N-Eurovisioni

Visioni del mondo con tutti, o quasi, i neuroni collegati.

 

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

PROSSIMAMENTE IN USCITA

 

 

WINTER IN AMERICA.

 

PERCHE' ACCADONO LE COSE.

 

UNA STRANA LISTA - 2

 

LA SALVEZZA VIENE DALL'ACQUA.

 

IL MISTERO DELLA PERDONANZA.

 

ASIMOV, I GIAPPONESI E LA DARPA.

 

FACEBOOK

 
 

LINKS DA TENERE SEMPRE A PORTATA DI MANO

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

governo.it/Governo/Costituzione/CostituzioneRepubblicaItaliana.pdf


Organismo Internazionale di Sorveglianza sulle Libertà

www.freedomhouse.org

 

Organismo Internazionale di sorveglianza sulla corruzione

www.transparency.org

 

ISTAT

www.istat.it

 

ONU

www.onuitalia.it

 

UNIONE EUROPEA

europa.eu/index_it.htm

 

FONDAZIONE LIBERA

www.libera.it

 

 

 

« Quel pasticciaccio brutt...Strange World, Strange Times - 1 »

Il Pifferaio Magico

Post n°65 pubblicato il 28 Novembre 2015 da Herebus

 

A volte si dice che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire o che la verità ci sta talmente sotto il naso che, con tutte le nostre forze, ci ostiniamo a non vederla. Mai nella Storia Umana questi enunciati sono stai così veri come nel caso degli avvenimenti che ci stanno capitando dalla fine della Guerra Fredda ed in special modo con quello che sta accadendo in Francia ed in Siria. Quella che stiamo vivendo è, esattamente come dice Papa Francesco, la Terza Guerra Mondiale che è scoppiata il 7 Ottobre 2001 con l'inutile invasione dell'Afghanistan da parte degli USA di George W. Bush. Essa è poi proseguita in Iraq e in tutto il mondo dovunque gli interessi del Governo Federale fossero messi in discussione. Il passo successivo furono l'invenzione del Terrorismo Permanente, una contraddizione in termini, e la promulgazione dell'osceno Patriot Act. Dalla caduta dell'Unione Sovietica infatti lo strapotere degli USA non era più giustificato dalla presenza di un nemico temibile come l'URSS e la loro politica di potenza e imperialista rischiava di venire scoperta e diventare chiara a tutti se non si fosse trovato subito un nuovo nemico che potesse giustificare nuove guerre locali, spese militari pazzesche, calpestamento dei Diritti Umani e delle Libertà Costituzionali in nome di una vaga e oscura idea di sicurezza che viene tirata in ballo ogni volta che si devono commettere crimini come tenere in galera la gente senza processo, (Guantanamo Bay), oppure torturare le persone per sadismo perchè è provato che la tortura non fa uscire la verità, (Kubark Hand Book), oppure rivolgere verso i propri cittadini i peggiori mezzi di coercizione occulta che la mente e la tecnologia umane mettono a disposizione, (MK-Ultra, HAARP). Dunque bisognava che qualcuno sostituisse i Sovietici e poiché in giro non c'era nessuno in grado di farlo ecco che i Bush si inventano Al Qaeda, che guarda caso è fondata dal figlio di amici di famiglia, i Bin Laden, che hanno sempre condotto ottimi affari con i Bush petrolieri. Ora bisogna che prestiate attenzione ai fatti ed ai ragionamenti che seguiranno perchè è molto importante che non vi sfugga niente.

