Creato da: larry091 il 15/01/2005
SPORT,MUSICA,AMICIZIE,INCONTRI. VARIE PASSIONI DI UN UOMO QUALUNQUE!

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

motorteam0Graniticoxxlarry091gilberto.lotalbertmo1sasy8922danilo19821982dokx0Mauri77RRfmagolftoby.darcoLotharMatthausignazioingleseaumidolcettoo79
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

Post N° 32

Post n°32 pubblicato il 06 Luglio 2005 da larry091
Foto di larry091

Oggi sono stanchissimo ma pensare che la fregatura di nome VIERI l'ha presa il Berlusca e la sua corte anzichè noi juventini mi dona un gran buonumore! Forse le preghiere del ragazzo protagonista della barzelletta qui sotto hanno avuto effetto!

Un ragazzo entra in una farmacia e dice al titolare:

- Dottore, mi dia una scatola di preservativi; la mia nuova ragazza mi ha invitato a

cena a casa sua. Usciamo già da tre mesi e la cosa si sta facendo

"calda". M'ha detto che i suoi genitori dopo la cena escono e penso proprio

che stasera la trombo come mai e anzi a dire il vero se potessi mi scoperei anche

la sorella e la madre, che so' du' tope!!!|

Il farmacista gli dà i preservativi ed il giovane esce.

Arriva l'ora di cena e il ragazzo è seduto a tavola a fianco della

fidanzata, con la madre e la sorella di fronte. Entra il padre della

fidanzata e si siede a tavola. Il ragazzo abbassa immediatamente la

testa, unisce le mani e comincia a pregare:

- Signore, grazie per questo cibo, bla bla bla, ti ringraziamo per

questo cibo...

Passano cinque minuti e lui prosegue:

- Benedicimi Signore e proteggimi, bla bla bla...

Tutti si scambiano sguardi sorpresi; la fidanzata gli si avvicina e gli

sussurra all' orecchio:

- Amore, non sapevo che fossi così religioso!

E lui:

- E io non sapevo che tuo padre facesse il farmacista!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 31

Post n°31 pubblicato il 05 Luglio 2005 da larry091
Foto di larry091

BERLUSCONI MUORE E SI TROVA DAVANTI A SAN PIETRO, CHE E' IN DIFFICOLTA', PERCHE' NON SA SE MANDARLO IN PARADISO O ALL'INFERNO.

SI ACCORDANO IN QUESTO SENSO:

BERLUSCONI PROVERA' UN GIORNO ALL'INFERNO E UN GIORNO IN PARADISO, DOPO DI CHE DECIDERA' DOVE ANDARE.

IL PRIMO GIORNO SILVIO APRE LA PORTA DELL'INFERNO E SI TROVA DAVANTI AD UN CAMPO DA GOLF VERDISSIMO CON TANTI SUOI COLLEGHI POLITICI CHE GIOCANO, BEVONO, MANGIANO, E CON IL DIAVOLO CHE LI INTRATTIENE E PASSA UNA GIORNATA DIVERTENDOSI.

IL SECONDO GIORNO SILVIO VA IN PARADISO E PASSA LA GIORNATA SALTELLANDO DA UNA NUVOLA ALL'ALTRA, SUONANDO L'ARPA, MA SI ANNOIA DA MORIRE. RITORNA DA SAN PIETRO E GLI DICE:

"MI CONSENTA, HO PROVATO SIA L'INFERNO CHE IL PARADISO, MI SONO DIVERTITO DI PIU' ALL'INFERNO E QUINDI SCELGO DI ANDARE LI'.

RITORNA QUINDI ALL'INFERNO. LO SCENARIO PERO' E' CAMBIATO: TERRA ARSA, BRUCIATA, I SUOI COLLEGHI CHE DEVONO LAVORARE E SUDARE, SENZA CIBO, CON IL DIAVOLO CHE SI DIVERTE A PUNZECCHIARLI CON DEI FORCONI.

