artificiali

 ostentando l'improbabile ed illusoria supremazia sulle tenebre.

L'infinito intanto ringrazia

e se la spassa improvvisando amplessi

 con l’umana stupidità'

che si fa fare di tutto

licenziosa come una puttana.

 

Da quando ho perso il tuo cammino

il cuore ha smesso di sognare

 e si tuffa sempre nella musica.....

 

Fai pure dei segnali di fumo

per fammi capire qualcosa ,

dammi anche solo un gesto un segno da interpretare

 che io possa discernere il gusto della sconfitta finale

o della gioia rivoluzionaria...

 

Cosa è giusto sbagliato senza riuscire a cavarsi fuori

come intrappolato nell'inutile

 rendendosi conto di essere inconcludente

 e quindi un deciso vaffanculo inalberato a pieni giri.....

 

Sentirsi di vetro e non potersi più permettere di cadere

mentre martellate di tecnici picchiano

sull'integrità morale

dei semplici e degli onesti ......

 

 

 

 

C'era una volta un mostro che decise

 di cercare una compagna per condividere la vita,

dandosi subito da fare s'imbatté in un'affascinante mostra

ma appena entrò per ammirare la sua bellezza

la gente si spaventò chiamando subito le forze dell'ordine

che lo uccisero,e fu così che il mostro morì d'amore......

 

Ebbene si!

E' tutto addormentato nel sole ,

nessuno ha il coraggio di aprire gli occhi

 c'è troppa luce e potrebbe essere fatale conoscere la verità......

 

Comunque non c'è scampo per un albero ,

se si fa una sega muore......

 

Le moltissime foglie morte dei platani

ancora attaccate ai rami

non si accorgono della loro inutilità

e che il loro tempo è scaduto ;

un po’ come il geriatrico al potere

che sta tracciando le nuove regole del futuro

per proteggere al meglio i loro imperi piazzati

ma che loro stessi non vedranno mai......

 

Precipita il tempo trascinandoci nell'abisso

avido e senza pietà

mentre penso che la tua tempesta

era pur sempre un turbine di dolcezza

 che il mio cuore succhiava di nascosto clandestinamente.

 Non è cambiato niente le stelle sono sempre al loro posto

come i nostri punti fermi

che ci hanno preso in ostaggio negandoci a vicenda......

 

In qualche modo devo riuscire ad esplodere;

cadere in un altro inverno

 senza un sole da abbracciare ancora una volta

c'è il rischio di morire di freddo......

 

 

 

 

 

Fu nella notte gelida che ci strofinammo

accendendo una lampada che esaudì ogni nostro desiderio

sgorgando in una sorgente d'amore inattaccabile

 per il freddo gelido dell'abisso infinito.

 

E’ inutile ogni volta non è la volta buona

forse per questo le favole iniziano con "c'era una volta..."

perché non c'è più una volta........

 

Il tuo pacco di Natale è pieno di Demoni

non lo scarto nemmeno

non so neanche dove buttarlo

se nei rifiuti soli urbani o nell'organico ,

quasi quasi prima lo immergo nell'acqua santa

per vedere se esplode qualcosa.........

 

Crede alla luna che gli parlò di un arcobaleno nella notte

disposto a sorreggermi ovunque

 in cambio del mio inesauribile stupore per la sua bellezza....

 

Steso Kappaò perché l'attesa in dirittura finale è un tumulto per l'anima

che fa sentire il battito del cuore in testa

 tra pensieri radiosi trionfanti

 e altri divorati dall'ombra.

Veno male che l'anno sta per finire

offrendo una scelta ed un inizio niente male

 magari da piacevoli capogiri.....

 

Sento che c’è nell’aria

 qualcosa che mi piace

Ho sognato il tuo abbraccio

sconfinando nel mondo

E non c’era bisogno

di ali e di cielo

Per volare con il cuore

In qualcosa che credo

 


 
 
 

..

Post n°58 pubblicato il 16 Dicembre 2011 da salvatore.oppesidano

Novembre 

 

Il tuo forse era un fuoco accogliente quello giusto per iniziare a scrivere un libro, sai tra fisime date alle fiamme di un focolare tutto può andare oltre gli occhi ed immaginare quello che vuoi......

 

nella stessa vena in cui sgorgava un sentimento di amicizia c'era anche qualcos'altro di defilato che germinava vertigini dentro me senza accorgermi; ora capisco perché è da un po’ di tempo che non riesco a svuotare del tutto il cuore anche se mi ci metto d'impegno ......

 

la misura è colma e trabocca, mi fai splendere e mi rabbui in pochi istanti come se fossi l'incanto malfermo di una bellezza smarrita che approfitta della mia solitudine.....

 

Nella passeggiata alberata stillicidio della pioggia sulle foglie gialle che cadono arrese come banconote o come cuori in perfetta solitudine. Resto a guardare le discese in verticale camminando sulla strada oramai ricoperta di vegetale .Ricordo il tuo sorriso patito in preda a batticuori e un rapido rifugio nell’ansia che ti ha tenuto nell’ombra ;tutta colpa di quella luce che ami…..

