Musa Silente

Memento Audere Semper

 

 

« 20 Maggio 2012 ore 04.04Distruzione »

bell'articolo

Post n°71 pubblicato il 30 Maggio 2012 da Lady_Blu_Pantera

Terremoto/ Salvatore Barba, sismologo Ingv, ad Affari: "Placca adriatica contro le Alpi, allarme non ascoltato"


"Almeno dal 2009 la Pianura Padana era stata indicata come una delle regioni più a rischio d'Italia. Servono prevenzione e corretta comunicazione"
Mercoledì, 30 maggio 2012 - 11:24:00
terremoto twitter 6Guarda la gallery

"Sotto la Pianura Padana ci sono faglie note, che sono lì da centinaia di migliaia di anni e che si spostano. Le carte sismiche già indicavano il rischio, ma nessuno lo ha ascoltato finché non è successa la tragedia. Serve più attenzione sui rischi naturali". Così Salvatore Barba, sismologo dell'Ingv, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, spiega ad Affaritaliani.it le dinamiche del sisma infinito che ha colpito l'Emilia Romagna.

Che cosa sta succedendo sotto la Pianura Padana?
"Ci sono faglie note, che sono lì da centinaia di migliaia di anni, che si muovono verso nord. E' l'Appennino che si sposta, creando faglie compressive sotto la pianura. Altre faglie si trovano anche al piede delle Alpi, e queste si spostano invece verso sud. Di faglie sotto i sedimenti padani ce ne sono diverse, centinaia di chilometri. Questi terremoti avvengono perché c'è sforzo nella crosta attorno ad esse".

Come è posizionata la placca adriatica?
"C'è un lembo che parte dal Friuli, passa dal lago di Garda e prosegue sotto la Lombardia, scende sotto l'Appennino e sotto liguria, continua lungo la dorsale ferrarese e arriva al mare ad Ancona. Infine scende verso la Puglia. Tutte le zone intorno a questa faglia sono sismiche, con terremoti possibili sia dal lato tirrenico che da quello adriatico. Questa placca spinge verso nord e va a collidere con le Alpi".

Come mai finora la Pianura Padana veniva considerata area non a rischio o comunque a basso rischio?

"Queste non sono mai state faglie "silenziose". Hanno sempre causato terremoti dall'epoca storica fino a quella recente. Negli ultimi mesi, precisamente dal luglio 2011, c'è stata una serie di terremoti abbastanza forti sparsi nella Pianura Padana, che non hanno creato danni. I terremoti nella zona di Ferrara sono cominciati a fine 2009. Se andiamo più indietro, anche a inizio secolo ci sono stati terremoti. Nel Cinquecento la città è stata evacuata per quattro anni".

E allora come mai questo "errore di valutazione"?
terremoto che verrà 3Guarda la gallery
"Dipende da come la stampa e l'opinione pubblica prendono le informazioni divulgate. Noi nel 2009, in collaborazione con la "Le scienze" (vedi gallery a lato) facemmo una mappa in cui l'Emilia Romagna aveva una probabilità tra il 55 e il 65% di terremoto forte, una delle regioni italiana con la probabilita più alta. Il problema è che, finché non c'è il dramma, non ci si chiede che cosa possa succedere in Italia. Opinione pubblica, mass media e politica recepiscono l'allarme solo 'dopo'. I giornali dovrebbero tenere delle rubriche periodiche fisse sui rischi naturali, per tenere alta l'attenzione".

Le carte sismiche andrebbero riviste, come dice qualcuno?
"Tutto si può migliorare. Certo, oggi rispetto a tre anni fa le rifaremmo più precise. Ma ci sono cose che sappiamo da vent'anni e che ancora non sono entrate nella testa delle persone. Vuol dire che un problema di comunicazione c'è".

Ci sono altre zone, come la Pianura Padana, non adeguatamente allertate?
"In tutta Italia, direi, manca l'allerta adeguata. Ogni territorio ha le sue caratteristiche e solo il Parlamento può fare le verifiche necessarie. C'è in corso un0indagine conoscitiva sullo stato della sicurezza sismica in Italia, che è cominciato alcuni mesi fa e che terminerà ad ottobre. A questo proposito oggi si riunisce la Commissione alla Camera: questi sono i casi in cui verificare quanto la risposta degli enti locali sia adeguata alla pericolosità reale. A sensazione, ripeto, nessuna regione è realmente adeguata. Serve un'imposizione della politica, anche se le cose imposte dall'alto non sempre funzionano. E' importante che anche i territori si muovano dal basso. Per esempio, tutti abbiamo ormai chiaro il sistema di sicurezza delle automobili: cinture, airbag, revisione periodica, controllo della pressione delle gomme. C'è stata una campagna pubblicitaria che ha sensibilizzato i cittadini. Bisogna fare lo stesso con i rischi sismici".