INDIGNATO VA DAL DIAVOLO A PROTESTARE E GLI DICE:

"MA COME, IERI SONO VENUTO E TUTTO ERA BELLO, PULITO, DIVERTENTE, OGGI E' TUTTO CAMBIATO, COME MAI?"

E IL DIAVOLO:

"CARO SILVIO, IERI ERAVAMO IN CAMPAGNA ELETTORALE, OGGI ORMAI HAI ' VOTATO E QUINDI ..."

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Roulette del Congo

Post n°30 pubblicato il 01 Luglio 2005 da larry091
Foto di larry091

In piena guerra fredda la delegazione del Congo, si reca in Unione Sovietica in visita diplomatica. I delegati africani vengono portati in giro per Mosca fino a che arrivano in un locale notturno dove alcune persone si stanno puntando una pistola alla tempia.

Allora chiedono:

- Gosa essere guello?

- Questo è il nostro sport nazionale: la roulette russa! Si prende una pistola, si carica, tutti i colpi sono a salve, meno uno.

I delegati rimangono affascinati dalla crudeltà del gioco e, terminata la visita, ritornano in Congo.

Tempo dopo, la delegazione russa si reca in Congo. Vengono anche loro portati in giro a vedere le bellezze locali, ed alla fine sono condotti in una capanna.

Il capo africano dice:

- In guesta gapanna noi tenere nostro sbort nazionale: la roulette del Gongo!

I delegati russi entrano dentro e rimangono sbalorditi: la capanna è piena di donne nere, nude e bellissime. I russi entusiasti:

- Bello, ma come si gioca?

- Dudde guesde donne fare pompini, ma una sola essere gannibale!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 29

Post n°29 pubblicato il 29 Giugno 2005 da larry091
Foto di larry091

Anna e Marco sono due pazzi che vivono in un ospedale psichiatrico. Un giorno, passeggiando vicino alla piscina dell'ospedale, Anna improvvisamente si butta nell'acqua e cola a picco...

Marco salta a sua volta e riporta Anna in superficie. Quando il direttore dell'ospedale viene a sapere dell'atto eroico di Marco decide subito di lasciarlo uscire dall'ospedale in quanto il suo atto di coraggio dimostra che è mentalmente stabile. Così il Direttore va da Marco per dargli la notizia e dice:

- Marco, ti devo dare una bella e una cattiva notizia! Quella bella è che ho deciso di dimetterti dall'ospedale in quanto sei stato capace di compiere un atto eroico salvando la vita di un'altra persona. Credo che tu abbia ritrovato il tuo equilibrio mentale. La cattiva notizia è che Anna si è impiccata nel suo bagno con la cintura della ve staglia!

Allora Marco guarda perplesso il Direttore e risponde:

- Non si è mica impiccata, l'ho appesa io per farla asciugare...!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 28

Post n°28 pubblicato il 27 Giugno 2005 da larry091
Foto di larry091

Un tipo entra in un bar e chiede un Doppio Jack,

il barista gli dà il bicchiere e il tipo lo butta giù d'un fiato,

il barista vedendo il tipo provato gli chiede: "cosa ti succede?"

"ho appena scoperto che mio cugino è gay"

ed esce dal bar...

... il giorno dopo il tipo entra nel bar e chiede un Triplo Jack,

il barista gli dà il bicchiere e il tipo lo butta giù d'un fiato,

allora il barista gli chiede: "ed oggi cosa ti succede?"

"ho appena scoperto che mio fratello è gay"

ed esce dal bar...

... una settimana più tardi il tipo entra nel solito bar e chiede una

bottiglia di Jack,

il barista gli dà la bottiglia ed il tipo inizia a bere, allora il

barista gli dice:

"Hei ma a casa tua non c'è nessuno a cui piacciano le donne?"

