Creato da bastianecontrario il 10/06/2009
Irriverente blog dedicato agli Sciolzesi che pensano e credono di meritarsi di più - facebook: Bastian Contrario

Questo blog non rappresenta un testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/08/2001.Immagini,testi,audio,video inseriti sono pubblicati senza alcun fine di lucro.Qualora la loro pubblicazione violi i diritti di autore,vogliate comunicarmelo per una pronta rimozione.

 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Ultime visite al Blog

giufran63giuliocamesv46dsle03elio.bove_2006cars56vid.dapalma99plubopoRendezVous_Rendyio.nicole15bastianecontrariokc84ArcanaFiliaLunam
 

Tag

 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« anno nuovo vecchie negligenzeHomo Sapiens (1 parte) »

Anche Sciolze ha il suo Schettino

Post n°162 pubblicato il 14 Gennaio 2013 da bastianecontrario

 

Anche Sciolze ha il suo Schettino, eh già, non ce lo saremmo mai immaginato eppure c'è!

Per la verità il locale Schettino è il vicecomandante, ma non cambia poi piu di tanto il quadro.

Il nostro Schettino ha un nome: prof. Manfredotti, vicesindaco del nostro bel paesello e la sua nave si è incagliata sul “ regolamento comunale per la disciplina della localizzazione degli impianti radioelettrici” tradotto: siti per la posizione di ulteriori tralicci per i ripetitori dei telefonini.

Ricorderete tutti le battaglie fatte a suo tempo contro l'installazione del famoso palo Vodafone.

Battaglie fatte con un preciso scopo: diventare lo Zorro sciolzese, il difensore dei diritti, il paladino della trasparenza e della salute pubblica per crearsi un bacino di voti ed entrare nell' Amministrazione Comunale.

Tanto per rinfrescarci la memoria facciamo una sintetica cronistoria.

Alla notizia della richiesta, da parte di un gestore di telefonia mobile ad un privato, di installare sul proprio terreno uno di questi tralicci e in mancanza di un regolamento comunale in materia ( mai redatta dalla precedente amministrazione Ruffino) il prof. Manfredotti scatenò la sommossa popolare in difesa della salute pubblica. Raccolta firme, creazione di un comitato anti antenna, organizzò un assemblea pubblica in materia e informò, a suo modo, la popolazione con volantini. Tutto leggittimo, per carità, coerente con una certa linea di pensiero, forse anche sollecitato dal fatto che l'installazione era di fronte alla propria abitazione.

Perchè dico a suo modo? Perchè utilizzò la sua notorietà di professore universitario per infinocchiare la gente con dichiarazioni e illazioni alquanto azzardate, specie alla luce di quanto sta succedendo oggi. Promise ( a parole ) la rimozione, attaccò l'allora Amministrazione di nascondere le cose, di poca trasparenza e di assoluto distatto dalla popolazione affermando: ” Un Sindaco deve dimostrare di saper lottare in difesa degli interessi dei cittadini”.

Fece un ricorso al TAR prontamente ritirato subito dopo la sua elezione a vicesindaco. Mandò, nell agosto 2007, una lettera a tutti i genitori per sensibilizzare l'attenzione contro l'elettrosmog derivato dagli elettrodomestici, cavi dell'alta tensione e cellulari.

Questo il comportamento precedente.

Oggi invece.....

dal verbale del Consiglio Comunale n. 37 del 18 dicembre 2012. Dopo aver discusso altri punti all ordine del giorno giunti a discutere appunto del nuovo regolamento succede che:


“ Il Consigliere Manfredotti si allontana: sono le ore 19,30.

Il Sindaco legge il deliberato chiede al consiglio di sospendere temporaneamente per permettere alla Dott.ssa Carpinello di illustrare il regolamento sono le 19,30.

Alle 19,40 il Consiglio riprende.

Il Consigliere Mossetto chiede di intervenire sul punto.

Precisa che su questo punto non si è pensato di fare una commissione regolamenti fondamentale per una questione cosi delicata. Si chiede quanti dei consiglieri di maggioranza lo abbiano letto, si è sempre parlato in campagna elettorale di trasparenza di chiarezza e su questo punto nulla è stato fatto.

Nel programma della Lista Uniti per Sciolze si parla di trasparenza, ma non c'è mai stata fino ad ora.

In passato ci sono state persone che oltre a parlare di poca trasparenza in merito al palo Vodafone avevano detto che si sarebbero incatenati che avrebbero fatto di tutto per farlo togliere e nulla è stato fatto.

Ci sono persone che sono abituate a parlare e che ora non parlano. Afferma che con questo modo di fare la maggioranza si è rimangiato tutto quello che aveva scritto in campagna elettorale.

