Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiarafinsaneCherryslSoloDaisydon.francoblorislebretonAttrazionebanalevololowthorn2021prefazione09hotmandgl1QuartoProvvisoriootticabofdonyminoretti
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« La gabbia dei matti.Ciò che sta in alto e ci... »

Il ritorno del cretino.

Post n°1530 pubblicato il 04 Marzo 2021 da fedechiara
 

  • Il ritorno del cretino.
    ...che, poi, non bastassero i virus che più aggressivi non si può e ci consegnano, ogni mattina che Dio manda in terra, gli avvilenti reports dei morti, feriti, dispersi nelle trincee ospedaliere e nelle case, c'è da elaborare quel dolore sordo di noi indigeni europei che si riacutizza di anno in anno: dei deficienti 'radicalizzati sul web' o nelle carceri o nelle moschee di paese che se ne vanno un bel mattino di sole saltellanti per le vie e le piazze con gli occhi di fuori e un coltellaccio o un'ascia in mano a menare fendenti sugli incolpevoli passanti, con in testa il tormentone del terzo millennio de 'allah u akbar' che gli pulsa sulle tempie.
    Che, se fosse vero che Allah vuole che accadano cose così malvagie e consente dall'Alto al pulsare omicida dei tormentoni nelle teste degli idioti, rinnegati cittadini europei che ospitiamo generosamente, meglio è levare i pugni al Cielo, come faceva Giuliano l'Apostata - che rinfacciava al Dio inconoscibile e malvagio tutto il male che si manifesta sulla Terra e i dintorni.
    E poco ci garba e ci convince l'obiezione dei teologi e dei fedeli del Verbo che ci rimandano al libero arbitrio quale ragione ultima e nostra colpa dell'uscita a testa bassa dal Paradiso Terrestre degli avi.
    E, come se non bastassero gli assassini seriali delle maledette banlieues dove la polizia teme di mettere mano e piede se non ad omicidi avvenuti e corpi ancora caldi sul terreno, ecco il machete delle mattanze tribali apparire d'incanto nelle cronache dalla Brianza, dove giovani imbecilli radicalizzati a causa delle troppe didattiche a distanza e l'impossibilità a dare sfogo alcolico serale nelle movide si danno appuntamenti guerreschi via web nel tal posto dove si menano e si accoltellano di santa ragione.
    E' 'il ritorno del guerriero', così come dicevamo anni fa del 'cretino' la cui madre è sempre incinta, ma qui la cosa si fa preoccupante perché suggerisce che le compressioni sociali a scopi sanitari e le consegne agli odiati domiciliari risveglino ataviche pulsioni di mattanze tipo 'hutu e tutsi' nel cuore delle città italiane ed europee - e Giuliano l'Apostata imputerebbe ad Allah perfino questo genere di riemersioni dal cuore di tenebra degli scimmioni che siamo stati e fatichiamo a dimenticare.
    Maxi rissa tra ragazzi con machete in Brianza - Ultima Ora
    ANSA.IT
    Maxi rissa tra ragazzi con machete in Brianza - Ultima Ora
    Maxi rissa tra ragazzi con machete in Brianza - Ultima Ora
    Svezia, otto persone ferite a colpi d'arma bianca in una cittadina del Sud. Ferito e fermato un 20enne
    REPUBBLICA.IT
    Svezia, otto persone ferite a colpi d'arma bianca in una cittadina del Sud. Ferito e fermato un 20enne
    Svezia, otto persone ferite a colpi d'arma bianca in una cittadina del Sud. Ferito e fermato un 20enne

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Nebbieedintorni/trackback.php?msg=15387122

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
prolocoserdiana
prolocoserdiana il 04/03/21 alle 10:31 via WEB
Buongiorno. Leggo con la tanta rabbbia che mi rode questo inasprirsi di avvenimenti che, oramai, vedono coivolte le nuove generazioni e non. Fine del dialogo, fine della civiltà. Ci si scanna per qualsiasi motivo, futile o meno che sia, le lame ben luccicanti degli Dei che non avrebbero più ragione di dimorare nell'Olimpo, si abbattono indiscrinatamente su tutto e su tutti. Noi? Come e più di sempre, come ho ribadito nel mio ultimo post, osserviamo nella più totale indifferenza i tanti scempi che nuove leggi al passo con le nuove società e culture potrebbero quantomeno essere un deterrente...Serena giornata, by sal
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.