Quando oramai apparve chiaro a tutti che l'Afghanistan era un Paese di pastori e pecorai invasati dalla Legge Coranica e nient'altro, fu necessario inventarsi un altro nemico universale che, perlomeno, riuscisse a mantenere una credibilità per il tempo che serviva. Il figlio degli amici di famiglia dei Bush, Osama Bin Laden, stranamente nel giro di pochissimo tempo riesce a mettere su un'Organizzazione Terroristica, Al Qaeda (La Rete in italiano) che manco la SPECTRE di James Bond. Le attività terroristiche, le relazioni con i Bush e molto altro di "stonato" alla fine cominciano a puzzare talmente tanto di bruciato che l'esistenza in vita di Osama e della sua Rete diventano un problema ingestibile anche per i più navigati membri della CIA e del Dipartimento di Stato. E così il 2 Maggio 2011, in località Abbottabad, in Pakistan due squadre di Navy Seals uccidono lo Sceicco del Terrore che, sempre secondo le fonti ufficiali, viene portato cadavere sulla Carl Wilson e poi sepolto in mare. Senza entrare troppo in particolari i dubbi sula veridicità della versione ufficiale americana sono tali e tanti che non basterebbe un Volume dell'Encyclopaedia Britannica per contenerli tutti, tant'è che in molti oggi dubitano sia che il raid sia avvenuto così come lo hanno raccontato gli USA, sia addirittura, che Osama sia morto davvero.

Nel frattempo nasce e cresce l'ISIS o IS che comincia a far paura in concomitanza con il declino di Al Qaeda e che ha la caratteristica di essere un movimento terrorista "globale" ossia il suo terreno, i confini dello Stato Islamico che professa di essere, sono ovunque esso riesca a stabilire il suo potere. Questa caratteristica non è da poco visto che consente a chi lo guida veramente di spostarlo ovunque serva ed usarlo come scusa per far piazza pulita di nemici ed oppositori o per destabilizzare un Paese non malleabile con la scusa della Sicurezza Nazionale. Oltretutto grazie proprio a quella stessa Francia che adesso si lecca le ferite uno degli Stati chiave del Nord Africa per mantenere lo statu quo e per permettere all'Europa di tenere sotto controllo emigrazione e terrorismo è saltato per aria : la Libia di Muhammar Gheddafi.

Ora noi non rimpiangiamo di certo quel pallone gonfiato di Gheddafi, i suoi crimini, le sue buffonate assecondate dall'amico Silvio durante la sua ultima visita a Roma ma certo bisogna riconoscere che grazie a lui l'Italia era sempre riuscita, fin dai tempi di Andreotti Ministro degli Esteri, a mantenere saldi i suoi interessi petroliferi e a contenere l'immigrazione irregolare e le bande di terroristi in area nord-sahariana. Ma la Francia ha deciso che al posto dell'ENI ci dovesse stare la TOTAL ed ecco fatta la frittata, tolto il coperchio al vaso di Pandora. Come se non bastasse Parigi, che ha sempre percepito Assad come un intralcio ai suoi interessi in quell'area, ha cominciato e continuato a vendere armi agli jihadisti in funzione anti-Assad e Hollande si è fatto trascinare da Obama in un'ambigua politica di non intervento diretto ma di destabilizzazione estrema di quell'area. Ma c'è un altro fatto che dobbiamo considerare, ossia che la stessa Super Rete di "Anonymous" ha hackerato, oscurato e studiato la presenza in internet dell'ISIS ed ha scoperto, tra le altre cose, che il famigerato "Califfo Nero", Abu Akr al Baghdadi, il cui nome vero è Ibrahim Awad Ibrahim al-Badri, nato in Iraq nel 1973, scompare dalla faccia della Terra nel 2004 non appena atterrato all'Aereoporto Internazionale di San Francisco, quando in realtà era poco più di un Signor Nessuno. Contemporaneamente però compare un suo fac-simile, che assume il suo nome ma che in realtà si chiama Shimon Elliott o Sham'oun Ayloot, che è un cittadino israeliano e, guarda, guarda anche un funzionario del Mossad ! Shimon Elliott entra in Al Qaeda, diventa amico di Al Zawahiri, scala Al Qaeda e poi, dopo averne creato una "branch" in Iraq da vita all'ISIS cambiandosi il nome in Abu Duua ad Abu Bakr al Baghdadi al Quraishi .