Nel regolamento si parla di condivione con la popolazione che non c'è stata. La bozza di regolamento è arrivata in Comune, protocollata, il 19/11/2012 ma i consiglieri ne sono venuti a conoscenza solo il 13/12 con l'invio dell'ordine del giorno. Dall invio dell'ordine del giorno ad oggi sono passati solo quattro giorni e si tratta di un regolamento per nulla chiaro, per nulla semplice, molto tecnico. Si tratta di decisioni non semplici da prendere. Il consigliere trova che questo modo di agire sopratutto in questo caso così particolare sia poco condivisibile.

Il consigliere Costelli dichiare di condividere le affermazioni del Consigliere Mossetto e dichiara il suo voto contrario, prima c'era solo un punto di attrazione ora ce ne piu di uno.

Il Consigliere Borgnino ( capogruppo della lista di Ruffino n.d.r.) intende anch'egli fare una dichiarazione di voto, in parte condivide le posizioni del Consigliere in ordine sopratutto alla commissione regolamenti. A differenza del consigliere Mossetto preferisce però leggere qualcosa che ha scritto per maggiore chiarezza. Al termine consegna il foglio al Segretario affinche sia depositato agli atti.

Al termine delle dichiarazioni di voto il Sindaco chiede la sospensione del consiglio per 3 minuti.

Si procede alla votazione per la sospensione tutti favorevoli, sono le 19,50.

Alle 19,53 il consiglio riprende. Il sindaco chiede al consiglio di votare per la sospensione di questo punto visto che ci sono punti così discordanti. Chiarisce e rimarca che non ci sono vincitori e vinti, ma la volonta di approfondire l' argomento istituendo una commissione.

Si procede alla votazione per la sospensione del presente punto. Tutti favorevoli. Il consiglio comunale termina alle ore 20,00 ”. Ho riportato intergralmente il verbale a scanso di mal interpretazioni.

No, caro Sindaco un vinto c'è! E' la popolazione.

Tante belle parole e ora, zitti zitti, si scappa. Ma come? tutto sto putiferio negli anni addietro e ora si fugge con la coda fra le gambe? Quale miglior occasione, ora che si è ad amministrare di ristabilire finalmente la longevità degli anziani Sciolzesi e ristabilire la produzione locale di uova. Non solo non si è fatto nulla negli anni ma a quanto pare i punti di attrazione potrebbero essere piu d'uno. Il Sindaco precedente, si diceva, poteva fare e disfare a proprio piacere. Invece, ora, si è tentato il colpo di far passare la delibera senza neppure istituire una commisione, non solo ma nascondendo la documentazione fino all'ultimo minuto disponibile alle opposizioni.

Propongo che il presidente della commisione, ora che grazie alle opposizioni è stata ottenuta, sia il prof. Manfredotti. Ha fatto tanto per combattere questo tipo di inquinamento ora dategli l'opportunità di confrontarsi con leggi, regolamenti e quant'altro e portarlo in consiglio comunale. Ha parecchia esperienza in merito.

Estrapolo dal programma di Uniti per Sciolze alcuni punti che è bene ricordare anzi che farebbero bene a ricordarsi: informazione verso i cittadini come punto nodale dell'attività comunale, massima trasparenza amministrativa nei contatti con la popolazione. Direi che ci siamo.

Ricordo inoltre al Sindaco quanto scritto ai cittadini:”..nuovi rapporti con la popolazione, basati sulla vera trasparenza...” oppure “...un amministratore dovrebbe essere anche, diciamo, d'esempio per il cittadino”. Ci avete regalato proprio un bell'esempio.

Noto inoltre che il “pluralismo di apporti” all' interno della maggioranza sia molto poco considerato e apprezzato dal Sindaco che decide mentre gli altri alzano la manina. Qualcuno scappa mentre pochi hanno l'onestà intellettuale di contraddirlo o dissentire seppur da copogruppo.

Torni a bordo, cazzo! La famosa frase pronunciata dal comandante della capitaneria di porto al comandante Schettino ormai fuggito. Torni a bordo professore! è stato eletto e ora si deve prendere le proprie responsabilità. Schettino non ha fatto un gran bella figura.

Bastian Contrario

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Sciolzera/trackback.php?msg=11847882

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
marcobar58
marcobar58 il 07/02/13 alle 11:10 via WEB
Parlare di Manfredotti che si prende le sue responsabilità mi pare un'utopia. Qualche anno fa spaccò il paese in due per l'antenna, affermando persino che le mucche avrebbero perso il latte. Una mamma amica del Professore mi aggredì (io ero e resto favorevole all'antenna, o almeno non la ritenevo una cosa così deleteria) dicendo che volevamo friggere il cervello ai bambini della scuola elementare. E ora lo stesso Prof tace, non informa neanche i suoi amati cittadini su cosa sta succedendo. Che vergogna....
(Rispondi)
 
 
bastianecontrario
bastianecontrario il 08/02/13 alle 15:10 via WEB
Questo sarà uno dei prossimi argomenti che vale un accurato appofondimento e una divulgazione almeno pari a quella che fu fatta da parte del Vicesindaco ai tempi. Ora invece, quando si tratta questo argomento in consiglio comunale, non ha di meglio che scappare.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.