"si a mia sorella"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 27

Post n°27 pubblicato il 24 Giugno 2005 da larry091
Foto di larry091

Grande festa nuziale nel salone di una villa settecentesca. Dopo un raffinato banchetto si aprono le danze, un'orchestra suona musica romantica e coinvolgente. Un ragazzo molto timido, seduto in disparte, nota una bellissima ragazza seduta dall'altro lato della sala. Dopo numerosi tentennamenti decide che è giunto il momento di tentare il tutto per tutto e di invitarla a ballare con lui. Approfittando dell'intervallo tra un brano e l'altro, attraversa la sala cercando di non farsi notare, avvicina la ragazza, si schiarisce la voce e sussurra:

- Scusami se ti disturbo, è da molto tempo che ti osservo e mi piaci molto: ti andrebbe di concedermi il prossimo ballo?

Contro ogni ragionevole aspettativa, la ragazza va su tutte le furie e incomincia a sbraitare:

- Cooooosa?!? Ma come ti permetti?!? Non ci siamo! mai visti prima, non ti presenti neppure e mi chiedi subito se voglio venire a letto con te???

Immediatamente tutta l'attenzione della sala si sposta sul ragazzo che arrossisce fino a diventare incandescente: non osa neppure chiedere spiegazioni ma, pieno di vergogna, ritorna al suo posto cercando di mimetizzarsi con gli arredi circostanti. Dopo un paio di minuti, è la ragazza che attraversa la sala e va dal ragazzo, lo avvicina e gli mormora in un orecchio:

- Scusami per la reazione che ho avuto prima: sai, io sono una studentessa in psicologia, sto per laurearmi con una tesi sulla timidezza e l'imbarazzo, e ho pensato di sfruttare l'occasione che mi è stata offerta da questa festa per fare un po' di ricerca sul campo. Mi spiace che ne abbia fatto le spese proprio tu!

E il ragazzo, urlando nel silenzio generale:

- Ma che sei matta?!? Cento euro per un pompino???

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 26

Post n°26 pubblicato il 22 Giugno 2005 da larry091
Foto di larry091

SI RIPARTE A SUON DI BARZELLETTE!

CIAO A TUTTI, AD ANGELIKA IN PARTICOLARE!

Un ragazzo entra in una farmacia e dice al titolare:

- Dottore, mi dia una scatola di preservativi; la mia nuova ragazza mi ha invitato a

cena a casa sua. Usciamo già da tre mesi e la cosa si sta facendo

"calda". M'ha detto che i suoi genitori dopo la cena escono e penso proprio

che stasera la trombo come mai e anzi a dire il vero se potessi mi scoperei anche

la sorella e la madre, che so' du' tope!!!|

Il farmacista gli dà i preservativi ed il giovane esce.

Arriva l'ora di cena e il ragazzo è seduto a tavola a fianco della

fidanzata, con la madre e la sorella di fronte. Entra il padre della

fidanzata e si siede a tavola. Il ragazzo abbassa immediatamente la

testa, unisce le mani e comincia a pregare:

- Signore, grazie per questo cibo, bla bla bla, ti ringraziamo per

questo cibo...

Passano cinque minuti e lui prosegue:

- Benedicimi Signore e proteggimi, bla bla bla...

Tutti si scambiano sguardi sorpresi; la fidanzata gli si avvicina e gli

sussurra all' orecchio:

- Amore, non sapevo che fossi così religioso!

E lui:

- E io non sapevo che tuo padre facesse il farmacista!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 25

Post n°25 pubblicato il 25 Febbraio 2005 da larry091
Foto di larry091

Sembra che in una scuola inglese sia successo quanto segue.
L'insegnante spiegava che in francese i sostantivi son divisi in "maschile" e "femminile". Stupito uno studente chiese:
- Di che genere è il computer?
Non sapendolo, l'insegnante divise la classe in 2 gruppi, chiedendo loro di decidere. Un gruppo era composto da donne e l'altro da uomini.

