Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

Aleni.di.Arpgomvonnissenfedechiaraparide51sgiudice58galahad3giorgio.teresitadarioschiavellog1b9roddaimpiantiemilio.maiobarabau73mgfaldematteoa
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Strani e stranieriGuerre del terzo millennio »

Eroi improbabili e storiche riforme costituzionali.

Post n°1473 pubblicato il 13 Gennaio 2021 da fedechiara
 

Forse il detestato Conte non cadrà. Forse avremo dei 'responsabili' (sic) che continueranno l'agire nefasto di s-governo della quasi-maggioranza giallo-rossa. Ma l'uscita di scena di 'Italia viva' e il suo annunciato arroccarsi sugli scranni parlamentari in una opposizione 'responsabile' (ri-sic) racconta in chiaro che la formazione del presente s-governo aveva il solo scopo di incollare i soliti noti delle visioni sinistre alle cadreghe del potere politico in barba al volere del popolo ben poco sovrano.
E a rinsaldare i loro ranghi di s-governo arrivò subito la maledetta pandemia – a conferma della loro natura politica di origine virale e sempre mutante per meglio incistarsi nelle cellule di s-governo del paese.
E il potere fragile dei filistei m5s, che governano con un consenso nel paese che oggi è la metà di quello che ha regalato loro la vigorosa denuncia anti politica delle origini, è supportato obtorto collo da quelli stessi, i famigerati 'dem', che erano oggetto delle loro contumelie e invettive fino al giorno della caduta del governo Conte-Salvini.
Un Salvini che erodeva, ogni giorno di più, i consensi ai cinque stelle, ma quando andò all'incasso – sicuro che i filistei 5s mai avrebbero mostrato la faccia di tolla di allearsi con gli odiati 'dem' – restò con le pive nel sacco a farsi sbeffeggiare dall'avvocato del popolo in pubblico parlamento.
Cronache di infamia di un sistema politico e di una Costituzione della repubblica che previde e benedì la debacle storica della formazione di s-governi fragili e male assortiti con la questua avvilente dei Scilipuoti e Razzi di ogni tempo e stagione politica, sedicenti 'responsabili'.
E una stagione di vigorose riforme politiche anti sinistre dovrebbe partire proprio da questa infamia storica e sanarla con riforme costituzionali ad hoc che restituiscano al popolo sovrano un potere vero di pulizia e rinnovamento e la possibilità di 'mandarli a casa' senza se e senza ma ogni qualvolta la testa del pesce politico inizia a puzzare. Riusciranno i nostri eroi?

 
 
 
Vai alla Home Page del blog