Se questo ancora non bastasse a capire chi c'è dietro tutto questo orrore e dolore vi do un po' di date di avvenimenti poco conosciuti e più famosi con il loro valore e significato cabalistico :

  • Le Torri Gemelle ed il complesso del WTC furono acquistate da Mr. Silverstein, un magnate ebreo americano, 43 giorni prima della loro distruzione l'11 Settembre 2001 e assicurate appositamente contro "attacchi terroristici provenienti dal cielo";

        43=4+3=7 : "Atto Perfetto"

  • non è mai stata fornita una prova credibile dello schianto del terzo aereo sul Pentagono, ricordiamo che in un video di sorveglianza si vede l'esplosione ma non il Boeing;

  • non è mai stata fornita una prova credibile di che fine ha fatto il quarto aereo, quello che sarebbe precipitato in un bosco;

  • A Dicembre 2014, pochi giorni prima del tragico attentato compiuto il 7 Gennaio 2015, il Barone Edouarde de Rotschild acquista Charlie Hebdo;

        7.01.2015=16=7 : "Atto Perfetto"

  • il giorno della parata multinazionale di solidarietà a Parigi, in prima fila c'è un simpatico vecchietto con barba e capelli bianchi che ostenta il segno massonico davanti a se e a tutti, tanto per far capire chi comanda.

Come se tutto questo non fosse ancora sufficiente i fatti accaduti nel corso di questo 2015 erano stati annunciati e descritti, con tanto di date, nella copertina del numero di Gennaio 2015 del settimanale "The Economist" allora guidato dal membro del Bilderberg Group John Micklethwait , che attualmente ha come maggiore azionista la Exor, cassaforte degli Agnelli, che ha comprato dal Gruppo Pearson, di proprietà dei de Rotschild 405 milioni di € di azioni, portando la sua quota dal 4,7% al 43,4%. Curiosamente il valore cabalistico di 4,7 e 43,4 da sempre 11="Atto Giusto". Comunque a Gennaio '15 The Economist era dei de Rotschild, dei Cadbury, e degli Schroder. In questa particolarissima copertina si vedono da sinistra verso destra i seguenti personaggi : Il Pifferaio Magico, il pesciolino Nemo, Vladimir Putin, Angela Merkel, Obama con alle spalle le testoline di Hollande e Renzi, il Premier cinese, il Signor Tata che si mangia la Land Rover, e James Cameron. In basso a destra compare, vicino ad un quadro del Louvre, Alice nel Paese delle Meraviglie che guarda lo Stregatto appollaiato su un ramo dietro Obama. Davanti ad Alice ci sono due frecce piantate per terra, due colpi a segno, che recano sulla coda le cifre 11.5 e 11.3. In seconda fila altri personaggi tra cui, riconoscibili Benazir Buttho, Napoleone I, Winston Churchill e un uomo che indossa un casco per la realtà virtuale. Sullo sfondo un fungo atomico, un immagine di un guerrigliero dell'ISIS col Kalashnikov, un'astronave, un drone fac-totum di E-bay e il mondo dilaniato da due personalità.

In questa copertina, amici miei, c'è la prova che gli avvenimenti più terribili di questo 2015, avvenuti o ancora da avvenire, erano già stati previsti e programmati. Cominciamo dall'inizio :

  • Il Pifferaio Magico, colui che tutto muove e decide e che sta in alto a sinistra perchè tutto il mondo gli va dietro ha la faccia coperta e non si sa chi sia;

  • il Pesciolino Nemo, che sta dietro il Pifferaio e che quindi ne è magari il "mentore" ha la capacità, in natura, di potersi nascondere tranquillamente all'interno di una pianta velenosissima per qualunque altro essere vivente, uomo compreso : chi sta dietro a tirare le fila sarà, quindi, una entità apparentemente innocua ma capace di celarsi nei luoghi e nelle sedi più impensabili;

  • la lunga pletora di uomini di stato in prima fila indica il fatto che costoro stiano tutti facendo quel che gli dice il Pifferaio Magico; da notare ci sono Angela Merkel e Barak Obama : la prima si esibisce nel segno massonico il che vuol dire, probabilmente, che la Germania ha definitivamente piegato la testa al potere dei Satanisti Massoni, il secondo ha uno sguardo sardonico simile a quello dello Stregatto appollaiato dietro di lui e le testoline di Hollande e Renzi che gli fanno capolino dalle spalle e Hollande è stato già colpito dall'ISIS. Il prossimo sarà Renzi ?

  • Alice nel Paese delle Meraviglie, che è a Parigi, rappresenta nella simbologia della Programmazione MK-Ultra il Controllo Mentale, ella guarda negli occhi lo Stregatto appollaiato dietro Obama che, nella stessa simbologia, è un agente esecutore, quindi Alice ordina e lo Stregatto esegue, (ricordate "The Manchurian Candidate" ?).

  • Davanti ad Alice ci sono due "vulnus" due frecce conficcate per terra con dei numeri particolari sulla coda : rispettivamente "11.5" e "11.3"; ora non bisogna essere dei campioni della Settimana Enigmistica per capire che 11.511.3 sono la trasposizione della data 13.11.'15, data nella quale si sono abbattuti su Parigi altri due duri colpi, al Bataclan e in giro per la Città; in realtà si è scoperto che insieme al Bataclan ci doveva essere anche un attacco alla Defense, sventato quasi per caso dalla Polizia francese.

  • Tra i personaggini davanti alla prima linea di VIPs c'è un nerboruto Panda Cinese che nasconde un calendario con la scritta "PANIC" ed un bimbo che mangia degli spaghetti da una ciotola, il che dovrebbe significare, probabilmente, che i cinesi tentano di nascondere al mondo che i contraccolpi della frenata economica di quest'anno sono stati, sono e saranno peggiori di quello che hanno lasciato trapelare.

  • C'è anche un piccolo lottatore di Sumo giapponese che, alla chetichella, tenta di portarsi via una grossa pila, segno che i Giapponesi continuano a coprire i veri effetti di Fukushima e che, con i giornali imbavagliati da una legge ad hoc, continuano a procedere con nuove centrali nucleari e a deportare gli ex abitanti di Fukushima nelle zone contaminate per sostenere la folle tesi che "non c'è pericolo reale", neanche i Sovietici ebbero il coraggio di osare tanto a Chernobyl.

  • Ci sono poi tutta una serie di personaggi che non si riescono a decifrare oppure, come nel caso di Winston Churchill, dei quali non si riesce a capire il significato nel contesto, almeno per il momento.

Come avete potuto constatare con i vostri occhi quel che ci è accaduto, di male, era già scritto e programmato e la spocchia di questa gente è talmente forte che si beano di mettercene il programma sotto il naso, certi che nessuno sarà mai in grado di fargli nulla.

Concludo con due considerazioni : la prima è che da questo apocalittico quadro manca un personaggio che fa più paura per la sua mancanza che per la sua presenza : Papa Francesco.

La seconda è che se l'obiettivo della Prima Guerra Mondiale era la caduta degli Imperi Centrali, quello della Seconda l'abbattimento degli Stati Nazionali e quello della Terza la cancellazione delle Libertà personali e costituzionali allora la Terza Guerra Mondiale, cominciata da G.W. Bush nel 2001, sta arrivando ai suoi atti decisivi : in nome di un vago concetto di sicurezza saremo tutti più controllati nelle comunicazioni, negli spostamenti, nei conti bancari, nello stile di vita e si sta realizzando il rovesciamento dello Stato di Diritto, dove è consentito tutto quanto non sia espressamente negato, per arrivare ad uno strisciante Stato di Polizia dove sarà proibito tutto quanto non espressamente consentito o concesso. E chissà se allora i Padroni si faranno vedere, o magari si nasconderanno dietro una metaforica OCP Corporation1.

1OCP : Omni Consumer Products era l'onnipotente Corporation che comandava in America nella saga di Robocop.

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Neurovisioni/trackback.php?msg=13317487

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: Herebus
Data di creazione: 13/06/2013
 

 

"MORTE DI UN BRAVO RAGAZZO. L'INCREDIBILE STORIA DI MARIO BIONDO."