 

la notte pulirà la mente passando attraverso sogni di vivi di morti ,dove non sarà per niente chiaro tutto quello che succede.Si faranno magari molti incontri di persone care o sconosciute di amori persi o da prendere al volo ,potrai tuffarti nel fuoco per farti passare la sete o bere un fiume per spegnere il fuoco che tieni dentro ;praticamente puoi fare quello che ti pare mentre stai a riposare quindi buona notte!

 

 

Un governo di responsabilità nazionale,incalzati dallo Spread-Follia?Non potete più nascondere la collezione eccezionale di scheletri negli armadi che avete ognuno di voi......

 

Quante cose invisibili destano il tuo animo amando l'assente,lo hai fatto un censimento? Chi è che congela ogni tuo respiro di passione gelando l'arte che puoi generare;ma chi si crede di essere!

 

certo che mangiare un melograno fa venire il buon umore,tutto quei chicchi rossi lucenti attaccati a quella intercapedine vegetale spugnosa da rimuovere con le dita che sembrano perle preziose da ingerire come qualcosa di magico.......

 

 

Novembre apre la porta al freddo mentre un lume chiaro di luna piena
dona al crepuscolo un silenzio splendente amato dai gatti e dai vicoli ciechi.

 

 

Precipita un sogno nell'ombra del cuore e un fremito si flagella urlando contro i sensi di colpa per non essere riuscito a stendere un tappeto per accogliere il tuo cammino e tutto quello che sei. Naufrago e sprofondo nel cruccio ma ti sorreggo ovunque perché sei pur sempre bellezza per chiunque.....

 

il nulla dentro di me si nutriva del tutto ch'eri tu ,ora che rifletto davanti ad uno specchio i miei pensieri muoiono di fame e non so più cosa fare......

 

dove posso fuggire affinché si spenga il fuoco del rammarico alimentato dal silenzio nel braciere della solitudine ,forse dovrei incasinarmi la vita in luoghi rumorosi ed affollati senza cercare un senso come fa la schiuma....

 

 

Siamo pur sempre tutti dentro il nulla ed è inutile qualsiasi cosa ,non lo riempiremo mai perché è insaziabile come la verità ;quindi soddisfati nel cercare senza fine prima che il drago dirotti su di te......

 

se non fate i bravi vi aumentiamo lo Spread!Capito!

 

ti sembra strano che io non ho mai avuto un cane?Se fossi cane ma anche qualsiasi altro animale non vorrei avere per nessun motivo padroni o altri derivati ....

 

Perché non mi dai lezioni per impararti a memoria per sentire il tuo spirito dentro sempre d'aiuto ad annullare ogni difficoltà che incontro nel giorno.....

 

 

non sono responsabile di quello che faccio quando improvviso forse per questo riesco a fare cose che mai avrei pensato di riuscire a fare ;forse non sono io ma magari tu che mi tiri fuori da me......

 

 

perdo forse troppo tempo ad andare in cerca di aforismi per dare una sentenza alla mia identità, ma quello che capisco e non capisco sono tutte le attenzioni che ti do anche se non ci sei.Pare chiaro il fatto che ti vorrei chiamare amore;ma non posso!!!! Non c'è corrispondenzaaaaaaaaaaaaaaa!

 

umore da lupo senza branco passi nella neve pesanti, improvvisa fede vertiginosa dirottata tutta sulla follia mentre ogni battito di cuore batte in testa frantumando i buoni pensieri sopravvissuti uscendo dagli occhi che si difendono dal freddo con lacrime calde ....

 

Quando penso che non ce l'ho sento l'urlo minaccioso del nulla come essere nel fiato minaccioso di una arpia sul collo pronta a farmi fuori.Vedevo la salvezza nel tuo sorriso anche se non ti ho mai conosciuto per potermi almeno deludere e finire di credere alle buone impressioni ma si vede che il destino vuole che continui a cantare come sempre per cacciare via la paura....

 

hai chiuso la porta per impazzire in compagnia del tuo amato tormento gestito da demoni che giocano a carte sulla tua anima.....

 

brucio male e me ne accorgo dalle Muse che mi hanno abbandonato forse offese per la mia oramai collaudata routine ...

 

Quello che vorrei è un’esplosione dentro che sbaragli tutti i miei punti fermi per ritrovare quell'intensità della vita tipica di quando sembra tutto nuovo.....

 

passò troppo tempo senza decidere ed il suo desiderio indossò il vestito ufficiale del rammarico...

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

......

Post n°57 pubblicato il 16 Dicembre 2011 da salvatore.oppesidano

Ottobre

 

Se ti penso il mio cuore urla di fame e mi sbrigo a dargli in pasto scenari immaginari che ci vedono impegnati a condividere armonie.....

 

le mie ali per volare ce l'hai tu non te l'ho ancora chieste perché quel sacro giorno che ti accorgerai di averle abbracceremo il mondo portandolo a spasso nell'universo....

 

 

Il vulcano di parole non riusciva a fermarsi, la pioggia impazzita di sillabe luccicava nell'aria notturna sfidando la bellezza delle stelle e mentre cadevano come desideri qualcuno apriva le braccia e le accoglieva nel suo petto per coccolare la bellezza....

 

dopo aver imparato i tuoi colori a memoria mi rendo conto che non è servito a niente perché non sei mai reale ma solo come t'immagino ........

 

 

mi accesi di vita trovandomi nel mondo a succhiare nutrimento in un abbraccio d’amore,sinceramente non ho capito dove sia l’entrata figuriamoci poi se tento di capire dov’è l’uscita?So solo che verrò scaraventato fuori dal mondo in un naturale processo di eliminazione

 

La via di uscita dalla catastrofe è sapere che ci sei e prima o poi scoprirai che la mia offerta è come l'acqua potabile......

 

nascondi dentro i tuoi sogni in un posto sicuro chiuso in uno scrigno il desiderio più prezioso che hai ,quello del giro di volta che risolve l'urgenza e tutto intorno a te. Beato chi ha il mazzo di chiavi per aprire i tuoi occhi le tue braccia ed il cuore per scorrere nel flusso del tuo sangue e raggiungerti in pieno a lottare per tutto quello che vuoi.

 

 

in cerca di fantasmi che aiutino ad ampliare la soglia della percezione e visualizzare il rimedio che occorre per oltrepassare i propri limiti resi invalicabili dalle convinzioni dei punti fermi....

 

momento indecifrabile, una sorta di inazione, un elastico a riposo senza tensione ; eppure c'è un inquietudine corrosiva, preludio a qualcosa che deve esplodere......

 

precipito nel vuoto e mi sfracello insieme allo spazio ed il tempo sprecato sognando di te

 

prima scateni l'incendio poi ti ritrai nascondendoti nel freddo costringendomi a spegnerlo in un modo o nell'altro prima che causi danni, nel frattempo ti perdo ancora una volta come le parole nel vento

 

niente da fare mi manca l'arte per la strada che porta a te.....

 

un tuo abbraccio mi farebbe sciogliere nel flusso del tuo sangue ne sono quasi certo.......

 

Sei stata come un arcobaleno incontrata per puro caso e dopo avere gustato lo stupore sei sfumata senza darmi il tempo di dipingere il desiderio con i tuoi colori;ora che si avvicina l'inverno è tutto più difficile ma un tuffo immaginario nel tuo sorriso è qualcosa di ricorrente nei miei pensieri.......

 

Scopro nelle tue gestualità l’urgenza che hai come qualcuno che sta spiando il tuo volto allo specchio nelle tua solitudine ed il riflesso della tua bellezza m’illumina dentro perché quello che vedo è l’idea che hai di me, ma forse sto solo sognando.......

 

chissà se quello che pensi e quello che penso io e chissà se quello che vorrei fare lo vorresti fare anche tu. Chissà chissà ,chicchirichi!!!!!

 

Ora lo spettacolo sono le Alpi dai contorni definiti e scanditi da un cielo arancio che brucia il suo margine minuto per minuto dandosi in pasto all'imminente crepuscolo.

 

ritrovarsi per caso da qualche parte a condividere la stessa follia ed essere investiti da stupore chiedendosi perché non è successo prima......

 

sono dentro un ombelico, bello da vedere da immaginare per certi versi anche subliminale ma così non si va da nessuna parte......

 

cadere in mania di fantastiche visioni dopo aver deviato strada per non incontrarti nel timore di non reggere ed affrontare la tua fulgida presenza come un giullare innamorato di una principessa che non osa guardarla....

 

 

ammetti il caso che siamo due galassie che entrano in collisione magari succede quello che deve accadere.....

 

Perché sei da tutte le parti, cosa posso fare per risolvermi? La testimonianza dei sensi è in quell'acquolina in bocca che ho tipica dei mendicanti innamorati di un pezzo di pane.......

ma chi cazzo è che ci crea e che ci distrugge perché non si fa vedere mai, come faccio a non pensare che sia una violenza subita e non amore profuso essere orfani perenni della verità ,cosa c'entro io con la mela di Eva o Lucifero andate tutti affanculo non vi faccio più amici dall'inizio alla fine.....

 

 

se vuoi conoscere il tuo futuro è più semplice di quello che pensi.Per fare un esempio pensa e decidi cosa farai domani alle sette di mattina, mettiamo che ti vuoi tagliare le unghie dei piedi.A questo punto procurati un tagliaunghie a portata di mano poi imposti la sveglia di domani e vedrai che se segui le istruzioni passo passo domani farai quello che hai deciso.Ora prova a fare pratica assidua di questo tipo di esercizio e col tempo riempi tutta la giornata poi la settimana il mese ect ect... vedrai che alla fine sarai un impeccabile chiaroveggente naturalmente gli imprevisti ed incidenti di percorso possono accadere come in tutti i campi........

 

sei una moltitudine di cose belle 
mi tufferei sulla tua pelle 
come fa l'aria 
ed i raggi di sole .
Per farti sentire a tuo agio con il mondo
per farti sentire che sei proprio bella
con la mia onda di brividi....

