AMARE e DONARE

Due parole che per Me vivono in simbiosi

 

IL TECNO POLLO

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

FACEBOOK

 
 

FORAS4X4

Caricamento...
 

 

« Ciccio il mio micioneRicetta Veneta: Baccalà ... »

Ricetta Veneta: Renghe in savor (Arringhe con la cipolla)

Post n°23 pubblicato il 25 Febbraio 2009 da Bepi1249
 
Foto di Bepi1249

Si tratta di una mia elaborazione della famosa ricetta veneta delle "Sarde in savor", solo che invece di utilizzare le sarde, utilizzo l'arringa e non metto ne pinoli ne uvetta.

In veneto c'è la tradizione che il giorno delle Sacre Ceneri si faccia vigiglia con il piatto tipico della arringa, renga in dialetto veneto.

Oggi la mia cucina propone questa ricetta per otto persone, avendo a cena otto dei miei migliori amici.

Cinque arringhe sotto vuoto, non affumicate.
Un litro o piu' di latte intero.
Mezzo chilo di cipolle bianche, possibilmente grosse.
Olio, aceto rosso, sale e pepe, mezzo bicchiere di vino bianco.

Procedimento:

Due giorni prima metto in una terrina le arringhe, cosi' come stanno, poi le affogo nel latte fino a copertura completa; le lascio cosi' per un giorno intero, poi butto via il latte, le faccio scolare e ripeto il procedimento per un altro giorno, questo serve per togliere il sale alle arringhe.

La seconda volta senza buttare il latte, le metto sul fuoco e faccio dare una veloce bollitura, due minuti non di piu'; in questo modo con santa pazienza si possono pulire dalla lisca e da tutti gli spinetti che hanno.

In una altra pentola metto la cipolla tagliata molto sottile, il vino bianco, un filo d'olio, sale e pepe e metto sul fuoco, la cottura dura fino a quando la cipolla mantenendo la sua consistenza risulta lessata, durante la cottura aggiungo a riprese e assaggiando, l'aceto.
Alla fine della cottura, circa 20 minuti, la cipolla deve aver assunto un sapore agrodolce.

A questo punto in una pirofila di vetro, alterno uno strato di cipolla ed uno di arringa, e cosi' via fino ad esaurimento, l'ultimo strato deve essere di cipolla e deve coprire completamente.

Il tutto si lascia in frigo per minimo tre giorni, poi si serve a temperatura ambiente, accompagnata da una bella polentina e da un buon tocai del collio.

Questo piatto si conserva tranquillamente per 10/12 giorni.

Buon Appetito

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: Bepi1249
Data di creazione: 05/01/2009
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

raffaellasvergolaBepi1249paul3964venusias2001francabyealexfollislioperdmcguycavaliereoscuro.mcasalinga_spensierataldry50excharrieremagetmathilda114vita50
 

ULTIMI COMMENTI

Usava farlo mia madre ed era squisito, accompagnato da un...
Inviato da: licsi35pe
il 20/02/2014 alle 11:15
 
Allora si va d'accordo, non ho il cane anche se mi...
Inviato da: Bepi1249
il 18/10/2013 alle 09:59
 
Io ho due gattine,Mina e Polly...un cane Rex...una...
Inviato da: casalinga_spensierat
il 18/10/2013 alle 01:05
 
Stupenda ...
Inviato da: stellamarina450
il 15/09/2013 alle 20:31
 
Ciao, un saluto! :)
Inviato da: vecchiosaggio14
il 08/09/2013 alle 16:29
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963