Il gruppo di donne concluse che i computer sono maschi, perché:

1) Per poter avere la loro attenzione, devi accenderli.
2) Contengono molti dati, ma sono privi di intelligenza propria.
3) Dovrebbero essere lì per risolvere i tuoi problemi, ma per metà del tempo sono loro il problema.
4) Non appena te ne procuri uno, ti accorgi che, se avessi aspettato un po', avresti potuto averne uno migliore.
Gli uomini decisero che i computer appartengono al genere femminile
perché:
1) Nessun altro al di fuori del loro creatore capisce la loro logica
interna.
2) Il linguaggio di cui si servono per comunicare con gli altri computer è incomprensibile a chiunque.
3) I tuoi errori anche minimi, sono immagazzinati nella memoria a
lungo-termine per essere usati più avanti.
4) Appena ne acquisti uno, ti ritorvi a spendere metà del tuo conto in banca per accessori!!!!!!!!!!!!!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 24

Post n°24 pubblicato il 15 Febbraio 2005 da larry091
Foto di larry091

Un disoccupato sta cercando lavoro come uomo delle pulizie alla Microsoft.
Il responsabile dell'ufficio del personale, per valutarlo, gli fa scopare il pavimento, poi lo intervista e alla fine gli dice:
- Congratulazione... sei assunto! Dammi il tuo indirizzo e-mail, così ti mando un modulo da riempire insieme al luogo e alla data in cui ti dovrai presentare per iniziare.
L'uomo, sbigottito, risponde che non ha il computer, né tanto meno la posta elettronica.
Il responsabile gli risponde che se non ha un indirizzo e-mail significa che virtualmente non esiste e quindi non gli possono dare il lavoro.
L'uomo esce disperato, senza sapere cosa fare e con solo 10 dollari in tasca.
Decide allora di andare al supermercato e comprare una cassa di dieci chili di pomodori.
Vendendo porta a porta i pomodori in meno di due ore riesce a raddoppiare il capitale e ripetendo l'operazione si ritrova con centosessanta dollari. A quel punto realizza che può sopravvivere in quella maniera, parte ogni mattina più presto da casa e rientra sempre più tardi la sera e ogni giorno raddoppia o triplica il capitale.
In poco tempo si compra un carretto, poi un camion e in un batter d'occhio si ritrova con una piccola flotta di veicoli per le consegne. Nel giro di cinque anni il tipo è proprietario di una delle più grandi catene di negozi
di alimentari degli Stati Uniti.
Allora pensa al futuro e decide di stipulare una polizza sulla vita per sé stesso e la sua famiglia.
Contatta un assicuratore, sceglie un piano previdenziale e quando alla fine della discussione l'assicuratore gli chiede l'indirizzo e-mail per mandargli la proposta, lui risponde che non ha né computer né e-mail.
- Curioso... - osserva l'assicuratore - Avete costruito un impero e non avete una e-mail, immaginate cosa sareste se aveste avuto un computer!
L'uomo riflette e risponde:
- Sarei l'uomo delle pulizie della Microsoft...

Morale:

Se hai letto questa storia vuol dire che hai una e-mail.

Quindi ci sono più possibilità che tu diventi uomo delle pulizie piuttosto che miliardario!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 23

Post n°23 pubblicato il 09 Febbraio 2005 da larry091
Foto di larry091

Lettera di una mamma al figlio carabiniere

Caro figlio,
ti scrivo queste poche righe perche tu sappia che ti ho scritto. Se ricevi questa lettera, vuol dire che è arrivata. Se non la ricevi, fammelo sapere, così te la rimanderò. Scrivo lentamente perché so che tu non sai leggere in fretta.
Qualche tempo fa tuo padre ha letto sul giornale che la maggior parte degli incidenti capitano entro un raggio di un chilometro dal luogo di abitazione.
Allora abbiamo deciso di traslocare un po' più lontano. La nuova casa è meravigliosa. C'è una lavatrice, ma non sono sicura che funzioni.
Proprio ieri ci ho messo dentro il bucato, ho tirato l'acqua e poi il bucato è sparito completamente.
Il tempo qui non è troppo brutto. La settimana scorsa ha piovuto due volte: la prima volta per tre giorni e la seco nda per quattro.
A proposito della giacca che mi avevi chiesto, tuo zio Piero mi ha detto che spedirtela coi bottoni sarebbe stato molto caro (per via del peso dei bottoni).
Allora li ho staccati. Se pensi di riattaccarli, te li ho messi tutti nella tasca interna.
Tuo fratello Gianni ha fatto una grossa sciocchezza con la macchina: è sceso e ha chiuso di scatto la portiera lasciando dentro le chiavi. Allora è dovuto rientrare a casa a prendere il secondo mazzo di chiavi, e così anche noi abbiamo potuto scendere dalla macchina.
Se vedi Margherita salutala da parte mia. Se non la vedi, non dirle niente.