 

 
 
 

...

Post n°56 pubblicato il 16 Dicembre 2011 da salvatore.oppesidano

Settembre

 

come perdersi in un mare infinito per esplorare il proprio io cercando poi di creare qualcosa di emozionale per sentirsi vivi , come uscire dal proprio corpo per abbracciare il tuo nudo sentimento ed avere cura dei tuoi sogni,come essere nella fragranza dei fiori per non dimenticare la delizia dell'aria e delle parole leggere che ci siamo dette per capire se era tutto possibile.....

 

il tuo fiato pronunciava parole che erano fuoco per me; dopo avermi cotto per bene mi hai frantumato con i tuoi denti selvaggi, mi sono accorto che da quell'incontro non vado d'accordo più con la mia pur sempre cara ombra anzi a volte non mi segue turbandomi......

 

vorrei incontrarti solo per scambiarci qualche goccia di spirito ,quando eri intorno sentivo un effluvio di un alchimia possibile quella che cancella ogni limite.....

 

 

Perché il silenzio ingoia sempre la tempesta

Perché il grande sogno precipita nell’abisso

Come mai siamo soli senza pianeti

privati dell’alba e del tramonto

 

se fossi un animale la cosa più terribile sarebbe essere addomesticato o avere dei padroni. Se fossi un fiore la cosa più terribile sarebbe finire in una casa nei pressi delle finestre o essere strappato dalla madre terra. Dato che sono una persona e commetto cattiverie la cosa più terribile è pensare di farla franca senza pagare il conto.....

 

le nuvole edificano nell'aria velature incendiate di bellezza godendosi al meglio gli ultimi raggi del sole già impegnato da un altra parte del mondo.....

 

Sentori allarmano la mia idea su cosa sta per succedere al Paese Italia, è una vaga percezione ma prelude a niente di buono.....

 

 

contemplai la tua bellezza e dall'anima non può più andare via anche se passeranno giorni mesi ed anni non cambierà niente non è mica un ricordo che scolora nella memoria con il tempo che passa la tua luce........

 

Fermati lascia perdere i mercati per un attimo!Non correre dai retta allo sguardo del mondo che non vuole rubarti gli occhi vuole solo vedere la tua faccia se ha risposte quando ti chiede dove stiamo andando e cosa stiamo facendo.....

 

so che ami l'arte della natura che nel suo disordine continuo ci investe sempre di stupore continuamente ,tutto questo arriva per gentile concessione del nostro sole che se lo guardo non so perché mi viene da starnutire chissà se anche a te fa lo stesso effetto.......

 

deve cessare questa attesa su quel che conviene o no ,ripulisci come un acchiappa polvere tutti questi anni gonfi di sospiri.Metti la mano in un cuore pieno di frutta e addolcisciti per cancellare il tempo perso dedicato alla speranza.......

 

figlia di terra e di acqua che il cielo ti onora come un suo privilegio ed il sole gioisce a riflettere la tua bellezza, tu non sai quanto mi piacerebbe farmi divorare a poco a poco l'esistenza da te.......

 

ecco l'ora che incontra la sera portatrice sana di pensieri e desideri,ideale per essere rapito da una bocca che volevi baciare......

 

'austerità della nuova stagione decadente in arrivo ostenta crisi e oscuramenti vari. Non ho paura se penso alla felicità che gli spazi immensi possono offrire, alla voglia di sole che dai tuoi occhi di cielo traspare traboccando di gioia inesauribile, e tanto altro ancora .......

 

ora in questo istante c'è il suo sorriso che pervade come un'indescrivibile evento di luce...

 

preghiera datti da fare tu conosci la strada sussurragli nell'anima tutto quello che penso propizia un incontro che da cosa nasce cosa......

 

Il pianto della terra bevuto dal silenzio della maggioranza ,siamo ancora in pochi a gridare tutto il male che gli stiamo facendo ;io ascolto il suo dolore immenso e non so fino a quando resisterà a trattenere tutta la violenza che gli abbiamo fatto.....

 

Che fatica a tornare indietro mi sono ritrovato tra le bancarelle di un impossibile notte bianca in un paese mentre imperversava una bufera d'acqua, mi sa che per loro sarà la notte fradicia......

 

Sembri la gioia in persona e contamini ma sono sicuro che sei in cerca anche tu di qualcuno che abbi cura del tuo lato oscuro....

 

Questi personaggi con i nomi TRINI come TRIchet , TREmonti mi rimbalzano di molto perché non spariscono..........

 

abbiamo un nemico in comune si chiama tempo!Inesorabile non si è mai fermato un attimo, nell'aria sognante e nelle forti emozioni si riesce a rallentare quando accade tutto questo sei intorno o nei miei pensieri ........

Credi che non ho il coraggio di smarrirmi ?Il tuo luogo è una risorsa di felicità poi da quando sei apparsa ho perso la bussola, adesso m'inoltro nella magia delle poche cose che abbiamo condiviso tra attimi sguardi colori e parole anche se è tutto inafferrabile esattamente come la bellezza.....