La Repubblica - Palermo, 13 Novembre 2018


La morte di Biondo un giallo lungo cinque anni na «storia incredibile» di misteri e di archiviazioni, indagata in un libro-dossier che prova a ricostruire, tra memorie private, perizie mediche e documenti d'archivio, il caso di Mario Biondo, il cameramen palermitano trovato morto cinque anni fa a Madrid. È una favola nera raccontata con la precisione di un cronista, il libro di Paolo Gentili, "Morte di un bravo ragazzo" (Sovera Edizioni): un contributo a una verità mancata a cui l'autore, con il contributo della madre della vittima, Santina Biondo, tenta di avvicinarsi, ricostruendo la vita privata del giovane con la moglie giornalista Raquel, più volte interrogata sui fatti, e le incongruenze di quattro armi di indagini, tra sms e dati estratti dal computer del giovane, poi compendiate in un atto scritto dai magistrati inquirenti, dove la vicenda Biondo resta ancora una storia irrisolta. Serve, allora, alla memoria capace di farsi domanda, anche la più semplice operazione letteraria su un giallo di cronaca. Perché di morte di può morire due volte, la seconda è quando si viene dimenticati.


 

 

OMNIA VINCIT VERITAS

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

unblogpercasoiltuocognatino1vita.perezilromantico.mRosecestlaviemaurizio.3lennon927I.am.LaylaTerzo_Blog.Giusazaryelanastasia_55Unfogettableemozionami1960ektordobahiamoon_I
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

WORLD PERCEPTION OF CORRUPTION INDEX 2018

    TOP FIVE

1. New Zealand

2. Denmark

3. Finland

4. Norway

5.Switzerland

ITALY

54° posto con:

Mauritius/Slovakia

Preceduta da :

Namibia

 

 

 

ULTIMO LIBRO PUBBLICATO DA PAOLO GENTILI

SOL INVICTUS : Una nuova alba.

 

Pensiamo veramente che ciò che finora abbiamo dato per scontato sia la realtà ? Siamo pronti a scommettere che la Storia che stiamo vivendo sia proprio quello che Dio abbia pensato e desiderato per noi ? L'Uomo moderno è così sicuro di se e del suo potere tecnologico da non riuscire a vedere la verità che gli sta davanti, dietro lo schermo del suo egoismo. Questo romanzo è il primo di una trilogia. Correndo lungo le tortuose strade della Storia dell'Uomo, prende spunto dalle Profezie sugli Ultimi Tempi, proprie di tutte le grandi Religioni della Terra e ci porta d'un balzo a vivere in prima persona il disegno che Dio ha pensato duemila anni fa, per mostrare all'Uomo il Suo vero volto. In una narrazione avvincente e ricca di colpi di scena, che nel primo volume prende le mosse dal 1976, scopriremo come l'Uomo da secoli si sia attrezzato per ostacolare il disegno divino. Ai nostri giorni utilizza l'Associazione maggiormente ramificata, pericolosa e segreta, nata nel cuore della più potente Nazione della Terra, con tentacoli nel nostro Paese ed in altre nazioni occidentali.

 

www.soveraedizioni.it

www.ibs.it


 

HANNO DETTO DI : "SOL INVICTUS : UNA NUOVA ALBA"

" Sol Invictus è un romanzo colto e ben scritto che ripropone tematiche non certo inedite ma comunque stimolanti per chi ama i thriller fantapolitici venati di misticismo millenaristico. "


" Nel tempo dell'inganno chi dice la verità è un rivoluzionario. " Questo il leit motiv del libro, mutuato dal pensiero di George Orwell in 1984. Un testo che posso considerare un saggio camuffato da romanzo.

 

Da Roma a Yale nel Connecticut, dagli archivi segreti del Vaticano alle stanze asettiche della Cia, dalla Buenos Aires della "sporca guerra" dei desaparecidos alla quiete irreale di Salò sul Garda e di Sherbrook nel Quebec, dalle birrerie di Monaco di Baviera ai monasteri benedettini di Subiaco a Roma. Attraverso i dialoghi incalzanti fra chi complotta per imporre sull'intera umanità il dominio satanico della Confraternita della Morte (che ha come motto "Guerra, Sangue e Miseria") e chi invece, nel nome dell'umanesimo di matrice cristiana, tenta di opporsi a questa infernale macchinazione, si snoda l'ingranaggio narrativo costruito da Paolo Gentili, che, mediante una prosa di forte impatto giornalistico, tesse la sua ragnatela di cospirazioni ad alto livello.