Simply Writer Blog

Metamorfosi di una farfalla - Mindfulness & Love Coaching

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: irene.74
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 47
Prov: TA
 

"Poi nasce un nuovo giorno. E il buio porta via con sé quel che non serve. Il resto spetta a noi. Che di questa metamorfosi abbiamo fatto uno stile di vita. Arabe fenici dalle mille rinascite. Questo siamo..." 

 

Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato  senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001

Alcune delle immagini inserite nel Blog sono tratte da internet, da siti che ne permettono la condivisione gratuita. Qualora ritenessi che la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, comunicacelo via e-mail e le rimuoveremo immediatamente

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

JosephSuperFreeil_tempo_che_verraFabracadabra74sasamensbQuivisunusdepopuloirene.74atlantide74tatempestadamore_1967MAGNETHIKAgigino331cassetta2lab79squitti3anmicupramarittimacolangelo55
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

« AUTOSTIMA: come accresce...Le chiacchiere che ti ra... »

Si può amare una persona sentimentalmente già impegnata?

Post n°553 pubblicato il 08 Giugno 2021 da irene.74

Se ci atteniamo all'oggettività dei fatti la risposta potrebbe essere sì. Son tantissimi infatti ad accettare di amare un partner sposato o comunque sentimentalmente già impegnato.

Potremmo tirar fuori la morale e lasciarci andare ad una serie di valutazioni che spazierebbero dal: "Come si fa? Non si ha rispetto per il partner ufficiale..." Al: "Certo, se uno non ha né dignità né coscienza..." Ma servirebbe a poco.

Utile invece è capire alcune dinamiche essenziali. La persona sentimentalmente impegnata che guarda oltre i confini della coppia è sicuramente insoddisfatta ed evidentemente poco incline al cambiamento di quelle situazioni che non lo appagano. Quando non pigramente adagiato sul disastro che ha permesso perché per certi versi gli vien pure comodo... Quindi è chiaro che nel rapporto parallelo non cerca la felicità di coppia, la possibilità di essere felice rendendo felice il partner. Quanto piuttosto quel che manca nella sua relazione ufficiale, ciò che occorre perché la sua insoddisfazione si spenga.

Nella maggior parte dei casi, la relazione ufficiale è quella di facciata. Permette di sentirsi brave persone, di essere guardate dalla gente come coniugi perfetti, genitori irreprensibili... E di sentirsi al sicuro tra le mura domestiche, dove è possibile dividere responsabilità, spese e bollette o trovare una colf gratis a km zero!? Quindi potremmo affermare che nella relazione ufficiale la persona appaga la RAGIONE. Puoi ben comprendere quanto tutto ciò sia distante anni luce dall'amore. Ma c'è anche chi riesce a vivere benissimo senza...

Cosa può dunque cercare nella relazione parallela? L'appagamento dell'ISTINTO. Il più delle volte quei matrimoni o comunque le relazioni di facciata si snodano su binari assolutamente atipici. I due partner vivono come fratello e sorella quando non si trascenda ulteriormente in un rapporto fatto di litigi, disprezzo ed offese quotidiane. Cosa mai verrà a mancare? La passione. Che, come abbiamo già detto più volte, è la cartina al tornasole della relazione. Se il matrimonio è bianco, non venite a raccontare che c'è complicità, intesa e Amore. Magari potrà esserci affetto. Come se ne può volere a un fratello o a una sorella. Ma qualcosa non torna... è evidente...

La seconda persona coinvolta nella relazione clandestina, però, essendo single non appaga da nessun'altra parte RAGIONE ed ISTINTO: quindi inevitabilmente tenderà ad aspettarsi dal rapporto di coppia tutto. Ma il partner già sentimentalmente impegnato non potrà mica appagare le sue aspettative...

Quindi, SI', si può amare una persona sentimentalmente impegnata se si riesce comunque ad essere in pace con la propria coscienza e se si accetta di essere il tassello prezioso che completa il puzzle della felicità del partner. Senza MAI e dico MAI ambire ad una relazione normale da vivere alla luce del giorno. Perchè se la persona con cui ci si relaziona avesse in mente quell'obiettivo, molto probabilmente avrebbe fatto il possibile per rendere felice ed appagante la relazione ufficiale e, qualora avesse constatato che si tratti di una mission impossible, avrebbe posto fine all'infelicità e DOPO si sarebbe guardato attorno... E' evidente che si tratti di un comportamento egoista e vile. Irrispettoso del partner ufficiale tanto quanto di quello clandestino, dei figli tanto quanto di se stesso.

Ma se si ambisce ad una relazione normale, la risposta è NO. E' un errore che può costare carissimo quello di credere al/la poveretto/a vittima sacrificale di un coniuge cattivo e crudele che lo/la maltratta, umilia e mortifica senza pietà alcuna e da cui non può scappare, poverino/a. Raccontano balle che se fossero palloni d'aria gonfiata staremmo già a ballare sulle nuvole. E recitano copioni da Oscar. Non per questo sono ECCELLENZE... Credere alla farsa equivale a votarsi al martirio.

Ne ho sentite tantissime di queste storie. E il consiglio che do alle persone che si lasciano trascinare in queste trappole pericolosissime arrivando a subire umiliazioni, a collezionare fallimenti, è piuttosto di indagare la propria matrice affettiva aiutati da un Coach Relazionale Professionista che possa aiutarli a comprendere perché permettano certe dinamiche, quali fragilità si nascondono dietro questa forme di accettazione incomprensibile (e il più delle volte scendono in campo scarsa autostima e convinzioni errate riguardo l'essere meritevoli dell'amore...)

Come in tantissime situazioni di vita, anche in questa occorre rimanere centrati sulla propria posizione. Perchè spostare il focus sull'altro può allontanare dalla corretta percezione di una realtà oggettiva che viene puntualmente distorta e camuffata. Prima di accettare una relazione con una persona sentimentalmente già impegnata, tieni a mente tutto ciò. E ricorda pure che l'amore per noi stessi è imprescindibile. Guai a calpestarlo (o a farlo calpestare...)

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/SimplyWriter/trackback.php?msg=15560743

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
JosephSuperFree
JosephSuperFree il 09/06/21 alle 11:55 via WEB
Come sempre, i tuoi scritti catturano l'interesse e, quando si comincia a leggere, si arriva sino all'ultima riga divorando le frasi. Complimenti!
 
 
irene.74
irene.74 il 09/06/21 alle 13:01 via WEB
Grazie di vero cuore. Ogni volta che si affidano i pensieri al mondo, ci si augura che arrivino a destinazione con lo stesso impeto che li ha generati. Allora sì, qualcosa di buono lo si è fatto. E il cuore è grato, inevitabilmente.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: irene.74
Data di creazione: 30/09/2013