**TEST**
Creato da partenopeAA il 09/06/2005

Partenope

.

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: partenopeAA
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 42
Prov: FI
 

TAG

 

FACEBOOK

 
 

 

 

« Addio a Bruno Lauzi »

Saudade canaria

Post n°61 pubblicato il 26 Ottobre 2006 da partenopeAA
 
Foto di partenopeAA

Ci sono viaggi che più degli altri segnano il nostro cammino. Incontri, paesaggi, persone, storie che vissute in un determinato momento della nostra vita assumono un significato particolare, un valore differente…e forse è l’assenza di superficialità, la voglia di rilassarsi mista a quella di scoprire una terra vergine e di farsi “indigeno” con gli “indigeni” a dare a questa vacanza un ricordo inestimabile. Non credete che sia andata in Australia o in qualche villaggio sperduto della Polinesia (ma ce ne saranno ancora?!), la meta del viaggio di nozze è stata Fuerteventura, un’isola che mantiene ancora intatto il suo lato selvaggio, ci sono zone nelle quali si può accedere solo a piedi e con un paio di gambe agili ed elastiche.
Mi è sembrato di sentire la canzone di Rino Gaetano “ma il cielo è sempre più blu”, mai visto di un colore simile eppure io non provengo certamente dalla nebbia. Il vento, elemento caratterizzante del clima locale, riesce a mitigare i 30 e più gradi e così il sole ti riscalda senza disagio. Le dune di Corralejo: ritrovarsi nel deserto senza accorgersene e rimanere estasiati davanti allo spettacolare scenario delle maree nella spiaggia di Sotavento. L’incontro con Abibi, un mauritanio/canario che gestisce un locale della Costa Calma e che nelle serate splendide insieme agli amici conosciuti sull’isola ci ha raccontato della sua vita con l’esperienza di chi tene ‘o mare (Pino Daniele docet). Forse è per questo e per molto altro ancora che al ritorno da questo viaggio mi sento come i personaggi di una nota pubblicità delle crociere, depressa e demotivata immagine o forse sono semplicemente affetta dal mal d’Africa per questa isola che di spagnolo ha realmente ben poco.
…e allora non mi resta che concludere questo post con le note che al momento rendono meglio il mio stato interiore:

Simmo lazzari felici
gente ca nun trova cchiù pace
quanno canta se dispiace
è sempe pronta a se vutta'
pe' nun perdere l'addore.
Simmo lazzari felici
male 'e rine ma nun se dice
musicante senza permesso'e ce guarda'
e cu 'e spalle sotto 'e casce
nun se sente cchiù l'addore'e mare
c'o volto santo 'mpietto
e 'a guerra dint'e mmane
sapenno ca è fernuto.
Si haje asci' po' fatte 'acroce
cammenanno nun po' fa' pace
aiza 'a capa e so' tutte'nciuce
ca nun se ponno acchiappa'
e c'a faccia già scippata
'a chesta musica ca èmariola
pe' dinto 'e carusielle
s'arrobba 'a vita e sona
sapenno ca è fernuta.
E intanto passa 'stu noveciento
passammo nuje s'acconcia'o tiempo
si arape 'o stipo saje addo'staje
e nun te scuorde maje.
E intanto passa 'stu noveciento
cammisa 'a fora 'ncuorpo t'ossiente
e rieste all'erta tutt'a nuttata
penzanno addo' si' stato
penzanno addo' si' stato.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

partenopeAADiamond_Davesols.kjaerviacon.mecmwlupusglicine_11ImperatoreCesarejoseph69.gdilona.tsa.santanocitasusydimos1s1s1s1s1ssidopaulgaetanosalvatiunamamma1
 
Citazioni nei Blog Amici: 10