La tua mamma che ti vuole tanto bene!

P. S.: volevo metterti anche un po' di soldi, ma avevo gia chiuso la busta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 22

Post n°22 pubblicato il 04 Febbraio 2005 da larry091
Foto di larry091

Mamma, mamma il mio fidanzatino mi lecca sempre l'ombelico che devo fare? " Metti i tacchi più alti!!!!!!!!!!!!!!!!!!"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 21

Post n°21 pubblicato il 01 Febbraio 2005 da larry091
Foto di larry091

Tifo sempre x i più piccoli e i più deboli! Così da quando le sorelle Williams nel tennis hanno iniziato il loro dominio basato sulla forza fisica a scapito della classe e dell'eleganza ho iniziato a tifare x Martina Hingis (foto) di cui voglio festeggiare il ritorno pubblicando quest'articolo tratto da tgcom!

Tennis: Hingis sconfitta al rientroLa svizzera in campo dopo due anni

Sfortunato rientro per Martina Hingis, che non giocava un torneo dall'ottobre del 2002 (Filderstadt, Germania). Nel primo turno del torneo di Pattaya (Thailandia, cemento, 170mila dollari di montepremi), la svizzera, ex numero 1 al mondo, è stata sconfitta dalla tedesca Marlene Weingartner, numero 73 della WTA, per 1-6, 6-2, 6-2. La campionessa elvetica donerà in beneficenza alle popolazioni colpite dal maremoto i guadagni di questo torneo.

Un rientro a fin di bene, visto che la campionessa svizzera ha deciso di devolvere ogni guadagno alle sfortunate vittime dello tsunami. Per un set, il primo, almeno fino a quando il fiato e il fisico glielo hanno consentito, Martina è sembrata una giocatrice a tutti gli effetti, prima che la stanchezza per la lunga assenza prendesse il sopravvento e la sua rivale la partita in mano, chiusa rapidamente 6-2, 6-2.

Quello di Pattaya è stato solo un test, per verificare le sue condizioni fisiche, soprattutto alle caviglie e ad un piede, che sono stati la causa del ritiro a soli 22 anni. L'ultimo torneo risale all'ottobre del 2002, quando a Filderstadt, dopo aver battuto al primo turno Arantxa Sanchez, venne messa ko dalla russa Dementieva in due set per 6-3, 6-1. Prima della gara odierna quello è stato l'ultimo match della sua carriera, che sembrava spezzata dopo 40 titoli in singolare (5 del Grande Slam, 3 Australian Open, 1 Wimbledon e 1 Us Open, oltre a 6 finali perse) e 36 in doppio. Contro la Weingartner è giunta la 101.a sconfitta (471 le vittorie), ma gli appassionati si augurano che gli sia tornata la voglia di competere: il mondo del tennis ha bisogno della "grazia" della fuoriclasse elvetica, che è stata al n°1 del mondo per 209 settimane di fila. Fino a quando le sorelle Williams, con la loro potenza, non l'hanno detronizzata....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 20

Post n°20 pubblicato il 01 Febbraio 2005 da larry091
Foto di larry091

Ho un rapporto strano anche con la religione, diciamo che ne apprezzo i principi ma sopporto poco il clero! Forse xchè nella mia meravigliosa città, ASSISI (foto), ce n'è davvero troppo! Lo dico xrò con rispetto e anzi gli dedico questa barzelletta:

