Creato da delego.in.te il 13/10/2012

Lamine sovrapposte

Flusso laminare - Flusso il cui comportamento è determinato dalle forze di attrito interno. Nel flusso laminare, a differenza del flusso turbolento, gli strati infinitesimi di fluido scorrono dolcemente uno sopra l’altro, senza che avvenga alcun rimescolamento, neanche a livello microscopico. (treccani)

 

ULTIMI COMMENTI

What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: What weather today
il 12/04/2022 alle 15:57
 
What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: Weather
il 12/04/2022 alle 15:57
 
What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: Weather now
il 12/04/2022 alle 15:57
 
Letto e risposto, ciao.
Inviato da: delego.in.te
il 05/05/2021 alle 21:00
 
Hai un messaggio in mail, ciao:)
Inviato da: misteropagano
il 30/04/2021 alle 19:35
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 

AMICI DEL BLOG

Amici del blog[ger]

cricetodoc

donnacamminante

gaza64

     

Fanny_Wilmot

Less.is.more

misteropagano

     

Narcysse

Sbelerch

sciarconazzi

 

 

 

sofiaa7

 

 

 

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

 

« IrkoIl maestro La Cava e il ... »

La censura di Massimo Coppa Zenari

Post n°78 pubblicato il 05 Maggio 2013 da delego.in.te
 


Musica: Edoardo Bennato - Signor censore

Questo post nasce come denuncia di un atto di censura. Non vuole far valere le ragioni dei contenuti dei miei commenti, ma portare a conoscenza gli altri utenti che non mi è stata data la possibilità di replicare. Non credo di aver usato un linguaggio offensivo, non lo faccio mai, se non portato all'esasperazione. Ho cercato solo di esprimere le mie opinioni, mi è stata negata la possibilità.

Una censura "in corso d'opera".

Mi spiego:

Il 2 maggio 2013 ho letto un post sul blog di Massimo Coppa Zenari il titolo era: IL FERIMENTO DI DUE CARABINIERI AL QUIRINALE E LE RESPONSABILITÀ OGGETTIVE DI CHI FOMENTA UN CLIMA DI VIOLENZA.

Ho inviato un mio commento che è stato pubblicato (nel blog in questione, bisogna attendere l'autorizzazione dell'autore)  ricevendo relativa risposta e cotinuando la conversazione.
Fin qui tutto normale.

Il problema nasce quando ho postato un'ulteriore risposta il 02/05/2013 erano le 21:00 circa. Essa non è stata pubblicata. A nulla sono valse le mie richieste per farla pubblicare.
Ad oggi ore 18:00 circa del 05/05/2013 non è stata pubblicata e non avendo ricevuto risposta la considero censurata.

Tutta questa storia mi sarebbe scivolata addosso se non fosse stato pubblicato neanche il primo commento. Avrei abbandonato il blog considerandolo poco democratico e basta (cosa che farò comunque). Visto, però, che la conversazione era iniziata e che è stata interrotta senza aver ricevuto spiegazioni,  dando la sensazione agli altri utenti che l'ultima parola sia quella del titolare del blog.  In realtà mi è stata negata la possibilità di replica. Ne faccio, quindi, una questione di principio.

Non conosco il motivo, probabilmente il titolare del blog preferisce non essere contraddetto.  Un atteggiamento del genere, oltre ad essere antidemocratico, scorretto e  un po' fascistoide , denota anche una certa codardia.

A dispetto del fatto che nel suo profilo scrive:

... Datemi una causa persa e la farò mia. Tutta la vita controvento. Nemico giurato dell'ipocrisia, dico le cose in faccia. Per una questione di principio andrei all'inferno e, più di una volta, ci sono davvero andato.

nel mio caso, di tutte queste qualità, non ne è venuta fuori neanche una.

Siccome quando è avvenuta questo fatto era  la Giornata Mondiale per la Libertà di Stampa e quindi di espressione, per me assume un valore ancora più importante. Riporto la conversazione in questione e sotto  il commento censurato e spero che l'autore del blog mi dia almeno una spiegazione.

Questa è la conversazione:

Ingrandisci il 1° commento                 Ingrandisci il 2° commento 

  

Questo è il testo del commento censurato:

Ingroia si è presentato alle elezioni per tornare in Italia dal Guatemala. Paese in cui era stato confinato per aver insistito contro la trattativa stato-mafia. Se, però, ti porti appresso tre ex-ministri del governo Prodi come Di Pietro, Diliberto e Ferrero, difficilmente puoi definirti anti-sistema o rivoluzionario.

Mentre scrivo Di Pietro ad "otto e mezzo" ha detto: "ma perchè quando parlate attaccate sempre il M5S, invece di attaccare quelli che hanno portato questo paese allo sfascio?". Guarda che Di Pietro lo hai votato tu. :))

Io non voglio fare polemica, ma riguardo all'argomento del post:

- penso ai terremotati de L'Aquila che vengono manganellati mentre a Montecitorio manifestavano pacificamente per chiedere aiuti;

- penso ai cittadini di Terzigno (NA) e dintorni che vengono massacrati perchè protestavano contro i rifiuti tossici che provocano leucemie e altre patologia che prima non si vedevano (io sono originario della prov. di Napoli e ho perso due amici coetanei negli ultimi tre anni per tumori fulminanti);

- penso agli operai del Sulcis che protestano a Montecitorio perchè lo stato li ha abbandonati e vengono manganellati;

- penso agli imprenditori che non prendono appalti pubblici perchè si rifiutano di pagare tangenti ai politici;

- penso agli imprenditori e professionisti che non vengono pagati dalle amministrazioni pubbliche per le quali hanno fatto lavori (ho un'esperienza del genere anche io);

potrei continuare all'infinito.

La vera violenza e istigazione alla violenza è questa. Questo avviene ed è avvenuto a prescindere da Beppe Grillo. Ognuno, poi, continuerà a pensarla come crede, finchè sarà possibile e finchè non parlerà male dei politici, pena essere accusato di istigazione alla violenza.

P.S.: quando Belpietro denunciava un finto attentato alla sua persona o quando Bossi invitava gli abitanti del Nord Italia ad imbracciare i fucili, come mai nessuno si indignava e non è successo niente, a parte il duomo tirato in faccia a B.?


Per l'occasione consiglio una canzoncina di qualche anno fa per tutti quelli a cui piace "ballare":
ascolta.

-------------------------

Per rendere giustizia a quanto avvenuto ho ritenuto giusto avvisare tutti gli utenti che hanno commentato quel post dell'esistenza della mia replica. Alcuni utenti possono ricevere msg solo dagli amici e quindi non ho potuto avvisarli.

A tutti gli utenti che hanno letto questo post chiedo un parere non sul contenuto del mio commento (se desiderate potete fare anche quello), ma su quanto accaduto. Grazie.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Presentata al contest sul blog GRAPHIC_U'