Creato da iamnobody2011 il 04/06/2011

Nessuno RossoBlù

Le Prilline & altro...

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: iamnobody2011
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 25
Prov: AN
 

CHI SONO?

Sono un semplice tifoso della Pieralisi Volley, la squadra di pallavolo femminile di Jesi, la mia città; quella che una volta era chiamata Monte Schiavo e giocava in serie A1. Altri tempi ma la passione per questi colori e per queste ragazze è rimasta la stessa. In questo scalcinato blog cerco di raccontare la mia passione per le "prilline" (così venivano chiamate ai tempi dell'A1) e le loro imprese. Perché il nome "Nessuno Rossoblù"? Perché una volta qualcuno disse che nessuno seguiva la Pieralisi. Non dimentico però, l'altra mia passione: la musica. Ogni tanto mi diverto a dire la mia su artisti, eventi e tutto quello che mi colpisce del mondo musicale. Buona lettura! by Nessuno

 

LA PIERALISI PAN 2019/20

3. Benedetta CECCONI L 1996

5. Francesca MORETTI L 1996 

6. Alice GASPARRONI S 2001

7. Elena FORESI P 2000 

8. Martina BELVEDERESI C 2001 

9. Erica PAOLUCCI S 2000

11. Giorgia ANGELINI P 1999

13. Candida VISCITO S 1996

15. Alessia POMILI C 2000

16. Nicol GIOMBINI S 2000 

18. Margherita MARCELLONI C 1993 (Cap)

All. Luciano SABBATINI

Vice All. Elisabetta BONCI

 

I MIEI LINK PREFERITI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

 

« Pieralisi Pan-P.S.Elpidi...Un bivio per la salvezza »

La maledizione della Challenge Cup

Post n°1630 pubblicato il 14 Marzo 2019 da iamnobody2011
 

Un fine settimana indimenticabile per tutti i tifosi rossoblù e non solo. Dieci anni fa nella giornata di oggi si alzava il sipario sulla final four di Challenge Cup, organizzata egregiamente in casa dalla Monte Schiavo Banca Marche, che alzerà il trofeo, il primo ed unico nella sua esperienza in serie A1. A far compagnia alle prilline in quella due-giorni erano le russe del Lenigradka San Pietroburgo, le spagnole dell'Albacete e le greche del Panathinaikos di Atene, arrivate in finale proprio contro la squadra di coach Nesic.

monte schiavo in challenge cupEppure un triste e beffardo destino accomuna le quattro protagoniste di quella final four, passate in dieci anni dalla festa europea alla decadenza. Qualcuno può parlare di strana coincidenza, qualcun'altro di maledizione, sta di fatto che nessuna delle quattro squadre attualmente vive giorni felici. 

La sorte peggiore è capitata alle spagnole dell'Albacete, che chiusero la final four al quarto posto. Al termine di quella stagione, il club - che nel suo palmares poteva annoverare una Coppa della Regina e un campionato - fu costretto a chiudere i battenti per difficoltà economiche e scelse di ripartire dal settore giovanile, dove è tuttora impegnato.

La terza classificata della due-giorni jesina fu il Leningradka San Pietroburgo. Due anni dopo quel bronzo, nella stagione 2010/11, chiusero all'ultimo posto la stagione regolare e non riuscirono ad evitare la retrocessione neppure ai play-out. Seguirono alcune stagioni nella cadetteria, sfiorarono la promozione sul campo nel 2014, quando tuttavia arrivò il ripescaggio per la mancata iscrizione di altre squadre della serie A. Dal suo ritorno nella massima categoria russa, il Leningradka non ha più ottenuto grandi risultati.

A giocarsi la coppa nella finalissima del 15 marzo contro la Monte Schiavo furono le greche del Panathinaikos di Atene. Quello di Jesi resta il miglior risultato a livello europeo della sezione femminile di pallavolo, assieme alla finale di Coppa delle Coppe 99/2000 persa contro la Despar Perugia. Nell'estate del 2017 la società ellenica fu esclusa da tutte le competizioni nazionali per non aver presentato nei termini stabiliti l'iscrizione a causa di una grava crisi economica. Per la prima volta nella sua storia, il Panathinaikos, club con 23 scudetti e cinque coppe nazionali, restò inattivo per tutta la stagione e quest'anno  partecipa, come prima retrocessa, alla "Pre-League", la serie cadetta greca.  

Del destino della Monte Schiavo, non c'è bisogno di scrivere molto. Basta dire che nell'estate del 2010 la famiglia Pieralisi decise in silenzio di cedere il titolo di A1 al Conegliano e di ripartire dalla B2. Visto come è andata alle altre partecipanti alla final four di Challenge Cup, si può dire che non è andata proprio malissimo...FORZA JESI! by Nessuno.  

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

IL CALENDARIO DELLE PRILLINE

OTTOBRE

Sabato 26 ore 21 @ Corridonia (MC): Corplast - PIERALISI PAN JESI;

NOVEMBRE

Sabato 2 ore 18.30 a Jesi: PIERALISI PAN - BCCFano Calcinelli-Lucrezia;

Sabato 9 ore 21 @ San Giovanni in Persiceto (BO): Polisportiva Persicetana - PIERALISI PAN JESI; 

Sabato 16 ore 18.30 a Jesi: PIERALISI PAN - Liverani Lugo; 

 

 

NESSUNO ROSSOBL┘ ON FACEBOOK

Nessuno Rossoblù

Visita la mia pagina Facebook "Nessuno Rossoblu"!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariannina42iamnobody2011docktorfedefnmElemento.Scostantemarlow17lacey_munroguamarcannaanzil1vigi.treerak_2010ciaobettina0cassetta2annozero53
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ULTIMI COMMENTI