 

l'offerta è totale prevede la condivisione in un abbraccio nudo senza le maschere che portiamo quotidianamente ,un posto salvo talmente sincero da far accendere le stelle del cielo,un occasione per essere selvatici,primitivi per ritrovare l'urgenza di andare in cerca di qualcosa senza fine.....

 

Così non va!Non è più lo stesso da quando una poesia in carne ed ossa danza gioiosa nei miei pensieri ma la mia timidezza sfoggia la sua massima potenza proprio quando c'è in ballo il sogno del trionfo .

 

L'attesa non fa per me è infestata di mercanti che vendono sogni e speranza a prezzi stracciati, preferisco la pratica del baratto all'indegno e volgare mercato finanziario; quindi tu dai una cosa a me ed io do una cosa a te......

 

sfregami ed esprimi un desiderio......

 

ho l'impressione di avere perso molto tempo senza vivere......

 

prendetemi e mangiatemi tutti....

 

 

Seduto su una panchina di legno sotto una meridiana ad immaginare le facce delle pietre che formano la strada pedonale.......

 

 

cadde dalle nuvole finendo in una favola che realizzava i suoi sogni ma la realtà volle ancora una volta riprenderselo devastando ogni cosa ed iniettandogli nel cuore infestato di felicità il veleno della rinuncia .....

 

il sole padre di tutte le ombre è una rivoluzione che l'abisso non domerà mai crucciandosi all'infinito....

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

L'estate senza te

Post n°55 pubblicato il 03 Settembre 2011 da salvatore.oppesidano

Luglio


c'è un silenzio che urla dentro
ha fatto fuggire tutte le parole
quello che vorrei dirti oramai
è difficile da trovare ma
sono sicuro
da qualche parte si nasconde
e sogna un agguato
dove l'adesione sarà
un fuoco inguaribile...


la tua idea è ormai cronica, credi sempre di essere marmellata e non ti fidi più dei bambini adulti che divorano senza avere cura dei tuoi sentimenti ma nota bene che esiste anche chi sale sugli alberi coglie i frutti ma non trova mai qualcuno ad aiutarlo per fare la confettura.......

cose che vanno a farsi fottere ed altre a benedire, poi alla fine si ritrovano insieme nella stessa discarica di pensieri per il bluff illusorio di un improbabile differenziata ed intanto il tempo ci scava piano piano......


qualcuno ha fatto quello che volevo fare da mesi e adesso mi sento come un Baccalà....


cose che vanno a farsi fottere ed altre a benedire, poi alla fine si ritrovano insieme nella stessa discarica di pensieri per il bluff illusorio di un improbabile differenziata ed intanto il tempo ci scava piano piano......

c'è un silenzio che urla dentro che ha fatto fuggire tutte le parole che avevo,quello che vorrei dirti oramai è difficile da trovare ma sono sicuro che da qualche parte si nasconde e sogna un agguato dove l'adesione sarà un fuoco inguaribile per sempre......


adesso che ho finito con i lavoretti vado a fare un tuffo nell'aria con la bici....

ora che il giorno è finito il peccato rimane di averlo sprecato senza nessun motivo in particolare ma a volte i fantasmi intorno si prendono gioco di te e si passa il tempo a scacciarli........

ho visto la luna farsi avvolgere piano piano da strati di nuvole di seta bianca per poi sparire nella buio, tutto bello come anche le tue parole coraggiose che mi avvolgeranno nella notte......

non esci più dalla mia mente sei ai margini del cuore stai distruggendo il mostro che lo ha tenuto da sempre in solitudine......

se mi riannuvolo non va bene c'è già il cielo che lo fa.....

Con questa piena di luna alla Eurialo e Niso possiamo addirittura farci una briscola dentro un bosco lontano dalle luminarie urbane .....

E' qualcosa di prezioso da offrire e spalancare solo a chi se lo merita e ricambia
perché fino a quando rimane dentro è solo un sogno che tormenta....

il fato e la fata in un fuoco fatuo...

fuori è splendido c'è più calma che rabbia ed il vento leggero fa danzare il mio cuore senza peso nell'aria come un aquilone .......

un fuoco di carta acceso e la sua fulgente vampa solo per il tempo di illudersi ancora una volta di essere coinvolto nell'incendio della vita e niente più.....

uno scontro senza risparmiarsi mettendo in gioco tutto ciò che siamo per far sgorgare l'infinito....

rapito dall'odore del caffè lo mando giù a piccoli sorsi che possa con le sue qualità scacciare via questo stupido mal di testa......

Il mais non è per sempre.....

colpito all'interno a sangue freddo da un silenzio torbido e la parte cattiva si sfrega le zampe come una mosca stillando veleno di rose nell'animo......

brucia la luna nel blu mentre lampi lontani senza rumore improvvisano una festa di corto circuiti nel cielo in una sagra di flash che colgono in flagrante l'intimità delle nuvole; il bello è che non costano niente e sono naturali altro che i fuochi artificiali......

il silenzio di una casa assolata interrotto poco più in là da una pallina che impazza su un tavolo di Ping Pong in una veranda dove qualcuno urla :"Cinque contro uno" dentro di me penso che non ce la farà mai.....


il cuore attento riconosce la bugia per esperienza quando si nasconde in un desiderio confuso e senza passione e soprattutto privo di magnanimità.......

Il vento porta lo scoccare della mezzanotte di una torre campanaria millenaria ad un miglio da qui mentre poco più in là delle fate stufe di essere sempre nelle favole cercano il modo per fare parte della realtà......

quello che mi piace è sempre selvatico non addomesticabile e mi rimane ostile; non ho capito ancora come fare per fargli capire che voglio solo imparare da così tanta bellezza.....

aggiungi informazioni per la tua distruzione.....

hai dimenticato di uccidere la favola con un " vissero felici e contenti o qualcos'altro" quindi ora tutto il regno è in tumulto sono tutti stanchi di aspettare la tua fantasia che non si decide;spera solo che non gli venga in mente ai tuoi personaggi di venirti a cercare perché loro di fantasia ne hanno a iosa.Sbrigati!

non ho molte chance il tuo cuore ha un infezione in corso e non ci posso fare niente...

Sconfitto ma sopravvissuto completamente nudo e pronto per un'inizio da superstite a vagare ancora una volta nella curiosità in cerca di un abbraccio infinito....

 

Agosto

una parte di me va da te un'altra va da se quella che rimane resta ferma e medita no ho dubbi sono diviso in tre......

hai presente quel respiro magico che portava sempre una boccata di entusiasmo e sembrava sconfiggere il tempo sai mica come fare per ritrovarli mia cara economia virtuale; com'è già che si chiamavano :" Bund Future?".Ma vaffan....!

dalla finestra si vedeva chiaro il corno di luna mentre i miei occhi vuoti della mente obbedivano al richiamo della tua bellezza come un cane che ama il suo padrone anche se lo ha abbandonato.....

ora che ho finito di dare il bianco ho una scusa buona per il colore dei miei capelli........

ormai nutre le mie ombre ed è inutile fuggire, non sono mica più veloce della sua luce!Ha generato in me il crimine della nascita di qualcosa che non da pace con il suo dolore ,tutto questo prova che l'amore è un male incurabile.....

tuffarsi in un idea che non vuole altro farsi fare quello che vuoi....

un urlo dalle profondità del tuo spirito scoppia in testa amareggiando l'umore scoprendosi come un desiderio senza identità fuggito al controllo come un ribelle che rivendica quello che ti manca. A questo punto puoi farlo sprofondare giù,la vita va avanti lo stesso come sempre in attesa del prossimo suo lamento, intanto puoi gustarti un tamarindo oppure confessati ascolta il tuo sentimento che la sua offerta è un cielo che si apre per farti splendere senza ombre nell'anima....


alla fine l'ho uccisa all'alba tra canti di galli lontani sparsi nelle cascine la zanzara di questa notte che mi ha rubato il sonno;sembrava imprendibile ed intelligente mi ha succhiato tutte le volte che ha voluto tenendomi sveglio con la collera che aumentava ad ogni rintocco di campana che scandiva le ore perse di riposo.Mi viene da pensare che forse si è fatta uccidere per ringraziarmi della bontà del mio sangue......

labbra dall'orgoglio ferito apri le tue braccia e ostenta complicità che un nuovo miracolo ti ha messo gli occhi addosso irradiandoti luce, scoprendo nelle tue ombre il pericolo di non essere all'altezza per guarire tutta la bellezza dolorante che hai dentro......

. con la bici un giro nel sole e nell'aria ad imbottirsi di vento mi accorgo che non ho più la forza di prima, c'è il cuore i polmoni e le gambe che chiedono pietà e mentre lo spirito vola in una salita vede il suo corpo complicarsi negli anni......
mi stai rubando il sonno la tua luce rimane sempre accesa massacrando tutte le mie resistenze sono bollito non capisco il perché, ma scusa chi cazzo sei?Io ho caldoooooooooooooooooo!!!!!!!!!

oramai abilissimo alla rinuncia; la maledetta irriducibile e presuntuosa integrità personale non vuole correre nessun rischio eppure non posso farci niente, non ce la faccio da solo a liberarmi dalla gabbia che ho costruito qui ci vuole qualcosa di divino per uscirne fuori ........


l'età della ragione non c'è l'avrà mai una falena che si brucia illudendosi della bellezza della fiamma , noi invece ce la ritroviamo addosso magari senza il dente del giudizio ma comunque è li che esorta a trovare un posto per risolvere l'essenziale ogni urgenza ed il necessario.....

 

E se sei tu il cambiamento radicale dentro e fuori della mia esistenza?Forse è solo una montatura che faccio nel sognare l'ideale in un idea che ho di te,boh!


labbra dall'orgoglio ferito apri le tue braccia che un nuovo miracolo ti ha messo gli occhi addosso irradiandoti luce, scoprendo nelle tue ombre il pericolo di non essere all'altezza per guarire quella bellezza dolorante


si chiuse dentro sé ed improvvisamente un vortice fece naufragare qualsiasi cosa passasse in rassegna nella mente ,persino il suo sogno più importante si frantumava nel delirio eppure poteva spalancare gli occhi in qualsiasi momento per liberarsi ma continuava a farsi del male.....

 

 
 
 

Fine soglia di metą anno

Post n°54 pubblicato il 01 Luglio 2011 da salvatore.oppesidano

Aprile

 

non è possibile non ho mai seguito persino chi mi faceva passare la fame per seguire la tradizione e quindi ho fatto e continuo a fare pratica sul vuoto per non essere addomesticato naturalmente con i miei compromessi......

Lo vedi quel foulard rosso violaceo che scivola via sulle Alpi come una lunga carezza del tramonto è il saluto finale di questa giornata splendente....

ciancia con il dubbio non s'affida a niente e a nessuno passa il tempo a credere speranze facendosi promesse come ingaggi per i sogni senza somma pattuita tanto mal che vada non c'è da perdere nient'altro che immaginazione intanto la vita vola nel fuoco bruciando male facendo fumo dannoso per il tormento senza pace degli occhi che piangono

I suoi fantasmi hanno stretto amicizia con i miei ed accade che mi rubano il sonno, hanno steso una strada di luce ed invitano a bruciare la vita in una guerra calda d'amore

.....

C'è un infezione di pensieri invasiva ormai devastante che arriva dalla tua luce, sono sul bordo e voglio precipitare dentro ma manca il coraggio perché vedo il trionfo ma anche una sconfitta di tutta una vita. Ora mi inginocchio idealmente per baciare la tua mano sperando di scorgere la vertigine nel tuo respiro per destare ogni sacro spirito nelle nostre anime.......

Mi hai rubato la solitudine e non funziono più bene .Sei stata tu lo so eravamo solo in due quella sera;sei una ladra! Ora dimmi cosa vuoi fare senza peso alcuno oppure ridammi quello che hai preso

 

. che la voglia ti colga di oltrepassare la soglia di quel limite che hai innalzato per proteggere i tuoi sentimenti ma che purtroppo respinge anche chi te li vorrebbe offrire pur rischiando l'abisso......

.

 

 

troppo tempo giocato nelle attese senza realizzare mai niente è questo l'errore affidarsi alla speranza e noleggiare il sogno di turno

 

perdono la noia che ho solo perché sono stanco,se non fosse così avrei a che fare con le paturnie recriminando sul mio stato, ma ora c'è un tramonto tutto da respirare e assolutamente da non perdere mio caro Aprile....

Maggio

Gioco la mia possibilità in maniera defilata come un qualsiasi fiore che aspetta il vento per moltiplicarsi senza nessuna forzatura confidando nel privilegio di riuscirci .....

continuare a vivere un morire aspettando che il tempo passi nelle attese che ti stanno soffocando le fiamme di ogni fuoco che hai dentro;poi per cosa?

il mio sentimento fluttua nel flusso del pensiero della terra e vede il bene ed il male duellare a nervi scoperti......

non posso più liberarmi mi travolge parte da dentro me con idee piene di pensieri vuole conquistare il sogno che fugge e si nasconde sempre nell'attesa di una attesa bruciando la vita nel tempo che passa .......

....è inutile ogni volta non è la volta buona come vivere per espiare colpe di cui non non so,eppure con chi me la posso prendere se non si capisce il perché....

l'unica legge che regge sempre ed ovunque è quella del caos le altre sono bazzecole perché sono fatte per essere violate come i dieci comandamenti......

 

Giugno

piove e spiove e nello stacco di tempo lo stillicidio continua in un tic tac su foglie tetti marciapiedi ma anche dentro me negli anfratti del cuore che se lo ascolto mi scoppia in testa.......

 

scrivere un canto per comprendere quello che non so aspettando il bacio della luna ma a quanto pare non hai capito che era tuo ed ora è un sentimento senza destinazione a disposizione di tutti.....

Avvolto nell'ombra anche nei giorni splendenti, intanto il sole canta di luce per ogni foglia che danza ed accende ogni cosa.... 

 

 
 
 

il sogno nel sogno

Post n°53 pubblicato il 01 Aprile 2011 da salvatore.oppesidano

caduto all'improvviso tra grinfie di Arpie male intenzionate

subito a strappare con artigli l'anima ed infettarla di cattiveria..... 

 

Tra i rovi viole sparse indifendibili come quei pensieri che hai messo in testa ed io ignoro nel silenzio e brucio di primavera...... 

Entro nel tuo volto a respirare i tuoi pensieri

la mia ombra li teme e mi avvolge nella sua immobilità ,

ha capito che la tua luce è più forte

e vede la fine in un colpo di fulmine....

 

Sorgente di malia intrisa di fluido magnetico

che nutre l'attrazione ,

il tuo interesse celato tra fare e parole

gira nell'anima senz'altro con una missiva

dispensando qua e là gemme che radicano nei pensieri

in una fervida immaginazione di idee e sogni vividi

 nobili e concupiscenti ma anche senza pretese umane

 semplicemente volgari ed indecenti.

Oramai non ho scampo in preda alla curiosità di Eva

desiderio di svelare la strada che porti ,

se sei il giro di volta

 od un'altra ennesima morte

di martiri sospiri pronti a tuffarsi nel dubbio che portano

le tue mani curate ed eleganti

il tuo sogno che traspare dalle tue parole

il tuo portamento che muove la luna alzando maree

la tua voce che irrompe

 nei miei silenzi

dedicati alla tua bellezza.

 

Il cielo elettrico di ieri sera con la sua scarica di fulmini di marzo

ha dispensato danni qua e là occupandomi il tempo,

pensare che qualche ora prima sentivo che era il momento giusto per affrontare

il fulmine che mi ha colpito un po'di tempo fa ,

strane coincidenze che sia un segno premonitore

per dissuadermi dal farlo...

 

il sogno mio è il sogno tuo non s'incontrano mai,

bisogna preparargli un imboscata forse basta un incontro,

un abbraccio o un bacio

perché le parole ed i pensieri senza la nostra pelle

non ce la fanno a consumare desideri...

 

A furia di girargli intorno il destino

era diventato un tormento per lui a tal punto che decise di affrontarlo ,

sorpreso dell'audacia vide nei suoi occhi lo stesso spirito di Ettore in duello con Achille ma senza pietà  non esitò a fare il suo lavoro

 negandogli la primavera per sempre....

 

germogli che scalpitano voraci di luce e la mia pelle ha fame...

 

Sull'orlo dell'incerto spendo tempo

e non mi convinco per saltare nel buio

delle tue pupille irradianti d'amore;

basterebbe forse una spinta

da un'improvvisa folata di vento

 per precipitare nel sogno oramai ricorrente

 nelle fissità di questi giorni.

Eolo lo sai anche tu che io

mi sono perso ubriacato dalle stelle

di una notte cosi tersa che mi ha catturato,

sono di nuovo nella tua volontà.....

 

 

 
 
 

Pensieri marzolini sotto la pioggia tra le viole

Post n°52 pubblicato il 13 Marzo 2011 da salvatore.oppesidano

 

Le tue labbra nella fragranza dell'uva fragola

erano più irresistibili che mai

un corpo a corpo tra lingue cieche ed impazzite

in una lotta scivolosa senza appigli

incapaci di avvinghiarsi una nell'altra o viceversa

mandava su di giri in un turbine di sensazioni la facoltà di esistere.

L'impatto voluttuoso si amalgamava vorticosamente

nella malta di una lega umorale avvolgente

affamata sempre più di pelle da setacciare

così tanto che fu necessaria una cacciata

disordinata e frettolosa di vestiti

dove qualche bottone di camicia

volò in aria nascondendosi per sempre nella terra.

Fu un tramonto divino silvestre

nell'ancora temperato settembre

dove la fame d'amore con il suo fare ignorante

diede l'eccellente e puntuale lezione

prendendo nel pieno tutta la vita

senza leggi ragioni o sapere

con l'unica e sola fissa di godere.

Ora che è marzo pare tutto lontano

di te ho solo ricordi sfumati

di un fantasma inutile ed indifferente

che va cancellandosi nel tempo,

a giorni varcherò la soglia di una nuova primavera

in cerca di qualcosa'altro

che sia di una volta per sempre

come le cose più preziose indelebili nell'anima

se guardo dentro ho solo i resti di sogni persi in battaglie

che non hanno mai avuto fortuna

diventando talmente abile nella sconfitta

da rendermi per ora invincibile.

 

 

 
 
 

Sei tu

Post n°51 pubblicato il 13 Marzo 2011 da salvatore.oppesidano

 

Sei il talento di un fiore

che profuma il silenzio

una sincera amicizia

che allevia il dolore

una voce calda e sensuale

che parla nel cuore

un volto dal fascino celeste

dove traspare la luce dell'anima

sei la notte dei sogni

che risplende di sole come la luna

sei la sicurezza ed il coraggio

che ha divorato le proprie inquietudini

sei nell'idea inarrestabile dei fiumi

che non tollerano nulla di marcio e di morto

Sei il muto splendore che custodisce la mia soluzione

Vorrei ucciderti ma stavolta non posso farlo

perché sei tutto quello che mi manca

e hai tutto quello che voglio.

Se ti senti chiamare in causa da una voce Divina

destami da questa vita tranquilla

che è felice solo se vive di nascosto

sei tu che hai le chiavi della mia prigione

e tu sei l'abbraccio

per la libertà come una fortuna

che sorride al solo pensiero di dividerla

con tutto quello che sei.

 

 

 

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tekilallacky.procinoguarna22mary.dark35nicole.clown85simona20110MAN_FLYdolce_baby_84carmelina59_2009Jilbertjohnsalvatore.oppesidanoDIAMANTE.ARCOBALENOdi.corfufy1968strong_passion
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom