Creato da LividaFollia il 04/05/2013

écrire

Per me scrivere è tirare fuori la morte dal taschino, scagliarla contro il muro e riprenderla al volo - Charles Bukowski

 

 

Borges

Post n°34 pubblicato il 15 Gennaio 2015 da LividaFollia

"... dire "la tigre" è dire le tigri che la generarono, i cervi e le testuggini che divorò, il pascolo di cui si alimentarono i cervi, la terra che fu madre del pascolo, il cielo che dette luce alla terra."

 

L'Alep - La scrittura del dio

 
 
 

Noia.

Post n°33 pubblicato il 11 Ottobre 2014 da LividaFollia
 
Tag: Deliri

Tutto.

Tutto quello che non muta, muore.

 
 
 

Voglia di voglia.

Post n°32 pubblicato il 06 Ottobre 2014 da LividaFollia
 

Umore variabile scivola tra pece e veleno gocciola. Voglia di voglia, sete di fame. Lampi crudeli trafiggono ciò che non vuole morire.
Ma sulla lingua il sapore del sangue è metallo rovente.

Io non muoio mai, dalle crepe delle piume, tra le fiamme della consunzione compare la lingua biforcuta. Veleno che lecca. Sinuosa come magma, dea che attende di risorgere.

 
 
 

.

Post n°31 pubblicato il 19 Agosto 2014 da LividaFollia
 

 

Di quello che non c'è,

di quello che sarebbe stato,

di quello che non sarà mai.

 
 
 

Blaise Cendrars

Post n°30 pubblicato il 03 Agosto 2014 da LividaFollia
 

 

Scrivere non è vivere.

 È forse sopravvivere a se stessi. 

Ma niente è meno garantito.

 

 
 
 

Lingua di strega

Post n°29 pubblicato il 24 Luglio 2014 da LividaFollia
 

Č una frusta.
Saetta, tra Labbra e denti.
Biforcuta per Soddisfare,
Morbida per Feri
re.

Affama di Desiderio
Mentre bagna di Voglia
.

S'insinua, tra i Pensieri prima
nella Bocca dopo.

Come un Amo.

 
 
 

Capossela

Post n°28 pubblicato il 22 Luglio 2014 da LividaFollia
 

Le sirene ti parlano di te
quello che eri
come fosse per sempre
le sirene
non hanno coda né piume
cantando solo di te
l’uomo di ieri
l’uomo che eri
a due passi dal cielo
tutta la vita davanti
tutta la vita intera
e dicono
fermati qua
fermati qua

le sirene ti assalgono di notte
create dalla notte
han conservato tutti i volti
che hai amato e che
ora hanno le sirene
te li cantano in coro
e non sei più solo
sanno tutto di te
e il meglio di te
è un canto di sirene
e si sente nel rimpianto
di quanto è mancato
quello che hai intravisto e non avrai
loro te lo danno
solo col canto
ti cantano di come sei venuto dal niente
e niente sarai

uhhhhhhhhhhhhhhhhh

le sirene sono una notte di birra
e non viene più l’alba
sono i fantasmi di strada
che arrivano a folate
e hanno voci di sirene

riempi le orecchie di cera
per non sentirle quando è sera
per rimanere saldo
legato all’abitudine
ma se ascolti le sirene
non tornarai a casa
perchè la casa è
dove si canta di te
ascolta le sirene
non smettono il canto
nella veglia infinita cantano
tutta la tua vita

chi eri tu
chi eri tu
chi sei tu

chi eri tu
chi eri tu
chi sei tu Mnemosynè?
[nota: è uno dei Titani e la madre della Muse, la memoria]

perchè continuare fino a vecchiezza
fino a stare male
e già tutto qua
fermati qua
non hai più dove andar

le sirene non cantano il futuro
ti danno quel che è stato

il tempo non è gentile
se ti fermi ad ascoltarle
ti lascerai morire
perchè il canto è incessante
ed è pieno d’inganni
e ti toglie la vita
mentre la sta cantando

uhhhhhhhhhhhhhh

 

_le sirene_

 
 
 

...

Post n°27 pubblicato il 20 Luglio 2014 da LividaFollia
 

 

Il silenzio è un cristallo irreale che ti spezza dentro.

 
 
 

Chuck Palahniuk

Post n°26 pubblicato il 15 Luglio 2014 da LividaFollia
 

 

Puoi mantenere un sorriso autentico solo per un po',

dopodiché è solo denti.

 

_Invisible Monsters_

 
 
 

QUELLO CHE NON SONO MAI STATA (mio) - WALT WHITMAN

Post n°25 pubblicato il 13 Luglio 2014 da LividaFollia
 

Era un bel tema, pensavo.
Volevo scriverci un RACCONTO, non una cosa personale, invece non esce nulla. Nemmeno un pensiero. Quindi ripiego su di me, sono brava a farlo.
Non sono stata così tante cose, che elencarle tutte o scegliere la "peggiore" è troppo difficile. Anche perché variano a seconda del momento e dell'umore.
Però lascio scorrere e vediamo che succede.
Il primo pensiero: non sono mai stata felice. Ma è banale e non vero, qualche volta mi sarà capitato, anche se lo dimentico, con troppa facilità.
Non sono mai stata amata (da un uomo) è scorretto, anche se io mi sento così. I-NA-MA-BILE. Qualcuno l'avrà fatto, immagino, semplicemente non come avrei voluto.
Ho pensato di non essere mai stata viva, ma i picchi di adrenalina, dove li mettiamo? Le follie irrazionali, sono stati sprazzi di vita.
Non sono mai stata forte? Cazzata. Ho fatto scelte e ho vissuto cose che mi hanno costretta a mostrare la corazza. Di certo non sono forte dove vorrei esserlo, ma per tutto il resto, stupidamente, si.
Fortunata! Ma ecco perfino questa è una bugia, perché qualche colpo di buona sorte mi è cascato in testa, subissato poi dalle sfortune quotidiane.

Più ci penso, e più mi accorgo che per me il titolo è sbagliato. Ho provato ogni gamma di emozione, di atteggiamento. Non esiste un "MAI". Io sono stata tutto, una volta ogni tanto (ed è esattamente l'opposto di ciò che ho scritto nell'introduzione).

Ma quindi ora ho trovato. Non sono MAI stata stabile.
Questo è vero.
Sempre in bilico, sempre in contraddizione, sempre pronta a cadere da un eccesso all'altro. Mentale e anche fisico.
Ma per assurdo, mai stabile significa funambola, e un equilibrista, proprio nel suo perenne ondeggiare, trova un senso.


---o---

"Forse che mi contraddico?
Benissimo, allora vuol dire che mi contraddico,
(sono vasto, contengo moltitudini.)"

 
 
 

Baustelle

Post n°24 pubblicato il 11 Luglio 2014 da LividaFollia
 

 

Dico solo poche frasi
prendo solo forti dosi
vivo
male questa porca vita
sono nella malavita
spreco
piango
il mio cuore l'ho lasciato morto, marcio, violentato
vivo
quando tutto dorme esco
faccio sesso col revolver
sparo
giuro
E non ho più niente
non piango più
non voglio più
altro che freddo
dimentica
e scordami
E l'amore l'ho lasciato morto, marcio, disperato
nero
ero o coca
fa lo stesso
faccio sesso col revolver
sparo
giuro
E non ho più niente
non piango più
non voglio più
altro che freddo
dimentica
e scordami
E non ho più niente
non piango più
ti dedico
la mia vendetta
e un buco di proiettile


_revolver_


(grazie a E.S. per avermela fatta conoscere)

 
 
 

Maxence Fermine

Post n°23 pubblicato il 10 Luglio 2014 da LividaFollia
 

 

Neve era diventata funambola per amore dell’equilibrio. Lei, la cui vita si svolgeva come un filo tortuoso, disseminato di viluppi che intrecciavano scioglievano tra loro sinuosità della sorte e insipidezza dell’esistenza, eccelleva nell’arte sottile e insidiosa del fare evoluzioni su di una fune tesa.

Non si sentiva mai così a suo agio come quando camminava sul filo a mille piedi dal suolo. Dritto davanti a sé. Senza mai deviare d’un solo millimetro dalla rotta.

Era il suo destino.

Avanzare passo dopo passo.

Da un capo all’altro della vita.

 

_neve_

 
 
 

Albert Einstein - Qoelet (Bibbia)

Post n°22 pubblicato il 09 Luglio 2014 da LividaFollia
 

"Follia

č fare sempre la stessa cosa

e aspettare risultati diversi."

 

"Nulla di nuovo sotto il sole"

 
 
 

Herman Hesse

Post n°21 pubblicato il 09 Luglio 2014 da LividaFollia
 

 

In natura non esiste nulla

di così perfido, selvaggio e crudele

come la gente normale.

 
 
 

Brucaliffo

Post n°20 pubblicato il 08 Luglio 2014 da LividaFollia
 

E' voluttuoso il veleno che soffio
lentamente porta via i pensieri


Mi sento Alice
ipnotizzata dal Brucaliffo che vive in me.

Con gli occhi
carezzo le curve morbide
del fumo che sale.

La brace...
placa o accende la voglia?

 

brucaliffo

 
 
 

Ormai

Post n°19 pubblicato il 06 Luglio 2014 da LividaFollia
 

 

LadyJuliette


Ho perso ogni partita
ormai
ma tra una maschera e l'altra
ritrovo la voce del mio violino.
Piange per me.

 
 
 

Parafrasando

Post n°18 pubblicato il 04 Luglio 2014 da LividaFollia
 

Un luogo mi possiede (senza valido motivo)

in un disordine matematico (di briciole tutte identiche).

C'è silenzio nel mio letto (macerie di ricordi muti)

che apre le piaghe (nelle pieghe che ho piegato)

di questo male (così denso di dolore).

 

Grazie a EssereOscuro per l'ispirazione.

 
 
 

Oliviero Toscani

Post n°17 pubblicato il 04 Luglio 2014 da LividaFollia
 

 

"Le persone normali
hanno sempre bisogno di un mostro da giudicare
per convincersi
di non essere simili a lui."

 
 
 

Lividi

Post n°16 pubblicato il 29 Giugno 2014 da LividaFollia
 

Vestita di lividi,
la follia regala ecchimosi d'anima.

 

Vestita di lividi

 
 
 

Michael Ende

Post n°15 pubblicato il 07 Giugno 2013 da LividaFollia
 

"Io cerco l'equilibrio."
"Lo hai perso? Ce l'avevi prima?"

"È il mio mestiere, quello di perderlo in continuazione per ritrovarlo sempre di nuovo.

È questo che si chiama danzare.

Possederlo per me sarebbe la fine."

 

 
 
 
Successivi »
 

ULTIMI COMMENTI

essenze ...
Inviato da: LA.QUARTA.LUNA
il 31/01/2016 alle 09:49
 
Non vendetevi, non cadete nel plagio e nelle...
Inviato da: Anonimo ma allarme
il 17/12/2014 alle 17:03
 
l'importante č trovare qualcuno che non ci faccia...
Inviato da: Segreta.mente_Tua
il 14/12/2014 alle 17:04
 
prima o poi,tutto muore...volente o nolente ;)
Inviato da: unaDonna.Perfetta
il 22/11/2014 alle 14:37
 
e resti muta mentre muore il tutto...
Inviato da: EssereOscuro
il 05/11/2014 alle 10:03
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12