Vigilia di Natale, quando al portone di un convento di frati benedettini si sente bussare. Il frate addetto alla porta si reca subito ad aprire, e trova fuori un uomo tutto trasandato; il benedettino dopo averlo squadrato gli chiede:
- Povera pecorella smarrita! Cosa ti porta in questo giorno a bussare al nostro convento?
- Io sono Francesco e sto cercando mio cugino frate Giovanni, potrei parlare con lui?
- Frate Giovanni avete detto mh... sì, adesso te lo chiamo!
Poco dopo frate Giovanni arriva nei pressi del portone e riconosce subito suo cugino. Dopo i convenevoli di rito e gli abbracci, il frate domanda al cugino cosa l'avesse spinto in quel sacro luogo. Alché il poveraccio risponde che aveva perso tutto: casa, moglie, lavoro nei campi. Ed era passato di lì per trovare un posto dove passare la Vigilia di Nata le.
Frate Giovanni a questo punto va a parlare con il frate Priore per chiedere ospitaltà per suo cugino. Ospitalità che viene subito concessa dal frate Priore.
La stessa sera dopo aver pregato e ben mangiato, Francesco vede che i fraticelli si organizzano per giocare a tombola!
Dopo tutti i preparativi, inizia la tombolata, condotta dal frate Priore, che estrae uno alla volta i numeri contenuti nel bussolotto:
- 15, 29... 77, 41...
- Terno!
- Frate Luigi ha fatto terno e vince una Maserati!
Francesco nell'udire il premio rimane incredulo e sconcertato... intanto il frate Priore riprende l'estrazione:
- 1, 84, 33... 47...
- Quaterna!
- Frate Antonio ha fatto quaterna e vince una Ferrari 460 Modena!
Nell'udire quest'altro premio Francesco si inizia a dare pizzicotti pensando di essere in un sogno, ma si accorge tra stupore e sorpresa che è tutto vero. Nel frattempo riprende la tombolata:
- 13, 88... 17...
- Cinquinaaa, c inquiiinnnnaaaaaa!!!
- Francesco il cugino di frate Giovanni ha fatto cinquina e vince... un BACIO DAL PAPA!
- Ma come?!? - replica incredulo Francesco - Quello che ha fatto terno ha vinto una Maserati, quello che ha fatto quaterna ha vinto una Ferrari... ed io che ho fatto cinquina vinco un bacio dal Papa??? MA CHI SE LO 'NCULA IL PAPA?!?
- Chi fa tombola, fratello! Chi fa tombola...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 19

Post n°19 pubblicato il 31 Gennaio 2005 da larry091
Foto di larry091

A chiunque passa da qui insieme ad un saluto lascio una barzelletta x strapparvi un sorriso!

 "Mamma sai che la ns cameriera è u angelo? Era sul letto e urlava DIO VENGO! Meno male che papà la teneva x il culo, altrimenti volava in cielo!!!!!!!!!!!!!!!!!"

Dimenticavo di comunicarvi la mia gioia x una cosa seria: le elezioni in Iraq!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 18

Post n°18 pubblicato il 29 Gennaio 2005 da larry091
Foto di larry091

Il fine settimana lo dedico a quel meraviglioso universo chiamato donna! A partire da mia moglie, ovviamente!

Due amiche d'infanzia, dopo alcuni anni di matrimonio, riescono finalmente a convincere i rispettivi mariti a lasciarle uscire a cena da sole, per ricordare i vecchi tempi.
Dopo una serata divertentissima nel loro ristorante preferito, ma sopratutto dopo due bottiglie di vino bianco, qualche coppa di Champagne, un limoncello... e qualche amaro escono dal ristorante completamente brille.
Nel viaggio di ritorno entrambe, certamente per aver troppo bevuto, vengono colte da un impellente stimolo... non sapendo, per l'ora tarda, dove andare a fare pipì... una ha un'idea:
- Entriamo in quel cimitero: certamente non c'è nessuno!
E l'altra:
- OK!
Entrano... la prima si leva lo slip fa la pipì, si asciuga con lo slip, e lo butta...
La seconda vede la scena e riflettendo sul fatto che indossa un capo firmato molto carino, si leva lo slip e se lo mette in tasca, fa la pipì e strappa un nastro da una corona per asciugarsi. L'indomani il marito della prima chiama l'altro:
- Carlo non puoi capire cosa è successo. Il mio matrimonio è finito!
- Perché?
- E' tornata completamente ubriaca alle 2 di mattina e senza mutande! L'ho cacciata di casa!
- Mario, ma non è nulla. Tu non sai che cazzo ha combinato la mia!!! Non solo era ubriaca e senza mutande... ma aveva anche una coccarda rossa infilata nel culo con scritto: "Non ti scorderemo mai. Giulio, Ignazio, Pino, e tutti gli amici della palestra."

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 17

Post n°17 pubblicato il 28 Gennaio 2005 da larry091
Foto di larry091

Mi piacciono molto le donne, con una notevole preferenza per le more, ma come faccio a non adorare Lucia (bionda con gli occhi azzurri) che anche ieri sera nel bel mezzo di un consiglio d'amm.ne mi ha mandato questo sms!

Che differenza c'è tra il clitoride e la lampada di aladino? Che quando sfreghi il clitoride quella che viene non è necessariamente un genio!!!!!!!!!!!!!!!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 16

Post n°16 pubblicato il 28 Gennaio 2005 da larry091
Foto di larry091

Un saluto affettuoso agli amici interisti! Da juventino sfegatato quale sono, ammetto che se non ci fossero bisognerebbe inventarli! Son fantastici davvero! Gli dedico la storiella che segue!

Stanotte ho fatto un bruttissimo sogno. Nel sogno mi alzo per andare in bagno, mi specchio e...
- OH NO, SONO DI COLORE!!!
In preda all'ansia, vado alla ricerca dei miei documenti per capire qualcosa di più, e noto che...
- OH NO, SONO EXTRACOMUNITARIO SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO!!!
Disperato, mi butto sulla mia sedia, che però...
- OH NO, è A ROTELLE, E IO SONO PARALITICO!!
Mi metto le mani tra i capelli...
- OH NO, SONO TOTALMENTE CALVO!!!
Sento una voce maschile che, dalla camera da letto, mi dice "Amore mio..."
- OH NO, SONO PURE OMOSESSUALE!
Il mio fidanzato mi dice: "Amore, per sbaglio ho usato la tua siringa per l'eroina!".
- OH NO, SONO ANCHE DROGATO E A RISCHIO DI AIDS!!
Nel frattempo mi telefona mio fratello e mi dice: "Dai, svegliati, da quando sono morti mamma e papà non fai altro che drogarti! Perché non ti dai da fare per cercarti un lavoro?"
- OH NO, SONO ANCHE ORFANO E DISOCCUPATO!
Provo a dargli qualche spiegazione, ma non ci riesco perché...
- OH NO, SONO MUTO!!!
Rimetto giù la cornetta...
- OH NO, CON L'UNICO BRACCIO CHE HO...SONO PURE SENZA UN BRACCIO!!!
Mi affaccio alla finestra e vedo che sia la mia casa che le altre sono dei container...
- OH NO, SONO PURE TERREMOTATO!!!
Mi sento come una coltellata al mio pace-maker...
- OH NO, SONO PURE CARDIOPATICO!!!
No... non è possibile, sono extracomunitario, di colore, senza permesso di soggiorno, paralitico, calvo, omosessuale, drogato e forse sieropositivo, orfano, disoccupato, monco, muto, terremotato, cardiopatico... non è possibile che siano capitate tutte a me!!!
Nel frattempo il mio fidanzato dalla camera mi dice: "Amore, senti che bella notizia, abbiamo venduto Vieri, Burdisso e Toldo!"
- NOOOOOOO.............
NOOOOOO OOO................
ANCHE INTERISTA NOOOOOOOOO!!!!!!!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 15

Post n°15 pubblicato il 26 Gennaio 2005 da larry091
Foto di larry091

Il mio animale preferito è il cane, pastore tedesco x la precisione, xrò i gatti mi sono simpatici! A proposito di gatti, carina questa!

Un bambino al padre: "babbo, babbo cosa fa quel gatto con l'uccello in bocca?" e il padre: "di sicuro meno storie della tu' mamma!!!"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 14

Post n°14 pubblicato il 25 Gennaio 2005 da larry091
Foto di larry091

GIUGNO 2006
Un arzillo vecchiettino si presenta all'ingresso di Palazzo Chigi e chiede all'usciere di poter parlare personalmente col Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Gentilmente l'usciere gli risponde:
- Ma come signore, non lo sa? Berlusconi ha perso le elezioni, non è più alla Presidenza del Consiglio, dunque se vuole parlargli deve andare a cercarlo ad Arcore!
Il vecchietto allora se ne va. Il giorno seguente però il vecchietto si ripresenta all'ingresso di Palazzo Chigi chiedendo di parlare col Presidente Silvio Berlusconi. Sempre lo stesso usciere un po' stupito ancora una volta gli risponde:
- Guardi buon uomo che il signor Berlusconi ha perso le elezioni, non è più il Presidente del Consiglio, deve andare a cercarlo ad Arcore!
Il vecchietto torna a casa. La mattina seguente si verifica anco ra la stessa scena all'ingresso di Palazzo Chigi, il vecchietto chiede:
- Devo vedere il presidente Berlusconi!
L'usciere, questa volta un po' spazientito risponde:
- Non l'ha ancora capito??? BERLUSCONI HA PERSO LE ELEZIONI!! NON E' PIU' IL PRESIDENTE! Non si trova più a Palazzo Chigi, ma a casa sua ad Arcore!!!
Allora il vecchietto risponde:
- Mi perdoni, sa, certo che l'ho capito, è solo che mi piace così tanto sentirlo dire...!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 13

Post n°13 pubblicato il 25 Gennaio 2005 da larry091
Foto di larry091

Oggi una storiellina della serie "si lavora e si fatica x il pane e x la ....!" Dovrebbe essere di trilussa ma nn ci giuro!

Era d' agosto ed un povero uccelletto

ferito dallo sparo di un moschetto

andò, per riparare l' ala offesa,

a finire all' interno di una chiesa.

Dalle tendine del confessionale

un parroco intravide l' animale

mentre i fedeli stavano a sedere

recitando sommessi le preghiere.

Una donna che vide l' uccelletto

lo prese e se lo mise dentro al petto.

Cip cip cip si udì ad un tratto

e uno disse : " Perbacco ! "

Qualcuno rise a 'sto cantar d' uccelli

e il parroco seccato gridò : " Fratelli !

Chi ha l' uccello mi faccia il favore

di lasciare la casa del Signore! "

I maschi un po' sorpresi da tal parole

lenti e perplessi alzarono le suole,

ma il parroco lasciò il confessionale:

" Ferma! - disse - Mi sono espresso male!

Tornate indietro e statemi a sentire

solo chi ha preso l' uccello deve uscire ".

A testa bassa e la corona in mano

le donne tutte uscirono pian piano.

Ma mentre andavano fuori gridò il prete :

" Ma dove andate, stolte che voi siete!

Restate qui, che ognuno ascolti e sieda

Io mi rivolgo a chi l' ha preso in chiesa ".

Ubbidienti in quello stesso istante

le monache si alzarono tutte quante

e con il volto invaso dal rossore

lasciarono la casa del Signore.

" Per tutti i santi! - strepitò il prete -

sorelle, rientrate e state quiete!

Esca solo chi è così villano

da stare in chiesa con l' uccello in mano. "

Ben celata in un angolo appartato

una ragazza con il suo fidanzato,

in una cappelletta laterale

ci mancò poco si sentisse male

e con il volto di un pallore smorto

disse : " che ti dicevo? Se n'è accorto! ".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso