Creato da amaitti il 28/08/2011

La vita

La vita

 

 

« 3600 scienziati.Sia - Angel By The Wings . »

Erano vecchi...

Post n°699 pubblicato il 13 Aprile 2020 da amaitti
 
Tag: vecchi

“Se ne vanno.

Mesti, silenziosi, come magari è stata umile

e silenziosa la loro vita, fatta di lavoro, di sacrifici.

Se ne va una generazione, quella che ha visto la guerra,

ne ha sentito l’odore e le privazioni, tra la fuga in un rifugio

antiaereo e la bramosa ricerca di qualcosa per sfamarsi.

Se ne vanno mani indurite dai calli, visi segnati

da rughe profonde, memorie di giornate passate

sotto il sole cocente o il freddo pungente. Mani che hanno

spostato macerie, impastato... cemento, piegato ferro,

in canottiera e cappello di carta di giornale.

Se ne vanno quelli della Lambretta, della Fiat 500 o 600,

dei primi frigoriferi, della televisione in bianco e nero.

Ci lasciano, avvolti in un lenzuolo, come Cristo nel sudario,

quelli del boom economico che con il sudore hanno ricostruito

questa nostra nazione, regalandoci quel benessere

di cui abbiamo impunemente approfittato.

Se ne va l’esperienza, la comprensione, la pazienza,

la resilienza, il rispetto, pregi oramai dimenticati.

Se ne vanno senza una carezza, senza che nessuno

gli stringesse la mano, senza neanche un ultimo bacio.

Se ne vanno i nonni, memoria storica del nostro Paese,

patrimonio della intera umanità. L’Italia intera

deve dirvi GRAZIE e accompagnarvi

in quest’ultimo viaggio con 60 milioni di carezze..."

 

Fulvio Marcellitti

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Siatefelici/trackback.php?msg=14860940

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
FulvioMarce
FulvioMarce il 16/04/20 alle 22:06 via WEB
Buonasera. Sono l’autore del racconto sugli anziani “Se ne vanno” che avete pubblicato a nome del dr. Begher. Le comunico che sono in contatto con il medico le cui generalità compaiono all’inizio del racconto. Il dr. Begher era all’oscuro di tutta questa faccenda in quanto in pensione da diversi anni e privo di qualsiasi profilo social. È rimasto sconcertato che abbiano usato impropriamente le sue generalità per questa cosa e si è già rivolto alle autorità competenti inviando anche alcune email di smentita a varie testate giornalistiche. Durante la telefonata mi ha inoltre pregato, essendo privo di qualsiasi profilo social, qualora avessi rintracciato altri post a suo nome, di richiedere l’immediata cancellazione dal testo delle sue generalità.Per correttezza e completezza di informazione può inserire il mio nome e cognome. Il brano originale è visibile sul mio profilo Facebook. A nome mio e del professore la ringraziamo per la collaborazione e le auguriamo una buona serata . Fulvio Marcellitti. P.s.: sul mio profilo è visibile un articolo di smentita inviato dal professore ad un giornale di Bolzano.
 
 
amaitti
amaitti il 17/04/20 alle 13:28 via WEB
Grazie dell'informazione. Provvedo a modificare la firma. Buona vita.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Volo_di_porporaamaittiamabed_2016youngmanagerLalla3672duca_ombraLady_SeleKtaanima_on_lineditantestelleDavideplowboezio62ormaliberatheothersideofthebedgiacinto.garcea
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom