Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

nanerottolifedechiaramartellodgl13ing.lisenaghenscia61greggiomassimomilinidinosumma2201Mimmina2000abc234ABC234luciopegoraroonivodQuartoProvvisoriodomenico5826projectecnologie2010
 

Ultimi commenti

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Vince lo zio.Il (meraviglioso) gioco ... »

Santa Madre Scienzah.

Post n°1916 pubblicato il 17 Gennaio 2022 da fedechiara
 

I paragoni a campate lunghe sulla Storia sono indubbiamente difficili da sostenere. Tuttavia voglio provarci e mi provo a paragonare l'attuale stato sociale di 'emarginato' dalla comunità scientifica di Montagnier, lo scienziato che isolò il virus dell'Hiv, con lo stato di emarginazione sociale di Galileo de Galilei. Non alzate subito gli scudi e i peana di guerra, per favore, lasciatemi argomentare, ché anche agli ambasciatori dei paesi che avevano dichiarato loro guerra Atene riconosceva il diritto di intervenire in pubblico parlamento.
Lo stato delle cose, innanzitutto. Galileo visse in un momento storico dove la narrazione dominante e imperiosa (e terrorizzante i dissidenti) era quella di Santa Romana Chiesa che lo emarginò, dopo averlo costretto all'abiura sulla questione del Sole che girava intorno alla Terra (secondo Verbo biblico). Costrizione tribunalizia ad abiurare la sua tesi arditissima e di difficile dimostrazione pena la scomunica e, forse, la tortura, non so, farò un ricerca specifica in proposito e vi dirò.
Uno strapotere ecclesiastico su ogni cosa dello scibile degl'universi conosciuti che oggi compariamo con quello della Scienzah. Con la acca, per dire di una sua istituzionalizzazione e assunzione di un potere di informazione e di affermazione scientificah che vien facile paragonare con quella di Santa Madre Chiesa degli anni presi in esame.
E che la mitica 'comunità scientifica', con i suoi baroni e i leader indiscussi, sia capace, a suo volta, di ottusa repressione e di umiliazione di personalità scientifiche eretiche, ma, qualche anno o decennio più tardi, emerse come rivoluzionarie e che avevano detto il vero e scoperto equazioni risolutive di problemi fin lì irrisolvibili ce lo raccontano i casi di Boltzmann e della sua straordinaria equazione sull'entropia in costante aumento negli universi e quello del genio matematico Srinivasa Ramanujan https://www.wired.it/.../10/matematico-snirivasa-ramanujan/ osteggiato nelle sue formidabili intuizioni matematiche di autodidatta perché alieno al metodo delle 'dimostrazioni' che si richiedeva nel consesso scientifico di Cambridge.
E' ben vero che i tribunali di quella meritoria comunità scientifica sono altra cosa da quelli dell'ottusa servitù biblica dei tribunali ecclesiastici del '600 e non comportano abiure e torture, bensì richiedono faticose 'dimostrazioni' e tuttavia il caso di Montagnier, passato dal Nobel per la sue scoperte sul virus dell'hiv al 'codardo oltraggio' di oggi dei pro vax combattenti ci dice che l'umanità ha percorsi di infamia tuttora vigenti e operanti nei modi clamorosi che si leggono sui socials – e l'avanzare dubbi e l'opporsi al Verbo vaccinale dominante è subito stigmatizzato come 'follie fantascientifiche', come viene riportato sul link del Corriere.it succitato.
E non mi avventuro ad entrare nel merito delle tesi di Montagnier e nelle ragioni della sua militanza libertaria e anti greenpass perché trovate tutto quanto vi serve a schierarvi a favore o contro negli annali giornalistici e 'socials' di questo biennio di infamia e isteria di guerra vaccinale che abbiamo alle spalle.
A me preme sottolineare l'aspetto filosofico e politico della trista vicenda e il permanere ottuso di logiche di fazione e le voglie di censura tornate in auge insieme al coro immenso delle contumelie pubbliche e lo stigma sociale di 'nemico pubblico' di chiunque si sia rifiutato di schierarsi a favore dei vaccini e dirsi succube di una emergenza sanitaria, ma più politica.
Ai posteri l'ardua sentenza, ammesso e non concesso che i posteri siano migliori di noi.
Biografia sintetica di Srinivasa Ramanujan - Mathone
WIRED.IT
La vera storia del matematico indiano Srinivasa Ramanujan

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Nebbieedintorni/trackback.php?msg=16098940

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento