Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiaradalemmo.fabrizioQuartoProvvisoriocassetta2maresogno67azzurro781Paul12dglNemesys4m12ps12misteropaganoArianna1921Chevalier54_ZArtalekneveleggiadra0
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 25/11/2023

Di quale film parliamo?

Post n°2893 pubblicato il 25 Novembre 2023 da fedechiara
 

Non è come sembra. 25/11/2020
C'è una frase che rimbalza su molti film e 'serial' televisivi come una chiave di volta delle trame o momento topico di un colpo di scena che rovescia le attese di un finale fin lì scontato: 'Non è come sembra.'
Una frase che un po' irrita perché ci contesta la sicurezza di una visione chiara che possiamo indicare a tutti con baldanzosa sicurezza psichica: un paesaggio, un colore, un animale al pascolo, ma ecco il professore di arte che ci spiazza e pontifica:
'Ma non tutte le “luci bianche” hanno lo stesso spettro. Questo significa che la luce riflessa non dipende solo dalla composizione molecolare della superficie, che determina quali onde riflettere, ma soprattutto dallo spettro della luce che illumina l’oggetto.'
E, per tornare alle trame dei film e dei serial: il colpo di scena tira in ballo l'insospettabile maggiordomo celato nell'ombra o una femme fatale del topico 'cherchez la femme'.
Così che, perfino quando sorprendiamo nostra moglie ignuda e affannata nel letto nuziale e l'amante palestrato sopra di lei che la sfianca, finiamo per credere al suo pietoso fiato che ci suggerisce: 'Non è come sembra, caro.'
Il fatto è che questa storia che le cose non sono mai come sembrano ha robusti addentellati filosofici che abbiamo studiato a scuola (realtà ed apparenza – e la Verità sempre irraggiungibile) e forse è per questa ragione che ci proiettiamo un film diverso nel caso citato della moglie fedifraga e le forniamo le necessarie attenuanti e, nel tempo, poi, tutto ci appare sfilaccio di sogno fino al giorno in cui finiamo per chiederci : 'Dove sono?' e, al figlio, 'Chi sei?' e chi s'è visto s'è visto e l'Alzeheimer ci inghiotte nel suo gioco di luci ed ombre spettrali.
Ma già con questo scorcio di anno bisesto che ci prepara il suo 'grande finale' e consegna in corsa il testimone nefasto al figlio 21enne che promette uguali sfracelli pandemici e catastrofici (con Biden alla presidenza degli States, aiuto!) ci pare che tutto 'non sia come sembra' – e Conte è forse un vero statista, chissà, un vero 'avvocato del popolo', come si fregiava qualche tempo fa, e questo che abbiamo è il migliore dei governi possibili che, con Speranza, ci traghetterà sulle rive della ritrovata salute pubblica e 'torneremo ancora a cantare' e la generosa Europa, vedrete, ci darà 209 miliardi per risorgere.
Di che film stavamo parlando?
  • Nessuna descrizione della foto disponibile.

 
 
 

Pencolanti sui picciuoli.

Post n°2892 pubblicato il 25 Novembre 2023 da fedechiara
 

Dio ci scampi. - S.p.q.r. Sono pencolanti sui picciuoli questi renziani. - 25/11/2016
Il 4 di dicembre non ci giocheremo i destini dell'umanità bensì di un pugno di parvenus della politica – imbonitori da tre palle un soldo che hanno illuso una discreta fetta di italiani di tutto cambiare per non cambiar nulla. E davvero, rivedendo nei trailers dei telegiornali degli ultimi due anni quelle facce da leopoldini allo sbaraglio che recitavano le veline renziane con l'aria dei secchioni d'antan che mandavano a memoria le poesie della vispa Teresa ci vien da sorridere al pensiero di quanto poco basti agli esseri umani per nutrire le illusioni del 'nuovo che avanza' e oggi già 'lungamente ci dice addio' - come le foglie ormai gialle che il vento distacca una a una e ci racconta della prossima primavera che chiuderà l'inverno del nostro scontento.
E un'altra stagione delle nostre vite avrà inizio e, forse, ci chiederemo fra qualche anno, inseguendo un pensiero marginale: 'Ma quel Renzi fiorentino e la sua amica Leopolda chissà dove sono andati a finire.'
O forse no. Forse toccherà armarci della stessa pazienza che abbiamo coltivato nei tre lustri del fescennino berlusconiano e magari 'morire renziani'. Dio ci scampi.
Nessuna descrizione della foto disponibile.

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963