Come proseguirà lo sciame sismico in Emilia?
"Purtroppo non si può dire. La situazione è imprevedibile. Potrebbe finire oggi oppure durare altri mesi. Abbiamo esempi di sequenze che durano molto a lungo. In Irpinia ci furono after-choc fino a tre anni dopo, a L'Aquila un anno e mezzo dopo, in Friuli mesi dopo. La situazione è così variabile che l'unica cosa possibile da fare è pianificare una lunga gestione della crisi e poi, nel caso non siano necessari, evitare gli interventi previsti".

E nelle altre regioni d'Italia?
"Ci sono aree in cui c'è molta energia accumulata: Puglia, Calabria, Sicilia, Campania, Basilicata, Abruzzo. Anche Veneto. Ma non è possibile fare previsioni con precisione. Bisogna prendere subito provvedimenti per la prevenzione".

Maria Carla Rota

ecco quanto

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Lorilla/trackback.php?msg=11347200

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
nadiaemanu
nadiaemanu il 30/05/12 alle 19:17 via WEB
Si in questi giorni è un continuo leggere articoli e anche questo è molto dettagliato .... speriamo facciano qualche cosa di importante per la revenzione Buona serata Lady
 
Lady_Blu_Pantera
Lady_Blu_Pantera il 30/05/12 alle 19:28 via WEB
Lo spero anche io......ma putroppo non ci credo nel nostro governo....qui la terra trenma forte e la paura è tantissima, io nn abito lontano dall'epicentro, ma ho molti amici in quella zona....e mi rammarrico con tutto il cuore per quello che a loro stà succedendo, se i nostri governi avessero ascoltato di più gli esperti di sismologia forse dico forse tanni danni e morti nn ci sarebbero stati, è sempre stato risaputo che il nostro territtorio è altamente tellurico, ma hanno fatto orecchie da mercante, se si fossero imposti o avessero dato specifche rispetto alle costruzioni forse forse le cose oggi non sarebbero così, L'talia è tutta sismica, ma a quanto pare chi stà seduto sulla poltrona nn frega nulla di nulla......più severità in queste cose....invece no solo chiacchiere chiacchiere e chiacchiere. Lady
 
Lady_Blu_Pantera
Lady_Blu_Pantera il 30/05/12 alle 19:30 via WEB
Qui sarebbe meglio prevenire non curare
 
ottobre210
ottobre210 il 30/05/12 alle 19:39 via WEB
Dovremo vivere nel terrore,fino a quando i nostri governanti non prenderanno provvedimenti di prevenzione? Un abbraccio Francesca
 
Lady_Blu_Pantera
Lady_Blu_Pantera il 30/05/12 alle 19:42 via WEB
Ionspero proprio di no,,,,,
 
fiammasempreaccesa1
fiammasempreaccesa1 il 30/05/12 alle 22:11 via WEB
Ciao Lady:) Quel che accade sotto i ns piedi nn è dato saperlo... Purtroppo prevedere le aree che saranno colpite dal terremoto.. è veramente difficile.. Sicuramente..vigilare su costruzioni con caratteristiche antisismiche è l'ideale.. Ti auguro di cuore..una serena notte. Ciao..Domy
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: Lady_Blu_Pantera
Data di creazione: 12/10/2011
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mauro67dgl7maturosicurotavepmarkogemesettantaper.puro.svagoblack.whaleadaptecehevasesaaaldoniclachriLady_Blu_Panteravolami_nel_cuore33devipiacermi_tantovoglio.cicciotte.fem
 

DA IL DANNO.... LOUS MALLE

C'è un filo rosso che unisce chi non si è mai conosciuto,che ci lega a qualcuno che forse incontreremo domani.

C'è un filo rosso che guida e incrocia i nostri destini e ci porta ad amare a prima vista lo sconosciuto che è nella nostra vita da sempre! "

(da Il Danno di Louis Malle)

 

TRAMONTO O ALBA?????

 

GANDHI

" Non già nel seguire il sentiero battuto ma nel trovare a tentoni la propria strada, seguirla coraggiosamente, consiste la vera libertà "

GANDHI

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

UN CUORE......IL MIO

 

È.....SINCERO

 

PANTERA

 

 

 

EVANESCENZA

 

UNA......FIAMMELLA

 

COME....UNA GOCCIA.......NEL MARE

 

VOLARE

 

LADY

 

 

 

 

BLU

 

PANTERA